Note di rilascio di Clarity PPM 15.7

cppmop157
HID_release_info_rel_notes_op
Le note di rilascio di
Clarity PPM
15.7 descrivono le funzionalità nuove e migliorate introdotte con la release, oltre a specificare i sistemi operativi, i componenti e le versioni client del software compatibili, compresi i livelli di patch minimi supportati. Includono inoltre le lingue internazionali supportate, le risorse di formazione e le informazioni relative all'accessibilità. Le note di rilascio costituiscono un'importante risorsa durante la pianificazione di una nuova installazione o di un aggiornamento alla versione On-premise o SaaS di Clarity PPM Release 15.7.
Per ulteriori informazioni su ciascuna funzionalità, consultare i collegamenti alle pagine corrispondenti riportati di seguito, se disponibili. Per ulteriori informazioni sull'impatto di ogni funzionalità nell'aggiornamento da una release precedente, consultare la Guida di aggiornamento e impatto delle modifiche.
Nuova esperienza utente di Clarity PPM: miglioramenti alla gestione progetto
Gestione efficiente dei progetti mediante il layout Cronologia

È possibile creare e gestire tutte le attività di progetto e le rispettive relazioni nel layout Cronologia. Il layout Cronologia presenta una struttura WBS (Work Breakdown Structure) a sinistra e una cronologia a destra. La cronologia consente di rivedere il piano di progetto in una visualizzazione gerarchica. È possibile aggiungere, modificare o eliminare le attività direttamente nella visualizzazione gerarchica. È inoltre possibile selezionare un'attività, aprire il riquadro DETTAGLI e modificarla. È possibile filtrare i dati nella gerarchia per visualizzare e gestire un subset di attività e osservare la relazione delle attività all'interno della gerarchia WBS completa. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Fasi di progetto, cardini, attività e attività da eseguire.
Group By.jpg
Sostituzione di un membro del personale o assegnatario esistente nei progetti
È possibile utilizzare le griglie Personale e Assegnazione per sostituire i membri del personale nei progetti. Nella griglia Personale si possono effettuare le seguenti sostituzioni:
  • Sostituire un ruolo con un ruolo, un team o una risorsa diversa.
  • Sostituire una risorsa con una risorsa, un team o un ruolo diverso.
  • Sostituire un team con un team, una risorsa o un ruolo diverso.
Di seguito sono elencati alcuni punti da considerare quando si sostituiscono i membri del personale:
  1. L'azione di sostituzione richiede un tipo di risorsa corrispondente. Pertanto, sarà possibile sostituire un team con una risorsa di lavoro, un ruolo di lavoro o un altro team.
  2. Quando si sostituisce un membro del personale con valori effettivi in un progetto, il membro che lo sostituisce assume l'ETC restante. Tuttavia, la risorsa originale e i valori effettivi corrispondenti vengono ancora mostrati nella griglia Personale.
È possibile utilizzare le modifiche in linea per eseguire tutte le sostituzioni nelle griglie Personale e Assegnazioni. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Assegnazione di personale a un team di progetto.
Staff.jpg
Esecuzione di allocazioni effettive nella griglia del personale del progetto
È possibile inserire sia allocazioni provvisorie che effettive nella griglia Personale del progetto. È possibile utilizzare la prenotazione effettiva per confermare che la risorsa è impegnata per il progetto. Lo stato della prenotazione è Combinato quando l'allocazione della risorsa al progetto è sia provvisoria sia effettiva o quando l'allocazione provvisoria della risorsa non corrisponde all'allocazione effettiva. Ciò consente ai manager di progetto e delle risorse di collaborare e prendere decisioni accurate per l'assegnazione del personale.
Group By.jpg
  • L'azione Allocazione effettiva è disponibile solamente se l'impostazione di gestione del progetto Consenti prenotazione combinata è selezionata nella versione classica di PPM.
  • Non è possibile selezionare "Combinata" nel campo Stato prenotazione. Verrà visualizzato un messaggio di errore.
  • Lo stato di prenotazione Combinata dipende da determinate azioni. Per ulteriori informazioni sulle prenotazioni combinate, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Assegnazione di personale a un team di progetto.
Trascinamento e rilascio delle schede nel layout Bacheca per i progetti
Group By.jpg
È possibile visualizzare i progetti sotto forma di schede, che si possono trascinare, rilasciare e disporre in modo preciso nel layout di bacheca con corsie a colonne. Di seguito sono elencate alcune delle caratteristiche principali del layout Bacheca:
  • Possibilità di personalizzare la visualizzazione della bacheca mediante la configurazione delle opzioni della bacheca/scheda e la definizione di elenchi a discesa.
