Nuova esperienza utente: Pianificazione top-down con le mappe

ccppmop1571
HID_newux_roadmaps
Mappe
Sid è un manager di portfolio e gestisce un ampio portfolio di investimenti e risorse. Sid è responsabile dei finanziamenti e dell'allineamento del numero di dipendenti nel portfolio, pertanto deve disporre di un'ottima comprensione del quadro generale. Fornisce informazioni utili dal punto di vista della strategia affinché l'azienda possa ottenere i migliori risultati basandosi su decisioni aziendali consolidate. Clienti con esigenze sempre più specifiche e una concorrenza sempre più competitiva costituiscono le sue preoccupazioni principali. Pertanto, dal punto di vista della pianificazione, si vede costretto ad aumentare il ritmo e mettere sotto pressione le organizzazioni per rendere il tutto una massima priorità. Di conseguenza, le organizzazioni sono sovraccariche di lavoro e i piani di investimento sono basati più sui backlog che su una visione strategica condivisa.
Si rende conto che per poter passare dalla gestione dei progetti tradizionale alla gestione del prodotto digitale ha bisogno di una visibilità a 360 gradi su tutti i componenti, inclusi hardware, software, servizi e processi, con un maggior supporto ai prodotti digitali sviluppati e gestiti dai suoi team. Per la transizione dalla gestione dei progetti tradizionale alla gestione dei prodotti può usare come riferimento tre requisiti chiave:
  • Il processo di pianificazione deve essere semplice e rapido: la pianificazione tradizionale degli investimenti richiede agli utenti di creare i progetti troppo dettagliati per una fase iniziale, aumentando eccessivamente il carico lavorativo o addirittura determinando l'assenza di una pianificazione significativa.
  • Tutti gli elementi di lavoro e gli investimenti devono essere mappati sulla strategia organizzativa: sebbene il lavoro della maggior parte dei team inizi in linea con la strategia, spesso si sperimenta una deviazione significativa in quanto subentrano altre priorità.
  • Tutti i responsabili devono poter visualizzare la strategia e i piani in modo integrato: i responsabili hanno bisogno di un metodo per visualizzare, comunicare e ottenere il consenso degli obiettivi proposti. Ciò significa che è necessario poter analizzare le nuove iniziative simultaneamente al lavoro già pianificato o in corso.

Sid può utilizzare le potenti funzionalità delle mappe di Clarity PPM per soddisfare le esigenze di molti responsabili coinvolti nella gestione e nella pianificazione della strategia. Non esiste un limite al numero o ai tipi di mappe che possono essere create in Clarity PPM.
Ad esempio, possono includere mappe di prodotto, di architettura o di funzionalità oppure altri tipi di mappe specifiche richieste per l'organizzazione. Ciascuna mappa include diverse visualizzazioni, tra cui una visualizzazione cronologica, una visualizzazione di bacheca e una visualizzazione a griglia. È possibile passare da una visualizzazione all'altra per accedere alle informazioni desiderate e salvare facilmente le visualizzazioni personalizzate.
Risorse aggiuntive:
2
Prerequisiti per la creazione delle mappe
Per utilizzare le mappe, verificare con l'amministratore che le seguenti configurazioni siano state completate nella versione classica di PPM:
  • Creare un'entità predefinita
    . Consultare
    Creazione di un'entità
    nella sezione Configurazione di una struttura OBS.
  • Configurare i tipi di periodo di tempo fiscali mensili, trimestrali e annuali per l'entità predefinita
    . Consultare la sezione Impostazione di un'entità finanziaria. Se un periodo di tempo fiscale non viene definito per l'entità predefinita, tali tipi di periodo fiscale resteranno vuoti nelle intestazioni di colonna della cronologia.
  • Concedere agli utenti i diritti di accesso necessari
    . Consultare la sezione
    Riferimento ai diritti di accesso di CA PPM
    nella versione in lingua inglese della presente documentazione.
  • Creare elenchi a discesa globali personalizzati
    . Includere gli attributi di raggruppamento o i valori di ricerca che l'azienda desidera utilizzare in tutte le mappe. Consultare la sezione Creazione di un elenco a discesa globale personalizzato.
  • Configurare i mapping di visualizzazione dei colori
    . È possibile personalizzare le opzioni di raggruppamento dei colori disponibili per gli elenchi a discesa globali predefiniti. È inoltre possibile assegnare le opzioni di raggruppamento dei colori per gli elenchi a discesa globali personalizzati. Consultare la sezione
    Oggetti e attributi di CA PPM Studio
    nell'edizione in lingua inglese della presente documentazione.
Creazione di una mappa
Sid è un manager di portfolio ed è responsabile dell'interazione con i dirigenti delle unità di business per creare un piano top-down in grado di allineare le iniziative alle strategie.
Creazione di una mappa
Di seguito si descrivono le attività eseguite da Sid per creare la sua prima mappa ed eliminare così la pianificazione annuale e generare rapidamente i piani top-down.

Procedere come descritto di seguito:
  1. Dal menu principale, fare clic su
    Mappe
    .
  2. Fare clic su
    Nuova mappa
    .
  3. Completare i seguenti campi:
    • Periodo di inizio
      Definisce il periodo di inizio della mappa basato sul tipo di periodo fiscale annuale configurato per l'entità predefinita. Per impostazione predefinita, il campo mostra il periodo fiscale annuale successivo. Ad esempio, se la data corrente è il 15 settembre 2019, il periodo fiscale predefinito mostrerà 2020, ovvero il periodo fiscale annuale successivo.
    • Durata
      Definisce la durata della mappa e mostra un anno come impostazione predefinita. La durata che è possibile selezionare dipende dai periodi fiscali annuali configurati per l'entità predefinita. Ad esempio, si seleziona 2018 come periodo di inizio e sono presenti tre periodi fiscali annuali (2018, 2019 e 2020) configurati come entità predefinita. Le opzioni di durata visualizzati includono 1 anno, 2 anni e 3 anni.
      L'opzione
      Altro
      viene visualizzata se si dispone di più di cinque periodi annuali futuri definiti. Ad esempio, si seleziona 2018 come periodo di inizio e l'entità predefinita include periodi fiscali annuali definiti fino al 2025. In questo scenario viene quindi visualizzata l'opzione
      Altro
      . Se si seleziona questa opzione, il sistema consente di immettere soltanto un numero compreso tra 6 e 8. È possibile modificare la durata dopo aver creato la mappa. Fare clic su
      Dettagli
      e aggiornare l'attributo
      Durata
      .
  4. Fare clic su
    Crea
    .
    La nuova mappa viene visualizzata nella cronologia predefinita con un ID univoco definito dal sistema. Se la numerazione automatica non è stata impostata nella versione classica di
    Clarity PPM
    , immettere un ID univoco per la mappa.
  5. Aggiungere gli elementi alla mappa nella cronologia, nella bacheca o nel layout di griglia.
Per eliminare una mappa, dalla pagina dell'elenco mappe, fare clic sul menu ⋮
Azioni
accanto alla mappa, quindi su
Elimina
.
Modifica dei dettagli della mappa
È possibile aggiungere più dettagli relativi alla mappa, come ad esempio
descrizione
o
tipo
. È inoltre possibile modificare i dettagli esistenti. Ad esempio, modificare l'autore in base al nuovo proprietario.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Nell'elenco delle mappe, selezionarne una.
  2. Fare clic su
    Dettagli
    .
    Viene visualizzato il riquadro Dettagli.
  3. Modificare i dettagli della mappa. Con la numerazione automatica, il campo
    ID mappa
    è di sola lettura.
  4. Per chiudere il pannello Dettagli, fare clic su
    X Chiudi
    .
Aggiunta di elementi della mappa a una mappa
Una mappa comprende gli elementi che si desidera pianificare in un determinato intervallo di tempo, ad esempio un evento di business annuale o un progetto distribuito su più trimestri. Più elementi della mappa completano la durata della mappa.
Creare una mappa aggiungendo gli elementi man mano che vengono elaborati i dettagli di pianificazione e i vincoli di finanziamento per l'organizzazione. È possibile utilizzare qualsiasi layout per aggiungere elementi alla mappa. Quando si accede a una mappa esistente, l'applicazione restituisce il layout più recente della mappa in questione.
Nota
: un elemento della mappa viene aggiunto soltanto allo scenario attualmente selezionato e non a tutti gli scenari esistenti.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dall'elenco delle mappe, selezionarne una.
  2. Fare clic su
    Cronologia
    ,
    Bacheca
    o
    Griglia
    .
  3. Immettere il nome dell'elemento, le date di inizio e di fine e altre informazioni:
    • Nel piano
      Specifica se l'elemento delle mappa farà parte della mappa. I valori di questo campo si basano sull'attributo di ricerca Elemento della mappa nel piano per l'oggetto Elemento della mappa.
    • OBBLIGATORIO
      Specifica il livello di priorità dell'elemento della mappa per la mappa. Ad esempio, se si seleziona Carryover, ciò significa che è possibile spostare l'elemento della mappa al di fuori della mappa e trascinarlo nella mappa successiva. È possibile selezionare più di un valore. I valori di questo campo si basano sull'attributo di ricerca Obbligatorio nel piano per l'oggetto Elemento della mappa. Per visualizzare i valori personalizzati per i campi Deve includere, configurare i valori di ricerca nella versione classica di
      Clarity PPM
      .
    • SPONSOR
      Specifica la persona che sponsorizza il budget per l'elemento della mappa. L'elenco degli sponsor che è possibile selezionare varia in base alle risorse per cui si dispone dei diritti di accesso nel sistema.
  4. Fare clic su
    Completato
    oppure al di fuori della finestra popup per chiudere la finestra. Il nuovo elemento della mappa viene aggiunto al layout.
  5. Per modificare l'elemento della mappa nella Cronologia o nella Bacheca, fare doppio clic sull'elemento in una riga o in una colonna. Viene visualizzato il pop-over Elemento mappa. Per modificare l'elemento nella Griglia, modificare i campi in linea. Se si configurano metriche per la cronologia in Opzioni di visualizzazione, è possibile definire o modificare le metriche nel pop-over.
Quando si elimina una mappa, tutti gli elementi della mappa e gli elenchi a discesa associati alla mappa vengono eliminati. Quando si elimina un elemento della mappa, tutte le dipendenze esistenti per l'elemento della mappa vengono eliminate.
Date predefinite nella Bacheca e nella Griglia
Quando si aggiunge un elemento della mappa nella bacheca o nella griglia, la data di inizio corrisponde per impostazione predefinita al primo giorno del periodo di inizio della mappa. Per impostazione predefinita, la data di fine corrisponde all'ultimo giorno del terzo mese a partire dalla data di inizio dell'elemento della mappa. Ad esempio, se il periodo di inizio della mappa è gennaio 2019, quando si crea un elemento della mappa nella bacheca o nella griglia le date di inizio vengono impostate in modo predefinito come di seguito:
  • Data di inizio elemento della mappa: 01 gennaio 2019
  • Data di fine elemento della mappa: 31 marzo 2019
L'amministratore di sistema può modificare il comportamento predefinito impostando date specifiche per gli attributi Inizio e Fine dell'oggetto Elemento mappa nella versione classica di
Clarity PPM
.
Importazione degli elementi della mappa
È possibile importare i seguenti tipi di elementi in uno scenario della mappa:
Importazione di elementi della mappa da un file CSV
Sid è un manager di portfolio e il suo team di prodotto utilizza fogli di calcolo per pianificare il lancio dei prodotti. Di seguito si descrive come Sid e il suo team possono creare rapidamente una mappa importando i dati in Clarity PPM.

È possibile importare un elenco composto da un massimo di 250 elementi della mappa da un file di valori separati da virgola (CSV). Gli elementi della mappa importati vengono visualizzati in un singolo scenario della mappa. Questa funzionalità non consente di aggiornare gli elementi della mappa esistenti.
L'importazione degli elementi della mappa richiede il livello di istanza
Mappa - Modifica
o il diritto di accesso Livello GBS, oppure il diritto di accesso globale
Mappa - Modifica - Tutto
.
Consultare la tabella seguente per i tipi di attributi di elemento della mappa supportati che è possibile importare e il formato corretto.
Tipo di attributo
Formato
Numeri
Non utilizzare separatori per le migliaia. Immettere le virgole per le cifre decimali. Utilizzare un trattino per i numeri negativi.
Percentuali
Inserire valori decimali per le percentuali. Ad esempio, inserire il valore 0,25 per indicare una percentuale del 25%.
Valori monetari
Non includere la virgola come separatore delle migliaia, a meno che non si desideri includerla tra virgolette. I valori decimali sono accettati. Tuttavia, non includere codici di valuta o simboli per i valori monetari.
Stringhe
Utilizzare le virgolette doppie per racchiudere le stringhe con virgole. Ad esempio, "Elemento della mappa 1 per le aree A, B e C".
Date
Utilizzare il formato AAAA-MM-GG. Ad esempio, 15-11-2019 per il 15 novembre 2019.
Ricerche statiche di valori singoli
Specificare un valore dell'insieme con distinzione tra maiuscole e minuscole. Ad esempio, per l'opzione Tipo, specificare
Progetto
,
Programma
,
Idea
o
Funzionalità
. Per l'opzione Nel piano, specificare
2
(Nel piano) oppure
1
(Non nel piano).
Procedere come descritto di seguito:
  1. Accedere alla
    Nuova esperienza utente
    di
    Clarity PPM
    .
  2. Dal menu principale, fare clic su
    Mappe
    .
  3. Aprire una mappa e selezionare uno scenario.
  4. Fare clic su
    Azioni
    ,
    Importa da CSV
    .
