Configurazione del data warehouse e del reporting avanzato

ccppmop1571
HID_admin_configure_adv_reporting
Utilizzare il reporting avanzato per creare visualizzazioni ad hoc dei dati di
Clarity PPM
e salvare le visualizzazioni come report. È quindi possibile inviare i report tramite posta elettronica, esportarli, visualizzarli in un dashboard o utilizzarli così come sono. Per creare visualizzazioni ad hoc, gli autori dei report possono effettuare la selezione da un insieme di domini di reporting avanzato contenenti i dati di prodotto predefiniti. I domini rappresentano il livello di metadati per il data warehouse di
Clarity PPM
. Per visualizzare i domini e i report è necessario il componente aggiuntivo PMO Accelerator con contenuto Jaspersoft Advanced Reporting. Per ulteriori informazioni, consultare le
Note di rilascio di PMO Accelerator
.
2
Componenti di dati di reporting avanzati
Il seguente diagramma mostra i componenti dei dati di reporting avanzato. Il data warehouse e i domini di reporting avanzato costituiscono la base dell'architettura del reporting. Per le definizioni del campo del dominio e dello schema del data warehouse, consultare la sezione Reporting avanzato e Indici di schema di database.
Componenti di dati di reporting avanzati
Componenti di dati di reporting avanzati
Data warehouse CA PPM
Il data warehouse (DWH) è l'origine dati principale della soluzione di reporting avanzato. Il reporting avanzato consente di creare report ad hoc e report Jaspersoft Studio che è possibile visualizzare in un dashboard. Lo schema del data warehouse è ottimizzato appositamente per il reporting e per i dati analitici. Lo schema include i dati relativi agli oggetti Investimento, Risorsa, Portfolio, Scheda attività e Progetto.
I seguenti cinque (5) processi aggiornano il data warehouse:
  • Carica data warehouse
    : questo processo carica i dati in modo incrementale o completo.
  • Carica diritti di accesso al data warehouse
    : questo processo carica le autorizzazioni utente.
  • Crea tendenza data warehouse
    : questo processo crea nuove informazioni sulle tendenze del data warehouse.
  • Aggiorna tendenza data warehouse
    : questo processo aggiorna le tabelle selezionate delle tendenze con le informazioni più recenti.
  • Elimina tendenza data warehouse
    : questo processo elimina le tendenze selezionate dal data warehouse.
Lo schema DWH viene compilato a intervalli pianificati dai processi Carica data warehouse e Carica diritti di accesso al data warehouse. Questi due processi ETL estraggono i dati rilevanti dal database di PPM, trasformano i dati e li caricano nel data warehouse.
Un set standard di prefissi tabella, ricerche, tabelle dei fatti e query viene utilizzato nel data warehouse per lavorare con qualsiasi strumento di reporting. Consultare la sezione Convenzioni del CA PPM Data Warehouse (DWH). Il data warehouse può essere esteso per includere oggetti e attributi personalizzati.
Il componente aggiuntivo PMO Accelerator include i report Jaspersoft Studio. Questi report SQL vengono scritti direttamente con il data warehouse. La scrittura di alcuni di questi report viene eseguita con il database di
Clarity PPM
.
Per migliorare le prestazioni, eseguire la scrittura dei report a fronte di un'origine dati e non del livello di dominio. Si consiglia inoltre di eseguire la scrittura di tutti i report rispetto all'origine dati del data warehouse. Utilizzare il database di PPM come origine dati solo se i dati richiesti non sono disponibili nel data warehouse. Le prestazioni sono migliori quando si utilizza l'origine dati del data warehouse.
Per creare report più sofisticati direttamente con il data warehouse o il database, scaricare uno strumento client come Jaspersoft Studio. Per informazioni su Jaspersoft Studio, consultare la Community di Jaspersoft.
Visualizzazione di oggetti e attributi inclusi nel data warehouse
Solo gli oggetti predefiniti maggiormente utilizzati e gli attributi del prodotto vengono inclusi per impostazione predefinita nel data warehouse. Questi stessi oggetti e attributi sono visibili nei domini. Per identificare questi oggetti e attributi, procedere come segue:
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Studio
    ,
    Oggetti
    .
  2. Nell'elenco
    Oggetti
    viene visualizzato un segno di spunta nella colonna
    Data Warehouse
    per identificare gli oggetti inclusi. È inoltre possibile aprire l'oggetto e visualizzare la casella di controllo
    Includi nel data warehouse
    .
  3. Selezionare un oggetto e fare clic sulla scheda
    Attributi
    .
  4. Nell'elenco
    Attributi
    viene visualizzato un segno di spunta nella colonna
    Data Warehouse
    per identificare gli attributi inclusi. È anche possibile aprire l'attributo e visualizzare la casella di controllo
    Includi nel data warehouse
    .
Il campo Data warehouse non è selezionato per alcuni attributi di oggetto inclusi automaticamente nel data warehouse. Questi attributi sono inoltre visibili nei domini.
Gli attributi seguenti sono inclusi nel data warehouse. Tuttavia, il campo Data warehouse non è selezionato per tali attributi.
Progetto
% Complete % Expended Actuals Actuals for Labor Resources Actuals Sum for Labor Resources ACWP Alignment BAC Baseline Cost Baseline Usage BCWP BCWP Override BCWS Budgeted Benefit Budgeted Capital Cost Budgeted Capital % Budgeted Cost Budgeted IRR Budgeted MIRR Budgeted NPV Budgeted Operating % Budgeted Operating Cost Budgeted ROI Cost Variance % CPI Current Baseline for Labor Resources Current Baseline Sum for Labor Resources Current Baseline Variance for Labor Resources Current Baseline Variance Sum for Labor Resources CV Detailed Budget Actual Benefit Detailed Budget Benefit Detailed Budget Capital Cost Detailed Budget Cost Detailed Budget Operating Cost Detailed Forecast Cost Detailed Planned Actual Benefit Detailed Planned Benefit Detailed Planned Capital Cost Detailed Planned Cost Detailed Planned Operating Cost EAC EAC(AT) EAC(T) EAC for Labor Resources EAC Sum for Labor Resources ETC ETC(AT) ETC(Cost) ETC for Labor Resources ETC Sum for Labor Resources Initial Investment Override Value for Reinvestment Rate Override Value for Total Cost of Capital Planned Benefit Planned Capital % Planned Capital Cost Planned Cost Planned IRR Planned MIRR Planned NPV Planned Operating % Planned Operating Cost Planned ROI Projected Cost Variance Projected Cost Variance % Projected Effort Variance Projected Effort Variance % Schedule to Baseline Schedule Variance % SPI Total Effort Total Labor Effort
Attività
% Complete % Expended Actuals ACWP BAC Baseline Cost Baseline Duration Baseline Usage Baseline Variance BCWP BCWP Override BCWS Cost Variance % CPICV Duration EAC EAC(AT) EAC(T) ETC ETC(AT) ETC(Cost) ETC(T) Finish Variance Schedule Variance % SPI Total Effort
Piano di benefit
Total Actual Benefit Total Benefit Total Billing Benefit
Dettagli piano di benefit
Actual Benefit Benefit Billing Benefit Percentage Total Actual Benefit Total Benefit Total Billing Benefit Variance
Piano di costi
Total Cost Total Revenue Total Units
Dettagli piano di costi
Actual Cost Actual Revenue Actual Units Billing Cost Billing Cost Total Billing Revenue Billing Revenue Total Cost Cost Total Cost Variance Revenue Revenue Total Revenue Variance Units Units Total
Team
Actuals Allocation Allocation Cost Baseline Cost Baseline Usage Baseline Variance Capitalization % ETC Hard Allocation Hard Allocation Cost Incident Actuals Total Actuals Total Usage
Portfolio
Distributed Benefits Distributed Benefits (Total) Distributed Capital Cost Distributed Capital Cost (Total) Distributed Cost Distributed Cost (Total) Distributed Operating Cost Distributed Operating Cost (Total) Distributed Overall Roles Distributed Overall Roles (Total) Target Benefits Target Capital Cost Target Operating Cost Target Overall Roles Target Total Cost Target Total Roles
Assegnazione
% Complete % Expended Actual Cost Actuals Actuals (Compare To) Baseline Cost Baseline Usage ETC ETC (Compare To) ETC Cost Max % Load Pending Actuals Proposed ETC Total Effort
Configurazione del data warehouse
Nel tempo, è possibile configurare le impostazioni del data warehouse per adattarle alle mutevoli esigenze aziendali. Ad esempio, inizialmente il data warehouse viene impostato in lingua inglese, ma successivamente si decide di aggiungere altre lingue per la localizzazione.
Quando si modifica la configurazione del data warehouse, eseguire il processo Carica data warehouse con l'opzione di caricamento completo selezionata.
Consente di specificare le lingue, l'entità per i periodi fiscali e altre opzioni che consentono di eliminare gli intervalli di tempo non utilizzati. Le impostazioni consentono di ridurre il numero di record di fatti memorizzati e il tempo di elaborazione per la compilazione del data warehouse.
Dopo aver modificato i campi descritti nella seguente procedura, eseguire il processo
Carica data warehouse
con l'opzione Caricamento completo selezionata. Le modifiche apportate al campo
Entità per Periodi fiscali
richiedono un utilizzo intensivo a livello di risorse, poiché tutti i campi fiscali all'interno del data warehouse vengono ricalcolati.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  2. Compilare i seguenti campi nella sezione
    Opzioni data warehouse
    :
    • Lingue
      Consente di specificare le localizzazioni della lingua che sono incluse nel data warehouse. Più lingue determinano requisiti di archiviazione maggiori sul server del data warehouse.
      Nota
      : selezionare sempre la lingua inglese. In caso contrario, il processo di caricamento del data warehouse produrrà un errore.
    • Entità dei periodi fiscali
      Specifica l'entità impiegata per determinare i periodi fiscali da utilizzare in tutti i calcoli di dati del periodo fiscale del data warehouse. Impostando l'entità per la prima volta o aggiornandola si creano richieste di intervallo di tempo del data warehouse. Per questo motivo, l'esecuzione iniziale o le esecuzioni successive (in seguito all'aggiornamento dell'entità) del processo Suddivisione tempo richiedono più tempo del normale.