  • Possibilità di modificare un progetto selezionando una scheda e utilizzando il riquadro DETTAGLI.
  • Possibilità di salvare le configurazioni come una visualizzazione che può essere condivisa con altri utenti.
Per ulteriori informazioni sul componente generico di visualizzazione a bacheca, consultare la sezione Introduzione alla Nuova esperienza utente.
Avvio delle utilità di pianificazione Gantt di Clarity PPM ed esterne dal menu Azioni (tre punti)
È possibile utilizzare il menu Azioni a tre punti del modulo Attività per avviare l'utilità Gantt PPM o un'utilità di pianificazione esterna (Microsoft Project o Open Workbench). Il menu Azioni consente inoltre di esportare il piano di progetto come file CSV dal layout Griglia.
Group By.jpg
Per ulteriori informazioni sull'utilizzo del menu Azioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Fasi di progetto, cardini, attività e attività da eseguire.
Nuova esperienza utente di Clarity PPM: miglioramenti generici
Possibilità per i singoli membri di immettere le ore per le attività assegnate ai team
In Clarity PPM, le singole risorse che fanno parte di un team possono rilevare e immettere le ore per le attività assegnate al proprio team. Un manager di progetto può approvare le schede attività e creare un report personalizzato per esaminare le ore inviate dai singoli utenti. I dati finanziari del progetto riflettono i valori effettivi del team in base alle ore inserite dai singoli membri del team. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Immissione delle ore e invio di una scheda attività.
  • Le ore immesse dal singolo verranno registrate per il team (non per il singolo)
  • Prima di questa release, solo gli utenti con diritti di immissione delle ore per gli altri potevano immettere le ore per un'attività assegnata a un team
  • Nell'esempio illustrato di seguito, Ed può visualizzare tutte le attività assegnate al team e immettere le ore dedicate a ciascuna.
    Group By.jpg
Miglioramenti del riquadro DETTAGLI
Il riquadro DETTAGLI è disponibile sotto forma di layout a due colonne, che consente di modificare in modo facile e veloce i dati in Clarity PPM. Il layout può essere ridimensionato in modo da occupare il 75% dello schermo; la larghezza scelta viene conservata nelle varie pagine della Nuova esperienza utente. Ora si possono avere più campi per riga nella colonna Dettagli e ridimensionare i campi in orizzontale. Inoltre è possibile ridimensionare i campi di stringa in verticale se contengono più di 80 caratteri. I campi disponibili nel riquadro Dettagli dipendono dalla visualizzazione in uso.
Group By.jpg
  • I moduli Mappe, Elenco attività e Dati finanziari progetto di Clarity PPM non supportano il riquadro DETTAGLI a due colonne in questa release.
  • Quando si configura una ricerca multivalore, assicurarsi di averla configurata in modo da occupare entrambe le colonne del riquadro DETTAGLI, altrimenti i dati non verranno visualizzati.
  • Per ulteriori informazioni sul componente generico di visualizzazione a bacheca, consultare la sezione Introduzione alla Nuova esperienza utente.
Creazione di nuovi record dai layout Bacheca e Griglia
A partire da Clarity PPM 15.7, ogni volta che si crea un nuovo record dal layout Bacheca, viene visualizzato automaticamente il riquadro DETTAGLI. Il riquadro include tutti i campi configurati, nonché tutti i campi obbligatori, senza impostazioni predefinite, necessari per creare un nuovo record. Dopo aver compilato i campi obbligatori, Clarity PPM aggiorna il riquadro DETTAGLI e crea un nuovo record. È quindi possibile continuare a modificare il record e chiudere il riquadro DETTAGLI una volta completate le modifiche.
Quando si crea un nuovo record dal layout Griglia, i campi obbligatori senza valori predefiniti vengono aggiunti automaticamente alla griglia.
Group By.jpg
  • Il record andrà perso se si lascia o si aggiorna la visualizzazione corrente senza compilare tutti i campi obbligatori.
  • Qualsiasi campo obbligatorio con un valore predefinito indicato non verrà visualizzato automaticamente e sarà necessario aggiungerlo manualmente al riquadro DETTAGLI per modificarne il valore.
  • Se il riquadro DETTAGLI è stato configurato per mostrare campi specifici, i campi obbligatori vengono mostrati alla fine dell'elenco.
  • Se il riquadro DETTAGLI è stato configurato per mostrare un campo di ricerca multivalore, verrà visualizzata una sola riga e non il resto, a meno che il campo non venga esteso per occupare più di una riga.
  • Per ulteriori informazioni sui componenti generici di visualizzazione a bacheca e griglia, consultare la sezione Introduzione alla Nuova esperienza utente.
