Configurazione delle impostazioni generali del sistema

ccppmop157
HID_admin_configure_general
L'amministratore può configurare le impostazioni di sistema per abilitare la
Nuova esperienza utente
. È inoltre possibile gestire le impostazioni per le password, i documenti, il reporting avanzato e i colori personalizzati dei grafici. È possibile aggiungere i collegamenti ai siti per agevolare l'accesso agli utenti. Immettere il testo tradotto per le etichette dei campi e i messaggi di errore. Le altre impostazioni includono i dati del periodo di tempo fiscale del data warehouse, i colori uniformi dei diagrammi, il nome dell'azienda, i collegamenti TSV per l'esportazione in Excel e la codifica GZip HTML.
2
Abilitazione della Nuova esperienza utente
Abilitare la
Nuova esperienza utente
per i manager di progetto, i manager delle risorse e i membri del team.
Prima di abilitare la
Nuova esperienza utente
, è necessario avere installato PMO Accelerator. Senza l'accelerator, le opzioni per l'attivazione della
Nuova esperienza utente
sono disabilitate. Consultare la sezione Installazione del componente aggiuntivo PMO Accelerator e dei dati di esempio di PMO.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  2. Nella sezione
    Nuova esperienza utente
    , selezionare
    Abilita Nuova esperienza utente
    .
    Questa opzione fornisce una funzionalità globale in grado di controllare se la
    Nuova esperienza utente
    è accessibile agli utenti. Se non si attiva questa opzione e un'utente tenta di accedere alla
    Nuova esperienza utente
    mediante l'URL seguente, viene reindirizzato alla versione classica di PPM:
    http(s)://<servername>/pm
  3. Per abilitare la nuova interfaccia utente della scheda attività, selezionare
    Attiva schede attività
    , quindi fare clic su
    Salva
    .Questa opzione fornisce una funzionalità globale in grado di controllare se le nuove schede attività sono accessibili agli utenti. Per attivare le nuove schede attività, attivare prima la
    Nuova esperienza utente
    . Quando si attivano le nuove schede attività, si verificano le modifiche seguenti:
    • Il collegamento al menu della scheda attività e l'icona Scheda attività corrente vengono rimossi dall'interfaccia utente classica.
    • In Amministrazione, Gestione progetto, Opzioni scheda attività - sezione Contenuto e layout predefiniti, le seguenti colonne vengono rimosse dal campo
      Colonne disponibili
      : Questi campi non sono necessari per configurare le nuove schede attività. I dati per questi campi vengono inseriti automaticamente nelle nuove schede attività.
      • Investimento
      • ID investimento
      • Fase
    • In Amministrazione, Gestione progetto, Opzioni scheda attività - sezione Contenuto e layout predefiniti, le seguenti colonne vengono rimosse dal campo
      Colonne disponibili
      :
      • ID attività
      • Nome abbreviato
      • Elemento padre
      • ID padre
      • ID fase
      • Inizio
      • Fine
      • Valori effettivi contabilizzati
      • Baseline
      • Ruolo
      • Categoria incidente
      • Icona Note
    • In Amministrazione, Gestione progetto, Opzioni scheda attività - sezione Opzioni di immissione ore predefinite, vengono rimossi i seguenti campi:
      • Ordinamento predefinito
      • Disattiva le voci di immissione ore indirette
      • Abilita data di annotazione