      Inizialmente l'impostazione di un'entità o l'aggiornamento di essa aggiorna anche l'entità fiscale e il tipo di periodo fiscale per le richieste di intervallo di tempo fiscale del data warehouse. Non impostare o modificare l'entità quando un rollover di intervallo di tempo è in corso. In tal caso, viene visualizzato un messaggio di errore. Attendere che il rollover sia completato, quindi impostare l'entità. Per determinare quali richieste degli intervalli sono nel rollover, verificare la data di scadenza negli intervalli di tempo. Il rollover contiene una richiesta di intervallo con una data di scadenza corrispondente a una delle seguenti:
      • vuota o nessuna data;
      • data precedente a quella corrente;
      • data uguale a quella corrente.
      Consentire alla richiesta di intervallo di completare l'elaborazione prima di impostare l'entità.
      L'entità deve avere periodi fiscali mensili (o 13 periodi) impostati per coprire l'intervallo di tempo delle richieste di intervallo di tempo. In caso contrario, le richieste di intervallo di tempo vengono ignorate quando il processo Suddivisione tempo è in esecuzione. Se per un anno esistono sia i periodi fiscali mensili che quelli di 13 mesi, il periodo fiscale mensile avrà la priorità.
      Selezionare i dati di almeno un periodo (Settimanale, Mensile o Fiscale). Se non si selezionano i dati del periodo, verrà restituito un messaggio di errore del processo di caricamento del data warehouse sia per i caricamenti completi che incrementali.
    • Includi dati del periodo settimanale
      : consente di specificare se si desidera esaminare i dati settimanalmente. Se l'opzione è selezionata, i fatti vengono caricati in incrementi settimanali.
    • Includi dati del periodo mensile
      : consente di specificare se si desidera esaminare i dati mensilmente. Se l'opzione è selezionata, i fatti vengono caricati con incrementi mensili.
    • Includi dati del periodo fiscale
      : specifica se si desidera esaminare i dati in base ai periodi di tempo fiscale. Se l'opzione è selezionata, i fatti vengono caricati in periodi di tempo fiscale. Il periodo di tempo fiscale è determinato dal valore impostato per il campo Entità per Periodi fiscali.
    • Periodi fiscali coerenti tra le entità
      : consente di specificare se le date dei periodi fiscali sono coerenti. Selezionare questa opzione se l'organizzazione dispone degli stessi periodi di contabilità per tutte le entità. Lasciare l'opzione deselezionata se si dispone di entità con periodi fiscali differenti. Le prestazioni migliori si ottengono con la selezione dell'opzione. Se si dispone soltanto di un'entità, non selezionare la casella di controllo.
    • Includi solo il piano di record finanziario
      Consente di specificare se includere tutti i piani finanziari (piani di costo, piani di budget e piani di benefit) o solo il piano di budget corrente e il piano di costo di record nel data warehouse. Per impostazione predefinita, soltanto il piano di budget corrente, il piano di costo del record e i piani di benefit associati sono inclusi nel data warehouse. Per creare report relativi soltanto al piano di budget corrente o al piano di costo del record, lasciare l'opzione selezionata. Per confrontare i piani precedenti con i piani correnti per gli investimenti, deselezionare questa opzione. La deselezione dell'opzione può influire sulle prestazioni del data warehouse. È possibile che si registri una differenza significativa nel tempo di caricamento per insiemi di dati di grandi dimensioni.
  3. Salvare le modifiche.
  4. Eseguire i processi seguenti nell'ordine elencato:
    • Intervallo di tempo
    • Carica data warehouse
    • Carica diritti di accesso data warehouse
Configurazione degli intervalli di tempo del data warehouse
Gli intervalli di tempo con l'opzione Data warehouse selezionata determinano gli intervalli per gli eventi del data warehouse. Le richieste di intervallo di tempo del data warehouse sono richieste di sistema e non possono essere eliminate.
Le richieste di intervallo di tempo del data warehouse presentano come impostazione predefinita i seguenti periodi di tempo, che si basano sulla data di sistema del server di database:
  • Un anno indietro e in avanti per Giornaliero. La Data di inizio della richiesta intervallo è un anno prima della data di sistema.
  • Un anno avanti e indietro per Settimanale. La Data di inizio è un anno prima della data di sistema. La Data di inizio corrisponde al Primo giorno della settimana lavorativa definito in Amministrazione, Impostazioni di Gestione progetto.
  • Tre anni indietro e in vanti per Mensile. La Data di inizio è tre anni prima della data di sistema ed è sempre il primo giorno del mese.
  • Tre anni in avanti e indietro per Fiscale. La Data di inizio è tre anni prima della data di sistema. La Data di inizio è la data di inizio del periodo fiscale per l'entità selezionata per il data warehouse. Il periodo fiscale a cui si fa riferimento è di tipo Mensile o 13 periodi, indipendentemente da cosa è impostato per l'entità.
    L'entità deve utilizzare l'impostazione Mensile (o 13 periodi) come periodi di tempo fiscali per coprire l'intervallo delle richieste di intervallo di tempo. In caso contrario, le richieste di intervallo di tempo vengono ignorate durante l'esecuzione del processo Suddivisione tempo.
Verificare che gli intervalli siano adatti alle proprie esigenze aziendali. Per aggiornare la Data di inizio e il Numero di periodi, aprire un intervallo di tempo e modificare le proprietà.
Regole per l'impostazione della Data di inizio e del Numero di periodi
Per impostazione predefinita, le richieste di intervallo di tempo del data warehouse vengono impostate in modo coerente per ogni intervallo (Giornaliero, Settimanale, Mensile o Fiscale). Se si modificano queste richieste di intervallo, impostare la stessa Data di inizio e lo stesso Numero di periodi per ciascun tipo di periodo di intervallo. Se la Data di inizio e il Numero di periodi non sono impostati correttamente, i dati nel data warehouse sono incoerenti.
Seguire queste regole durante l'impostazione della Data di inizio e del Numero di periodi per le richieste di intervallo di tempo del data warehouse:
  • Verificare che sia presente una sola richiesta di intervallo di tempo giornaliera.
  • Per tutte le richieste di intervallo di tempo settimanali, la Data di inizio deve corrispondere al Primo giorno della settimana lavorativa definito nelle Impostazioni di Gestione progetto. Ad esempio, se il Primo giorno della settimana lavorativa è un lunedì, tutte le richieste di intervallo di tempo settimanali devono essere impostate con Lunedì come Data di inizio.
  • Per tutte le richieste di intervallo di tempo mensili, la data di inizio deve essere sempre la prima di un mese.
  • Per tutte le richieste intervallo di tempo fiscale, la Data di inizio deve corrispondere alla data di inizio di un periodo fiscale Mensile (o 13 periodi).
  • L'intervallo di tempo deve coprire le date di inizio e fine degli investimenti dei quali solitamente si eseguono report. Ad esempio, se si dispone di investimenti distribuiti in due anni, impostare gli intervalli di tempo includendo i due anni precedenti e successivi in modo che tutti i dati rilevanti siano inclusi nel data warehouse.
Abilitazione degli oggetti personalizzati e degli attributi per il data warehouse
Per visualizzare tutti gli attributi e gli oggetti personalizzati preesistenti nei domini, abilitarli esplicitamente per l'inclusione nel data warehouse. In base alle autorizzazioni, gli utenti di report visualizzano soltanto i dati nei domini abilitati per il data warehouse dai relativi amministratori di sistema. Verificare che gli oggetti personalizzati e gli attributi che si desidera abilitare per il data warehouse siano disponibili nel prodotto. Per ulteriori informazioni su oggetti e attributi, consultare la sezione
Sviluppo di
Clarity PPM
Studio
.
Abilitare un oggetto principale personalizzato per il data warehouse prima di abilitare un oggetto secondario personalizzato dell'oggetto principale. In caso contrario, l'opzione per includere l'oggetto secondario nel data warehouse appare disattivata. Allo stesso modo, in primo luogo attivare un oggetto per il data warehouse prima di abilitare gli attributi personalizzati dell'oggetto in questione.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Studio
    ,
    Oggetti
    .
  2. Per abilitare un oggetto personalizzato per il data warehouse, procedere come segue:
    1. Fare clic sul nome dell'oggetto per aprire le proprietà.
    2. Selezionare la casella di controllo
      Includi nel data warehouse
      e salvare.
  3. Per abilitare ogni attributo personalizzato per il data warehouse, procedere come segue:
    1. Aprire l'oggetto e fare clic su
      Attributi
      .
    2. Fare clic sul nome dell'attributo per aprire le proprietà.
    3. Selezionare la casella di controllo
      Includi nel data warehouse
      e salvare.
      Per abilitare più attributi personalizzati alla volta, selezionarli nella pagina di elenco degli attributi dell'oggetto e fare clic su
      Includi nel data warehouse
      .
  4. Fare clic su
    Salva e Indietro
    .
  5. Eseguire il processo di caricamento del data warehouse per includere gli attributi e gli oggetti personalizzati nel data warehouse e nei domini. Consultare la sezione Esecuzione o pianificazione di un processo
    .
  6. Selezionare il dominio Oggetti master personalizzati per verificare che l'oggetto personalizzato sia presente nel dominio. Controllare gli altri domini per verificare che gli attributi personalizzati vengano visualizzati nei rispettivi domini. Per informazioni sugli attributi personalizzati inclusi nei domini, consultare la sezione
    Domini di reporting avanzato
    del presente articolo.
Aggiornamento degli attributi personalizzati calcolati e numerici inclusi nel data warehouse
È possibile aggiornare le formule o le cifre decimali per qualsiasi attributo personalizzato (calcolato o numerico) incluso nel data warehouse. Si consiglia di creare e convalidare le formule per gli attributi calcolati prima di includere gli attributi nel data warehouse.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Deselezionare la casella di controllo
    Includi nel data warehouse
    per l'attributo per non includerlo nel data warehouse.