  5. Scaricare il file PPM_ROADMAP_CSV_IMPORT_TEMPLATE.csv.
  6. Preparare il file CSV:
    1. Aprire un foglio di calcolo, il database o altre applicazioni in cui è possibile formattare il file CSV. Ad esempio, un comitato decide di esplorare 40 nuovi elementi di portfolio e invia un elenco. È possibile configurare l'elenco in Microsoft Excel. Salvare una copia del modello di importazione come my_new_items.csv, incollare l'elenco dei 40 elementi, formattare l'elenco e importare i dati in
      Clarity PPM
      .
    2. Esaminare la prima riga del modello. La prima riga contiene nomi descrittivi facoltativi e le istruzioni relative a ciascun campo. Ad esempio, Nome elemento della mappa (campo obbligatorio - Max = 80 caratteri), Data di inizio, VAN - Valore presente netto (valore monetario +/-0,00) o Costo operativo (valore monetario +/-0,00).
    3. Verificare che la seconda riga contenga l'
      ID attributo API
      per ciascun attributo. I valori predefiniti sono già impostati. L'amministratore può modificare gli ID di CA PPM Studio. Ad esempio, Nome, Inizio, VAN o Costo operativo. È possibile modificare gli ID attributo API solo per gli attributi personalizzati.
    4. Verificare che le righe restanti (fino a 250) contengano valori delimitati da virgola senza spazi. Excel gestisce le virgole all'interno delle celle con il salvataggio in formato CSV. Le virgole non verranno visualizzate in Excel. È possibile creare un file di importazione non elaborato nel Blocco note in cui è possibile includere le virgole.
    5. Verificare che i valori di data che si desidera importare siano in formato GG-MM-AAAA. Tenere presente che Excel non esegue la riformattazione dei valori.
    6. Salvare il file CSV. Se utilizza Excel, utilizzare l'opzione Salva con nome per salvare il file come file CSV con estensione .csv.
  7. Verificare di aver aperto una mappa e di aver selezionato uno scenario.
  8. Fare clic su
    Importa CSV
    .
  9. Selezionare il file CSV dal server di rete o di PC locale e fare clic su
    Importa CSV
    .
    Viene visualizzato un messaggio di conferma indicante il numero di righe importate e non importate.
  10. Individuare i nuovi elementi della mappa nella bacheca, nella cronologia o nella griglia. Nella bacheca, gli elementi della mappa importati potrebbero essere visualizzati nella colonna
    Nessuno
    ed essere pronti per la revisione. Nella cronologia, gli elementi della mappa importati vengono visualizzati nella corsia corrispondente (ad esempio,
    Nessuno
    ,
    Progetto
    o
    Idea
    ).
I nuovi elementi potrebbero non essere contenuti nella colonna Nessuno. La loro posizione dipende dalla modalità di configurazione dei dati nel file CSV. È possibile specificare un valore di ricerca per il tipo o per lo stato. L'elemento della mappa verrà visualizzato nella colonna o nella corsia corrispondente al valore in questione.
Quando si utilizza il modello di importazione CSV in Microsoft Excel, tenere presenti i seguenti requisiti:
  • Le celle della colonna del formato della data devono avere il formato GG-MM-AAAA.
  • Non utilizzare le virgole come separatori di migliaia.
  • Salvare il file in formato CSV e utilizzare la codifica UTF-8 per conservare i caratteri speciali ed estenderli oltre il set di codici standard ASCII (ISO 8859 Latin I).
Per ulteriori indicazioni, utilizzare le immagini seguenti:
csv.jpg
Importazione di progetti, investimenti personalizzati e idee da Clarity PPM
Sid, un manager di portfolio, crea diverse mappe per generare piani e iniziative top-down. I suoi team hanno implementato le iniziative utilizzando idee, progetti e investimenti personalizzati. Di seguito si descrive come collegare gli elementi della mappa a questi tipi di investimento in Clarity PPM.

È possibile creare elementi della mappa importando i progetti o gli investimenti attivi per i quali si dispone almeno del diritto di visualizzazione. Quando vengono importati progetti o investimenti come elementi della mappa, viene creato un collegamento tra l'elemento della mappa e il progetto o l'investimento. Ogni progetto o investimento rimane collegato al nuovo elemento della mappa.
Non è possibile importare un progetto, un investimento o un'idea che siano già collegati a un elemento della mappa in uno scenario. Tali progetti, investimenti personalizzati e idee vengono esclusi dall'elenco a discesa Importa da PPM.
Prima di collegare un elemento della mappa a un progetto, un investimento personalizzato o un'idea, devono esistere le seguenti condizioni:
  • tali elementi sono
    attivi
  • il progetto non è un modello o un programma
  • è selezionata l'impostazione
    Includi nelle mappe
    per il tipo di investimento personalizzato
  • l'investimento personalizzato non è già collegato a un altro elemento della mappa nello stesso scenario di mappa
Se le date di inizio e di fine di un progetto sono diverse da quelle del piano di record per i costi associato, le date di inizio e di fine dell'elemento della mappa corrispondente saranno quelle del progetto. Tuttavia, gli attributi finanziari, quali Costo di capitale o Costo operativo utilizzano le date del piano di costi.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dal menu principale, fare clic su
    Mappe
    .
  2. Aprire una mappa nella visualizzazione di cronologia, bacheca o griglia.
  3. Fare clic su
    Scenari
    e selezionare uno scenario.
  4. Fare clic su
    Azioni
    e selezionare
    Importa da PPM
    .
  5. Per importare i progetti, procedere come segue:
    È possibile importare più progetti per OBS, selezionare uno o più progetti oppure utilizzare entrambi i campi. Quando si effettua l'importazione per OBS, viene visualizzato un elemento della mappa per ciascun progetto. Ad esempio, specificare OBS-A e OBS-B per tutti i 10 progetti, quindi selezionare i progetti 1, 2 e 3 per l'importazione. Questo esempio restituisce 23 elementi della mappa, uno per ciascun progetto.
    1. Selezionare
      Progetti
      dal menu a discesa.
      Viene visualizzata la pagina
      Importa progetti.
    2. Nel campo
      OBS progetto
      , immettere alcune o tutte le unità OBS, oppure effettuare una selezione dall'elenco. È inoltre possibile cercare i progetti in base ai livelli discendenti e predecessori. In alternativa, fare clic su
      Solo unità
      per limitare l'importazione ai progetti in unità OBS specifiche. Ogni OBS selezionata viene visualizzata in un elenco. Scorrere verso l'alto per visualizzare l'elenco di OBS. In questo passaggio, si specificano le unità OBS per più progetti che si desidera importare. Premere il tasto
      Tab
      oppure fare clic al di fuori del filtro OBS per passare al campo successivo.
    3. (Facoltativo) Nel campo
      Progetti
      , immettere il numero di caratteri desiderato per il nome del progetto in modo da identificarlo nell'elenco. Scorrere l'elenco verso il basso e selezionare uno o più progetti da importare come elementi della mappa. I progetti visualizzati in questo campo non sono limitati dalle unità OBS selezionate nel campo
      OBS progetto
      . Solitamente, tutti i progetti vengono importati per
      OBS progetto
      . Tuttavia, il campo
      Progetti
      consente di selezionare più progetti da importare nello stesso scenario di pianificazione della mappa.
    4. Fare clic
      su Importa elementi
      .
  6. Per importare gli investimenti, procedere come segue:
    1. Selezionare un tipo di investimento personalizzato (ad esempio, Casi d'uso aziendali) dal menu a discesa.
      Viene visualizzata la pagina
      IMPORTA <investment type>.
    2. Selezionare le istanze del tipo di investimento e fare clic su
      IMPORTA
      .
    Il pulsante
    Azioni
    mostra l'icona
    Importazione in corso
    e il suggerimento corrispondente.
    È possibile includere gli oggetti di investimento personalizzato direttamente nelle mappe dalla versione classica di PPM. Nella pagina di creazione dell'oggetto, per l'opzione Estensione oggetto selezionare
    Estensione investimento
    e fare clic su
    Salva
    . La pagina si aggiorna per mostrare la nuova casella di controllo
    Includi nelle mappe
    , selezionata per impostazione predefinita. Deselezionare la casella di controllo se non si desidera includere l'oggetto di investimento personalizzato nelle mappe. In caso di aggiornamento dalla release 15.5.0 alla 15.5.1, la casella di controllo
    Includi nelle mappe
    è deselezionata per impostazione predefinita.
    Ogni progetto o investimento importato viene visualizzato come elemento della mappa nella cronologia, nella bacheca o nella griglia. I dati degli elementi della mappa restano collegati ai progetti e agli investimenti originali. Le colonne Collegato a e Collegato all'ID nel layout di griglia mostrano i dati del progetto o dell'investimento originale. Nell'elemento della mappa vengono importati anche i dati finanziari dai piani di costi degli investimenti personalizzati importati.
  7. (Facoltativo) Fare doppio clic sulla colonna
    Collegato a
    e utilizzare la ricerca a discesa per selezionare un'altra istanza di progetto o investimento personalizzato.
  8. Per continuare a sincronizzare i dati condivisi, selezionare la casella di controllo
    Sincr.
    . Ad esempio, se viene modificata la data di inizio di un progetto, tale modifica viene visualizzata anche nella data di inizio dell'elemento della mappa corrispondente.
  9. (Facoltativo) Salvare le modifiche speciali apportate allo scenario e alla visualizzazione correnti.
  10. Per l'importazione di idee, seguire la stessa procedura di importazione dei progetti. Completare i passaggi da 1 a 4.
  11. È possibile importare le idee collegate a un'unità OBS o più idee singole.
I seguenti attributi finanziari (pianificati ed effettivi) possono essere trasferiti e restare sincronizzati con ciascun progetto importato:
  • Tipo di valuta
  • Periodo di rimborso
  • Benefit e VAN (Denaro)
  • Costo di capitale, Costo operativo e Costo totale (Denaro)
  • TIR e ROI (percentuale)
Collegamento di elementi della mappa a progetti, investimenti personalizzati e idee
In uno scenario di mappa, è possibile associare un elemento della mappa a un progetto, un investimento personalizzato o un'idea esistente. Vengono mostrati solo i progetti, gli investimenti personalizzati o le idee per cui si dispone almeno dei diritti di accesso di visualizzazione. Se si collegano elementi della mappa a un progetto, il progetto:
  • Deve essere attivo
  • Non può essere un modello o un programma
  • Non deve essere collegato a un altro elemento della mappa nello stesso scenario
Allo stesso modo, una volta collegato un investimento personalizzato o un'idea a un elemento della mappa, non è possibile associarli ad altri.
Il collegamento consente di analizzare l'oggetto di Clarity PPM associato (progetto, investimento personalizzato o idea) e visualizzare ulteriori dettagli. Consente inoltre di importare i dati di sistema più recenti dal progetto nell'elemento della mappa.
Link Ideas to Roadmaps1.jpg
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una mappa.
  2. Fare clic su
    Scenari
    e selezionare uno scenario.
  3. Se è aperto il layout di griglia, utilizzare la colonna
    Collegato a
    per collegare l'elemento della mappa a un progetto, un investimento o un'idea.
    1. La colonna
      Collegato all'ID
      viene compilata automaticamente con l'ID di progetto o di investimento corrispondente.
    2. La colonna
      Collegato al Tipo
      viene compilata automaticamente in base al tipo di oggetto importato (progetto o tipo di investimento personalizzato).
    Se non si visualizza la colonna Collegato a o qualsiasi altra colonna nella griglia, utilizzare il Pannello colonna per aggiungere le colonne alla griglia.
  4. Nel layout di bacheca o cronologia, fare doppio clic sull'elemento della mappa per visualizzare i relativi dettagli.
    image2018-12-7_14-28-40.png
  5. Fare clic su Collegamento, quindi selezionare il progetto, l'investimento personalizzato o l'idea da collegare all'elemento della mappa.
  6. Fare clic su
    Completato
    per salvare le modifiche.
  7. Utilizzare il collegamento ipertestuale per accedere alle pagine del progetto, dell'investimento o dell'idea. A seconda del tipo di oggetto collegato e del tipo di accesso disponibile, si verrà indirizzati a una delle seguenti pagine:
    • Pagina dei Riquadri di progetto
      L'utente viene indirizzato alla pagina Riquadri di progetto quando dispone soltanto dell'accesso al progetto ma non ai moduli (schede) configurati al suo interno. Ad esempio, considerare il caso in cui un progetto sia configurato per includere solo i moduli Rischi, Problemi e Modifiche. Se si dispone dell'accesso di visualizzazione al progetto ma non ai moduli, si verrà indirizzati alla pagina Riquadri di progetto. Non verrà visualizzato un collegamento per tornare alla mappa di origine.
    • Pagina Progetto con errori
      L'utente viene indirizzato alla pagina del modulo di progetto e riceve un errore di operazione non autorizzata. Ad esempio, considerare il caso in cui un progetto sia configurato per includere solo i moduli seguenti nell'ordine elencato: Attività, Rischi, Problemi e Modifiche. Se si dispone dell'accesso di visualizzazione al progetto ma non al primo modulo (Attività), l'utente verrà indirizzato alla pagina Attività del progetto. Tuttavia, poiché non si dispone delle autorizzazioni per visualizzare le attività, la pagina restituirà un errore. Viene visualizzato un collegamento per tornare alla mappa di origine. Gli altri moduli non vengono visualizzati.
    • Pagina di progetto senza errori
      l'utente viene indirizzato alla pagina del modulo di un progetto e non viene visualizzato alcun errore. Ad esempio, un progetto è configurato per includere solo i moduli seguenti nell'ordine elencato: Attività, Rischi, Problemi e Modifiche. Se si dispone dell'accesso di visualizzazione al progetto e al primo modulo (Attività), l'utente verrà indirizzato alla pagina Attività del progetto. Verranno inoltre visualizzate le attività e un collegamento per tornare alla mappa di origine. Non verranno visualizzati altri moduli oltre alle Attività.
    • Pagina dei dettagli dell'investimento
    • Pagina Dettagli idea
      l'utente viene indirizzato alla pagina a griglia dell'idea associata.
