Operazioni server supportate

Questo articolo contiene i seguenti argomenti:
casm173
Questo articolo contiene i seguenti argomenti:
Per consentire l'integrazione tra le pagine Web di CA SDM e quelle dell'utente, sono supportate le operazioni seguenti:
  • CREATE_NEW
    Fornisce un'interfaccia generica per consentire all'utente di creare una nuova riga in una determinata tabella. È necessario specificare il nome dell'oggetto e, per impostazione predefinita, viene usato un modello chiamato
    dettagli_xxx
    _edit.htmpl per l'oggetto
    xxx
    . È possibile ignorare il file .htmpl specificando la proprietà HTMPL.
    • Specificatori obbligatori:
      FACTORY=
      nome
      -
      oggetto
    • Specificatori opzionali:
      ALG_PRESET
      =preset_expression
      ALG_PRESET_REL=preset_expression
      CREATE_ALG=
      activity_log_type
      HTMPL=zdetailxxx_
      factory
      .htmplKEEP
      .attr_name=value
      PRESET=
      preset_expression
      PRESET_REL=
      preset expression
      SET
      .attr_name=value
      use_template=1 | 0 (0 corrisponde al valore predefinito)
    Per usare lo specificatore HTMPL con CREATE_NEW, il modulo a cui si fa riferimento deve avere un nome conforme alla convenzione zdetailxxx
    _factory
    .htmpl. Deve iniziare con la stringa zdetail, seguita da caratteri alfanumerici (compresa una stringa nulla), seguiti da un carattere di sottolineatura e dal nome del factory.
  • ENDSESSION o LOGOUT
    Chiude la sessione di accesso corrente. ENDSESSION è l'operazione consigliata.
  • GENERIC_LIST
    Fornisce un'interfaccia generica per consentire all'utente di visualizzare un elenco da qualsiasi tabella nel database. È necessario specificare il nome dell'oggetto e, per impostazione predefinita, viene usato un modello chiamato list_
    xxx
    .htmpl per l'oggetto
    xxx
    . È possibile ignorare il file .htmpl specificando la proprietà HTMPL.
    • Specificatori obbligatori:
      FACTORY=
      object
      -
      name
      KEEP
      .attr_name=value
  • DISPLAY_FORM
    Fornisce un'interfaccia generica per consentire all'utente di visualizzare qualsiasi modulo personalizzato.
    • Specificatori obbligatori:
      HTMPL=
      file_htmpl
    DISPLAY_FORM sostituisce JUST_GRONK_IT. Le implementazioni esistenti possono continuare a utilizzare JUST_GRONK_IT, che funziona esattamente come DISPLAY_FORM. DISPLAY_FORM è l'operazione consigliata.
  • MENU
    Mostra la pagina di menù principale, definita nel file web.cfg nelle proprietà dei menù.
    • Specificatori opzionali:
      HTMPL=
      filemenu
      filemenu
      è il nomefile del menu principale alternativo.
  • PAGE_EXTENSION
    Consente al Web master di specificare ulteriori estensioni per l'interfaccia.
    • Specificatori obbligatori:
      NAME=
      file_html
      html_file
      è uno dei nomi di file elencati nel file di configurazione UserPageExtensions.
    • Specificatori opzionali:
      REQUIRES_LOGIN=1
      Se presente, compare una pagina di accesso se l'utente non ha ancora effettuato l'accesso. Se manca o è impostato su zero, il file viene mostrato senza verificare se l'utente ha effettuato l'accesso.
  • RELOG
    Visualizza la schermata di accesso.
  • SEARCH
    Fornisce un'interfaccia generica per consentire l'esecuzione di ricerche in qualsiasi tabella del database. Questa operazione presuppone che sia stato creato un search_
    xxx
    .htmpl appropriato, dove
    xxx
    è il
    nome-oggetto
    , come definito nei file .maj nella cartella majic in bopcfg.
    Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Comandi di riferimento di CA Service Desk Manager. Per impostazione predefinita, i risultati di questa ricerca sono visualizzati in list_
    xxx
    .htmpl, tuttavia è possibile modificare questa impostazione specificando la proprietà HTMPL.