  2. Eseguire il processo di caricamento del data warehouse per rimuovere l'attributo dal data warehouse e dai domini.
  3. Creare la nuova formula che viene associata con l'attributo calcolato personalizzato ed effettuare la convalida. In alternativa, modificare le cifre decimali per l'attributo personalizzato numero.
  4. Selezionare la casella di controllo
    Includi nel data warehouse
    per l'attributo per includerlo nel data warehouse.
  5. Eseguire nuovamente il processo di caricamento del data warehouse per riaggiungere l'attributo al data warehouse e ai domini.
Disabilitazione di oggetti personalizzati e di attributi dal data warehouse
Procedere come descritto di seguito:
  1. Disabilitare tutti gli oggetti secondari personalizzati per l'oggetto master interessato. Quindi, disabilitare l'oggetto master personalizzato dal data warehouse.
    Disabilitando l'oggetto master vengono disabilitati anche gli attributi personalizzati per gli oggetti master e secondari del data warehouse.
  2. Eseguire il processo di caricamento del data warehouse per rendere effettive le modifiche. Verificare che l'opzione di caricamento completo sia selezionata quando si esegue il processo.
    Eseguire il processo almeno una volta prima di abilitare nuovamente un oggetto o un attributo per il data warehouse.
Non eliminare o disabilitare gli attributi personalizzati disponibili da un componente aggiuntivo, poiché potrebbero compromettere la funzionalità di reporting. Prima di disabilitare attributi oppure oggetti personalizzati dal data warehouse, verificare che questi non siano utilizzati in visualizzazioni o report. Si consiglia di chiedere a tutti gli utenti di rimuovere tali oggetti o attributi da qualsiasi visualizzazione o report che li utilizzino. Se gli utenti non rimuovono gli oggetti o gli attributi dalle visualizzazioni o dai report, possono creare nuovi report e visualizzazioni. Le visualizzazioni e i report esistenti diventano inutilizzabili. Quando si tenta di accedere alle visualizzazioni o a i report esistenti viene visualizzato un errore di sistema.
Soluzione alternativa
È possibile risolvere l'errore di sistema e consentire agli utenti l'accesso alle visualizzazioni e ai report salvati in precedenza.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Riabilitare gli oggetti o gli attributi disabilitati o eliminati per il data warehouse.
  2. Leggere gli oggetti personalizzati e gli attributi per il data warehouse e i domini eseguendo il processo di caricamento del data warehouse.
  3. Accedere alle visualizzazioni ad hoc e ai report che utilizzano gli attributi o gli oggetti riabilitati. Rimuovere manualmente gli oggetti interessati o gli attributi dalle visualizzazioni ad hoc e dai report, quindi effettuare il salvataggio.
  4. Disabilitare gli attributi o gli oggetti personalizzati dal data warehouse deselezionando la casella di controllo
    Includi nel data warehouse
    .
  5. Eseguire il processo di caricamento del data warehouse per rimuovere gli attributi e gli oggetti personalizzati dal data warehouse e dai domini.
È possibile disabilitare più attributi personalizzati alla volta selezionandoli nella pagina di elenco degli attributi, quindi selezionando
Escludi da data warehouse
.
Gestione della protezione per i rapporti avanzati
Per gestire la protezione per il reporting avanzato, gestire le seguenti aree principali:
  • Utenti e ruoli di reporting avanzato
    : mantenere le informazioni utente sincronizzate in
    Clarity PPM
    e Jaspersoft.
  • Utente e cartelle condivise
    : per controllare la condivisione del contenuto, gestire la struttura della cartella.
  • Elementi di contenuto del repository
    : gestisce l'accesso al contenuto della cartella.
Gli utenti di
Clarity PPM
accedono all'interfaccia utente Jaspersoft selezionando l'opzione Reporting avanzato dal menu della Pagina principale. L'autenticazione basata su token viene utilizzata per autenticare in maniera automatica gli utenti di
Clarity PPM
per Jaspersoft senza la necessità di un accesso separato. Se l'autenticazione avviene correttamente, gli utenti di
Clarity PPM
possono accedere alla pagina iniziale del reporting avanzato nell'applicazione Jaspersoft.
Verifica dei prerequisiti
Verificare di aver completato i seguenti requisiti:
  • Il componente aggiuntivo PMO Accelerator con il contenuto Reporting avanzato di Jaspersoft è disponibile. Consultare le
    Note di rilascio di PMO Accelerator
    .
  • È presente un elenco degli utenti con diritti di accesso di reporting avanzato oppure esistono gruppi in
    Clarity PPM
    . Consultare la sezione Configurazione di account utente, competenze e diritti di accesso.
  • Si dispone del diritto di accesso di amministrazione per assegnare i diritti di accesso Reporting avanzato agli utenti o ai gruppi di
    Clarity PPM
    .
Assegnazione dei diritti di accesso agli utenti
Concedere agli utenti di
Clarity PPM
i diritti di accesso appropriati al Reporting avanzato. Ad esempio, per consentire agli utenti di eseguire i report, assegnare i diritti di accesso seguenti:
  • Reporting avanzato - Navigazione
  • Reporting avanzato - Creazione report
Per descrizioni dettagliate dei diritti di accesso del reporting avanzato, consultare la sezione
Diritti di accesso al reporting avanzato
nel
Riferimento ai diritti di accesso
nella versione in lingua inglese della documentazione.
Per informazioni su come visualizzare i diritti di accesso assegnati a ciascun tipo di licenza, consultare la sezione Visualizzazione del numero di utenti per tipo di licenza.
Sincronizzazione degli utenti tra
Clarity PPM
e Jaspersoft
È possibile sincronizzare gli utenti tra
Clarity PPM
e Jaspersoft utilizzando uno dei seguenti metodi:
  • Eseguire la sincronizzazione in modo interattivo per garantire che ogni volta che le proprietà dell'utente vengono aggiornate in
    Clarity PPM
    , queste vengano aggiornate anche in Jaspersoft. L'aggiornamento viene attivato quando l'utente fa clic sul collegamento Reporting avanzato in
    Clarity PPM
    .
  • Eseguire il processo di creazione e aggiornamento degli utenti Jaspersoft in modalità incrementale (con l'opzione di sincronizzazione completa non selezionata). Selezionare il delta e aggiornare le proprietà e i ruoli oppure le autorizzazioni degli utenti nuovi o aggiornati in
    Clarity PPM
    .
Sincronizzazione interattiva degli utenti
Il metodo di sincronizzazione interattiva consente di sincronizzare le proprietà utente (nome utente, ID utente o messaggio di posta elettronica) da
Clarity PPM
a Jaspersoft. Il sistema utilizza questo metodo per sincronizzare soltanto le proprietà dell'utente connesso nei seguenti casi:
  • Viene apportata una modifica nelle proprietà dell'utente.
  • L'utente accede a Jaspersoft per la prima volta.
Il sistema verifica le modifiche apportate alle proprietà utente a partire dall'ultima data di sincronizzazione nella tabella CMN_JASPER_SYNCED_USERS. L'utente non viene sincronizzato nuovamente con Jaspersoft se non sono state apportate modifiche alle proprietà dell'utente.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Accedere a
    Clarity PPM
    con le credenziali dell'utente che si desidera sincronizzare con Jaspersoft.
  2. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Reporting avanzato
    .
    In Jaspersoft viene creato un nuovo utente.
Ogni volta che un utente accede al reporting avanzato da
Clarity PPM
, i parametri di accesso utente (tema, impostazioni locali o fuso orario) vengono trasmessi a Jaspersoft. Se durante una sessione uno di questi parametri viene modificato, gli aggiornamenti vengono applicati nella sessione successiva.
Esecuzione o pianificazione del processo Crea e aggiorna utenti Jaspersoft
Eseguire o pianificare il processo di creazione e aggiornamento degli utenti Jaspersoft per sincronizzare le seguenti informazioni da
Clarity PPM
a Jaspersoft per tutti gli utenti nuovi ed esistenti:
  • Ruoli utente che si basano sui diritti di accesso di reporting avanzato di
    Clarity PPM
    .
  • Attributi di profilo utente, come ad esempio tema, lingua, impostazioni internazionali e fuso orario.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Selezionare
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Report e processi
    .
  2. Fare clic su
    Processi
    ed eseguire il processo Crea e aggiorna utenti Jaspersoft.
  3. (Facoltativo) Pianificare il processo affinché venga eseguito a intervalli ricorrenti.
    Per ulteriori informazioni sull'esecuzione o la pianificazione dei processi, consultare la sezione Esecuzione o pianificazione di un processo
    .
Suggerimenti per l'esecuzione del processo Crea e aggiorna utenti Jaspersoft
Si consiglia di eseguire il processo in contrapposizione alla sincronizzazione interattiva degli utenti nelle situazioni seguenti:
  • Come parte dell'impostazione iniziale dei dati di
    Clarity PPM
    e Jaspersoft quando si esegue la creazione o l'aggiornamento in blocco degli utenti.
  • Un utente o un gruppo di utenti è stato disattivato o bloccato in
    Clarity PPM
    . Si desidera disattivare gli utenti anche in Jaspersoft. In questo caso, l'esecuzione del processo è l'unico modo per disattivare gli utenti in Jaspersoft.
  • Il server di reporting Jaspersoft diventa inattivo durante l'aggiornamento delle proprietà utente in
    Clarity PPM
    . In questo caso, non è possibile sincronizzare in modo interattivo gli utenti. Quando il server di Jaspersoft è di nuovo attivo, eseguire il processo per aggiornare le proprietà utente.
  • Gli utenti di
    Clarity PPM
    attivi che dispongono dei diritti di accesso di reporting avanzato vengono disattivati in Jaspersoft dall'utente con privilegi avanzati di Jaspersoft. In tal caso, l'esecuzione successiva del processo riattiverà nuovamente l'utente in Jaspersoft.
Eseguire il processo con l'opzione di sincronizzazione completa selezionata nelle situazioni seguenti:
  • Per sincronizzare tutti gli utenti attivi di reporting avanzato di
    Clarity PPM
    con Jaspersoft.
  • Per rimuovere tutte le cartelle vuote specifiche dell'utente nella cartella Utenti i cui nomi corrispondono agli ID delle risorse di
    Clarity PPM
    .