  8. Per tornare alla mappa, fare clic sul collegamento del nome della mappa nella parte superiore della pagina.
È inoltre possibile eliminare il collegamento tra gli elementi della mappa e gli oggetti di
Clarity PPM
.
Procedere come descritto di seguito
:
  1. Aprire una mappa.
  2. Fare clic su
    Scenari
    e selezionare uno scenario.
  3. Se si utilizza il layout di griglia, fare doppio clic sulla colonna
    Collegato a
    e fare clic su
    Rimuovi collegamento
    .
  4. Nel layout di bacheca o cronologia, fare doppio clic sull'elemento della mappa per modificarlo.
  5. Fare clic sull'icona
    Modifica
    accanto all'oggetto collegato di
    Clarity PPM
    .
  6. Fare clic sulla freccia verso il basso, quindi su
    Rimuovi collegamento
    .
  7. Fare clic su
    Fine
    per salvare le modifiche.
Sincronizzazione degli elementi della mappa con gli attributi di progetto, investimento personalizzato o idea collegati
I collegamenti vengono creati tra gli elementi della mappa e i progetti, gli investimenti personalizzati o le idee quando si effettuano le azioni seguenti:
  • Importazione di progetti, idee o investimenti personalizzati in una mappa.
  • Collegamento di un elemento della mappa a un progetto, un'idea o un investimento personalizzato nella griglia.
Il manager di portfolio può sincronizzare gli elementi della mappa collegata con i progetti esistenti. La sincronizzazione garantisce che i dati della mappa corrispondano ai dati di sistema più recenti dei progetti corrispondenti. È possibile stabilire quali elementi, attributi e gruppi di attributo della mappa sincronizzare. Il manager di progetto, Nicole,può sincronizzare gli attributi di capacità basati sulle allocazioni o sulle assegnazioni.
  • È possibile sincronizzare soltanto gli elementi della mappa e gli attributi definiti dal sistema (metriche e date) disponibili per impostazione predefinita.
  • Se l'elemento padre di un progetto contiene attributi personalizzati che corrispondono all'ID dell'attributo API di un elemento della mappa, il valore dell'attributo viene sincronizzato quando il progetto viene sincronizzato.
  • È possibile sincronizzare la Capacità come Allocazioni o Assegnazioni.
    • La sincronizzazione delle allocazioni consente al proprietario della mappa di comprendere la capacità totale pianificata per la mappa.
    • La sincronizzazione delle assegnazioni consente al proprietario della mappa di comprendere la capacità totale confermata e la capacità restante della mappa.
    • Se si seleziona Assegnazioni, i valori di capacità derivati corrispondono ai valori ETC + valori effettivi.
    • Se si seleziona Allocazioni, i valori di capacità derivati corrispondono alle allocazioni.
    • Se si deseleziona la casella di controllo Capacità, le opzioni Assegnazioni e Allocazioni vengono disabilitate. Per impostazione predefinita è selezionata l'opzione Allocazioni.
    • La funzionalità di sincronizzazione è uguale per i progetti, le idee e i tipi di investimento personalizzato.
Esempio
: Sid utilizza una griglia della mappa con diversi elementi della mappa collegati ai progetti di
Clarity PPM
. In qualità di manager di portfolio, Sid sa che sono presenti diversi manager di progetto che utilizzano le metriche ancora in fase di modifica per i progetti. Desidera escludere tali progetti dal processo di sincronizzazione. Sid desidera verificare quali elementi della mappa sono stati aggiornati con i dati del progetto. Desidera inoltre aggiornare soltanto gli attributi effettivi e non quelli pianificati. Una volta completato l'aggiornamento dei piani da parte dei manager di progetto, Sid apre la mappa, seleziona gli elementi restanti della mappa e li sincronizza con i dati di progetto più recenti.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dal menu principale, fare clic su
    Mappe
    .
  2. Aprire una mappa nella griglia.
  3. Fare clic su
    Scenari
    e selezionare uno scenario.
  4. Importare progetti, idee o investimenti personalizzati in una mappa oppure collegare un elemento della mappa a un progetto, un'idea o un investimento personalizzati nella griglia. Verificare che il campo Collegato a mostri il progetto, l'idea o l'investimento associati.
  5. Fare clic su
    Pannello colonna
    e selezionare gli attributi personalizzati che si desidera sincronizzare nella griglia.
  6. Selezionare l'attributo
    Sincr
    . Potrebbe essere necessario scorrere la griglia verso destra per visualizzare il nuovo attributo nella colonna. Per impostazione predefinita, la sincronizzazione è selezionata per gli elementi della mappa collegati.
  7. Per gli elementi della mappa collegati che
    non
    si desidera sincronizzare, deselezionare la casella di controllo nella colonna
    Sincr
    .
  8. Fare clic su
    Azioni
    e selezionare
    Sincronizza elementi collegati
    .
    1. Selezionare gli attributi dell'elemento della mappa da sincronizzare. È possibile selezionare tutti gli attributi, i gruppi di attributi oppure soltanto attributi specifici.
    2. Per sincronizzare gli attributi di ricerca personalizzati per progetti, idee e investimenti personalizzati, selezionare
      Attributi personalizzati corrispondenti
      .
    3. Fare clic su
      Sincronizza
      .
      Viene visualizzato il messaggio
      Sincronizzazione in corso...
      È possibile utilizzare altri scenari o altre pagine dell'applicazione durante l'operazione di sincronizzazione. Soltanto lo scenario corrente è bloccato temporaneamente per la modifica.
  9. Una volta completato il processo di sincronizzazione, gli attributi personalizzati vengono compilati in quelli dell'elemento della mappa.
    Durante la sincronizzazione delle mappe con i progetti, Clarity PPM 15.7 consente di scegliere se eseguire la sincronizzazione delle allocazioni o delle assegnazioni. Se si selezionano le assegnazioni, Clarity PPM utilizzerà la somma dell'ETC e dei valori effettivi del progetto per calcolare le assegnazioni e sincronizzare il progetto con la mappa. Quando si importa un progetto come mappa, tutti i dati pertinenti associati al progetto vengono importati come attributi della mappa. Quando si sincronizza una mappa, vengono aggiornati solo gli attributi selezionati nella finestra Sincronizza elementi collegati.
    Group By.jpg
Attributi personalizzati corrispondenti
Per la sincronizzazione degli attributi personalizzati corrispondenti, la corrispondenza viene basata sull'ID dell'attributo API e sul tipo di dati per l'attributo figlio dell'oggetto padre Progetto, Investimento personalizzato o Idea:
  • L'ID attributo API e il tipo di dati di ricerca per l'attributo devono corrispondere all'ID attributo API dell'oggetto di elemento della mappa.
  • Il tipo per l'attributo deve corrispondere al tipo di attributo dell'oggetto di elemento della mappa.
  • Anche la ricerca deve corrispondere.
Si applicano inoltre le condizioni seguenti:
  • L'ID dell'attributo API deve essere un carattere singolo seguito da un carattere di sottolineatura (ad esempio: c_attributo).
  • Quando si seleziona l'opzione
    Attributi personalizzati corrispondenti
    e viene trovata una corrispondenza, i dati dall'investimento vengono inseriti nell'elemento della mappa.
  • Se non vengono trovati attributi corrispondenti, gli attributi di investimento personalizzato non subiscono modifiche. L'applicazione continua a sincronizzare gli altri elementi collegati come previsto.
La sincronizzazione è supportata per gli attributi personalizzati con i seguenti tipi di dati:
  • ricerche statiche a singolo valore
  • tipi di dati semplici (numero, stringa, booleano, data)
    Le ricerche dinamiche, le ricerche con parametri, le formule e gli attributi calcolati non sono supportati.
Colonna e casella di controllo Sincronizza
Le tre condizioni seguenti determinano l'aspetto della casella di controllo
Sincronizza
nella griglia:
  • Visibile e non selezionato
    : l'elemento della mappa è collegato a un progetto. Tuttavia, non si desidera sincronizzarlo.
  • Visibile e selezionato
    : l'elemento della mappa è collegato a un progetto ed è pronto per la sincronizzazione.
  • Non visibile
    : l'elemento della mappa non è collegato. Senza un progetto collegato, l'elemento della mappa non può essere sincronizzato.
L'immagine seguente riporta alcuni esempi di tutte le tre condizioni:
image2018-6-14 9:9:41.png
Per visualizzare la data di sincronizzazione più recente di un elemento della mappa, aggiungere alla griglia il campo
Data ultima sincronizzazione
da Pannello colonna.
Gestione del ciclo di vita delle mappe nel layout di bacheca
Sid, un manager di portfolio, crea diverse mappe per generare piani e iniziative top-down. Attualmente lavora con il team di marketing per pianificare le iniziative per l'anno successivo. Desidera che i membri del team di marketing collaborino tra di loro e diventino proprietari di varie iniziative. Inoltre, desidera che decidano quali canali di distribuzione utilizzare. Di seguito si descrive in che modo Sid e i suoi team possono utilizzare la visualizzazione di bacheca per completare l'attività di pianificazione.

Utilizzare la bacheca per raggruppare e visualizzare l'avanzamento del lavoro durante il proprio ciclo di vita. La bacheca utilizza Stato come elenco a discesa predefinito per le colonne e Nessuno come elenco a discesa predefinito per i colori. Gli elementi delle mappa sono disposti in colonne in base allo stato di approvazione e non presentano colori. È possibile personalizzare i valori visualizzati per gli attributi di raggruppamento Colonne e Colore configurando le ricerche corrispondenti nella versione classica di PPM. In alternativa, è possibile creare elenchi a discesa locali specifici per le mappe.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dall'elenco delle mappe, fare clic sulla mappa per cui si desidera pianificare gli elementi della mappa.
  2. Fare clic su
    Bacheca
    .
  3. Fare clic su
    Nuovo elemento
    in una colonna per aggiungere l'elemento a tale colonna. L'elemento viene visualizzato nella parte superiore della colonna.
    Se si passa a un altro elenco a discesa in cui il nuovo elemento non dispone di un valore, l'elemento viene visualizzato nella colonna Nessuno nella parte inferiore dell'elenco.
  4. Fare clic sull'icona del segno più per aggiungere un nuovo elemento della mappa alla colonna
    Nessuno
    .
    Se è stato definito un valore predefinito nella versione classica di
    Clarity PPM
    , l'elemento viene spostato nella colonna del valore predefinito dopo l'aggiornamento.
  5. Compilare i campi nella finestra popup. Consultare la sezione Aggiunta di elementi della mappa a una mappa per ulteriori informazioni sulle descrizioni dei campi.
  6. Fare clic su
    Completato
    .
Disposizione degli elementi nella bacheca
È possibile trascinare e rilasciare gli elementi della mappa nella bacheca tra le colonne.
  • Spostare le schede verticalmente all'interno di una colonna. È inoltre possibile spostare le schede orizzontalmente nelle colonne. La posizione della scheda viene salvata per l'elenco a discesa selezionato corrispondente alla mappa specifica per tutti gli utenti.
  • Gli elementi della mappa creati in un altro layout vengono visualizzati nella colonna Nessuno nella Bacheca. Trascinare gli elementi nelle colonne appropriate in base all'elenco a discesa selezionato. Dopo aver spostato tutti gli elementi dalla colonna Nessuno, la colonna scompare.
  • Se si aggiunge un elemento della mappa alla Griglia e si seleziona un valore dall'elenco a discesa (ad esempio lo stato Approvato), l'elemento viene visualizzato nelle parte superiore della colonna in base alla data di creazione più recente. Se si aggiungono più elementi, tutti quelli nuovi vengono visualizzati nella parte superiore in base al nome dell'elemento della mappa.
  • Le colonne vengono ordinate in base all'ordinamento definito dall'utente per le opzioni di un elenco a discesa Colonne. Per modificare l'ordine delle colonne, modificare le opzioni dell'elenco a discesa. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Gestione degli elenchi a discesa locali. All'interno di una colonna, le schede vengono ordinate in base alla data di creazione più recente fino al loro riordinamento.
    Nota
    : per gli elenchi a discesa globali applicabili a tutte le mappe, le colonne utilizzano l'ordine configurato per i valori di ricerca corrispondenti nella versione classica di
    Clarity PPM
    .
Opzione per mostrare o nascondere le colonne nella bacheca
È possibile mostrare o nascondere le colonne nella bacheca utilizzando la scheda COLONNE e salvare la configurazione in una visualizzazione. Così facendo vengono mostrate solo le colonne di interesse quando si trascinano le schede tra le varie colonne. Non è necessario scorrere in fondo verso destra per visualizzare tutte le colonne. Non è possibile nascondere o mostrare la colonna Nessuno.
Il pannello COLONNE contiene il nome dell'elenco a discesa corrente. Quando non sono selezionati elenchi a discesa, viene visualizzato il nome dell'elenco a discesa predefinito, ovvero STATO. Se si dispone del diritto di accesso per la modifica della mappa, è possibile visualizzare il collegamento MODIFICA attivo per gestire gli elenchi a discesa locali. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
Gestione degli elenchi a discesa locali
di questo articolo. Se si dispone dell'accesso in sola visualizzazione della mappa, il collegamento MODIFICA non viene visualizzato.
Il collegamento MODIFICA è disabilitato per gli elenchi a discesa globali. Per modificare le colonne o i valori di un elenco a discesa globale, aggiornare la ricerca corrispondente nella versione classica di PPM Studio. Ad esempio, per aggiornare l'elenco a discesa Tipo globale, aggiornare la ricerca Tipo elemento mappa nella versione classica di PPM.