    • Specificatori obbligatori:
      FACTORY=
      object-name
      QBE.
      op
      .
      attr_name
      =
      value
    • Specificatori opzionali:
      ALG_PRESET
      =preset_expression
      ALG_PRESET_REL
      =preset_expression
      CREATE_ALG=
      activity_log_type
      HTMPL=
      list_htmpl_file
      KEEP
      .attr_name=value
  • SEC_REFRESH
    Aggiorna le informazioni sull'accesso dell'utente dal sottosistema di protezione. Agli utenti in possesso del privilegio di modifica (per il gruppo funzionale admin) viene fornito un collegamento ipertestuale per questa operazione sulla schermata del menu. Dopo aver aggiornato il privilegio di accesso di un utente usando il programma di protezione, con questa operazione è possibile aggiornare le informazioni sull'accesso (vengono aggiornate le informazioni di protezione per tutti gli utenti).
    L'aggiornamento della protezione è un processo asincrono. Una volta completato, viene visualizzato un messaggio nel file registro standard (stdlog).
  • SET_MENU
    Il comportamento di questa operazione è uguale a quello di MENU, quando MENU è usata con la variabile HTMPL. L'unica differenza è che questa operazione imposta anche il modulo menu predefinito sul modulo specificato con la proprietà HTMPL.
    • Specificatori obbligatori:
      HTMPL=
      file_htmpl
    Con questa operazione viene ignorata l'impostazione MENU nel file web.cfg finché il servizio Web non viene riavviato.
  • SHOW_DETAIL
    Fornisce un'interfaccia generica per consentire all'utente di visualizzare in sola lettura i dettagli di una riga in una determinata tabella. È necessario specificare il nome dell'ID persistente (da cui si ricava il nome dell'oggetto). Per impostazione predefinita, viene usato un modello chiamato detail_
    xxx
    _ro.htmpl per l'oggetto
    xxx
    . È possibile ignorare il file .htmpl specificando la proprietà HTMPL.
    • Specificatori obbligatori:
      PERSID=
      persistent
      -
      id
    • Specificatori opzionali:
      ALG_PRESET
      =preset_expression
      ALG_PRESET_REL
      =preset_expression
      CREATE_ALG=
      activity_log_type
      HTMPL=
      readonly_detail_htmpl_file
  • UPDATE
    Fornisce un'interfaccia generica per modificare qualsiasi tabella. È necessario passare l'ID e il nome dell'oggetto; un modulo dettagli modificabile viene visualizzato dall'utente. Per impostazione predefinita, l'utente ha accesso esclusivo al record per due minuti e, se in questo periodo vengono inviati i cambiamenti, il database viene aggiornato.
    • Specificatori obbligatori:
      PERSID=
      persistent-id
      orSET.id=
      id-of-row-to-update
      FACTORY=
      object-name
    • Specificatori opzionali:
      NEXT_PERSID=
      persistent
      -
      id
      (of record to display after successful update)KEEP
      .attr_name=value
      KEY
      .attr_name=value
      HTMPL=zdetailxxx_
      factory
      .htmpl
    Per usare lo specificatore HTMPL con UPDATE, il modulo a cui si fa riferimento deve avere un nome conforme alla convenzione zdetailxxx
    _factor
    y.htmpl. Il nome deve iniziare con la stringa “zdetail”, seguita da caratteri alfanumerici (compresa una stringa nulla), seguiti da un carattere di sottolineatura e dal nome del factory.
Per informazioni su Web.cfg, consultare la sezione Modalità di configurazione dell'interfaccia Web.
Variabili delle operazioni
Questa tabella elenca le variabili che possono essere impostate per ogni operazione nelle operazioni supportate:
Variabili
Descrizione
Team operativo
ALG_PRESET
ALG_PRESET_REL
Specifica i valori per uno o più attributi del registro attività creato come risultato della variabile CREATE_ALG. Se non si specifica CREATE_ALG, ALG_PRESET e ALG_PRESET_REL vengono ignorate.
CREATE_NEWSEARCHSHOW_DETAIL
CREATE_ALG
Specifica il tipo di registro attività da creare come effetto secondario dell'operazione. Usare le variabili ALG_PRESET o ALG_PRESET per specificare i valori per gli attributi del nuovo registro attività.
Il momento in cui viene creato il registro attività dipende dall'operazione:
CREATE_NEW
Il registro attività viene creato quando viene salvato il nuovo record. Se il nuovo record non viene salvato, non viene creato nessun registro.