  • Per rimuovere tutti gli utenti di reporting avanzato non attivi o bloccati di
    Clarity PPM
    da Jaspersoft.
    Le cartelle specifiche dell'utente e i relativi contenuti rimangono inalterati anche in seguito alla rimozione degli utenti da Jaspersoft. L'amministratore di Jaspersoft deve eliminare manualmente le cartelle utente specifiche e i relativi contenuti.
Se non si seleziona l'opzione di sincronizzazione completa, verrà eseguita solo la sincronizzazione degli utenti attivi di reporting avanzato di
Clarity PPM
con Jaspersoft. Il processo non esegue alcuna azione di rimozione corrispondente.
Completamento automatico delle attività
Eseguire il processo di creazione e aggiornamento degli utenti Jaspersoft con o senza la modalità di sincronizzazione completa per completare automaticamente le seguenti attività:
  • Creare utenti di reporting avanzato in Jaspersoft solo se vengono soddisfatte le condizioni seguenti:
    • Gli utenti non sono già esistenti in Jaspersoft.
    • Gli utenti sono attivi in
      Clarity PPM
      e dispongono dei diritti di accesso di reporting avanzato.
  • Trasmettere le proprietà utente da
    Clarity PPM
    a Jaspersoft. Inoltre, aggiornare le proprietà ogni volta che vengono aggiornate in
    Clarity PPM
    .
  • Assegnare agli utenti ruoli appropriati in Jaspersoft. I ruoli si basano sui diritti di accesso al reporting avanzato assegnati in
    Clarity PPM
    .
  • Aggiornare i conteggi del tipo di licenza in
    Clarity PPM
    in base ai diritti di accesso al reporting avanzato assegnati agli utenti.
  • Riattivare un utente di
    Clarity PPM
    valido in Jaspersoft che è stato disabilitato o eliminato dall'utente con privilegi avanzati di Jaspersoft. L'utente deve essere ancora attivo in
    Clarity PPM
    .
  • Aggiornare i ruoli corrispondenti in Jaspersoft quando i diritti di accesso di reporting avanzato vengono aggiornati per gli utenti in
    Clarity PPM
    . Ad esempio, se vengono revocati tutti i diritti di accesso di reporting avanzato per un utente in
    Clarity PPM
    , viene revocato il ruolo utente corrispondente in Jaspersoft. L'utente rimane attivo sia in
    Clarity PPM
    che in Jaspersoft. I tipi di licenza vengono aggiornati anche in
    Clarity PPM
    , in base ai diritti di accesso aggiornati.
Assegnazione di ruoli agli utenti e autorizzazione dell'accesso al repository
Il processo di sincronizzazione dei ruoli Jaspersoft assegna agli utenti i ruoli appropriati in Jaspersoft in base ai loro diritti di accesso di reporting avanzato. I ruoli di reporting avanzato determinano i blocchi che vengono visualizzati nella pagina iniziale di reporting avanzato. Ad esempio, gli utenti assegnati al ruolo ROLE_ADHOC_DESIGNER possono visualizzare il blocco Visualizzazioni ad hoc e così via. Il ROLE_USER non consente di visualizzare alcun blocco nella pagina iniziale. Gli utenti possono accedere a cartelle del repository per visualizzare il contenuto a cui possono accedere.
L'elenco riportato di seguito descrive i ruoli di reporting avanzato predefiniti. I ruoli di progettazione possono creare nuovi contenuti, ma non modificare il contenuto del repository predefinito. Il ruolo di amministratore può modificare il contenuto del repository predefinito e il ruolo di utente non ha accesso al contenuto del repository.
  • ROLE_USER. Consente l'accesso di sola lettura alla cartella Utenti affinché sia possibile visualizzare la cartella ma non eliminarla. Consente di assegnare l'accesso esecutivo alla cartella Temi per i temi predefiniti di
    Clarity PPM
    .
  • ROLE_ADHOC_DESIGNER. Consente di creare visualizzazioni ad hoc da un dominio e di salvarle. È possibile modificare, copiare o eliminare visualizzazioni ad hoc create, creare report da visualizzazioni ad hoc ed eliminare le visualizzazioni ad hoc esistenti.
  • ROLE_REPORT_DESIGNER. Consente di assegnare il diritto di creare e visualizzare report, creare un report da una visualizzazione ad hoc o una query, o da Jaspersoft Studio. È possibile salvare un report, modificare la definizione di un report Jaspersoft nel repository e copiare o eliminare un report esistente. Il ruolo dispone inoltre dell'accesso di visualizzazione alla cartella Pubblica.
  • ROLE_DASHBOARD_DESIGNER. Consente di visualizzare dashboard e report, creare un dashboard da un report e salvare un dashboard. È possibile modificare, copiare o eliminare i dashboard esistenti.
  • ROLE_ADMINISTRATOR. Consente l'accesso completo alla cartella CONDIVISA e alle relative cartelle secondarie. È inoltre possibile eliminare la cartella condivisa e gestire l'accesso alle cartelle Utenti. Si dispone dell'accesso in sola lettura alla cartella Temi e alla cartella Pubblica.
  • ROLE_DATASOURCE_DESIGNER. Consente di assegnare il diritto di definire le connessioni tra Jaspersoft e i database o altre fonti di dati a cui fa riferimento nelle relazioni e nei domini. È possibile creare, modificare ed eliminare origini dati.
  • ROLE_DOMAIN_DESIGNER. Consente di creare, modificare ed eliminare domini.
I ruoli di reporting avanzato assegnati in base ai diritti di accesso corrispondenti consentono soltanto di creare privilegi, ma non di visualizzarli o modificarli. Per eseguire un report, un utente di reporting avanzato deve disporre di ruoli PMO aggiuntivi che forniscono l'accesso alla visualizzazione del contenuto del repository. È necessario disporre di un ruolo PMO con accesso a un determinato report o a un ruolo PMO che dispone dell'accesso a tutti i report. È necessario il componente aggiuntivo PMO Accelerator con il contenuto Jaspersoft Advanced Reporting per accedere a ruoli aggiuntivi di reporting avanzato. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
Contenuto di reporting avanzato di PMO Accelerator
.
Procedere come descritto di seguito:
  1. In
    Clarity PPM
    , concedere agli utenti i diritti di accesso di reporting avanzato necessari. In alternativa, è possibile assegnare gli utenti ai gruppi di accesso Reporting avanzato PMO che concedono automaticamente agli utenti diritti di accesso al gruppo.
    Ad esempio, per consentire a un utente di accedere a tutti i report di gestione progetto, assegnare l'utente al gruppo di accesso Reporting avanzato di PMO - Gestione progetto. Per informazioni su quali gruppi di accesso di CA PPM corrispondano ai ruoli Jaspersoft, vedere l'articolo
    Ruoli e autorizzazioni di reporting avanzato
    nella versione in lingua inglese della documentazione.
  2. Selezionare
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Report e processi
    .
    Fare clic su
    Processi
    ed eseguire il processo di sincronizzazione dei ruoli Jaspersoft.
    Il processo assegna i ruoli di reporting avanzato agli utenti in base al gruppo di accesso assegnato in CA PPM. Ad esempio, il processo assegna il ruolo CSK_ROLE_PROJECT_MANAGEMENT in Jaspersoft agli utenti del gruppo di accesso Reporting avanzato di PMO - Gestione progetto. Per ulteriori informazioni sul processo di sincronizzazione dei ruoli Jaspersoft, consultare la sezione di
    riferimento ai processi
    nella versione in lingua inglese della documentazione.
  3. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Reporting avanzato
    .
    Viene visualizzata la pagina iniziale di Reporting avanzato e nell'applicazione Jaspersoft®.
Se non si è soddisfatti delle autorizzazioni disponibili per ciascun ruolo per impostazione predefinita o tramite i ruoli PMO, creare ruoli personalizzati. È possibile creare ruoli personalizzati nelle cartelle Utenti e Condivise in Jaspersoft. Quindi concedere le autorizzazioni necessarie per i ruoli personalizzati per l'accesso al contenuto del repository. I ruoli personalizzati non vengono sovrascritti dal processo di sincronizzazione o durante l'aggiornamento.
Per informazioni sulla creazione dei ruoli e l'assegnazione delle autorizzazioni, visitare il sito web della Community Jaspersoft e fare clic sul collegamento Documentation o Docs. Nella pagina Documentation, selezionare la versione di Jaspersoft corrispondente alla release di
Clarity PPM
in uso. Quindi, fare clic sul collegamento corrispondente alla
Guida per l'amministrazione del server JasperReports
. Consultare le
Note di rilascio di
Clarity PPM
per verificare la versione di Jaspersoft corrispondente alla release di
Clarity PPM
.
Gestione utenti e cartelle repository condivise
Le cartelle repository mantengono l'accesso ai contenuti di reporting avanzato.
Per ottenere una struttura delle cartelle di
Clarity PPM
nel repository con contenuto di reporting avanzato predefinito, installare il componente aggiuntivo PMO Accelerator con il contenuto di Reporting avanzato di Jaspersoft. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
Contenuto di reporting avanzato di PMO Accelerator
.
Gli amministratori possono visualizzare tutte le cartelle repository e gli elementi all'interno di tali cartelle.
La cartella Condivisa include le seguenti cartelle secondarie che sono vuote per impostazione predefinita:
  • Componenti ad hoc (include Report ad hoc)
  • Dashboard
  • Report
Tutti gli utenti con diritti di accesso reporting avanzato possono leggere, scrivere ed eliminare le autorizzazioni per la cartella Condivisa. Potranno quindi aggiungere il contenuto alla cartella e creare cartelle personalizzate nella cartella stessa. Tuttavia, non è possibile eliminare le cartelle e il relativo contenuto. Solo l'amministratore di Jaspersoft può eliminare questa cartella, le cartelle secondarie e il loro contenuto. Le cartelle personalizzate e i contenuti rimangono inalterati durante l'aggiornamento.
Anche il contenuto della cartella condivisa rimane inalterato all'aggiornamento. Una volta eliminata, questa cartella viene ricreata solo durante l'aggiornamento senza contenuto al suo interno.