Configurazione delle opzioni di visualizzazione della bacheca
Configurare il layout di bacheca di una mappa per visualizzare gli elementi corrispondenti raggruppati in base ad attributi specifici.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dal layout di bacheca della mappa, fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  2. Nel pannello Opzioni di visualizzazione, configurare le seguenti impostazioni:
    • Colonne
      Selezionare un attributo o un elenco a discesa da cui si desidera raggruppare gli elementi della mappa in colonne. Ad esempio, se si seleziona Tipo, gli elementi della mappa vengono raggruppati in colonne come Progetti, Idee e così via. È possibile effettuare una selezione dall'elenco globale personalizzato predefinito. Consultare la sezione Creazione di un elenco a discesa globale personalizzato. È inoltre possibile selezionare un elenco a discesa creato localmente appositamente per la mappa. Consultare la sezione Creazione di un elenco a discesa locale.
    • COLORE
      Selezionare un elenco a discesa per raggruppare gli elementi della mappa per colore in base al mapping di visualizzazione dei valori dell'elenco a discesa. Ad esempio, se si seleziona Stato, gli elementi della mappa nella colonne saranno colorati (rosso, blu e così via) in base allo stato di approvazione corrispondente. Se si seleziona un raggruppamento in base al colore, nell'angolo in basso a destra della pagina viene visualizzata una legenda comprimibile che indica il significato dei colori. È possibile effettuare una selezione dall'elenco di valori predefiniti oppure personalizzare l'elenco a discesa globale applicabile alla mappa specifica.
    • Riduzione delle metriche in date della mappa
      Ridurre i valori di metrica per gli attributi numerici e monetari in modo che corrispondano alla durata della mappa. Se la mappa include elementi non inclusi parzialmente o completamente nella durata della mappa, i valori di metrica vengono ridotti in modo da corrispondere alla durata della mappa. Se l'opzione non è selezionata, i valori totali sono visibili soltanto per le metriche nella cronologia e nella griglia.
  3. Per chiudere il pannello Opzioni di visualizzazione, fare clic su
    X Chiudi
    .
Pianificazione degli elementi della mappa in una griglia

Come in un foglio di calcolo, il layout di griglia fornisce una visualizzazione dettagliata degli elementi della mappa sotto forma di colonne e righe. Tutti gli attributi degli elementi della mappa vengono visualizzati come intestazioni di colonna o campi con valori.
È possibile configurare le colonne che si desidera visualizzare nella griglia utilizzando il pannello Colonna. Il pannello colonna elenca tutti gli attributi standard e personalizzati abilitati per le API per l'oggetto Elemento della mappa nella versione classica di
Clarity PPM
.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dall'elenco delle mappe, selezionarne una.
  2. Fare clic su
    Griglia
    .
  3. Per visualizzare un elenco di colonne, fare clic su
    Pannello Colonna
    .
  4. Selezionare le colonne che si desidera visualizzare nella griglia. Potrebbe essere necessario scorrere verso destra per visualizzare tutti gli elementi selezionati.
  5. Per chiudere il pannello Colonna, fare clic su
    X Chiudi
    .
  6. Per aggiungere una nuova riga nella parte superiore della griglia, fare clic su
    Nuova riga
    .
    Viene aggiunta una nuova riga compilata con i valori predefiniti per gli attributi dell'oggetto Elemento mappa nella versione classica di PPM.
  7. Per aggiungere o eliminare una riga nella griglia, utilizzare il menu di scelta rapida della griglia. Selezionare una cella in una riga e fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare il menu di scelta rapida della griglia.
Modifica degli elementi della griglia
Per modificare gli elementi nella griglia, fare clic sulle righe per immettere o modificare i valori dei campi non di sola lettura. A seconda del tipo di dati, è inoltre possibile modificare i campi come indicato di seguito:
  • Selezionare i valori da un elenco a discesa
  • Selezionare una data dal selettore data
  • Inserire o cancellare i segni di spunta
  • Utilizzare il menu
    ⋮ Azioni
    della colonna Nel piano per selezionare e contrassegnare o cancellare tutti gli elementi della mappa mostrati nella pagina come parte della mappa.
In seguito all'aggiornamento, la Griglia viene aggiornata con le modifiche apportate ai layout della Cronologia o della Bacheca. Per modificare l'ordine in cui vengono visualizzate le colonne, utilizzare la funzionalità di trascinamento della selezione.
Definizione degli obiettivi per le mappe
È possibile impostare obiettivi o vincoli per gli attributi numerici o monetari dell'oggetto Elemento mappa. L'aggiunta, lo spostamento o la rimozione degli elementi della mappa consente di pianificare in modo efficace la mappa stessa consentendo di soddisfare gli obiettivi prefissati. Gli attributi numerici con l'opzione di visualizzazione della percentuale selezionata non sono disponibili come obiettivi.
Esempio
: in genere Sid ottiene un importo di finanziamento approvato per un anno o per metà anno. Poiché esegue la pianificazione dei propri elementi della mappa, Sid deve tenere conto della misura in cui ciascun elemento della mappa riduce l'importo di finanziamento pianificato complessivo (costo totale). Sid dispone di un numero di dipendenti fisso e deve tenere traccia del modo in cui ciascun elemento della mappa utilizza la capacità. Sid è consapevole di disporre soltanto di alcuni architetti e che essi sono spesso necessari in ogni investimento. Poiché Sid aggiunge gli obiettivi e visualizza la quantità di elementi contenuti nel piano attualmente applicati agli obiettivi stessi, ha una comprensione più olistica dell'impatto corrispondente. Sid decide di utilizzare Cap Ex, Op Ex e altri FTE come obiettivi.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dalla griglia della mappa, fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  2. Fare clic all'interno del campo
    Obiettivi
    per ricercare o selezionare gli attributi da utilizzare come obiettivi per gli elementi della mappa.
    Viene visualizzata una sequenza video al di sopra della griglia contenente gli obiettivi sotto forma di riquadri nell'ordine di selezione.
  3. Posizionare il mouse su un riquadro e fare clic sull'icona a forma di matita per specificare il valore per un obiettivo specifico. Ad esempio, specificare l'importo del costo di capitale totale ricevuto dal dipartimento di Management. Per tenere traccia degli obiettivi come vincolo, non fare clic sull'icona degli obiettivi.
    I seguenti valori aggregati vengono aggiornati automaticamente nel riquadro:
    • Nel piano. L'aggregazione dell'attributo corrispondente degli elementi della mappa contenuti nel piano. Il valore viene modificato quando vengono spostati gli elementi all'interno o all'esterno del piano.
    • Varianza. La differenza tra la quantità di destinazione e la quantità totale utilizzata per gli elementi nel piano.
  4. Definire gli elementi della mappa nella griglia nella seguente modalità in modo che vengano riportati gli aggiornamenti nei riquadri:
    • Per ogni elemento della mappa, specificare se si desidera includerlo o meno nel piano.
    • Immettere il valore per ogni elemento della mappa nel piano. È possibile aggiornare i costi per gli elementi della mappa in modo che vengano soddisfatti gli obiettivi.
Se sono stati definiti più scenari per una mappa, le quantità previste e il tipo (obiettivo o vincolo) possono variare in base allo scenario. Tuttavia, gli attributi selezionati come obiettivi e l'ordine di selezione resteranno invariati per tutti gli scenari. Gli attributi di destinazione visualizzati e l'ordine corrispondente si basano sulla visualizzazione attualmente selezionata per la mappa. Consultare la sezione
Personalizzazione delle visualizzazioni della mappa
del presente articolo.
Definizione di obiettivi
È possibile specificare le seguenti tipologie:
  • Obiettivo: si tratta di un obiettivo da raggiungere o superare. I benefit costituiscono un esempio di questo tipo di obiettivo.
  • Vincolo: un obiettivo limite da non superare. Il Costo di capitale rappresenta un esempio di vincolo.
Per impostazione predefinita, tutti gli obiettivi specificati vengono considerati come vincoli, a meno che vengano contrassegnati in modo esplicito come vincoli.
Per contrassegnare un obiettivo, fare clic sull'icona a forma di matita corrispondente e selezionare la freccia verso l'alto. La freccia diventa di colore blu. Per annullare il flag di un obiettivo, fare nuovamente clic sulla freccia blu verso l'alto. La freccia diventa di colore bianco e l'obiettivo non viene più considerato come tale.
Man mano che ci si avvicina al raggiungimento di un obiettivo, viene visualizzata la freccia blu verso l'alto nel riquadro e la barra di avanzamento di colore grigio corrispondente, fino al raggiungimento dell'obiettivo stesso. Una volta raggiunto l'obiettivo, viene visualizzato un segno di spunta verde nel riquadro. La varianza visualizzata è di colore verde ed indica il raggiungimento o il superamento di un obiettivo.
Se si utilizza una quantità di vincolo, verrà visualizzata una barra di avanzamento fino al raggiungimento dell'obiettivo. Dopo aver superato il vincolo, la barra di avanzamento diventa di colore rosso e un indicatore di interruzione viene visualizzato nel riquadro. La varianza viene visualizzata in rosso poiché gli elementi pianificati superano l'obiettivo e non è presente alcuna quantità restante.
Visualizzazione dei dati per fase temporale per i periodi fiscali
Per gestire i dati finanziari per gli elementi della mappa, selezionare e visualizzare le metriche del valore in scala cronologica (TSV) nella griglia. È inoltre possibile visualizzare uno o più attributi totali nella griglia.
Le seguenti metriche vengono visualizzate come importi di costo o monetari:
  • Benefit
  • Costo di capitale
  • Costo di capitale effettivo
  • Costo di capitale restante
  • Costo operativo
  • Costo operativo effettivo
  • Costo operativo restante
  • Costo totale effettivo
  • Totale del costo restante
  • Costo totale
Le seguenti metriche vengono visualizzate in ore:
  • Capacità
  • Valore effettivo
  • Capacità restante
Procedere come descritto di seguito:
La procedura seguente descrive la modalità di visualizzazione nella griglia delle metriche TSV periodo e gli attributi totali.
  1. Dalla griglia della mappa, fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  2. Fare clic sul campo
    Metriche per periodo
    e selezionare gli attributi per visualizzarne i dati come valori in scala cronologica. La griglia mostra i dati della metrica per il numero massimo di periodi fiscali definiti.
  3. Fare clic sul campo
    Periodi
    e selezionare il periodo per cui si desidera visualizzare le metriche per periodo. Ad esempio, se si seleziona Benefit come metrica per periodo e Mensile per i periodi, è possibile visualizzare gli importi mensili dei benefit per tutti gli elementi della mappa per la relativa durata.
  4. Per chiudere il pannello Impostazioni, fare clic su
    X Chiudi
    .
  5. Nel
    pannello colonna
    , è possibile espandere l'attributo
    Totali
    per visualizzare il gruppo di attributi per cui è possibile visualizzare gli importi totali nella griglia. Selezionare gli attributi per cui si desidera visualizzare i totali.
  • Nella griglia, è possibile configurare un set di attributi totali e un set diverso di metriche per periodo.
  • Per
    non
    visualizzare l'importo totale di un attributo nella griglia, deselezionare la casella di controllo per tale attributo del gruppo
    Totali
    nel
    pannello colonna
    .
  • Salvare le posizioni delle colonne nella griglia per le metriche TSV, gli attributi non TSV e gli attributi totali in una visualizzazione per una successiva consultazione.
Aggiornamento dei totali della metrica TSV nella griglia e nella cronologia
Quando si aggiornano i campi Totali, viene aggiornato ogni valore della metrica TSV per periodo. Inoltre, quando si aggiorna il valore della metrica TSV, viene aggiornato il campo Totali per quella metrica per periodo. L'impostazione Riduci metriche a date della mappa influisce sul modo in cui ogni valore della metrica TSV viene distribuito su ciascun periodo.
  • Quando l'impostazione Riduci metriche è selezionata (attiva), i valori della metrica TSV vengono distribuiti in base alle regole seguenti:
    • La quantità totale viene distribuita tra le date della mappa.
    • Se le date degli elementi della mappa sono compresi nella durata della mappa, la quantità totale viene distribuita tra le date degli elementi della mappa.
    • Se la data di inizio o di fine per un elemento della mappa è null (vuoto), per la data null viene utilizzata la data di inizio o di fine della mappa.
    • Se si aggiorna il campo Totali, eventuali valori TSV esistenti vengono sovrascritti. La sovrascrittura è limitata ai periodi TSV all'interno della durata della mappa.
  • Quando l'impostazione Riduci metriche non è selezionata (inattiva), i valori della metrica TSV vengono distribuiti in base alle regole seguenti:
    • La quantità totale viene distribuita tra le date degli elementi della mappa.
    • Se la data di inizio o di fine per un elemento della mappa è null (vuoto), per la data null viene utilizzata la data di inizio o di fine della mappa.
    • Se si aggiorna il campo Totali, eventuali valori TSV esistenti vengono sovrascritti. La sovrascrittura si estende ai periodi TSV per tutti gli elementi della mappa.
Quando si aggiornano le metriche nella cronologia, vengono applicate le stesse regole utilizzate per aggiornare i campi Totali per le metriche TSV nella griglia. L'opzione Riduci metriche a date della mappa è sempre la stessa, sia per la cronologia che per la griglia.
Distribuzione dei valori della metrica TSV mediante giorni di calendario o giorni lavorativi
La distribuzione del valore totale per le seguenti metriche TSV si basa sul numero di giorni di calendario nel mese, nel trimestre o nell'anno. Ad esempio, nel T1 vi sono meno giorni perché febbraio ha solo 28 giorni. Pertanto, il valore del T1 è inferiore rispetto al T2.
  • Costo di capitale
  • Costo operativo
  • Costo di capitale effettivo
  • Costo operativo effettivo
  • Benefit
La distribuzione del valore totale per le seguenti metriche TSV è basata sui giorni lavorativi. A seconda del numero di ore che costituisce un giorno lavorativo specifico, una metrica potrebbe visualizzare un valore superiore o inferiore per un periodo.
  • Valori effettivi
  • Capacità
Non è possibile modificare le metriche TSV con un prefisso "Residuo" o "Totale" poiché si tratta di valori calcolati.
