Gestione del servizio IT

I servizi IT rappresentano un sottoinsieme degli investimenti di
Clarity PPM
, come ad esempio la distribuzione di una nuova piattaforma o applicazione.
ccppmop1571
HID_using_it_service_mgmt
I servizi IT rappresentano un sottoinsieme degli investimenti di
Clarity PPM
, come ad esempio la distribuzione di una nuova piattaforma o applicazione. Il manager dei servizi può analizzare i servizi relativi ad altri investimenti per il loro valore e il loro costo. Usare le funzionalità di gestione dei servizi IT del prodotto per implementare i seguenti obiettivi di business e IT:
  • Gestire i servizi e prendere decisioni finanziarie ponderate. Ad esempio, è possibile visualizzare i dati finanziari e di lavoro aggregati per determinare il costo totale della proprietà.
  • Condividere investimenti e servizi attraverso altri investimenti e servizi. Ciascun investimento figlio o servizio può possedere allocazioni che definiscono quanto viene condiviso un certo servizio. È possibile definire il valore percentuale a cui ciascun investimento figlio o servizio è allocato all'investimento padre in una gerarchia.
  • Definire informazioni sul budget, creare piani finanziari e consentire l'investimento per transazioni finanziarie.
  • Creare un team che lavori sul servizio e sulla domanda relativa (richieste o incidenti).
  • Utilizzare i processi per informare un manager quando lo stato di un investimento viene modificato. È inoltre possibile definire un processo per eseguire azioni, ad esempio la modifica dell'avanzamento su
    completato
    .
  • Rivedere un record cronologico di tutte le modifiche, aggiunte ed eliminazioni per campi di investimento specifici.
I passaggi descritti nella documentazione potrebbero non coincidere con le schermate visualizzate nell'interfaccia utente del prodotto. Questa differenza può verificarsi in quanto l'accesso a funzionalità, menu, pagine, pulsanti e oggetti dipende dai
diritti di accesso
. Inoltre, è possibile che l'organizzazione abbia configurato l'applicazione, gli oggetti, i processi, le partizioni e l'interfaccia utente. Se non è possibile completare uno dei passaggi nella documentazione, contattare l'amministratore.
Prerequisiti per la gestione dei servizi IT
In quanto manager del servizio o analista IT, effettuare le operazioni seguenti per prepararsi alla gestione dei servizi IT:
  • Verificare con l'amministratore di disporre dei diritti di accesso necessari per le funzionalità che si desidera utilizzare. I servizi per i quali non si dispone dei diritti di accesso non verranno visualizzati nella pagina dell'elenco. Se non si dispone di alcun diritto di accesso per la visualizzazione dei servizi, l'elenco verrà visualizzato vuoto.
  • Verificare con l'amministratore la corretta esecuzione dei processi pianificati. Ad esempio, il processo Allocazioni investimento può avere un impatto sui dati o sulle prestazioni nella gestione dei servizi IT.
  • Verificare di disporre dell'accesso ai seguenti report di uso comune per la gestione dei servizi IT:
    • Analisi budget/previsione
    • Conto CoGe di riaddebito
    • Riaddebito cliente e fornitore
    • Stato investimento
    • Richiesta di informazioni sulle transazioni del progetto
    • Assegnazioni risorse
    • Dettagli scheda attività
    • Capacità vs Domanda per Risorsa (richiede PMO Accelerator)
    • Capacità vs Domanda per Ruolo (è necessario PMO Accelerator)
  • Verificare che l'amministratore abbia installato il componente aggiuntivo PMO Accelerator se è necessario accedere ai dati che fornisce.
  • Se si stanno utilizzando dei processi, l'amministratore può definire i processi per tipi di servizio specifici. La pagina
    Processi: Avviato
    consente di creare ed eseguire processi per i servizi. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
    Amministrazione
    .
  • Se si stanno utilizzando le capacità di audit, verificare con l'amministratore di disporre dei diritti di accesso per visualizzare il menu Audit. Contattare l'amministratore per configurare i campi di audit e determinare le informazioni che vengono archiviate nell'audit trail. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
    Attività iniziali
    .