La cartella Utenti è in modalità di sola lettura e viene visualizzata come inattiva. Gli utenti non possono creare cartelle nella cartella Utenti. L'amministratore di Jaspersoft può creare cartelle specifiche per l'utente nella cartella Utenti e assegnare i diritti di amministrazione agli utenti per le cartelle specifiche corrispondenti. L'amministratore di Jaspersoft potrà attenersi a qualsiasi convenzione di denominazione per le cartelle specifiche dell'utente. Tuttavia, quando il processo di creazione e aggiornamento degli utenti Jaspersoft viene eseguito in modalità di sincronizzazione completa, le cartelle vuote specifiche dell'utente contenute in Utenti vengono eliminate se il loro nome corrisponde agli ID della risorsa di
Clarity PPM
.
Per rendere più granulare la struttura delle cartelle o per monitorare la condivisione dei contenuti, si consiglia di creare le proprie cartelle in modalità di condivisione. Si consiglia di non creare cartelle o contenuto personalizzati nella cartella di
Clarity PPM
o nelle cartelle secondarie corrispondenti. Durante l'aggiornamento viene sovrascritto il contenuto della cartella di
Clarity PPM
o delle cartelle secondarie corrispondenti.
Per informazioni sulla creazione delle cartelle, accedere al sito Web della Community di Jaspersoft e fare clic sul collegamento Documentation o Docs. Nella pagina Documentation, selezionare la versione di Jaspersoft corrispondente alla release di
Clarity PPM
in uso. Quindi, fare clic sul collegamento corrispondente alla
Guida per l'amministrazione del server JasperReports
. Consultare le
Note di rilascio di
Clarity PPM
per verificare la versione di Jaspersoft corrispondente alla release di
Clarity PPM
in uso.
Gestione degli elementi di contenuto nel repository
Gli elementi del contenuto del repository includono domini, report, visualizzazioni ad hoc e dashboard. Installare il componente aggiuntivo PMO Accelerator con il contenuto di Reporting avanzato di Jaspersoft per accedere alla struttura della cartelle di CA PPM con contenuto predefinito.
Si consiglia di non modificare le autorizzazioni predefinite per i ruoli seguenti:
  • ROLE_ADHOC_DESIGNER
  • ROLE_ADMINISTRATOR
  • ROLE_DASHBOARD_DESIGNER
  • ROLE_DATASOURCE_DESIGNER
  • ROLE_DOMAIN_DESIGNER
  • ROLE_REPORT_DESIGNER
  • ROLE_USER
Le autorizzazioni sono associate alle cartelle nella struttura delle cartelle CA PPM. È possibile che le modifiche apportate alle autorizzazioni vengano sovrascritte da un aggiornamento o da una patch:
Il componente aggiuntivo PMO Accelerator include un insieme di ruoli "CSK_". Per ulteriori informazioni su questi ruoli, consultare la sezione Ruoli e autorizzazioni di reporting avanzato. È possibile utilizzare questi ruoli per proteggere il contenuto della cartella CA PPM. È possibile che le autorizzazioni del ruolo "CSK_" vengano sovrascritte durante gli aggiornamenti o con le patch. Tuttavia, vengono mantenuti tutti gli utenti assegnati a questi ruoli. In alternativa, è possibile creare ruoli personalizzati per proteggere la struttura delle cartelle di CA PPM. Le autorizzazioni relative ai ruoli personalizzati non vengono sovrascritte da aggiornamenti o patch.
Per informazioni sull'impostazione delle autorizzazioni per la cartella, accedere alla Community di Jaspersoft e fare clic sul collegamento Documentation o Docs. Quindi, fare clic sul collegamento corrispondente alla
Guida per l'amministrazione del server JasperReports
. Nella pagina Documentation, selezionare la versione supportata di Jaspersoft per la release di
Clarity PPM
in uso (consultare le Note di rilascio).
Domini di reporting avanzato
I domini di reporting avanzato forniscono rappresentazioni di business del data warehouse di
Clarity PPM
, il quale consente di interagire con i dati. Consente di creare viste ad hoc e report selezionando i campi da un elenco di domini. Per impostazione predefinita, i domini contengono i dati del prodotto utilizzati con maggior frequenza e vengono aggiornati dinamicamente ogni volta che i processi Carica data warehouse e Carica diritti di accesso al data warehouse aggiornano il data warehouse stesso. Se si aggiungono oggetti personalizzati o attributi al prodotto, è possibile contrassegnare questi oggetti personalizzati e gli attributi da includere nel data warehouse e nei domini.
Per visualizzare i domini e i report predefiniti è necessario disporre del componente aggiuntivo PMO Accelerator con Jaspersoft Advanced Reporting. Per ulteriori informazioni, consultare le
Note di rilascio di PMO Accelerator
e la sezione
Configurazione del componente aggiuntivo di PMO Accelerator
.
I creatori di report utilizzano una finestra di progettazione interattiva basata sul web per creare visualizzazioni ad hoc. Le visualizzazioni consistono in diagrammi, tabelle e campi incrociati per l'analisi dei dati relativi ai domini. È inoltre possibile utilizzare le visualizzazioni ad hoc per generare report ad hoc, i quali possono essere condivisi o pubblicati nelle seguenti modalità:
  • Report standalone singolo
  • Report multipli su un dashboard
  • Documenti Word, PDF, Excel, PowerPoint o altri formati
  • Allegato di posta elettronica
Contenuto di dominio
I campi di dominio vengono organizzati in insiemi ed elementi. Gli insiemi fungono da cartelle che è possibile espandere per visualizzarne gli elementi. Ad esempio, gli investimenti impostati nel dominio Gestione investimenti includono gli elementi o i campi seguenti, generici per tutti i tipi di investimento:
  • Nome investimento
  • ID investimento
  • Tipo di investimento
  • Descrizione
  • Manager investimento
  • Data di inizio
  • Data di fine
Per informazioni dettagliate sui campi di dominio, consultare la sezione
Descrizioni campi di dominio del Reporting avanzato
nell'Indice dello schema di database.
Ciascun dominio include inoltre oggetti secondari personalizzati e attributi che è possibile aggiungere agli oggetti di
Clarity PPM
. Ad esempio, gli attributi personalizzati aggiunti all'oggetto Investimento vengono visualizzati in Personalizzato all'interno di Investimento nel dominio Gestione investimenti. Gli attributi personalizzati aggiunti all'oggetto Team vengono visualizzati in Personalizzato all'interno di Team nel dominio Gestione investimenti, e così via.
Gli oggetti secondari personalizzati aggiunti agli oggetti di
Clarity PPM
vengono visualizzati nell'insieme Personalizzato per gli oggetti. Vengono visualizzati nel loro oggetto secondario impostato con il nome dell'oggetto secondario. Ad esempio, se si aggiunge un oggetto secondario personalizzato Paese all'oggetto Investimento, l'oggetto secondario viene visualizzato in Personalizzato impostato per l'oggetto Investimento in un insieme denominato Paese.
Autorizzazioni di dominio
Qualsiasi protezione a livello di elemento definito nel prodotto per progetti, investimenti e risorse viene utilizzata nei domini. Ad esempio, se si dispone dell'accesso per visualizzare progetti specifici nel prodotto, è possibile visualizzare gli stessi progetti nei domini.
I diritti di visualizzazione del progetto e dell'investimento nel prodotto assicurano i seguenti domini. Gli utenti possono visualizzare i progetti e gli investimenti nei domini a cui hanno accesso nel prodotto.
  • Gestione idea
  • Gestione applicazione
  • Gestione investimenti
  • Gestione dei progetti
  • Gestione finanziaria
I diritti di visualizzazione della risorsa nel prodotto assicurano i seguenti domini. Gli utenti possono visualizzare le risorse e le schede attività nei domini a cui hanno accesso nel prodotto.
  • Gestione delle risorse
  • Gestione ora
Se si dispone del componente aggiuntivo PMO Accelerator con contenuto Jaspersoft Advanced Reporting, sono disponibili per l'utente ruoli di reporting avanzato aggiuntivi e autorizzazioni di dominio corrispondenti. Per ulteriori informazioni su questi ruoli e le relative autorizzazioni, consultare la .
Dominio Gestione applicazione
Il dominio Gestione applicazione include le informazioni di riepilogo sull'investimento applicazione. Il dominio include anche dati di riepilogo finanziari per le applicazioni, ma non dati dettagliati sulla pianificazione finanziaria. Per informazioni sui dati relativi alla pianificazione finanziaria dettagliata per le applicazioni, consultare il dominio Gestione finanziaria.
Gli attributi di portfolio inclusi in questo dominio sono principalmente usati per l'applicazione del filtro per portfolio.
Il dominio include i dati dei seguenti oggetti di
Clarity PPM
:
  • Investimento
  • Team
  • Dati finanziari
  • Applicazione
I dati dell'oggetto sono ulteriormente suddivisi nei seguenti insiemi di alto livello di elementi:
  • Investimenti
  • Generale
  • OBS
  • Portfolio
  • Programma
  • Team
  • Proprietà finanziarie
  • Totali investimento
  • Periodi settimanali
  • Periodi di calendario
  • Periodi fiscali
  • Impostazioni
  • ID interno
Campi personalizzati
Questo dominio viene aggiornato se si aggiungono oggetti secondari personalizzati o campi ai seguenti oggetti nel prodotto: Investimento, Team, Applicazione e Dati finanziari.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Investimento in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato nel dominio Gestione applicazioni, insieme Applicazione nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Team in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Team nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Applicazione in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato nel dominio Gestione applicazioni, insieme Applicazione nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Dati finanziari in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Proprietà finanziarie nella cartella personalizzata.
Se si dispone di oggetti secondari personalizzati come elementi figlio degli oggetti Investimento o Applicazione, gli oggetti secondari compaiono come insiemi indipendenti nella cartella personalizzata, in questo dominio. I campi degli oggetti secondari corrispondenti vengono visualizzati negli insiemi dell'oggetto secondario. Attualmente, non è prevista l'aggiunta di oggetti secondari personalizzati dell'oggetto secondario Dati finanziari al dominio Investimento.