Esempio: Visualizzazione delle metriche per periodo
Una mappa della durata di un anno (da gennaio a dicembre 2018) include gli elementi e le impostazioni della mappa seguenti:
  • Durata dell'elemento 1 della mappa = tre mesi, gennaio - marzo 2018
  • Durata dell'elemento 2 della mappa = un anno, da gennaio a dicembre 2018
  • Impostazione periodo = Trimestri
  • Impostazione delle metriche per periodo = Benefit
  • Totali = Benefit
In base alla durata e alle impostazioni della mappa, nella griglia vengono visualizzati i relativi periodi fiscali trimestrali e i dati dei benefit corrispondenti. Ad esempio, se la mappa include solo l'elemento 1 della mappa, viene visualizzato solo un trimestre (T1 2018) di dati di benefit. Se si aggiunge l'elemento 2 della mappa, la griglia viene aggiornata per mostrare i dati dei benefit per tutti e quattro i trimestri (da T1 2108 a T4 2018).
Esempio: Riduzione delle metriche per periodo e totali
Si supponga di aggiungere l'elemento 3 della mappa con una durata pari a 2 anni (da gennaio 2018 a dicembre 2019) alla mappa di esempio. Per l'elemento si immette un benefit totale di 2000. Quando la riduzione è disabilitata, la quantità totale viene distribuita su tutti i trimestri nella durata dell'elemento della mappa utilizzando i giorni di calendario. Se ora si abilita la riduzione, la quantità totale dei benefit per l'elemento della mappa viene ridotta alla durata della mappa di un anno. La quantità distribuita passa a un totale di 1000 per i quattro trimestri. Se di nuovo si riduce il totale ridotto da 1000 a 1500, anche la quantità del benefit distribuita su ogni trimestre verrà ridotta di conseguenza in base ai giorni di calendario.
Azioni in blocco per gli attributi Totali
È possibile eseguire azioni in blocco nel gruppo di attributi Totali. Ad esempio, è possibile trascinare e rilasciare il gruppo in qualsiasi punto della griglia di colonne.
Configurazione delle opzioni di visualizzazione per il layout di griglia
  1. Dal layout di griglia delle mappa, fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  2. Configurare le impostazioni seguenti per il layout di griglia:
    • Visualizzazione decimale monetaria
      Selezionare se si desidera visualizzare una, due o nessuna posizione decimale per i valori monetari di destinazione per gli elementi della mappa.
    • Visualizzazione decimale dei numeri
      Selezionare se si desidera visualizzare una, due o nessuna posizione decimale per i valori numerici di destinazione per gli elementi della mappa.
    • Mostra obiettivi
      Specificare se si desidera visualizzare gli obiettivi per gli elementi della mappa come riquadri in una sequenza al di sopra della griglia.
    • Obiettivi
      Selezionare gli attributi che rappresentano i vincoli ricevuti dal team di gestione per la pianificazione della mappa. La deselezione di un attributo selezionato rimuove l'attributo dalla barra multifunzione di destinazione. È possibile salvare gli obiettivi selezionati in una visualizzazione. Consultare la sezione
      Definizione degli obiettivi della mappa
      del presente articolo per ulteriori informazioni
      .
    • Metriche per periodo
      Selezionare gli attributi per visualizzare i valori finanziari in scala cronologica associati agli elementi della mappa per gestire la mappa nel tempo. Ora è anche possibile visualizzare gli importi totali delle metriche per periodo selezionate e altre metriche per periodo nella griglia.
    • PERIODI
      Selezionare Mesi, Trimestri o Anni. La griglia mostra gli elementi della mappa in base al numero di periodi fiscali definiti per il tipo di periodo selezionato. Ad esempio, l'entità predefinita include periodi fiscali per cinque anni (60 mesi). Se si seleziona
      Mesi
      , la cronologia mostra gli elementi della mappa in più di 60 colonne mensili. Ridurre la visualizzazione a cinque anni per visualizzare tutti i 60 mesi. L'impostazione per la griglia persiste se viene salvata in una visualizzazione.
      L'impostazione Periodi della griglia è diversa dall'impostazione Periodi del layout della cronologia. Queste impostazioni non vengono sincronizzate. La sua modifica in un layout non ha effetto sull'altro layout.
    • Riduzione delle metriche in date della mappa
      Ridurre i valori di metrica per gli attributi numerici e monetari in modo che corrispondano alla durata della mappa. Se la mappa include elementi non inclusi parzialmente o completamente nella durata della mappa, i valori di metrica vengono ridotti in modo da corrispondere alla durata della mappa. Se l'opzione non è selezionata, i valori totali sono visibili soltanto per le metriche nella cronologia e nella griglia.
Visualizzazione e organizzazione del lavoro utilizzando la cronologia

Il layout della cronologia della mappa mostra gli elementi di pianificazione in periodi mensili, trimestrali o annuali. Le intestazioni di colonna per i periodi di tempo corrispondono alle etichette di periodo fiscale definite per l'entità predefinita nella versione classica di
Clarity PPM
. Solo gli elementi della mappa che corrispondono alle date di inizio e di fine delle mappe verranno visualizzati nella cronologia. Gli elementi vengono ulteriormente filtrati in base alle opzioni di visualizzazione del tipo di periodo.
Se la durata della mappa è inferiore a tre anni, le colonne del periodo di tempo saranno trimestrali (ad esempio, 2019-Q1, 2019-Q2). Le mappe la cui durata è superiore a tre anni vengono visualizzate come periodi di tempo annuali.
Gli elementi della cronologia possono essere barre, cerchi o rombi. Le barre vengono visualizzate con l'immissione delle date di inizio e di fine di un elemento. I cerchi vengono visualizzati soltanto con l'immissione della data di inizio di un elemento. I rombi vengono visualizzati soltanto quando viene immessa la data di fine di un elemento.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una mappa dall'elenco delle mappe.
  2. Fare clic su
    Cronologia
    .
  3. Per aggiungere un elemento, fare clic sull'icona del segno più per avviare la modalità di disegno o modifica.
    Se non è stato ancora assegnato un valore di elenco a discesa all'elemento della mappa, questo viene visualizzato nella corsia
    Nessuno
    . Dopo aver assegnato un valore di elenco a discesa a tutti gli elementi della mappa, la corsia
    Nessuno
    scompare.
  4. Fare clic e trascinare per disegnare l'elemento nella cronologia per coprire la durata corrispondente. In alternativa, fare clic su un periodo di tempo specifico per creare un elemento della mappa in quella determinata posizione. È possibile aggiungere più elementi della mappa nella stessa riga.
  5. Compilare i campi nella finestra popup. Consultare la sezione Aggiunta di elementi della mappa a una mappa per ulteriori informazioni.
  6. Fare clic su
    Completato
    .
Creazione di elementi della mappa senza data di inizio o fine
Per creare un elemento della mappa senza data di inizio, creare l'elemento e cancellare la data di inizio nel campo
Inizio
. L'elemento della mappa viene visualizzato con un simbolo a forma di rombo, come un'attività cardine.
L'immagine mostra un elemento cardine della mappa senza data di inizio.
Per creare un elemento della mappa senza data di fine, creare l'elemento e cancellare la data di fine nel campo
Fine
. L'elemento della mappa piano viene visualizzato con un simbolo di un cerchio aperto.
image2018-2-27 12:4:17.png
Per convertire l'elemento con date indefinite in un elemento con date di inizio e fine definite, posizionare l'elemento nella cronologia e posizionare il mouse sul simbolo del cerchio. Quando il puntatore diventa una freccia è possibile applicare le date corrispondenti all'elemento posizionato. È possibile indicate le date esatte.
Visualizzazione dell'ambito degli elementi della mappa nella cronologia
Gli elementi della mappa visualizzati nella cronologia dipendono dalle date di inizio e di fine della mappa. Tenere presente il seguente comportamento per gli elementi della mappa:
  • Un elemento della mappa con una data di inizio precedente a quella della mappa e una data di fine successiva a quella della mappa non viene visualizzato nella cronologia.
  • Un elemento della mappa con una data di inizio precedente a quella della mappa e una data di fine precedente a quella della mappa viene visualizzato parzialmente nella cronologia. L'elemento della mappa mostra il simbolo "
    <
    " indicante l'estensione della data di inizio della mappa.
  • Un elemento della mappa con una data di inizio successiva a quella della mappa e una data di fine successiva a quella della mappa viene visualizzato parzialmente nella cronologia. Gli elementi finali della mappa estendono la cronologia. L'elemento della mappa mostra il simbolo "
    >
    " indicante l'estensione della data di fine della mappa.
Un elemento della mappa non visibile nella cronologia viene visualizzato nella bacheca della mappa oppure nei layout di griglia.
L'immagine seguente mostra la visualizzazione degli elementi della mappa nella cronologia in base alle date di inizio e di fine:
L'immagine seguente mostra la visualizzazione degli elementi della mappa nella cronologia in base alle date di inizio e di fine.
Disposizione degli elementi nella cronologia
  • Selezionare un elemento della mappa e trascinarlo in qualsiasi punto per modificare la durata o le date di inizio e di fine. Gli elementi della mappa creati nella Bacheca vengono visualizzati nella parte inferiore della Cronologia e possono essere trascinati in qualsiasi punto.
  • Trascinare e fare sovrapporre un elemento della mappa su un altro elemento per spostare in basso l'elemento della mappa nella scheda sottostante disponibile. Se si crea una riga vuota, gli elementi della mappa sottostanti la riga verranno spostati nella riga vuota.
  • Le etichette degli elementi della mappa con una sola data (ovvero rombi e cerchi) vengono visualizzati di fuori degli elementi. Pertanto, le etichette potrebbero essere sovrapposte quando si trascina un elemento su un'altro per spostarlo verso il basso. In questo caso, trascinare manualmente l'elemento di destinazione della mappa verso il basso in una nuova riga.
  • Selezionare gli attributi di raggruppamento disponibili per organizzare gli elementi della mappa in corsie nella maniera più consona a ciascun pubblico. È possibile creare elementi della mappa nelle corsie e trascinarli tra le corsie stesse. Consultare la sezione Configurazione delle impostazioni nella cronologia per ulteriori informazioni.
  • Salvare le configurazioni di raggruppamento come parte della visualizzazione della mappa per il recupero in un secondo momento. Consultare la sezione Personalizzazione delle visualizzazioni delle mappe. Le configurazioni di raggruppamento per una mappa vengono mantenute in tutte le sessioni.
Aggiunta di dipendenze agli elementi della mappa
Per definire le dipendenze tra gli elementi della mappa, aggiungere le righe di dipendenza tra gli elementi. È possibile aggiungere righe di dipendenza da un elemento della mappa a un altro o a più elementi della mappa. Ad esempio, è possibile connettersi all'elemento della mappa CRM 2.0 nella corsia Potenziamento del giro d'affari nella mappa Migrazione SaaS della corsia Operazioni IT.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dalla cronologia della mappa, fare doppio clic sull'elemento della mappa di origine. In alternativa, fare clic sull'icona a forma di matita visualizzata con il passaggio del mouse sull'elemento della mappa di origine.
  2. Nella finestra popup, selezionare
    Dipendenze
    per avviare la modalità di dipendenza.
  3. Fare clic sull'icona di connessione per gli elementi della mappa di destinazione per creare righe di dipendenza dall'elemento della mappa di origine.
  4. Per eliminare una riga di dipendenza, fare clic sul simbolo X viene visualizzato accanto a ciascun elemento della mappa di destinazione.
  5. Per uscire dalla modalità di dipendenza, fare clic sulla X nella barra di colore blu
    Modifica dipendenze
    nella parte superiore della pagina.
    Le righe delle dipendenze di colore grigio con frecce mostrano le relazioni tra gli elementi della mappa nella cronologia.
  6. Per nascondere le righe di dipendenza, fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    e deselezionare la casella di controllo
    Mostra dipendenze
    .
Nella modalità di dipendenza, la funzionalità di trascinamento della selezione è disabilitata per gli elementi della mappa. Per modificare un elemento della mappa, fare doppio clic sull'elemento per aprire il pannello corrispondente.
Se la distanza tra gli elementi della mappa è elevata, le righe di dipendenza vengono troncate nella cronologia. Aggiungere gli attributi Predecessori e Successori del pannello Colonna della griglia per visualizzare tutte le dipendenze relative a un determinato elemento della mappa. Verrà visualizzato un numero massimo di 25 predecessori e di 25 successori per l'elemento della mappa. Le modifiche apportate alle dipendenze nella cronologia vengono riportate nella griglia.
Configurazione delle opzioni di visualizzazione per la cronologia della mappa
Configurare il layout della cronologia per visualizzare gli elementi della mappa raggruppati nelle corsie in base agli attributi. È possibile visualizzare gli elementi in base ai colori ed eseguire il mapping di tali colori in base a valori significativi. È inoltre possibile impostare il livello di zoom e selezionare le metriche finanziarie visualizzate come badge negli elementi della mappa. Per impostazione predefinita, le corsie della cronologia e le impostazioni dei colori sono impostate su
Nessuno
. Modificare le impostazioni per il pubblico.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una mappa e fare clic su
    Cronologia
    .
  2. Fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  3. Nel pannello
    Opzioni di visualizzazione
    , configurare le seguenti impostazioni:
    • ZOOM
      Zoom indietro verso sinistra per visualizzare più tempo. Zoom avanti verso destra per visualizzare un minor numero di periodi di tempo e concentrarsi su un mese, un trimestre o un anno specifico. La scala dello zoom varia in base alla durata della mappa. Se un elemento della mappa non viene visualizzato, utilizzare lo zoom per visualizzare la mappa completa.