SEARCH
Il registro attività viene creato quando viene selezionato un record dal modulo elenco. Se il record viene visualizzato ma non selezionato (cioè l'utente seleziona esplicitamente il comando Visualizza dal menu di scelta rapida del modulo elenco), non viene creato nessun registro.
SHOW_DETAIL
Il registro attività viene creato prima della visualizzazione del record.
CREATE_NEWSEARCHSHOW_DETAIL
FACTORY
Specifica la classe dell'oggetto da cercare, creare o aggiornare. È possibile usare qualsiasi nome specificato come OBJECT nei file *.maj in $NX_ROOT/bopcfg, come riportato nella sezione Comandi di riferimento di CA Service Desk Manager.
CREATE_NEWGENERIC_LISTSEARCHUPDATE
HTMPL
Consente all'autore dell'HTMPL di ignorare la convenzione per la denominazione dei modelli predefiniti e specificare esplicitamente il file HTMPL da visualizzare al posto del modello predefinito.
Nota:
quando viene usato lo specificatore HTMPL con CREATE_NEW o UPDATE, il nome del modulo a cui si fa riferimento deve essere conforme alla convenzione zdetailxxx_factory.htmpl, dove xxx rappresenta qualsiasi carattere e
factory
è il nome del factory.
CREATE_NEWDISPLAY_FORMJUST_GRONK_ITMENUSEARCHSET_MENUSHOW_DETAIL
UPDATE
KEEP.
nome
Specifica il valore che può essere salvato e passato tra le pagine.
CREATE_NEWGENERIC_LISTSEARCHUPDATE
KEY.
nome_attr
Simile a SET.
nome_attr
tranne per il fatto che specifica una ricerca in
nome_attr
, che deve essere un riferimento a un'altra tabella o oggetto.
UPDATE
NEXT_PERSID
Specifica l'ID persistente del successivo record da visualizzare.
UPDATE
PERSID
Specifica l'ID persistente del record da visualizzare. Questa variabile può essere specificata nei modi seguenti:
Direttamente, con ID persistente composto dal nome di un factory, due punti (:) e un ID database, univoco e con numeri interi. Ad esempio, PERSID=chg:1234 specifica l'Ordine di cambiamento con ID database 1234.
Indirettamente, con un ID persistente composto dal nome di un factory, due punti (:), il nome di un attributo, due punti (:) e un valore. Questo formato di PERSID specifica il record del factory indicato che ha un attributo con il valore specificato. Ad esempio, PERSID=chg:chg_ref_num:demo:3 specifica l'Ordine di cambiamento con numero di riferimento demo:3.
SHOW_DETAILUPDATE
PRESET
PRESET_REL
Specifica i valori per uno o più attributi del record creato come risultato della variabile CREATE_NEW. Se non si specifica CREATE_NEW, PRESET viene ignorato.
CREATE_NEW
QBE.
op
.
nome_attr
Specifica i valori da usare quando si esegue una ricerca. Questi valori vengono identificati per mezzo di una parola chiave QBE, dove
nome_attr
identifica qualsiasi nome di attributo che può essere impostato in un ticket e
op
indica di cercare le condizioni in cui l'attributo:
EQ è uguale al valore
NE è diverso dal valore
GT è maggiore del valore
LT è minore del valore
GE è maggiore o uguale al valore
LE è minore o uguale al valore
NU è nullo.
NN non è nullo
IN corrisponde all'espressione SQL LIKE
KY contiene il testo immesso
Se non si definisce nessuna variabile QBE, viene visualizzata la finestra standard di ricerca.
SEARCH
SET.
nome_attr
Specifica il nome attributo da usare quando viene creato un ticket, dove
attr_name
identifica qualsiasi attributo in un ticket che può essere impostato. I nomi degli attributi variano in base all'oggetto sottostante. Tutti gli oggetti e i rispettivi attributi sono disponibili nei file *.maj, nella directory majic in bopcfg, come riportato nella sezione Comandi di riferimento di CA Service Desk Manager.
CREATE_NEWUPDATE
SET.
id
Specifica l'ID della riga del database da aggiornare.
UPDATE
SKIPLIST
Se impostata su 1, non viene visualizzato l'elenco dei risultati delle ricerche che restituiscono un solo risultato. Vengono invece visualizzati direttamente i dettagli in sola lettura.
