Come eseguire il monitoraggio proattivo per CA SDM

I passaggi descritti in questo articolo sono le operazioni consigliate per le azioni di monitoraggio proattivo per CA Service Desk Manager. Se si utilizzano CA SDM 14.1 o versioni successive, lo strumento di diagnostica viene installato automaticamente con CA SDM.
casm173
I passaggi descritti in questo articolo sono le operazioni consigliate per le azioni di monitoraggio proattivo per CA Service Desk Manager.
Se si utilizzano CA SDM 14.1 o versioni successive, lo strumento di diagnostica viene installato automaticamente con CA SDM.
Pulire la directory NX_ROOT\log in modo che l'utilità diagnostica del Supporto tecnico di CA invii solo ciò che è necessario. Non conservare dump, tracce o altri file precedenti nella directory NX_ROOT/log. Non creare cartelle di backup nella directory NX_ROOT/log.
Eseguire le seguenti operazioni per monitorare i server CA SDM in modo proattivo:
    1. Installare l'utilità Microsoft PSLIST su tutti i server CA SDM.
      Quando si richiama PSLIST dall'interno di un file batch, richiamarlo nel modo seguente per assicurarsi che generi un output di CPU e memoria facile da leggere:
      'pslist -m' and 'pslist -s 2'
  1. Installare lo script di registrazione delle prestazioni dal Supporto tecnico di CA su tutti i server CA SDM e mantenerlo sempre in esecuzione.
    Per ulteriori informazioni, consultare TEC473185 per altri dettagli
  2. Utilizzando un'utilità di monitoraggio delle prestazioni monitorare i processi principali di CA SDM in tempo reale e, se possibile, anche da una prospettiva cronologica.
    1. Monitorare le metriche di conteggio di CPU, memoria e thread per i processi seguenti:
      • Domsrvr
      • Javaw
      • Pdm_proctor_nxd
      • Pdm_tomcat_nxd
      • Spel_srvr
      • Webengine
      • Boplgin.exe
      • Bpvirtdb_srvr.exe
    2. Se l'utilità di monitoraggio può impostare le previsioni sulle metriche sopra, consentire questa operazione.
      Utilizzare le metriche di previsione per impostare i livelli di soglia. Quando vengono superate le soglie, disporre di allarmi attivati, dell'invio di notifiche al personale appropriato e, se possibile, richiamare in modo dinamico uno script che esegue lo strumento di diagnostica del Supporto tecnico di CA che raccoglierà i file di registrazione delle prestazioni.
  3. Monitoraggio del servizio CA SDM su tutti i server CA SDM.
    Quando il servizio CA SDM è inattivo, richiamare in modo dinamico uno script che esegue lo strumento di diagnostica del Supporto tecnico di CA che raccoglierà i file di registrazione delle prestazioni.
  4. Impostare la registrazione delle tracce del profiler SQL sul server SQL in cui è ospitato l'MDB.
    Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Documentazione di Microsoft per SQL Server Profiler.
  5. Monitorare l'MDB per le query con esecuzione prolungata e le query che restituiscono un numero elevato di righe.
  6. Creare un file di script/batch per copiare gli
    STDLOGs
    dalla
    directory NX_ROOT\log
    in un'altra posizione e pianificare l'esecuzione del file di batch/script ogni giorno intorno alla mezzanotte.
    Verificare che lo script crei un nome univoco per gli
    STDLOGs
    copiati che contenga la data che in cui sono stati copiati. Ciò garantisce che, se si verifica un problema e il Supporto tecnico di CA richiede gli STDLOGs per un determinato periodo di tempo, è possibile fornire gli STDLOGs copiati.
    Per quanto riguarda la manutenzione di un database, gli amministratori del database seguono i propri metodi per eseguire la reindicizzazione e altre attività di manutenzione. Pertanto, quando una grande quantità di dati viene caricata nell'MDB (vale a dire, pdm_load), si consiglia di eseguire una reindicizzazione prima di caricare i dati nell'MDB. Assicurarsi che ci sia sufficiente spazio disponibile su disco per la crescita del database. Inoltre, una reindicizzazione del database può essere utile quando vengono visualizzati problemi di prestazioni SQL sul database MDB. Lo svantaggio della reindicizzazione del database è che tende a causare tabelle completamente bloccate quando viene eseguita mentre CA SDM è attivo. Pertanto, se si intende eseguire la reindicizzazione del database o altre attività di manutenzione in base a una pianificazione, è necessario arrestare il servizio CA SDM sui server CA SDM prima di eseguire queste attività.