    • PERIODI
      Selezionare Mesi, Trimestri o Anni. La cronologia mostra gli elementi della mappa in base al numero di periodi fiscali definiti per il tipo di periodo selezionato. Ad esempio, l'entità predefinita include periodi fiscali per cinque anni (60 mesi). Se si seleziona
      Mesi
      , la cronologia mostra gli elementi della mappa in più di 60 colonne mensili. Ridurre la visualizzazione a cinque anni per visualizzare tutti i 60 mesi.
    • CORSIE
      Selezionare un elenco a discesa per raggruppare gli elementi della mappa in corsie orizzontali secondo i valori dell'elenco a discesa. Ad esempio, raggruppare gli elementi della mappa in corsie basate sui risultati aziendali per il comitato direttivo. Raggruppare gli stessi elementi della mappa per team, per i direttori dello sviluppo di business. Ciascun gruppo di destinatari potrà visualizzare la posizione di ciascun elemento della mappa nel processo di pianificazione. È possibile effettuare una selezione dall'elenco a discesa globale predefinito oppure creare un elenco a discesa globale personalizzato. È inoltre possibile creare un elenco a discesa locale applicabile esclusivamente alla mappa corrente. Consultare la sezione Creazione e gestione di elenchi a discesa locali.
    • COLORE
      Selezionare un elenco a discesa per aggiungere un colore agli elementi della mappa in base al mapping di visualizzazione dei valori dell'elenco a discesa. Ad esempio, selezionare Stato per visualizzare gli elementi della mappa in colori diversi indicanti lo stato di approvazione. Tutti gli elementi approvati vengono visualizzati in blu. La legenda dei colori nell'angolo in basso a destra della pagina indica il valore associato a ciascun colore. Se si comprime la legenda, è possibile riaprirla facendo clic su Legenda. Per impostazione predefinita, gli elementi della mappa vengono visualizzati in blu quando non è stato selezionato un valore per Corsie o Colore.
    • METRICHE
      Selezionare un massimo di tre metriche finanziarie da visualizzare come badge per gli elementi della mappa per poterli visualizzare nella cronologia. La legenda delle metriche nell'angolo in basso a destra mostra le metriche nell'ordine sequenziale selezionato dall'utente. Se si comprime la legenda, è possibile riaprirla facendo clic su Legenda. I badge vengono visualizzati in ciascun elemento della mappa nello stesso ordine selezionato. È inoltre possibile modificare i valori delle metriche selezionate per ogni elemento della mappa nella cronologia. Consultare la sezione Definizione delle metriche per gli elementi della mappa. Le metriche selezionate rimangono invariate tra le sessioni di una visualizzazione non salvata. Per mantenere le impostazioni, salvare la visualizzazione.
    • Mostra testo eccedente
      L'opzione Mostra testo eccedente consente di controllare la porzione di nome visualizzata per l'elemento della mappa e di interagire meglio con le mappe. Se si deseleziona questa opzione, il nome dell'elemento della mappa verrà troncato in base ai limiti di lunghezza dell'elemento della mappa.
    • Mostra dipendenze
      Mostra o nasconde le righe delle dipendenze tra gli elementi della mappa. Questa opzione viene selezionata automaticamente quando si avvia la modalità di dipendenza per aggiungere righe di dipendenza tra gli elementi della mappa.
    • Riduzione delle metriche in date della mappa
      Ridurre i valori di metrica per gli attributi numerici e monetari in modo che corrispondano alla durata della mappa. Se la mappa include elementi non inclusi parzialmente o completamente nella durata della mappa, i valori di metrica vengono ridotti in modo da corrispondere alla durata della mappa. Se l'opzione non è selezionata, i valori totali sono visibili soltanto per le metriche nella cronologia e nella griglia.
  4. Fare clic su
    X Chiudi
    .
Legenda dei colori della mappa
La legenda dei colori viene visualizzata quando si seleziona un valore nel campo
Colore
nel riquadro delle opzioni di visualizzazione della bacheca o della cronologia.
  • Per comprimere la legenda, fare clic su
    X Comprimi
    .
  • Per espanderla nuovamente, fare clic su
    Legenda
    .
legend.png
Definizione delle metriche per gli elementi della mappa
È possibile visualizzare fino a tre metriche, che vengono visualizzate come badge negli elementi della mappa nella cronologia. Utilizzare un attributo predefinito o personalizzato nell'oggetto Elemento mappa dei tipi di dati seguenti:
  • Numero
  • Percentuale
  • Denaro
Per il tipo di dati calcolati, sono supportati solo gli attributi predefiniti nell'oggetto Elemento mappa.
Esempio
: per la mappa FY18, Sid desidera verificare rapidamente il capitale pianificato e i costi operativi per il proprio dipartimento in base al Ricavo di business. Seleziona il costo di capitale e operativo, e il ROI in base a quanto illustrato nelle metriche. Le metriche vengono visualizzate nell'ordine selezionato. Viene visualizzato un piccolo badge per ciascun elemento della mappa nella cronologia per fornire maggiore visibilità alle metriche. Sid raggruppa quindi la cronologia nelle corsie Ricavo di business. Le corsie mostrano ora i subtotali per il capitale e i costi operativi per tutti gli elementi della mappa nella corsia. Il subtotale del ROI non viene visualizzato in quanto si tratta di un valore visualizzato come percentuale.
Per impostazione predefinita, gli attributi monetari utilizzano il codice di valuta definito nell'oggetto Elemento mappa nella versione classica di PPM Studio. Se non è stato definito un codice di valuta per l'oggetto Elemento mappa, il prodotto utilizza la valuta principale definita per l'entità predefinita. Se necessario, è possibile aggiungere la colonna Valuta nel layout di griglia e modificare i codici di valuta per gli elementi della mappa. I subtotali delle corsie utilizzano una singola valuta principale.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dal layout di cronologia della mappa, fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  2. Utilizzare il campo
    Metriche
    per cercare e selezionare un massimo di tre metriche da visualizzare negli elementi della mappa.
    Le metriche vengono visualizzate nell'ordine selezionato dall'utente. Se in Metriche non viene visualizzato un campo monetario, con un numero o una percentuale, verificare che sia stato definito un ID attributo API per il campo nell'oggetto Elemento mappa nella versione classica di
    Clarity PPM
    .
  3. Chiudere il pannello Opzioni di visualizzazione.
    I badge delle metriche vengono visualizzati in tutti gli elementi della mappa nella cronologia contenenti trattini (--), poiché non sono ancora stati definiti valori corrispondenti.
    I badge delle metriche non vengono visualizzati per gli elementi della mappa che presentano solo una data di inizio (cerchi) o una data di fine (rombi). È possibile definire o aggiornare i valori delle metriche per questi elementi della mappa in pop-over.
  4. Definire i valori per le metriche selezionate per un elemento nel pop-over dell'elemento della mappa.
    I badge delle metriche vengono aggiornati con i nuovi valori.
  5. Selezionare le corsie per visualizzare i valori aggregati per le metriche per tutti i tipi di dati, ad eccezione dei valori visualizzati come percentuale. Per le percentuali, vengono visualizzati trattini (--) invece di valori aggregati.
  6. Per modificare le metriche degli elementi della mappa, procedere come segue:
  • Nel layout della cronologia o della bacheca, fare doppio clic su un elemento della mappa in una riga o in una colonna. Nel pop-over, modificare i campi di metrica.
  • Nel layout della griglia, modificare i campi di metrica per una riga dell'elemento della mappa. Se i campi delle metriche non sono visibili nella griglia, fare clic su
    Pannello colonna
    per selezionarli e visualizzarli.
Gli aggiornamenti vengono riportati nel layout della cronologia.
Se gli elementi della mappa vengono aggiunti in pila su tre o più livelli, le metriche vengono visualizzate come righe all'interno di ciascuna corsia. Inoltre, i badge vengono visualizzati per i valori aggregati nelle corsie. Se una corsia contiene meno di tre righe di elementi, i valori aggregati vengono visualizzati in un suggerimento solo quando si posiziona il mouse sulla colonna di aggregazione della corsia.
Metriche della mappa ridotte per impostazione predefinita
Per impostazione predefinita, tutti i valori delle metriche vengono ridotti per corrispondere alla durata della mappa (ovvero i periodi di inizio e di fine della mappa), in tutti i layout.
Ad esempio, si supponga di modificare la durata di una mappa in seguito all'importazione dei progetti nel seguente modo:
  • Prima di importare i progetti: la durata della mappa va da marzo a ottobre 2018.
  • Dopo aver importato i progetti: la durata della mappa va da febbraio a settembre 2018.
Tutti i progetti importati manterranno quindi le date originali. Tuttavia, se le date del progetto non rientrano nella durata della nuova mappa, le metriche (ad esempio Valori effettivi, Capacità, Costo e così via) verranno ridotte. Se la riduzione è attivata, il progetto viene calcolato per le date precedenti e successive e la durata della mappa non viene inclusa. Se la riduzione è disattivata, il progetto viene calcolato per le date precedenti e successive e la durata della mappa viene inclusa.
Se l'opzione di riduzione viene deselezionata in Opzioni di visualizzazione, la nuova impostazione viene conservata per tutti i layout.
Esempio: Riduzione delle metriche in modo che corrispondano alla durata della mappa
L'esempio seguente mostra una mappa la cui durata corrisponde a quattro anni (dal 2016 al 2019). La mappa include elementi della mappa (RMI 1-6) correlati ai progetti, le cui date di inizio e di fine sono variabili. In base alla sovrapposizione delle durate del progetto e della mappa, le metriche verranno ridotte di conseguenza.
L'immagine mostra il modo in cui le metriche degli elementi della mappa vengono ridotte in base alla durata della mappa
  • Il Progetto 1 si estende oltre 12 anni (dal 2012 al 2023) e mostra un costo totale di 1200 prima della riduzione (ovvero, un costo pari a 100 per ogni anno). Dopo la riduzione, il valore totale ridotto è pari a 400 e corrisponde alla durata della mappa soltanto per 4 anni.
  • Il Progetto 2 mostra un costo totale pari a 400 prima della riduzione. Dopo la riduzione, il totale mostra un valore pari a 0 (zero) poiché le date del progetto non sono più valide prima dell'inizio della durata della mappa. Allo stesso modo, le date del progetto 6 non sono incluse nella durata della mappa. Pertanto, il totale ridotto per il progetto 6 è pari a zero.
  • Il Progetto 3 si sovrappone parzialmente (2 anni) con la durata della mappa e mostra un costo totale pari a 200 in seguito alla riduzione. Le date del Progetto 4 sono totalmente comprese all'interno della durata della mappa. Sia il costo totale ridotto che quello non ridotto per il progetto mostrano un valore pari a 200. Il Progetto 5 è simile al Progetto 3 e si sovrappone parzialmente con la durata della mappa (due anni).
Quando si modifica una metrica finanziaria (ad esempio il Costo di capitale), il valore viene distribuito uniformemente tra il numero di giorni corrispondente alla durata dell'elemento della mappa. Il valore totale viene aggiornato di conseguenza. Le metriche riflettono sempre i valori aggiornati in base alla durata dell'elemento della mappa indipendentemente dalla selezione della riduzione.
Personalizzazione delle visualizzazioni della mappa
È possibile personalizzare il layout di una mappa per visualizzare le colonne di interesse per l'utente ed acquisire le informazioni necessarie in modo rapido ed efficiente. È inoltre possibile salvare le personalizzazioni sotto forma di visualizzazioni a cui sarà possibile accedere in un secondo momento. Le visualizzazioni salvate sono disponibili per tutti gli utenti che dispongono dell'accesso alla mappa. Le visualizzazioni salvate sono specifiche delle mappe e riguardano tutti gli scenari. Se si seleziona una visualizzazione per una mappa, tale visualizzazione verrà applicata a tutti gli scenari della mappa indipendentemente dallo scenario corrente.
Nei seguenti esempi vengono fornite alcune modalità di personalizzazione della griglia:
  • Aggiungere o eliminare colonne a sinistra o a destra
  • Applicare i filtri
  • Aggiungere o rimuovere le colonne
  • Riordinare le colonne tramite trascinamento e rilascio.
Esempio
: Sid ha creato una mappa Piano strategico FY18 per la propria unità di business presso Acme Corporation. Desidera poter visualizzare determinati dettagli relativi alla mappa (quali Sponsor, Proprietario, Data di fine e Classificazione) in base alla propria esperienza. Configura il layout di griglia dell'elemento della mappa in base alle proprie preferenze e lo filtra in modo che vengano visualizzati gli elementi
Nel piano
, quindi salva le impostazioni nella
Visualizzazione di Sid
.
Per aggiungere o rimuovere le colonne dalla griglia per una mappa specifica, fare clic su
Pannello colonna
. Gli elenchi a discesa locali creati per una mappa vengono visualizzati anche nel pannello Colonna per l'aggiunta della griglia. Per aggiungere campi personalizzati come colonne a tutte le griglie della mappa, aggiungere i campi come attributi nell'oggetto Elemento della mappa della versione classica di PPM. Definire un ID dell'attributo API. Gli attributi diventano disponibili nel pannello Colonna.
Creazione di una visualizzazione
Per evitare la creazione di più copie di visualizzazioni identiche, non salvare una nuova visualizzazione a meno che le proprietà siano diverse da una visualizzazione esistente. Una semplice strategia consiste nel creare un insieme base di 10 o 15 visualizzazioni condivisibili tra tutti gli utenti. Gli utenti possono apportare piccole modifiche a tali visualizzazioni senza dover necessariamente salvarne di nuove. È possibile continuare a lavorare in una visualizzazione non salvata. Tuttavia, per mantenere i filtri, le impostazioni (opzioni di visualizzazione) e le configurazioni, salvare la visualizzazione.
Quando si salva una visualizzazione, questa include le configurazioni applicate ai layout della cronologia, di bacheca e di griglia.