SEARCH
usa_modello
Se impostata su 1, l'operazione SEARCH restituisce un elenco di modelli. Il modello restituito selezionato verrà usato nell'operazione CREATE_NEW per inserire i dati in un nuovo record. Questa variabile è valida solo per gli Ordini di cambiamento, le Issue e le richieste.
CREATE_NEWSEARCH
Sintassi di PRESET, PRESET_REL, ALG_PRESET e ALG_PRESET_REL
Le parole chiave PRESET, PRESET_REL, ALG_PRESET e ALG_PRESET_REL nell'URL specificano i valori iniziali per gli attributi del ticket e del relativo registro attività, rispettivamente. Sono disponibili due formati:
  • [ALG_]PRESET=
    attr
    :
    valore
    Indica che l'attributo specificato del ticket o del registro attività deve essere impostato sul valore specificato. Ad esempio, la specifica seguente imposta la descrizione del nuovo ticket su "Hello:"
    PRESET=description:Hello
  • [ALG_]PRESET_REL=attributo:oggetto.attributorel:attributotest:valore
    Indica che l'attributo specificato del ticket o del registro attività deve essere impostato su un valore copiato da un'altra tabella del database. Il valore viene copiato dall'attributo
    relattr
    dell'
    oggetto
    il cui attributo
    testattr
    ha il
    valore
    specificato. Ad esempio, la specifica seguente imposta l'attributo analyst del nuovo ticket sull'ID del contatto il cui ID utente è xyz123:
    PRESET_REL=analyst:cnt.id:userid:xyz123
    Quando viene usato questo formato, la query implicita deve recuperare un record univoco. Se nessuno o più di un contatto ha come ID utente xyz123, la specifica PRESET dell'esempio non ha effetto.
Per impostare più attributi in un URL è possibile usare più volte le parole chiave PRESET, PRESET_REL, ALG_PRESET e ALG_PRESET_REL. In alternativa, un singolo operando di parola chiave può specificare più valori separati da @@. Se viene usato il separatore '@@', non è possibile usare insieme i formati dei valori per le parole chiave [ALG_]PRESET e [ALG_]PRESET_REL. L'esempio seguente mostra due modi diversi di specificare i valori per description, summary e analyst del ticket:
PRESET=description:Hello+PRESET=summary:HelloThere+PRESET_REL=analyst:cnt.id:userid:xyz123 PRESET=description:[email protected]@summary:HelloThere+PRESET_REL=analyst:cnt.id:userid:xyz123
Per richieste, Issue, Incidenti, problemi e Ordini di cambiamento, sia PRESET che PRESET_REL supportano l'attributo della parola chiave ASSET per collegare un oggetto a un asset. L'attributo ASSET aggiorna l'attributo affected_resource di una richiesta, Incidente o problema oppure l'LREL dell'asset di una Issue o Ordine di cambiamento.
Esempi di collegamenti
Gli esempi di collegamenti seguenti non includono il percorso a CA SDM. Tutti gli URL di CA SDM iniziano con questo formato di codice:
http://
hostname
[:
port
]/CAisd/pdmweb.exe
In questo esempio,
hostname
è il nome del server e
port
(opzionale) è il numero della porta se si usa Tomcat. Questa codifica è rappresentata da un'ellissi (…) negli esempi di URL seguenti:
  • Per creare una richiesta con un utente finale interessato con userid tooda01, usare il seguente URL di esempio:
    ...?OP=CREATE_NEW+FACTORY=cr+PRESET_REL=customer:cnt.id:userid:tooda01
  • Per visualizzare un elenco di tutte le richieste assegnate a userid tooda01, usare il seguente URL di esempio:
    ...?OP=SEARCH+FACTORY=cr+QBE.EQ.assignee.userid=tooda01
  • Per mostrare il modulo dettagli per la richiesta 1234, usare i seguenti URL di esempio:
    ...?OP=SHOW_DETAIL+FACTORY=cr+PERSID=cr:ref_num:1234 (read-only view) ...?OP=UPDATE+FACTORY=cr+PERSID=cr:ref_num:1234 (update view)
È possibile saltare l'accesso senza verifica usando i servizi Web per l'autenticazione. Per informazioni sul metodogetBopsid(), consultare la sezione Comandi di riferimento di CA Service Desk Manager.