      • I campi restanti vengono reimpostati sui valori predefiniti disponibili. È importante rivedere questa sezione nuovamente dopo l'attivazione delle nuove schede attività.
    • Le notifiche della scheda attività vengono inviate dalla
      Nuova esperienza utente
      .
    • Gli utenti possono creare le schede attività soltanto nella
      Nuova esperienza utente
      .
  • Si consiglia al team di utilizzare le nuove schede attività o le schede attività classiche. Non utilizzare entrambe.
  • Fornire agli utenti l'URL o un collegamento al menu della
    Nuova esperienza utente
    . Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Introduzione alla Nuova esperienza utente.
  • I collegamenti di notifica alle nuove schede attività vengono indirizzati automaticamente alla scheda attività specifica per un determinato membro del team. Ad esempio:
    https://<servername>/pm/#/timesheets/timesheet?resourceId=5003033&timeperiodId=5004050
Impostazione delle opzioni di gestione dei documenti
È possibile impostare le opzioni che determinano la modalità di accesso agli allegati e ai documenti caricati da parte di altri utenti. Le impostazioni includono l'analisi dei file e le opzioni di download.
È inoltre possibile limitare le estensioni di file autorizzate per il caricamento di documenti. Una volta specificate le estensioni di file, viene visualizzato un messaggio con l'elenco delle estensioni supportate durante il caricamento di un documento. I tipi di file non autorizzati non potranno essere caricati e verrà visualizzato un messaggio di avviso.Se non viene specificato un elenco di estensioni di file, è possibile caricare qualsiasi file.
Queste opzioni riguardano sia l'interfaccia della versione classica di PPM che la
Nuova esperienza utente
. Le restrizioni relative all'estensione dei file non riguardano i documenti caricati tramite XOG.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  2. Configurare i seguenti campi:
    • Estensioni di file autorizzate
      Lasciare questo campo vuoto (impostazione predefinita) per consentire agli utenti di caricare tutti i tipi di file. Per limitare i tipi di file, immettere un elenco delle estensioni di file che si desidera autorizzare. Separare ciascuna estensione di file con una virgola e senza spazi. Ad esempio, è possibile immettere
      doc,docx,pdf,xls,xlsx,ppt,pptx,jpg,gif. doc,docx,pdf,xls,xlsx,ppt,pptx,jpg,gif.
      In tal modo vengono esclusi tutti gli altri tipi di file non elencati. In questo esempio, i file di immagine PNG sono bloccati. Un utente non potrà caricare un file PNG per la propria icona avatar personale o in una conversazione. Le estensioni di file autorizzate vengono applicate al sistema di gestione dei documenti, alle immagini avatar, agli attributi degli allegati Studio, ai report dello stato di progetto (PDF) e alla
      Nuova esperienza utente
      di
      Clarity PPM
      .Le estensioni dei file non vengono applicate ai documenti caricati tramite XOG.
    • Abilita analisi dei documenti
      Selezionare la casella di controllo per eseguire l'analisi dei documenti caricati. Se la casella di controllo è deselezionata, i documenti caricati non vengono analizzati. È possibile specificare un programma della riga di comando di scansione dei virus per tutti i documenti caricati in CSA. Quando il programma o lo script di shell scelto rilevano un problema con un determinato documento, è possibile che venga restituito un codice di errore e il documento venga rifiutato. Nella pagina di gestione del documento viene visualizzato un messaggio di avviso.I documenti caricati con attributi di allegato o XOG non vengono analizzati.