L'immagine seguente mostra un esempio della visualizzazione Operazione in corso che consente di salvare le configurazioni seguenti per la cronologia della mappa:
  • Applicazione del filtro per stato Approvato agli elementi della mappa
  • Attributo Corsie per team
  • Attributo stato Colore
L'immagine mostra un esempio di visualizzazione con il salvataggio delle configurazioni di filtro e delle impostazioni nella cronologia.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dall'elenco delle mappe, selezionarne una.
  2. Fare clic su
    Cronologia, Bacheca
    o
    Griglia
    .
  3. Impostare i filtri e modificare le impostazioni (opzioni di visualizzazione). Nella griglia, selezionare le colonne dei campi.
    Viene visualizzata l'opzione Non salvata per la visualizzazione corrente.
  4. Fare clic su
    Visualizza, Salva con nome
    .
  5. Nel pannello
    Salva visualizzazione
    , immettere un nuovo nome. Per sostituire una visualizzazione esistente, lasciare lo stesso nome. Fare clic su
    Salva
    e selezionare
    Conferma
    .
  6. Fare clic su
    Salva
    .
    La visualizzazione viene salvata e rimane attiva come visualizzazione corrente.
Per cambiare la visualizzazione corrente, fare clic sul menu
Visualizza
e selezionare una visualizzazione diversa.
Gestione delle visualizzazioni
Nel tempo, le visualizzazioni potrebbero richiedere della manutenzione. Ad esempio, si desidera rinominare una visualizzazione o rimuovere le visualizzazioni obsolete. È possibile identificare le visualizzazioni personali dalla visualizzazioni di altri utenti.
Ciascuna mappa supporta un massimo di 500 visualizzazioni.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Visualizza, Gestisci
    .
  2. Nel pannello
    Gestisci visualizzazioni
    , fare clic su una delle due schede:
    • Creato dall'utente corrente
      : questa scheda mostra le visualizzazioni create dall'utente. Per rinominare una visualizzazione, selezionare il nome della visualizzazione e immettere un nuovo nome. Per eliminare una visualizzazione, fare clic su
      X Elimina
      .
    • Creato da altri utenti
      : questa scheda mostra le visualizzazioni create da altri utenti. La scheda mostra il nome visualizzato, il proprietario e le opzioni di visualizzazione nell'elenco delle visualizzazioni.
  3. Per cercare una visualizzazione, immettere il nome nel campo di ricerca.
  4. Fare clic su
    X Chiudi
    .
La visualizzazione selezionata viene mantenuta per tutte le sessioni di una mappa specifica, a meno che non venga cambiata dall'utente. Quando viene modificato il layout di griglia di una mappa, viene applicata l'ultima visualizzazione selezionata. Se non si seleziona una visualizzazione, per impostazione predefinita viene applicata la visualizzazione standard. Se la visualizzazione selezionata viene eliminata dal proprietario, viene applicata la visualizzazione standard.
Gestione degli elenchi a discesa delle mappe
Configurazione di un elenco a discesa globale predefinito
Gli elenchi a discesa predefiniti per il raggruppamento degli elementi della mappa si basano sui valori definiti dall'amministratore per gli attributi di ricerca seguenti. Le ricerche si trovano nell'oggetto Elemento della mappa della versione classica di
Clarity PPM
:
  • Stato
    : la ricerca contiene i valori per l'attributo Stato che consente di raggruppare gli elementi in colonne in base allo stato. Ad esempio, tutti gli elementi della mappa non approvai vengono visualizzati nella colonna Non approvato.
  • Tipo
    : la ricerca contiene i valori per l'attributo Tipo che consente di raggruppare gli elementi in base al tipo di elemento della mappa. Ad esempio, tutte le idee vengono visualizzate nella colonna Idea.
L'attributo di ricerca Nel piano è limitato dal sistema. Non è possibile personalizzare la ricerca per aggiungere più valori. È possibile modificare solo le etichette e i colori visualizzati per i valori esistenti.
Gli elenchi a discesa predefiniti sono globali e sono disponibili per tutte le mappe nel sistema per il raggruppamento degli elementi della mappa. Hanno un aspetto diverso per i differenti layout. Nel layout della cronologia vengono visualizzati come corsie con colori facoltativi. Nel layout di bacheca vengono visualizzati come colonne con colori facoltativi. Nella griglia vengono visualizzati come colonne.
Se un colore predefinito non è definito per i valori dell'elenco a discesa, l'applicazione utilizza il bianco come colore predefinito. È possibile personalizzare il colore predefinito per gli elenchi a discesa globali predefiniti.
Collaborare con l'amministratore di sistema per configurare gli elenchi a discesa globali predefiniti nella versione classica di
Clarity PPM
. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
Oggetti e attributi di CA PPM Studio
.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Studio
    ,
    Oggetti
    .
  2. Aprire l'oggetto Elemento della mappa e fare clic sulla scheda
    Attributi
    .
  3. Selezionare l'attributo che si desidera configurare. Ad esempio,
    Stato
    ,
    Tipo
    o
    Nel piano
    .
  4. Configurare le proprietà seguenti:
    • Impostare l'ordine in cui i valori vengono visualizzati nell'elenco.
    • Rinominare o aggiungere valori all'elenco per l'allineamento con le esigenze aziendali.
    • Modificare i mapping di visualizzazione dei colori predefiniti.
    • Attivare un elenco a discesa di ricerca disattivato precedentemente oppure disattivare una ricerca in modo che non venga più visualizzata come elenco a discesa.
      Gli utenti non potranno aggiungere nuovi valori dell'elenco a discesa alle colonne per gli elenchi a discesa disattivati. La colonna viene visualizzata in modalità diversa rispetto a quella delle colonne attive. Man mano che viene spostato l'ultimo elemento al di fuori della colonna di valore disattivata, la colonna scompare.
  5. Per aggiungere un nuovo elenco a discesa globale, fare clic su
    Nuovo
    e definire l'attributo dell'elemento della mappa e i valori corrispondenti.
Non confondere il campo
Tipo
contenente valori quali Investimento, Prodotto e Applicazione disponibile nel riquadro Dettagli con un altro campo denominato
Tipo
contenente valori quali Progetto, Programma, Idea o Funzionalità disponibile nelle corsie e nella legenda. Si tratta di una sottile differenza tra
Tipo di mappa
e
Tipo elemento mappa
.
Creazione di un elenco a discesa globale personalizzato
È possibile creare un elenco a discesa personalizzato contenente i valori di raggruppamento personalizzato determinati dall'azienda. Gli elenchi a discesa globali vengono visualizzati nell'elenco Corsie o Colonne e Colore in
Tutte le mappe
. Vengono applicati a tutte le mappe.
Ad esempio, è possibile creare un elenco a discesa personalizzato denominato Risultati di business per raggruppare gli elementi della mappa tramite i seguenti valori:
  • Mobile
  • Potenziamento della tecnologia
  • Attenzione dei clienti
L'elenco a discesa personalizzato diviene disponibile negli attributi di raggruppamento Colonne e Colore. È possibile selezionare i risultati di business dall'attributo Colonne per visualizzare gli elementi della mappa raggruppati in colonne corrispondenti al valore di business ottenuto. Inoltre, è possibile selezionare i risultati di business dall'attributo Colore per visualizzare gli elementi della mappa raggruppati per i colori associati ai risultati di business.
Procedere come descritto di seguito
:
Nota
: collaborare con l'amministratore di sistema per configurare un elenco a discesa globale nella versione classica di
Clarity PPM
attenendosi ai passaggi riportati di seguito. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
Configurazione delle ricerche
in
Amministrazione
.
  1. Nello strumento Amministrazione, creare una ricerca Elenco statico associata all'oggetto Elemento della mappa. Selezionare l'ordinamento manuale in modo da poter definire l'ordine di visualizzazione dei valori di ricerca nell'interfaccia utente.
  2. Aggiungere i valori personalizzati alla ricerca. I valori corrispondono alle opzioni di raggruppamento contenute nell'elenco a discesa per una mappa.
  3. Riordinare i valori manualmente.
  4. Creare un nuovo attributo nell'oggetto Elemento mappa. Il nome dell'attributo corrisponde al nome dell'elenco a discesa visualizzato nella mappa.
  5. Associare il nuovo attributo alla ricerca Elenco statico tramite il campo Tipo di dati.
  6. Nei mapping di visualizzazione, selezionare un colore per rappresentare ciascun valore di ricerca.
  7. (Facoltativo) Specificare un colore predefinito per ciascun valore di ricerca. Se si disattiva un valore di ricerca, viene rimosso il colore assegnato per il valore dalla mappa e viene visualizzato il colore predefinito.
Quando si crea un elenco a discesa globale, gli elementi della mappa esistenti vengono visualizzati in primo luogo nella corsia o nella colonna Nessuno, quindi vengono ordinati in base alla data di inizio. È quindi possibile spostare questi elementi da Nessuno nelle altre corsie. Se si disattiva o elimina l'elenco a discesa nella versione classica di
Clarity PPM
, gli elementi vengono visualizzati nuovamente nella colonna o corsia Nessuno.
Se si elimina l'attributo dell'elemento della mappa utilizzato come elenco a discesa globale personalizzato, l'elenco a discesa viene rimosso da tutte le mappe.
Creazione di un elenco a discesa locale
Creare un elenco a discesa locale per raggruppare gli elementi in base alle colonne o al colore in una mappa specifica. È quindi possibile utilizzare l'elenco a discesa in tutti i layout. Ad esempio, se si crea un elenco a discesa Colonne nel layout di bacheca, l'elenco a discesa viene visualizzato nelle impostazioni della Cronologia come un'opzione nelle Corsie. Nel layout di griglia, le opzioni dell'elenco a discesa vengono visualizzate nel pannello Colonna.
Applicare le selezioni dell'elenco a discesa al layout della mappa. Ad esempio, se si crea un elenco a discesa Colonne, spostare i nuovi elementi della mappa dalla colonna Nessuno alle nuove colonne.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una mappa e fare clic su
    Cronologia
    ,
    Bacheca
    o
    Griglia
    .
  2. Fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  3. Fare clic su
    Gestisci elenchi a discesa
    .
    Viene visualizzata la finestra GESTISCI ELENCHI A DISCESA.
  4. Fare clic su
    NUOVO ELENCO A DISCESA
    .
  5. Immettere un nome per l'elenco a discesa (ad esempio, Risultati di business).
  6. Aggiungere le opzioni all'elenco a discesa. Nominare le selezioni affinché corrispondano ai valori dell'elenco a discesa. Ad esempio, Mobile, Potenziamento della tecnologia e così via.
  7. Per selezionare un colore per un elenco a discesa, selezionare la casella rossa a sinistra dell'opzione. Scegliere un colore dalla tavolozza visualizzata.
  8. Fare clic su
    Fine
    per salvare l'elenco a discesa e aggiungerlo all'elenco Colonne o Colore nella
    Mappa corrente
    .
Se si crea un elenco a discesa per il colore, verrà visualizzata una legenda contenente i colori nell'angolo inferiore a destra della pagina. La legenda mostra i colori e i valori corrispondenti nell'elenco a discesa.
Esempio
: Sid ha già completato una mappa dei nuovi sforzi che il proprio team dovrà compiere. Dopo aver analizzato in dettaglio la mappa, Sid desidera raggruppare gli elementi della mappa in base al team. Si tratta di un'opzione di raggruppamento attualmente non disponibile. Crea un elenco a discesa Team per i suoi cinque team, quindi distribuisce gli elementi della mappa disponibili a tali team. Desidera inoltre disporre di una modalità intuitiva per poter indicare lo stato degli elementi in questione. Sid seleziona Stato come colore per l'attributo, il che comporta la visualizzazione della legenda nella parte inferiore della pagina. La legenda indica i colori corrispondenti agli stati. Salva quindi queste selezioni come parte della Visualizzazione in corso.
Nota
: quando si passa a uno scenario differente per una mappa, il raggruppamento attualmente selezionato per gli elementi della mappa resta invariato in tutti gli scenari.
Gestione degli elenchi a discesa locali
È possibile selezionare un elenco a discesa locale esistente oppure cercare un elenco a discesa in base al nome. Dopo aver selezionato un elenco a discesa, è possibile modificare o eliminare i valori. Se si elimina un elenco a discesa locale personalizzato applicato alla visualizzazione della mappa, l'elenco a discesa predefinito viene applicato alla visualizzazione. Ad esempio, si supponga di aver selezionato un elenco a discesa locale (MyPicklist01) per il raggruppamento Colonne nel layout di bacheca. L'elenco a discesa viene eliminato. La visualizzazione viene aggiornata e applicata all'elenco a discesa globale predefinito dello stato nelle raggruppamento Colonne.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una mappa e fare clic su
    Cronologia
    ,
    Bacheca
    o
    Griglia
    .
  2. Fare clic su
    Opzioni di visualizzazione
    .
  3. Fare clic su
    Gestisci elenchi a discesa
    .
    Viene visualizzata la finestra GESTISCI ELENCHI A DISCESA.
  4. Selezionare un elenco a discesa che si desidera modificare.
  5. Modificare i valori dell'elenco a discesa nel modo seguente:
    • Rinominare, eliminare o aggiungere le opzioni.
    • Spostare le opzioni su o giù nell'elenco.
    • Modificare i colori.
    • Eliminare l'intero elenco a discesa.
  6. Una volta terminato, fare clic su
    X Chiudi
    .
Eliminazione di un'opzione dell'elenco a discesa locale
  • Se si elimina un'opzione dell'elenco a discesa, la corsia o la colonna corrispondenti verranno disattivate e non saranno disponibili nei layout. Dopo aver spostato tutti gli elementi della mappa dalla colonna o dalla corsia eliminata, la colonna o la corsia scompaiono.
  • Se si elimina un'opzione dell'elenco a discesa assegnata a un colore, gli elementi della mappa esistenti continueranno a visualizzare il colore. Dopo aver spostato gli elementi della mappa dalla colonna o dalla corsia eliminata, i colori in questione scompariranno.
