Modalità di esecuzione di attività automatiche

Questo articolo contiene i seguenti argomenti:
casm173
Questo articolo contiene i seguenti argomenti:
CA SDM fornisce un framework, ovvero un blocco di codici script che controlla il codice che ha il compito di visualizzare le interfacce utente e recuperare l'input dell'utente dalle fasi dell'interfaccia utente. Il framework consente di effettuare operazioni complesse, come attività automatiche e correlate all'interfaccia utilizzando un codice semplice anziché il codice complesso che sarebbe normalmente necessario. Il framework include due oggetti (Attività e Fase). È possibile usare questi oggetti per interagire con il framework e controllare la modalità di esecuzione delle attività automatiche, compresi l'impostazione e l'accesso all'interfaccia utente.
Nota:
quando si esegue un'attività automatica nell'editor delle attività automatiche, l'editor funge sia da server che da client.
Il seguente processo spiega cosa accade quando si esegue un'attività automatica:
  1. Usare il framework per creare il codice dello script da eseguire insieme al codice della fase nella definizione dell'attività automatica, unitamente a qualsiasi altro codice libreria dipendente.
  2. Il server crea e distribuisce il codice agli ambienti dell'utente finale.
  3. L'attività automatica creata viene inviata sia all'utente finale che all'analista.
  4. Il server avvia ciascuna fase in sequenza sul client corrispondente.
Modalità con cui gli analisti ricevono i dati
È possibile configurare un'attività automatica per raccogliere i dati e memorizzarli nel database di Support Automation associato all'esecuzione dell'attività stessa. I dati possono essere raccolti da un'integrazione post sessione che utilizza i dati o li trasferisce a un sistema esterno. In situazioni di questo tipo questi dati vengono generalmente creati come frammento XML.
Utilizzare Functions.SetAcquiredData() per memorizzare i dati (testo) associati all'esecuzione di un'attività. Support Automation consente di memorizzare un campo di testo di qualsiasi lunghezza per ciascuna esecuzione di un'attività automatica. È possibile memorizzare i dati in una fase e accedervi in una fase successiva, come descritto di seguito.
  1. Il server invia lo stato iniziale della memorizzazione dati al client insieme all'istruzione di esecuzione della fase.
  2. Al termine della fase, il client restituisce lo stato dei dati persistenti al server in modo che il server possa a sua volta inviare questi dati a qualsiasi client che esegue la fase successiva.
  3. Una fase interfaccia utente analista può acquisire l'input dall'analista e memorizzarlo.
  4. La fase dell'interfaccia dell'utente finale può accedere ai dati forniti dall'analista.