      Impostazione predefinita:
      opzione deselezionata.
    • Consenti ai non partecipanti di accedere ai documenti
      : questa impostazione viene applicata a livello globale come valore predefinito per tutti i documenti futuri caricati dagli utenti. L'impostazione può essere modificata per ciascun documento.
    • Abilita download documento
      : consente di aggiungere le azioni
      Download completo
      e
      Download incrementale
      alla scheda
      Collaborazione
      .
      • Dimensione massima del file per il download del documento
        : specificare un limite per la dimensione totale dei file nelle azioni
        Download completo
        o
        Download incrementale
        . Il software non consentirà agli utenti di scaricare i documenti se la dimensione totale supera il limite.
      • Valore di avviso delle dimensioni file per il download del documento
        : specificare un limite inferiore al valore massimo consentito. Quando la dimensione totale dei file decompressi supera il limite, l'utente riceverà un avviso. Sarà quindi possibile annullare il download oppure continuare. La dimensione effettiva del file .zip compresso può essere inferiore rispetto al limite di avviso.
  3. Fare clic su
    Salva
    .
Impostazione di altre opzioni di sistema
È possibile impostare altre opzioni di sistema, ad esempio il nome dell'azienda, i formati dei grafici, il download di documenti e la compressione dei file.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  2. Nella sezione Altro, completare i seguenti campi e salvare le impostazioni:
    • Nome azienda
      Definisce il nome dell'azienda visualizzata nella pagina Informazioni.
      Limite
      : 80 caratteri
    • Colori del diagramma
      Consente di specificare i colori personalizzati per l'utilizzo dei grafici. Per immettere il nome e i valori esadecimali RGB per un nuovo colore, fare clic su Tavolozza dei colori.
    • Usa colori uniformi del diagramma
      Definisce se si desidera utilizzare colori uniformi per il diagramma.
      Impostazione predefinita:
      opzione deselezionata.
      Selezionare la casella di controllo.
    • Usa codifica GZip HTML
      Consente di specificare l'uso della compressione per le pagine HTML.
      Impostazione predefinita:
      opzione selezionata
Configurazione della conformità della sottoscrizione - Abilitazione della telemetria
La telemetria è una funzionalità integrata in
Clarity PPM
che consente di inviare i dati relativi all'uso del prodotto e alla configurazione del sistema a CA Technologies, un'azienda del gruppo Broadcom (CA). Questi dati consentono a CA di comprendere come viene utilizzato il prodotto dai clienti, quali sono le loro esigenze a livello software, nonché di concentrarsi sulle funzionalità e le piattaforme più usate.
La telemetria
NON
raccoglie informazioni di identificazione personale (PII).È
obbligatorio
immettere l'ID del sito durante la configurazione della sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.  
La telemetria è disabilitata per gli ambienti FedRAMP (Federal Risk and Authorization Management Program).
Scenari di telemetria di Clarity PPM
È possibile configurare la telemetria per supportare due scenari principali in
Clarity PPM
.
Scenario 1
: si desidera salvare localmente i dati di telemetria in
Clarity PPM
.
 