Dominio Oggetti master personalizzati
Il dominio Oggetti master personalizzati include i dati degli oggetti master personalizzati e degli oggetti secondari figlio. Gli oggetti master personalizzati non sono correlati a nessun oggetto predefinito di
Clarity PPM
. È possibile solo visualizzare un oggetto master personalizzato e i relativi oggetti secondari per volta nel visualizzatore ad hoc.
Per includere oggetti master personalizzati in questo dominio, come prima cosa abilitare tali oggetti per il data warehouse. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Abilitazione degli oggetti personalizzati e degli attributi per il data warehouse.
Esempio: Aggiunta di un oggetto personalizzato
L'azienda di gestione della documentazione vuole rinnovare le sale conferenze di tutti gli uffici nel Paese. Per quantificare le cifre, raccoglie informazioni su tutte le sale riunioni dei vari uffici. La società crea i seguenti dati personalizzati e li attiva per il data warehouse affinché possano essere visualizzati e analizzati utilizzando il visualizzatore ad hoc:
Un oggetto master personalizzato denominato Uffici contiene i seguenti attributi personalizzati:
  • Ubicazione
  • Piedi quadrati
  • Numero di dipendenti
Un oggetto secondario personalizzato denominato Sale conferenze per l'oggetto master Uffici. L'oggetto secondario contiene i seguenti attributi personalizzati:
  • Possibilità di effettuare video conferenze
  • Posti a sedere disponibili
  • Numero di stanze
Dominio Gestione finanziaria
Il dominio Gestione finanziaria include i dati di pianificazione finanziaria dettagliati da costo, budget e piani di benefit per gli investimenti. I dati di pianificazione finanziaria viene visualizzati suddivisi da codici di addebito, tipi di costo e altri attributi di raggruppamento, solo in periodi fiscali solo (non periodi di calendario o settimanali). Il dominio include anche dati di transazione work-in-process al livello della transazione.
Il riepilogo dei dati finanziari a livello di investimento non fa parte di questo dominio. Per il riepilogo dei dati finanziari, consultare il dominio Gestione investimenti.
Il dominio visualizza i dati per gli utenti finanziari. Se non si utilizza il componente Gestione finanziaria, è possibile visualizzare i campi di dominio, ma non saranno presenti dati per i campi.
Il dominio include i dati dei seguenti oggetti di
Clarity PPM
:
  • Dati finanziari
  • Piano di benefit
  • Dettagli piano di benefit
  • Piano di costi
  • Dettagli piano di costi
I dati dell'oggetto vengono suddivisi nei seguenti insiemi di alto livello degli elementi:
  • OBS
  • Investimenti
  • ID interni
Campi personalizzati
Questo dominio viene aggiornato se si aggiungono oggetti secondari personalizzati o campi ai seguenti oggetti nel prodotto: Dati finanziari. Piano di costi, Dettagli piano di costi, Piano di benefit e Dettagli piano di benefit.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato abilitato per il data warehouse all'oggetto Dati finanziari in
    Clarity PPM
    , tale campo personalizzato viene visualizzato nel dominio Gestione finanziaria, insieme Dati finanziari nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Piano di costi in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Piano di costi nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Dettagli piano di costi in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Dettagli piano di costi nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Piano di benefit in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Piano di benefit nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Dettagli piano di benefit in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Dettagli piano di benefit nella cartella personalizzata.
Se si dispone di oggetti secondari personalizzati come elementi figlio dell'oggetto Dati finanziari, gli oggetti secondari vengono visualizzati come insiemi indipendenti nella cartella personalizzata, in questo dominio. I campi degli oggetti secondari corrispondenti vengono visualizzati negli insiemi dell'oggetto secondario. Attualmente, non è prevista l'aggiunta di oggetti secondari personalizzati dell'oggetto secondario Dati finanziari al dominio Investimento.
Dominio Gestione idea
Il dominio Gestione idea include le informazioni di riepilogo sull'investimento di idea. Il dominio include inoltre informazioni sul team e informazioni finanziarie di alto livello per le idee. Gli attributi di portfolio inclusi in questo dominio sono principalmente usati per filtrare le idee dai portfolio.
Gli incidenti non sono inclusi in questo dominio. Sono inclusi solo nel dominio Gestione ore.
Il dominio include i dati dei seguenti oggetti di
Clarity PPM
:
  • Investimento
  • Team
  • Dati finanziari
  • Idea
I dati dell'oggetto sono ulteriormente suddivisi nei seguenti insiemi di alto livello di elementi:
  • Investimenti
  • Generale
  • OBS
  • Portfolio
  • Programma
  • Team
  • Proprietà finanziarie
  • Totali investimento
  • Periodi settimanali
  • Periodi di calendario
  • Periodi fiscali
  • Impostazioni
  • ID interni
Campi personalizzati
Questo dominio viene aggiornato se si aggiungono campi personalizzati agli oggetti seguenti in
Clarity PPM
: Investimento, Team, Idee e Dati finanziari.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Investimento in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato nel dominio Gestione idea, insieme Idea nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Team in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Team nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Team in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Idea nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Dati finanziari in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, questo verrà visualizzato nel dominio nell'insieme Proprietà finanziarie nella cartella personalizzata.
Se si dispone di oggetti secondari personalizzati come elementi figlio degli oggetti Investimento o Idea, gli oggetti secondari compaiono come insiemi indipendenti nella cartella personalizzata, in questo dominio. I campi oggetto secondario corrispondenti vengono visualizzati negli insiemi degli oggetti secondari. Attualmente, non è prevista l'aggiunta di oggetti secondari personalizzati dell'oggetto secondario Dati finanziari al dominio Investimento.
Dominio Gestione investimenti
Il dominio Gestione investimenti include le informazioni di riepilogo su tutti i tipi di investimento e i rispettivi team. Questo dominio include solo informazioni comuni a tutti i tipi di investimento (progetto, bene, applicazione e così via). Ad esempio, non è inclusa alcuna informazione sulle assegnazioni poiché alcuni investimenti non hanno assegnazioni.
Gli attributi di portfolio inclusi in questo dominio sono principalmente usati per filtrare investimenti dai portfolio.
Il dominio include inoltre dati di riepilogo finanziario per gli investimenti, ma non i dati sulla pianificazione finanziaria dettagliata. Per informazioni sui dati di pianificazione finanziaria dettagliati, consultare il dominio Gestione finanziaria.
Il dominio Gestione investimenti include i dati dai seguenti oggetti:
  • Investimento
  • Team
  • Dati finanziari
I dati dell'oggetto sono ulteriormente suddivisi nei seguenti insiemi di alto livello di elementi:
  • Investimenti
  • Generale
  • OBS
  • Portfolio
  • Programma
  • Team
  • Proprietà finanziarie
  • Totali investimento
  • Periodi settimanali
  • Periodi di calendario
  • Periodi fiscali
  • Impostazioni
  • ID interni
Per informazioni dettagliate sugli elementi inclusi in ciascun insieme, consultare la sezione
Descrizioni campi di dominio del Reporting avanzato
in Reporting avanzato e Indice dello schema di database del Supporto in linea di CA.
Campi personalizzati
Questo dominio viene aggiornato se si aggiungono campi personalizzati ai seguenti oggetti: Investimento, Team e Dati finanziari
  • Se si aggiunge un campo personalizzato abilitato per il data warehouse all'oggetto Investimento in
    Clarity PPM
    , il campo personalizzato viene visualizzato nel dominio Gestione investimenti nell'insieme Investimento in una cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Team in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Team nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Dati finanziari in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Dati finanziari nella cartella personalizzata.
Se si dispone di oggetti secondari personalizzati come elementi figlio degli oggetti Investimento, gli oggetti secondari compaiono come insiemi indipendenti nella cartella personalizzata in questo dominio. I campi degli oggetti secondari corrispondenti vengono visualizzati negli insiemi dell'oggetto secondario. Se si dispone di oggetti secondari personalizzati come figli dell'oggetto Team, gli oggetti secondari compaiono come i propri insiemi nella cartella personalizzata in questo dominio. I campi degli oggetti secondari corrispondenti vengono visualizzati negli insiemi dell'oggetto secondario. Attualmente, non è prevista l'aggiunta di oggetti secondari personalizzati dell'oggetto secondario Dati finanziari al dominio Investimento.
Dominio Gestione progetto
Il dominio Gestione progetto include gli attributi specifici dell'Investimento progetto, ad esempio programmi, attività, team, assegnazioni, rischi, problemi e richieste di modifica. Gli attributi di portfolio inclusi in questo dominio sono principalmente usati per filtrare i progetti dai portfolio. È possibile visualizzare i progetti coperti nei vari portfolio. Gli attributi finanziari in questo dominio sono a livello di riepilogo del progetto e non dispongono di un livello corrispondente al dettaglio del piano. Per attributi di pianificazione finanziari dettagliati, consultare il dominio
Gestione finanziaria
.
Il dominio Gestione progetto include i seguenti oggetti:
  • Investimento
  • Progetto
  • Team
  • Dati finanziari
  • Attività
  • Assegnazione
  • Problema
  • Rischio
  • Richiesta di modifica
I dati dell'oggetto sono ulteriormente suddivisi nei seguenti insiemi di alto livello di elementi:
  • Progetti
  • Personalizzato
  • Generale
  • OBS
  • Portfolio
  • Programma
  • Team
  • Attività
  • Proprietà finanziarie
  • Totali progetto
  • Periodi settimanali
  • Periodi di calendario
  • Periodi fiscali
  • Problemi
  • Rischi
  • Richieste di modifica
  • ID interni
Campi personalizzati
Il dominio viene aggiornato se si aggiungono campi personalizzati agli oggetti seguenti in
Clarity PPM
: Investimento, Team, Progetto, Dati finanziari, Attività, Assegnazioni, Problemi, Rischi e Richieste di modifica.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Investimento in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato nel dominio Gestione progetto, insieme Progetto nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Team in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Team nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Progetto in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Progetto nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Dati finanziari in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Dati finanziari nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Attività in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Attività nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Assegnazioni in
    Clarity PPM
    e questo campo è abilitato per il data warehouse, il campo personalizzato viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Assegnazioni nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Problemi in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Problemi nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Rischi in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Rischi, nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Richieste di modifica in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Richieste di modifica, nella cartella personalizzata.