Creazione di scenari di pianificazione della mappa
Uno scenario è una copia dei dati della mappa con un nome univoco. Gli scenari consentono di esaminare le modifiche apportate agli elementi della mappa nel contesto di uno scenario di
simulazione
. Ad esempio,
come possiamo massimizzare il ROI
?
Cosa succede se si aggiungono 50 risorse? Cosa succede se si aumenta il prezzo contrattuale al cliente e si posticipa la spedizione di sei mesi?
È possibile creare più scenari per una mappa ed indicare il tipo di piano di record e il tipo di previsione. Durante l'analisi delle prestazioni di portfolio, è possibile stabilire se utilizzare soltanto un piano (ad esempio, il piano di record).
Esempio
: Sid prepara una riunione con gli azionisti per verificare il funzionamento della mappa per i prossimi sei mesi. I responsabili pongono molte domande. Desidera rispondere visivamente in modo che possano visualizzare gli impatti e i risultati derivanti dall'applicazione delle modifiche suggerite. Ad esempio, John desidera sapere se l'aggiunta di ulteriori risorse agli elementi della mappa comporterebbe una maggiore incidenza sul mercato degli elementi della mappa. Karen desidera conoscere l'impatto derivato dalla riduzione dei fondi e dall'allocazione di un numero inferiore di risorse. Sid seleziona lo scenario predefinito e fare clic su Salva con nome per creare uno scenario con un nuovo nome. Egli modifica il contenuto in modo che vengano riportate le domande nello scenario. Sid crea i seguenti scenari a partire dallo scenario predefinito:
  • Tecnologia funzionante con più risorse
  • Tecnologia funzionante con meno risorse
Accedendo a scenari diversi, vengono modificati soltanto i dati dell'elemento della mappa. Gli elementi restanti rimangono invariati, comprese le personalizzazioni della visualizzazione e il raggruppamento.
Procedere come descritto di seguito:
È possibile creare uno scenario da qualsiasi layout della mappa copiando lo scenario predefinito o uno scenario esistente.
  1. Aprire una mappa e fare clic su
    Scenari
    .
    Se non sono stati creati scenari, viene visualizzato lo scenario predefinito nell'elenco a discesa Scenario. Se sono stati creati gli scenari, gli scenari esistenti verranno visualizzati nel menu.
  2. Selezionare uno scenario esistente o predefinito, quindi selezionare
    Salva con nome
    per creare una copia dello scenario in questione.
  3. Immettere un nome per il nuovo scenario e fare clic su
    Salva
    .
  4. Apportare le modifiche agli elementi della mappa specifici dello scenario. Le modifiche non vengono applicate negli altri scenari.
Scenario predefinito
Se non si utilizzano gli scenari, il sistema crea uno scenario di mappa predefinito utilizzando i dati della mappa di base e li applica al tag Piano di record. Fino a quando non vengono creati scenari aggiuntivi, lo scenario predefinito e il tag Piano di record non sono visibili.
Lavoro
È possibile contrassegnare un solo scenario per mappa come previsione. Non è necessario contrassegnare uno scenario come previsione. Se uno scenario è già contrassegnato come Piano di record, non è possibile contrassegnarlo come previsione. È possibile eliminare uno scenario della mappa corrispondente alla previsione.
Piano di Record
È possibile contrassegnare un solo scenario per mappa come piano di record. Se non sono presenti scenari per la mappa, non sarà possibile modificare il tag del piano di record dello scenario predefinito su No. Il sistema deve sempre contenere uno scenario del piano di record. Se si tenta di eliminare uno scenario di una mappa contrassegnato come piano di record, all'utente viene richiesto di selezionare un altro scenario come piano di record.
Gestione degli scenari per una mappa
È possibile modificare un elemento della mappa e gli attributi corrispondenti per tutti gli scenari. Tuttavia, ciascuna modifica è specifica di uno scenario.
  1. Aprire una mappa e fare clic su
    Scenari
    .
  2. Fare clic sul menu a discesa
    Scenario
    e selezionare
    Gestisci
    .
  3. Fare clic sul menu
    ⋮ Azioni
    accanto allo scenario che si desidera gestire:
    • Rinominare lo scenario
    • Eliminare lo scenario
    • Impostare lo scenario come piano di record e rimuovere il tag corrispondente da qualsiasi scenario del piano di record precedente.
    • Contrassegnare lo scenario come previsione e rimuovere il tag di previsione da qualsiasi scenario precedente.
    • Rimuovere il tag dalla previsione.
  4. Fare clic su
    X Chiudi
    .
Confronto di scenari nella cronologia
È possibile confrontare due scenari della mappa nella cronologia in modo da poter valutare i diversi scenari
ipotetici
e stabilire le azioni da intraprendere per una determinata mappa. I confronti degli scenari delle mappe consentono di analizzare gli stessi elementi della mappa con due scenari differenti.
Esempio
: Sid utilizza la mappa della tecnologia e i seguenti scenari:
  • Mappa Tecnologia con più risorse
  • Mappa Tecnologia con meno finanziamenti
Sid ha pianificato una riunione con gli stakeholder per promuovere e discutere il piano di record da lui selezionato per la mappa Tecnologia. Prima della riunione, Sid desidera confrontare tutti gli scenari della mappa. In base al confronto, desidera annotare tutti gli scenari specifici da segnalare come piano di record.
L'immagine seguente mostra la barra di confronto degli scenari.
scenario_comparison_toolbar_updated
scenario_comparison_toolbar_updated
Procedere come descritto di seguito:
Per confrontare gli scenari, verificare l'esistenza di almeno uno scenario oltre allo scenario predefinito.
  1. Aprire una mappa nel layout della cronologia.
  2. Fare clic su
    Confronta scenari
    per avviare la modalità di confronto.
    Viene visualizzato il menu Confronta con.
  3. Dal menu
    Scenario
    , selezionare il primo scenario di confronto.
  4. Dal menu
    Confronta con
    , selezionare lo scenario per il confronto.
    Gli elementi della mappa dello scenario
    per il confronto
    vengono visualizzati nelle barre inferiori della cronologia con un'ombreggiatura più chiara. Gli elementi della mappa dello scenario
    per il confronto
    vengono visualizzati nella stessa corsia degli elementi dello scenario
    di confronto
    .
  5. Per confrontare gli elementi della mappa nei due scenari, utilizzare le seguenti linee guida:
    • Le righe di dipendenza vengono visualizzate soltanto per gli elementi della mappa dello
      scenario di confronto
      .
    • Se esistono delle differenze negli elementi della mappa dello scenario
      per il confronto
      , viene visualizzata un'icona delta negli elementi della mappa dello scenario
      di confronto
      . Gli elementi della mappa dello scenario
      di confronto
      sono di sola lettura.
    • I badge di metrica degli elementi della mappa vengono visualizzati solo nello scenario
      di confronto
      . Inoltre, i valori totali delle corsie derivano soltanto dallo scenario
      di confronto
      .
    • Il raggruppamento delle corsie dipende dallo
      scenario di confronto
      .
    • Gli elementi della mappa nello
      scenario per il confronto
      sono ordinati in base alla data e non in base alla posizione o al raggruppamento nella cronologia.
    • Se un elemento della mappa viene modificato in un'altra corsia nello
      scenario per il confronto
      , esso verrà comunque visualizzato nella stessa corsia come elemento della mappa dello
      scenario di confronto
      . È possibile effettuare un confronto visivo se gli elementi della mappa nello scenario
      di confronto
      e nello scenario
      per il confronto
      sono vicini.
  6. Fare clic su
    Mostra
    per visualizzare gli elementi della mappa presenti nello
    scenario per il confronto
    ma non presenti nello
    scenario di confronto
    .
    Viene visualizzata la finestra
    Non in
    <scenario>
    . La finestra mostra gli elementi rimossi o aggiunti a uno scenario ma non l'altro scenario.
    Se l'elemento della mappa non appartiene all'ambito di visualizzazione, non verrà visualizzato nella finestra
    Non in scenario
    .
  7. Fare clic sull'icona delta per un elemento della mappa dello
    scenario di confronto
    per visualizzare gli attributi modificati per l'elemento della mappa in questione nello
    scenario per il confronto
    .
    Viene visualizzato un pop-over contenente i seguenti attributi soltanto se vengono apportate modifiche ai seguenti elementi:
    • Data di inizio o di fine
    • Attributo Corsia
    • Attributo Colore
    • Metriche
    Per gli attributi Corsia, Colore e Metrica, il confronto si basa sui valori configurati nella visualizzazione. Per gli attributi Numero, Denaro e Data, il valore delta compreso tra i due scenari viene visualizzato al di sotto della colonna Delta.
  8. Fare clic sul simbolo
    X
    del banner Confronta con per uscire dalla modalità di confronto degli scenari.
Visualizzazione degli elementi della mappa in modalità di confronto degli scenari
  • Un elemento della mappa con un'icona delta e nessun elemento della mappa
    per il confronto
    indica che l'elemento non esiste nello scenario
    per il confronto
    . Posizionare il mouse sull'icona delta per visualizzare tutti i dettagli relativi allo scenario di confronto e le voci NULL per la colonna dello scenario per il confronto.
  • Per un confronto visivo semplificato, è possibile fare clic sull'elemento della mappa dello
    scenario di confronto
    per evidenziare entrambi gli elementi dello
    scenario di confronto
    e dello
    scenario per il confronto
    .
  • Le regole di sovrapposizione non riguardano gli elementi della mappa
    per il confronto
    . Consultare la sezione
    Sovrapposizione del posizionamento ed elementi della mappa dello scenario per il confronto
    nel presente articolo.
  • Gli elementi della mappa sono di sola lettura e non è possibile modificarli.
Sovrapposizione del posizionamento ed elementi della mappa dello scenario per il confronto
La visualizzazione simultanea degli elementi
di confronto
e
per il confronto
nella cronologia consente di confrontare gli elementi della mappa nei diversi scenari. Per facilitare il confronto, l'elemento della mappa in sovrapposizione non interessa l'elemento della mappa
per il confronto
in quanto potrebbe comportare la visualizzazione dell'elemento in fondo o al di fuori della pagina. Poiché la logica di sovrapposizione riguarda gli elementi della mappa dello
scenario di confronto
, quando si seleziona un elemento, vengono evidenziati sia gli elementi della mappa dello
scenario per il confronto
che quelli dello
scenario di confronto
. L'evidenziazione di entrambi gli elementi consente una visualizzazione e un confronto migliorati. L'immagine seguente mostra in che modo entrambi gli elementi della mappa degli
scenari per il confronto
e
di confronto
vengono evidenziati con la selezione dell'elemento dello
scenario di confronto
.
visually_compare_roadmap_items
visually_compare_roadmap_items
Selezione di un'unità OBS per una mappa
Il manager di portfolio può restringere e limitare le associazioni OBS agli oggetti della mappa. Solo gli utenti con diritti di accesso a livello di OBS o globali sulla mappa possono visualizzare gli oggetti di mappa associati alle proprie OBS. Per associare una mappa a un'unità OBS, consultare il paragrafo nella sezione Amministrazione della documentazione della versione classica di PPM. Dopo aver associato una mappa a un'OBS, è possibile selezionare un'unità OBS per la mappa nella
Nuova esperienza utente
.
Procedere come descritto di seguito
:
  1. Accedere a una mappa. Per poter visualizzare o modificare la mappa, è necessario disporre dei diritti di accesso a livello di unità OBS o dei diritti di accesso globali per la mappa.
  2. Fare clic sul pulsante
    Dettagli
    .
    Viene visualizzato l'attributo OBS associato alla mappa.
  3. Selezionare un'unità OBS per la mappa.
    Nell'esempio seguente viene mostrata una mappa con un'OBS collegata denominata Portfolio Roadmap OBS, con due unità.
OBS GIF.gif
Applicazione dei filtri di ricerca alle mappe e agli elementi delle mappe
È possibile cercare mappe ed elementi della mappa specifici o applicare filtri.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Nella pagina di elenco delle mappe, fare clic sul campo
    Cerca
    .
  2. Immettere un nome o un ID per la mappa.
  3. Per cercare gli elementi della mappa, aprire una mappa.
  4. Inserire un ID o un nome elemento della mappa; in alternativa, selezionare criteri di filtro, ad esempio Stato, Sponsor o Proprietario.
Quando si filtrano gli elementi della mappa tramite ricerca libera, essa utilizza sia il nome che l'ID dell'elemento della mappa. L'ID dell'elemento della mappa utilizza un formato di numerazione automatica corrispondente a RI00001. Se ad esempio l'amministratore di sistema non ha modificato tale formato e l'utente immette
R
,
I
o
0
(zero), tutti gli elementi della mappa verranno visualizzati nei risultati di ricerca.
Per visualizzare l'ID della mappa, aprire la mappa corrispondente e fare clic su
Dettagli
. Per visualizzare l'ID di un elemento della mappa, fare clic sul pannello Colonna nel layout della Griglia e aggiungere l'ID dell'elemento della mappa alla griglia.
Quando si passa da un layout all'altro di una mappa, i filtri selezionati rimangono attivi.
In uno scenario di mappa, è possibile associare un elemento della mappa a un progetto, un investimento personalizzato o un'idea esistente. Vengono mostrati solo i progetti, gli investimenti personalizzati o le idee per cui si dispone almeno dei diritti di accesso di visualizzazione.
Creazione e utilizzo degli attributi personalizzati per le mappe
Sid, un manager di portfolio, crea diverse mappe per generare piani e iniziative top-down. Desidera associare un attributo personalizzato denominato Livello di affidabilità agli elementi della mappa. Sid definisce i livelli di affidabilità come Alto, Basso o Medio e li utilizza come punto di riferimento per le decisioni relative all'investimento. Di seguito si descrive in che modo l'amministratore di Clarity PPM può aiutare Sid a creare una ricerca e quindi un attributo personalizzato.