Telemetry Blank.jpg
 
In questo scenario, aprire la pagina
Opzioni di sistema
, immettere l'ID del sito nella sezione
Configurazione di conformità dell'installazione
e salvare le modifiche. La casella di controllo
Acconsenti
non è selezionata
per impostazione predefinita. Pertanto, i dati non verranno inviati a CA Technologies. Tuttavia, i dati verranno archiviati in
Clarity PPM
.I dati possono essere riesaminati ed esportati accedendo alla portlet Esportazione dati telemetria nella pagina Informazioni sulla licenza.
 
 
Scenario 2
: si desidera condividere i dati di telemetria con CA Technologies.
In questo scenario, completare la sezione
Configurazione di conformità dell'installazione
in base ai passaggi riportati di seguito per inviare i dati a CA Technologies.
Clarity PPM
invia i dati a CA Technologies solo se:
  1. Si seleziona la casella di controllo
    Acconsenti
    durante il completamento della sezione Configurazione di conformità dell'installazione.
  2. Si utilizza il campo
    Ambiente di produzione
    per specificare la configurazione di un'istanza di prodotto di
    Clarity PPM
    .
 
Subscription Compliance.jpg
 
Procedere come descritto di seguito
:
  1. Effettuare l'accesso a
    Clarity PPM
    come amministratore.
  2. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  3. Nella sezione relativa alla configurazione della conformità della sottoscrizione, compilare i seguenti campi:
    • ID sito
      (obbligatorio)
      Specifica l'ID aziendale usato per accedere al sito Web del Supporto tecnico di CA. Consultare la sezione Identificazione dell'ID del sito tramite il sito Web del Supporto tecnico di CA.
    • Ambiente di produzione
      Specifica se si sta configurando un'istanza di produzione di
      Clarity PPM
      . Selezionare "Sì" se si tratta di un ambiente di produzione, "No" per gli altri ambienti.
    • Cliente del contratto di licenza del portfolio (PLA)
      Specifica se l'organizzazione ha scelto di aderire al contratto di licenza del portfolio di sottoscrizione.
    • Acconsenti
      Specifica se si desidera inviare i dati di telemetria a CA Technologies.
    • Identificatore addebito
      Specifica il nome o l'ID di riaddebito di un dipartimento associato al pagamento per l'utilizzo di
      Clarity PPM
      nell'azienda.
    • Istanza
      Specifica il tipo di istanza dell'installazione, ad esempio Sviluppo prodotto, Formazione vendite aziendali o Marketing prodotto.
    • Versione prodotto
      (compilato automaticamente in base alla versione installata)
      Specifica il numero di versione del prodotto.
    • Nome dominio
      (compilato automaticamente)
      Specifica l'URL HTTP/HTTPS del servizio dell'applicazione principale. Queste informazioni vengono estratte dal campo URL dell'applicazione Clarity System Administrator (CSA).
    • Indirizzo di posta elettronica di notifica degli errori
      : specifica gli indirizzi di posta elettronica degli utenti da avvisare quando
      Clarity PPM
      non è in grado di inviare i dati di telemetria a CA Technologies.
      Clarity PPM
      invia i dati di telemetria a CA Technologies in base a una pianificazione. Se
      Clarity PPM
      non è in grado di inviare i dati di telemetria, gli utenti elencati riceveranno un messaggio di posta elettronica. È possibile specificare più indirizzi di posta elettronica separati da virgola.
    • Ambiente SaaS
      (compilato automaticamente)
      Specifica se l'ambiente è SaaS o On-premise. Questo campo è impostato su "No" se si utilizza
      Clarity PPM
      On-Premise.
    • Usa proxy
      Specifica le impostazioni del server proxy utilizzabile per inviare i dati di telemetria a CA Technologies.I clienti di
      Clarity PPM
      On-Premise con server applicazioni non connessi a Internet possono utilizzare il server proxy per inviare i dati di telemetria a CA Technologies.
      • URL proxy
        Specifica l'URL del server proxy.
      • Nome utente
        Specifica il nome utente per l'accesso al server proxy.
      • Password
        Specifica la password per l'accesso al server proxy.
  4. Salvare le modifiche.
Per ulteriori informazioni sul conteggio delle licenze per Clarity PPM in base al tipo di licenza, consultare la sezione Visualizzazione del numero di utenti per tipo di licenza.
Identificazione dell'ID del sito tramite il sito Web del Supporto tecnico di CA
 
Site ID.gif
 
 
 
I clienti di
Clarity PPM
possono identificare l'ID del sito eseguendo l'accesso al sito Web del Supporto tecnico di CA.
 