I campi personalizzati e gli oggetti secondari per gli oggetti Investimento e Progetto non vengono differenziati e vengono visualizzati casualmente in un insieme personalizzato nell'insieme Generale.
Se si dispone di oggetti secondari personalizzati come figli degli oggetti Investimento o Progetto, gli oggetti secondari compaiono come i propri insiemi nella cartella personalizzata in questo dominio. I campi degli oggetti secondari corrispondenti vengono visualizzati negli insiemi dell'oggetto secondario. Attualmente, non è prevista l'aggiunta di oggetti secondari personalizzati dell'oggetto secondario Dati finanziari al dominio Investimento.
Dominio Gestione risorse
Il dominio Gestione risorse include dati relativi agli investimenti, i team, le assegnazioni, nonché le attività in base alla prospettiva della risorsa.
Il dominio include i dati dai seguenti oggetti:
  • Risorsa
  • Team
  • Assegnazione
Gli attributi personalizzati per questi oggetti, gli oggetti secondari personalizzati e gli attributi per gli oggetti secondari vengono visualizzati in questo dominio.
I dati dell'oggetto sono ulteriormente suddivisi nei seguenti insiemi di alto livello di elementi:
  • Risorse
  • Generale
  • OBS
  • Investimenti
  • Proprietà finanziarie
  • Periodi settimanali
  • Periodi di calendario
  • Periodi fiscali
  • Impostazioni
  • ID interni
Campi personalizzati
  • Se si aggiunge un campo personalizzato abilitato per il data warehouse all'oggetto Risorsa in
    Clarity PPM
    , tale campo personalizzato viene visualizzato nel dominio Gestione risorse, insieme Risorse nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Team in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Team nella cartella personalizzata.
  • Se si aggiunge un campo personalizzato all'oggetto Assegnazione in
    Clarity PPM
    e il campo è abilitato per il data warehouse, il campo viene visualizzato in questo dominio nell'insieme Assegnazione nella cartella personalizzata.
Se si dispone di oggetti secondari personalizzati come figli degli oggetti Investimento o Risorse, gli oggetti secondari compaiono come i propri insiemi nella cartella personalizzata in questo dominio. I campi degli oggetti secondari corrispondenti vengono visualizzati negli insiemi dell'oggetto secondario.
Dominio Gestione ore
Il dominio Gestione ore contiene le schede attività e le informazioni relative alle ore mancanti per gli utenti che gestiscono le schede attività o registrano le ore. Il dominio fornisce dettagli relativi alla scheda attività a livello di giorni di lavoro. Il dominio non include i dati raggruppati. Per i dati di riepilogo della scheda attività, consultare il dominio
Gestione investimenti
.
Le schede attività che non sono state create vengono visualizzate in Ore mancanti. Le ore mancanti per le schede attività esistenti vengono visualizzate in Schede attività. Il dominio include anche dati di incidenti.
Se non si utilizza il componente Schede attività del prodotto per la registrazione delle ore, è possibile visualizzare i campi di dominio, ma senza alcun dato.
I dati di dominio sono suddivisi nei seguenti insiemi di elementi di alto livello:
  • OBS
  • Risorse
  • Ore mancanti
  • Schede attività
  • ID interni
Questo dominio non include oggetti o attributi personalizzati.
Gestione dei temi dell'interfaccia utente (UI)
La cartella Temi è una delle cartelle del repository in Jaspersoft che include i temi dell'interfaccia utente predefiniti di
Clarity PPM
. Ogni cartella secondaria della cartella Temi corrisponde a un tema predefinito dell'interfaccia utente di
Clarity PPM
. Come utente con privilegi ROLE_ADMINISTRATOR, è possibile visualizzare i temi predefiniti nelle cartelle. Se necessario, è possibile impostare un tema dell'interfaccia utente, ma non è possibile eliminare uno dei temi predefiniti.
Quando gli utenti accedono al reporting avanzato, il tema dell'interfaccia utente in Jaspersoft viene modificato per corrispondere all'impostazione del tema dell'interfaccia utente in
Clarity PPM
.
La cartella predefinita del tema dell'interfaccia utente viene sempre visualizzata evidenziata in Jaspersoft. Ad esempio, viene impostato il Tema blu nell'interfaccia utente di
Clarity PPM
. In un secondo momento, dopo aver effettuato l'accesso al reporting avanzato, viene visualizzato il tema dell'interfaccia utente in colore blu in
Clarity PPM
. Tuttavia, la cartella del tema dell'interfaccia utente predefinita viene visualizzata come evidenziata in Jaspersoft. Questo comportamento vale per tutti i temi dell'interfaccia utente predefiniti in
Clarity PPM
.
Quando un utente accede al reporting avanzato, il tema dell'interfaccia utente selezionato durante la sessione utente viene salvato come un attributo di profilo per l'utente in Jaspersoft. Se il tema dell'interfaccia utente viene modificato in un secondo momento, l'utente deve eseguire la disconnessione e deve effettuare nuovamente l'accesso per rendere effettive le modifiche nel relativo attributo di profilo.
Se un tema dell'interfaccia utente personalizzato è impostato in
Clarity PPM
, il tema personalizzato non viene visualizzato automaticamente in Jaspersoft. Inoltre, il tema personalizzato non è disponibile automaticamente per i report predefiniti o per i report ad hoc.
Per visualizzare un tema personalizzato corrispondente in Jaspersoft e utilizzarlo per visualizzare i report predefiniti e i report ad hoc, completare le attività seguenti:
  • Creare un tema personalizzato in Jaspersoft corrispondente al tema di CA PPM.
  • Creare un modello per lo stile del report personalizzato corrispondente per i report predefiniti.
  • Creare un modello di report ad hoc personalizzato corrispondente ai report ad hoc.
Per ulteriori informazioni sulla creazione di modelli di stile, consultare le esercitazioni di Jaspersoft Studio sul sito Web della Community di Jaspersoft.
Creazione di un tema dell'interfaccia utente personalizzato
Creare un tema personalizzato in Jaspersoft corrispondente al tema in
Clarity PPM
per offrire una miglior esperienza agli utenti del reporting avanzato.
Si consiglia a una persona con conoscenza adeguata dei fogli di stile di modificare i file .css in modo che vengano visualizzati stili corretti per un tema personalizzato.
Procedere come descritto di seguito:
  1. In
    Clarity PPM
    , fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Reporting avanzato
    .
  2. Dal menu secondario, fare clic su
    Visualizza
    ,
    Repository
    e all'interno della cartella dell'organizzazione (ad esempio
    azienda
    ), espandere la cartella
    Temi
    .
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella ca_ppm_default e selezionare
    Scarica il tema
    .
    Un file .zip denominato ca_ppm_default.zip viene scaricato nel computer locale.
  4. Aprire il file .zip, modificare i seguenti fogli di stile in base alle proprie esigenze e comprimere nuovamente i fogli di stile in un nuovo file .zip (ad esempio, ca_ppm_modified.zip):
    • overrides_custom.css
    • overrides_ie8.css
    • pageSpecific.css
    Denominare il file .zip modificato come desiderato. Ricordarsi di includere i file .css direttamente nel file .zip.
  5. In
    Repository
    , fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella
    Temi
    e selezionare
    Carica un tema
    .
  6. Nella finestra popup, completare i seguenti campi:
    • Nome tema
      Consente di definire il nome del tema personalizzato. Seguire la nomenclatura: ca_ppm_
      <custom theme id in Clarity>
      per denominare il proprio tema personalizzato
      .
      Ad esempio, se un tema personalizzato in
      Clarity PPM
      è associato all'ID
      aruba
      , è possibile denominare il tema personalizzato in Jaspersoft:
      ca_ppm_aruba
      . Nominare il tema correttamente in Jaspersoft. Un tema erroneamente denominato non funziona.
    • Seleziona file (. zip)
      Consente di specificare il file .zip contenente i fogli di stile per il tema personalizzato. Sfogliare e selezionare il file .zip modificato che è stato creato.
  7. Fare clic su
    Carica
    .
  8. Verificare che sia presente una cartella
    ca_ppm_aruba
    nella cartella
    Temi
    . Quando si seleziona questa cartella, vengono elencati tutti i file .css inclusi nella cartella.
Creazione di un modello di stile di report personalizzato
Tutti i report fanno riferimento agli stili inclusi nel modello di stile del report predefinito. Aggiungere nuovi stili o modificare le proprietà del modello di stile del report predefinito. Non rimuovere gli stili predefiniti o modificarne i nomi.
Si consiglia di utilizzare Jaspersoft Studio per modificare il file .
jrtx
per riflettere gli stili corretti per un modello di stile del report personalizzato.
Per eseguire i report utilizzando un tema dell'interfaccia utente personalizzato, creare un modello di stile del report personalizzato. Se si tenta di eseguire un report predefinito senza creare un modello di stile del report personalizzato, viene visualizzato un messaggio di errore.
Procedere come descritto di seguito:
  1. In Jaspersoft Studio connettersi al server JasperReports dalla visualizzazione Esplora repository.
    La struttura della cartella del repository viene visualizzata nell'applicazione Jaspersoft Studio.
  2. Espandere la cartella di
    Clarity PPM
    e accedere alla cartella Modelli.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul Modello dello stile del report (Impostazione predefinita) e selezionare Scarica su file.
    Un file denominato reportStyleTemplate_ca_ppm_default.jrtx viene scaricato nel computer locale.
  4. Rinominare il file del modello mantenendo il prefisso reportStyleTemplate_ca_ppm_. Ad esempio, rinominare il file del modello in reportStyleTemplate_ca_ppm_aruba.jrtx.
  5. In Jaspersoft Studio, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella Modelli e selezionare Nuovo.
    Viene visualizzata la procedura guidata Aggiungi risorsa.