 
Procedere come descritto di seguito:
  1. Nel browser Web, accedere a https://casupport.broadcom.com/
    .
  2. Fare clic su
    Accedi
    e immettere nome utente e password.
  3. Fare clic su
    My Account (Account personale)
    ,
    Site Access Request (Richiesta di accesso al sito)
    per aprire la pagina corrispondente.
  4. Fare clic su
    Admin Access (Accesso amministratore)
    per visualizzare la pagina di richiesta di accesso all'amministrazione utente.
  5. Vengono visualizzati il nome e l'ID del sito dell'organizzazione.
Dati trasmessi dal processo di telemetria
Ai fini della funzionalità di telemetria,
Clarity PPM
invia i dati seguenti a CA Technologies:
Nome
Descrizione
Origine
site id
Specifica l'ID del sito dell'organizzazione elencato nel portale del Supporto tecnico di CA.
È mappato sul valore del campo
ID sito
nella sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.
Fornito dal cliente
opt-in
Specifica se si desidera inviare i dati di telemetria a CA Technologies.
È mappato sul valore del campo Acconsenti nella sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.
Fornito dal cliente
instance_id
Specifica il tipo di istanza dell'installazione, ad esempio Sviluppo, Formazione, Unità di business, e così via.
È mappato sul valore del campo
Istanza
nella sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.
Fornito dal cliente
product_sku
Specifica la Stock Keeping Unit (SKU) di
Clarity PPM
Generato da
Clarity PPM
sku_description
Specifica la descrizione dell'unità SKU di
Clarity PPM
Generato da
Clarity PPM
SaaS environment
Specifica se si sta utilizzando la versione SaaS o On-premise di
Clarity PPM
.
Generato da
Clarity PPM
product version
Specifica il numero di versione di
Clarity PPM
implementato nell'organizzazione.
È mappato sul valore del campo
Versione prodotto
nella sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.
Generato da
Clarity PPM
pla_enabled
Specifica se l'organizzazione ha scelto di aderire al contratto di licenza del portfolio di sottoscrizione.
È mappato sul valore del campo
Cliente del contratto di licenza del portfolio (PLA)
nella sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.
Fornito dal cliente
date_collected
Specifica la data in cui i dati di telemetria vengono inviati a CA Technologies.
Generato da
Clarity PPM
monthly_usage
Specifica il numero di utenti attivi in
Clarity PPM
con accesso alla visualizzazione della funzione, accesso ristretto alla funzione o accesso completo alla funzione.
Generato da
Clarity PPM
chargeback_id
Specifica il nome o l'ID di riaddebito di un reparto associato al pagamento per l'utilizzo di
Clarity PPM
nell'azienda.
È mappato sul valore del campo
Identificatore addebito
nella sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.
Fornito dal cliente
domain_name
Specifica l'URL HTTP/HTTPS del servizio dell'applicazione principale usato per accedere a
Clarity PPM
.
È mappato sul valore del campo
Dominio
nella sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione.
Generato da
Clarity PPM
Durante la raccolta dei dati di telemetria,
Clarity PPM
considera le licenze Creator e Demo come licenze complete, quelle Participant come licenze con limitazioni e quelle Viewer come licenze di sola visualizzazione.
Importazione del certificato SSL nell'archivio di attendibilità Java
È necessario importare il certificato SSL nell'archivio di attendibilità Java solo se:
  • Si utilizza un proxy per inviare i dati di telemetria a CA Technologies
E
  • Si utilizza un certificato SSL auto-firmato sul proxy.
Anche se i certificati SSL auto-firmati crittografano i dati, questi non sono accettati dalla maggior parte dei browser Web e JAVA poiché non sono rilasciati da un'autorità di certificazione attendibile.Per risolvere il problema, è necessario importare il certificato SSL nell'archivio di attendibilità Java.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Individuare il certificato SSL X.509. Si tratta in genere di file .CER.
  2. Posizionare il file del certificato nella directory Java/jre/lib/security.
    Se sono presenti più versioni di Java nel sistema in uso, verificare di aver selezionato la versione installata con
    Clarity PPM
    . A tale scopo, controllare il valore della variabile di ambiente JAVA_HOME.
  3. Aprire il prompt dei comandi e passare alla cartella JAVA_HOME/lib/security.
  4. Eseguire il comando seguente:
    keytool -importcert -keystore cacerts -file "certificate name" -alias "alias name"
    Memorizzare il nome dell'alias fornito in questo passaggio, poiché è necessario se si desidera eliminare il certificato dall'archivio di attendibilità Java.
  5. Immettere la password del keystore. La password predefinita del keystore è "changeit".
  6. Quando viene richiesto di verificare l'attendibilità del certificato, digitare "yes" e premere Invio.
Il certificato SSL auto-firmato è stato importato nell'archivio di attendibilità Java.
 
Telemetry_ImportJAVA.png
 
Risoluzione dei problemi di telemetria
Se
Clarity PPM
riscontra un problema con la telemetria, viene creata una voce nel file bg-ca.log. Di seguito sono elencati alcuni dei possibili problemi:
  • Dati obbligatori quali ID sito, Ambiente di produzione e Cliente del contratto di licenza del portfolio (PLA) mancanti
    Questo problema si verifica nel caso in cui la sezione Configurazione della conformità della sottoscrizione non sia stata completata nella pagina Opzioni di sistema. In questo scenario, nel file bg-ca.log viene riportato il messaggio seguente:
    "La configurazione della conformità della sottoscrizione è incompleta. Contattare l'amministratore di sistema per completarla in Opzioni di sistema."
  • Invio dei dati di telemetria a CA Technologies non riuscito
    Nel file bg-ca.log viene riportato un messaggio di errore. Se nel campo Messaggio di posta elettronica di notifica di errore sono stati indicati gli indirizzi di posta elettronica interessati
    ,
    gli utenti corrispondenti riceveranno un messaggio di posta elettronica da
    Clarity PPM
    .
Visualizzazione e configurazione delle opzioni di Reporting avanzato
È possibile visualizzare i campi di reporting avanzato nella sezione Reporting avanzato. La presente sezione include i seguenti campi:
  • URL server di reporting avanzato
  • ID organizzazione
  • Nome dello schema di database
    Clarity PPM
  • Nome dello schema database del data warehouse
Utilizzare queste informazioni per creare una connessione al server per Jaspersoft Studio Professional, se si utilizza questo strumento per lo sviluppo di report e la creazione di domini.
Per gestire la sincronizzazione dei ruoli di Reporting avanzato di Jaspersoft da
Clarity PPM
, selezionare l'opzione Consenti sincronizzazione ruolo Jaspersoft. Se selezionata, l'opzione consente la sincronizzazione dei ruoli di Reporting avanzato di Jaspersoft con i gruppi di accesso
Clarity PPM
corrispondenti tramite il processo
Sincronizza ruoli Jaspersoft
.
Se vengono soddisfatte le seguenti condizioni, il ruolo Jaspersoft è sincronizzato:
  • Il ruolo ha lo stesso ID di un gruppo di accesso
    Clarity PPM
    .
  • L'utente assegnato al ruolo Jaspersoft esiste in Jaspersoft.
Per ulteriori informazioni relative al processo di sincronizzazione dei ruoli Jaspersoft, consultare la sezione
Riferimento ai processi
.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
    Viene visualizzata la pagina Opzioni di sistema
  2. Nella sezione Reporting avanzato, visualizzare i valori di campo di Reporting avanzato.
Creazione di un colore personalizzato del diagramma
È possibile creare una tavolozza di colori a livello di sistema per consentire al sistema di assegnare i colori a un diagramma creato. La tavolozza si applica anche quando è selezionata l'opzione Usa colori uniformi del diagramma. Se non si crea una tavolozza di colori del diagramma, il sistema assegna i colori al diagramma utilizzando la tavolozza predefinita.
È possibile aggiungere un numero illimitato di colori ad una tavolozza. Quando si aggiunge un colore alla tavolozza, la tavolozza personalizzata sostituisce quella standard. Per reimpostare la tavolozza predefinita, rimuovere o svuotare la tavolozza personalizzata. Può essere attiva una sola tavolozza di colori in un dato momento.
Quando si crea una tavolozza di colori del diagramma personalizzata, è possibile modificare anche l'ordine nel quale un colore viene selezionato dalla tavolozza. La chiave di colore uniforme (selezionata a livello di diagramma) utilizza questo ordine per distribuire i colori nel diagramma. Se non viene specificato un ordine, il sistema utilizza l'ordine utilizzato per assegnare un colore.
Inoltre, è possibile eliminare i colori personalizzati del diagramma o riordinare i colori.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  2. Nella sezione Altro della pagina Opzioni di sistema, fare clic sul collegamento [tavolozza dei colori] il campo colori del diagramma.
  3. Fare clic su Nuovo nella pagina Colori del diagramma.
  4. Completare i seguenti campi:
    • Nome
      Definisce un nome per il colore.
    • RGB
      Consente di specificare il valore esadecimale che rappresenta un colore per il grafico.
      Esempio
      : la combinazione di caratteri 0000FF consente di specificare il colore blu.
  5. Salvare le modifiche.
    Le modifiche vengono salvate e viene visualizzata la pagina Colori del diagramma.
  6. Fare clic su Ordine.
    Viene visualizzata la pagina Ordine colore del diagramma.