  6. Selezionare Modello e fare clic su Avanti.
  7. Nella finestra popup, completare le informazioni richieste. Di seguito si riporta una breve descrizione dei campi seguenti:
    • Nome
      Consente di definire il nome del modello di stile del report. Denominare il modello di stile del report come si desidera.
    • ID
      Consente di definire l'ID del modello di stile del report. Seguire la nomenclatura: reportStyleTemplate_ca_ppm_<ID tema personalizzato in
      Clarity PPM
      > per l'ID del modello di stile del report. Ad esempio, se un tema personalizzato è associato all'ID 'aruba' in
      Clarity PPM
      , denominare l'ID del modello di stile del report in Jaspersoft come: reportStyleTemplate_ca_ppm_aruba.
  8. Fare clic su Avanti. Quindi fare clic su Carica/scarica risorsa e selezionare Carica dal file system.
  9. Selezionare il file del modello di stile del report creato nel computer locale.
  10. Verificare che il nuovo modello di stile del report venga visualizzato nella cartella Modelli.
  11. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nuovo modello di stile del report e selezionare Apri in Editor.
  12. Modificare gli stili facendo clic sugli stili nel nodo Stili, nella visualizzazione Struttura, modificando le proprietà e salvando.
  13. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nuovo modello di stile del report e selezionare Proprietà. Non selezionare Apri in Editor prima di caricare il nuovo modello di stile del report. In caso contrario, è possibile perdere le modifiche.
  14. Fare clic su Carica/scarica risorsa e selezionare Carica da spazio di lavoro.
    Il nuovo modello di stile del report è disponibile in Jaspersoft.
Creazione di un modello di report ad hoc personalizzato
Tutti i report ad hoc fanno riferimento agli stili inclusi nel modello predefinito del report ad hoc. Aggiungere nuovi stili o modificare le proprietà del modello di report ad hoc predefinito. Non rimuovere gli stili predefiniti o modificarne i nomi.
Si consiglia di utilizzare Jaspersoft Studio per modificare il file
.JRxml
per riflettere gli stili corretti per un modello di report ad hoc personalizzato.
Per eseguire i report ad hoc usando un tema dell'interfaccia utente personalizzato, creare un modello ad hoc personalizzato. Se si tenta di eseguire un report ad hoc senza creare un modello di report ad hoc personalizzato, viene visualizzato un messaggio di errore.
Procedere come descritto di seguito:
  1. In Jaspersoft Studio connettersi al server JasperReports dalla visualizzazione Esplora repository.
    La struttura della cartella del repository viene visualizzata nell'applicazione Jaspersoft Studio.
  2. Espandere la cartella di
    Clarity PPM
    e accedere alla cartella Modelli.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file JRxml Modello del report ad hoc (Impostazione predefinita) e selezionare Scarica su file.
    Un file denominato adHocReportTemplate_ca_ppm_default.jrxml viene scaricato nel computer locale.
  4. Rinominare il file del modello mantenendo il prefisso adHocReportTemplate_ca_ppm_. Ad esempio, rinominare il file del modello in adHocReportTemplate_ca_ppm_aruba.jrxml.
  5. In Jaspersoft Studio, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella Modelli e selezionare Nuovo.
    Viene visualizzata la procedura guidata Aggiungi risorsa.
  6. Selezionare JRxml e fare clic su Avanti.
  7. Nella finestra popup, completare le informazioni richieste. Di seguito si riporta una breve descrizione dei campi seguenti:
    • Nome
      Consente di definire il nome del modello del report ad hoc. È possibile denominare il modello del report ad hoc come si desidera.
    • ID
      Consente di definire l'ID del modello del report ad hoc. Seguire la nomenclatura: adHocReportTemplate_ca_ppm_<ID tema personalizzato in
      Clarity PPM
      > per denominare l'ID del modello del report ad hoc. Ad esempio, se un tema personalizzato in
      Clarity PPM
      è associato all'ID 'aruba', denominare l'ID del modello del report ad hoc in Jaspersoft come: adHocReportTemplate_ca_ppm_aruba.
  8. Fare clic su Avanti. Quindi fare clic su Carica/scarica risorsa e selezionare Carica dal file system.
  9. Selezionare il file del modello del report ad hoc creato nel computer locale.
  10. Verificare che il nuovo modello del report ad hoc venga visualizzato nella cartella Modelli.
  11. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nuovo modello del report ad hoc e selezionare Apri in Editor.
  12. Modificare gli stili facendo clic sugli stili nel nodo Stili, nella visualizzazione Struttura, modificando le proprietà e salvando.
  13. Pubblicare le modifiche al server.
    Il nuovo modello di report ad hoc è ora disponibile in Jaspersoft.
Come parte dell'installazione del data warehouse, viene creato un collegamento al database (Oracle) o un server collegato (MSSQL) con lo schema di
Clarity PPM
. Il collegamento consente di eseguire una query sullo schema di
Clarity PPM
dallo schema del data warehouse.
L'utilizzo incorretto del Collegamento database (Oracle) o del Server collegato (MSSQL) potrebbe avere un impatto sulle prestazioni del sistema. Non utilizzare i collegamenti per eseguire query su grandi volumi di dati. Se si esegue una query su un volume di dati elevato dallo schema di
Clarity PPM
utilizzando un collegamento, si consiglia di eseguire la query direttamente sullo schema di
Clarity PPM
per ottenere tutti i dati invece di effettuare il collegamento dal data warehouse. Testare le prestazioni di entrambi prima di decidere quale opzione è migliore.
Utilizzare il Collegamento database nei report di Jaspersoft Studio mediante parametri. Gli esempi seguenti forniscono la sintassi di esempio per l'utilizzo con Oracle o MSSQL:
Esempio di Oracle
[email protected]$P!{dwhDBLink}
Dove TABLE_NAME è il nome della tabella o della visualizzazione di
Clarity PPM
.
Esempio MSSQL
[$P!{dwhDBLink}].$P!{dwhDBName}.niku.TABLE_NAME
Dove TABLE_NAME è il nome della tabella o della visualizzazione di
Clarity PPM
.
Miglioramento delle prestazioni di reporting con le impostazioni del governor Jaspersoft
Le seguenti impostazioni Jaspersoft Governor garantiscono prestazioni migliori per il reporting e alleviano lo stress sul database:
  • Il limite governor sulla connessione al database report Jaspersoft dispone di un timeout impostato su 15 minuti (900.000 millisecondi). Le query di report in esecuzione per più di 15 minuti vengono chiuse e l'utente riceve un messaggio di errore indicante il timeout. Si consiglia che gli utenti filtrino i dati del report affinché venga eseguito in 15 minuti.
  • Per impostazione predefinita, il limite governor nelle pagine del report Jaspersoft è impostato su 500. L'output del report non può superare questo limite. Questo limite si applica a tutti i formati di output.
Parametri utente per il Reporting avanzato
Il Reporting avanzato consente di creare visualizzazioni ad hoc dei dati di
Clarity PPM
, salvarle come report, visualizzare i report in un dashboard, nonché eseguire e pianificare i report. Il Reporting avanzato utilizza l'applicazione Jaspersoft® per gestire visualizzazioni ad hoc, report e dashboard. La soluzione di reporting trasmette i parametri utente da
Clarity PPM
a Jaspersoft. L'amministratore o lo sviluppatore dei report può utilizzare questi parametri per confrontare le proprietà utente degli utenti esistenti in Jaspersoft con le proprietà in
Clarity PPM
.
È necessario gestire le proprietà utente in
Clarity PPM
. Se le proprietà utente vengono modificate solo in Jaspersoft, queste verranno sovrascritte dalle proprietà impostate in
Clarity PPM
all'accesso successivo dell'utente al Reporting avanzato.
Quando un utente di
Clarity PPM
accede per la prima volta al Reporting avanzato, viene automaticamente creato un utente corrispondente in Jaspersoft e alcuni parametri vengono trasferiti all'applicazione. Se i diritti di accesso dell'utente per il Reporting avanzato vengono aggiornati in
Clarity PPM
in un secondo momento, i ruoli corrispondenti per l'utente interessato vengono aggiornati automaticamente in Jaspersoft. Allo stesso modo, se si aggiornano determinate proprietà utente in
Clarity PPM
, vengono aggiornate anche le proprietà di Jaspersoft corrispondenti. Anche lo stato dell'utente viene controllato in
Clarity PPM
. Ad esempio, se un utente viene designato come non attivo o bloccato in
Clarity PPM
, tale utente risulterà bloccato o non attivo anche in Jaspersoft.
La tabella seguente mostra come vengono mappate le proprietà dell'utente nell'applicazione. Tali parametri sono definiti a livello di utente (ovvero, si dispone di valori di parametro diverso per ciascun utente). È possibile utilizzare le informazioni riportate nella tabella per confrontare le proprietà utente di
Clarity PPM
con quelle di Jaspersoft.
Clarity PPM
Jaspersoft
Campo Clarity PPM
Esempio
Nome attributo
Ubicazione Jaspersoft
Tipo di parametro
Nome utente
cuser
User ID
Proprietà
Nativo per Jaspersoft. È necessario effettuare la compilazione da
Clarity PPM
.
Nome di accesso utente
(viene visualizzato nell'angolo superiore destro di tutte le pagine)
Utente Carol
Nome utente
Proprietà
Nativo per Jaspersoft. Deve essere compilato da
Clarity PPM
.
Impostazioni locali utente
en_US
Impostazioni internazionali
Login
Nativo per Jaspersoft. Deve essere compilato da
Clarity PPM
.
Fuso orario utente
(GMT-5) Fuso orientale
Fuso orario
Login
Nativo per Jaspersoft. Deve essere compilato da
Clarity PPM
.
Indirizzo posta elettronica utente
Email
Proprietà
Nativo per Jaspersoft. Deve essere compilato da
Clarity PPM
.
Lingua utente
en
ppmUserLanguage
Attributo profilo
Attributo personalizzato. Deve essere compilato da
Clarity PPM
in Jaspersoft.
Tema di interfaccia utente
default
ppmUserUITheme
Attributo profilo
Attributo personalizzato. Deve essere compilato da
Clarity PPM
in Jaspersoft.