  7. Definire l'ordine per assegnare i colori nella tavolozza, quindi fare clic su Salva.
Selezione di colori uniformi per i diagrammi
È possibile impostare colori uniformi per i diagrammi a livello di sistema. Per impostazione predefinita, l'impostazione non è attiva.Dopo aver configurato l'opzione di sistema, è possibile utilizzare i colori in una portlet di diagramma.
L'opzione relativa ai colori di diagramma uniformi specifica se i colori vengono assegnati ai diagrammi in base alla chiave di colore uniforme definita a livello della portlet del diagramma. Selezionando l'opzione Usa colori di diagramma uniformi, vengono visualizzati i campi Chiave di colore uniforme e Usa colori uniformi nella pagina Opzioni per la configurazione della portlet del diagramma.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  2. Nella sezione Altro della pagina Opzioni di sistema, selezionare
    Usa colori di diagramma uniformi
    .
  3. Salvare le modifiche.
  4. Configurare una portlet di diagramma per utilizzare colori uniformi. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione
    Configurazione di colori uniformi per le portlet dei diagrammi Studio
    in CA Clarity PPM Studio Reference.
Modifica del nome di un'azienda
È possibile modificare il nome dell'azienda visualizzato nella pagina Informazioni di
Clarity PPM
.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Opzioni di sistema
    .
  2. Nella sezione Altro della pagina Opzioni di sistema, completare i seguenti campi:
    • Nome azienda
      Definisce il nome visualizzato come nome dell'azienda nella pagina delle informazioni di
      Clarity PPM
      .
      Lunghezza massima
      : 80 caratteri
  3. Salvare le modifiche.
Attivazione dei collegamenti TSV (Esportazione in Microsoft Excel)
Selezionare i collegamenti Abilita TSV per l'opzione Esporta in Excel per esportare i dati TSV e i collegamenti TSV in Excel. Viene visualizzato solo il numero consentito di collegamenti TSV. Disattivare questa opzione per esportare solo i dati TSV e non i collegamenti TSV.
Microsoft Excel supporta un massimo di 65.530 riferimenti ipertestuali (HREF). Quando si esportano i dati da
Clarity PPM
in Microsoft Excel, le celle con collegamenti ipertestuali non vengono visualizzate come collegamenti se il conteggio delle righe supera tale limite. Se il numero di collegamenti TSV supera questo limite, viene visualizzato un messaggio di errore.
È possibile aggiungere, modificare ed eliminare i collegamenti ai siti visualizzati nella sezione Collegamenti a siti delle pagine Panoramica. Per impostazione predefinita, questa sezione visualizza la Foto preferita sul lato destro della pagina.
Se un collegamento non serve più, eliminarlo.
È possibile testare il collegamento visualizzando i collegamenti della pagina nella sezione Collegamenti a siti della pagina Panoramica.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Selezionare
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Collegamenti a siti
    .
    Viene visualizzata la pagina Collegamenti alla pagina.
  2. Fare clic su
    Nuovo
    .
  3. Compilare i seguenti campi, quindi fare clic su
    Salva
    :
    • Nome collegamento
      Definisce il nome del collegamento pagina visualizzato nella pagina Panoramica.
      Limite
      : 32 caratteri
    • URL
      Definisce l'indirizzo Web che viene utilizzato per visualizzare la pagina quando si fa clic sul collegamento alla pagina. Immettere il collegamento URL corretto poiché
      Clarity PPM
      non esegue la convalida dell'URL.
      Limite
      : 240 caratteri.
Gestione della traduzione del testo del campo
Nelle pagine Amministrazione, è possibile fornire la localizzazione in varie lingue per il testo del campo selezionato. È possibile includere le traduzioni in lingue diverse in base alle esigenze dell'azienda. La funzione di traduzione è disponibile se l'icona Traduci mostrata di seguito viene visualizzata accanto al campo:
 
image2017-2-27 17:0:9.png
 
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic sull'icona
    Traduci
    accanto a tutti i campi che supportano questa opzione.
    Ad esempio, l'icona Traduci viene visualizzata accanto al campo del nome dell'azione. Fare clic su Amministrazione, Amministrazione dati, Processi e selezionare un processo (o crearne uno nuovo). Fare clic su Operazione di avvio e selezionare una delle azioni (o creare e salvare una nuova azione). Il campo Nome azione mostra l'icona Traduci.
  2. Immettere la localizzazione del testo del campo nelle lingue desiderate.
  3. Fare clic su
    Salva e Indietro
    .