Selezione delle date di periodo relative per progetti, idee e investimenti personalizzati
I moduli Personale, Assegnazione, Piano di costi e Dettagli piano di costi consentono ora di definire i periodi come date relative. Considerare, ad esempio, i progetti. Il Periodo di inizio può essere impostato su Inizio progetto e il Periodo di fine su Fine progetto. Salvando la visualizzazione con queste impostazioni sarà possibile applicarla a tutti i progetti. Quando si apre ciascun progetto, Inizio progetto e Fine progetto assumeranno automaticamente il valore delle date di inizio e fine di quel particolare progetto.
Group By.jpg
È possibile visualizzare e modificare gli attributi URL predefiniti e personalizzati nella Nuova esperienza utente. È possibile continuare a utilizzare i processi nella versione classica di Clarity PPM per impostare e bloccare il valore degli attributi URL. Il valore aggiornato degli attributi URL si rifletterà nella Nuova esperienza utente.
Group By.jpg
Supporto delle ricerche dipendenti statiche e con parametri
La Nuova esperienza utente di Clarity PPM supporta le ricerche dipendenti statiche predefinite e personalizzate, come Tipo di investimento, e le ricerche con parametri predefinite e personalizzate, come Tipo di progetto e Categoria progetto. Le ricerche sono supportate nelle griglie comuni, nel riquadro DETTAGLI, nelle bacheche e nei filtri della Nuova esperienza utente.
Per ulteriori informazioni sulle ricerche dipendenti statiche e su quelle con parametri, consultare la sezione Introduzione alla Nuova esperienza utente.
Miglioramenti della griglia comune
La griglia comune di Clarity PPM è stata migliorata per fornire le seguenti funzionalità principali:
  • Funzionalità di ricerca e trascinamento del pannello colonna
  • Calcolo analogo a Excel nella barra di stato della griglia
  • Funzionalità Criterio di raggruppamento migliorata
Funzionalità di ricerca e trascinamento del pannello colonna
Ora è possibile utilizzare la barra di ricerca nel Pannello colonna per cercare gli attributi predefiniti e personalizzati. Dopo aver trovato l'attributo, utilizzare il punto di trascinamento per trascinare e rilasciare l'attributo nella posizione adeguata della griglia comune.
Group By.jpg
Calcolo analogo a Excel nella barra di stato della griglia
Ora è possibile selezionare una serie di righe e colonne per visualizzare i valori Media, Numero, Min, Max e Somma per tutti i campi numerici selezionati. Se si seleziona una serie di campi non numerici, viene visualizzato il numero di campi selezionati.
Group By.jpg
Funzionalità Criterio di raggruppamento migliorata
La funzionalità Criterio di raggruppamento è stata introdotta per consentire ai clienti di visualizzare i dati in base all'attributo di raggruppamento. Ora è possibile:
  • Espandere più gruppi contemporaneamente per elementi padre.
  • Aggiungere o rimuovere le colonne dalla griglia mentre è attiva la modalità Criterio di raggruppamento.
  • Cambiare la disposizione delle colonne del gruppo nella visualizzazione Criterio di raggruppamento.
  • Modificare i dati mentre è attiva la modalità Criterio di raggruppamento.
  • Visualizzare i totali aggregati per gli attributi di denaro e numerici.
Group By.jpg
Per ulteriori informazioni sulla griglia comune, consultare la sezione Introduzione alla Nuova esperienza utente.
Funzionalità di filtro migliorata
La funzionalità di filtro in Clarity PPM 15.7 è stata migliorata per supportare la modalità Unità OBS, le ricerche con parametri, le ricerche dipendenti statiche, il denaro e gli URL. È inoltre possibile filtrare Attività e Attività da eseguire utilizzando ID progetto nella pagina Attività all'interno di un progetto. Per ulteriori informazioni sulla funzionalità di filtro, consultare la sezione Introduzione alla Nuova esperienza utente.
Creazione e visualizzazione dei team nella pagina Risorse
Questa release include una nuova pagina con il layout di griglia standard per la creazione e la visualizzazione dei team nella Nuova esperienza utente. Gli amministratori possono concedere il nuovo diritto di accesso Gestione risorse - Navigazione (tipo di licenza di sola visualizzazione) che consente agli utenti di fare clic sulla nuova voce Risorse dal menu principale. La nuova griglia Risorse supporta le consuete funzioni di filtro, ordinamento, selezione delle colonne, impostazioni e visualizzazioni salvate. I manager delle risorse e gli amministratori possono ora creare i team direttamente nella Nuova esperienza utente di Clarity PPM.
Group By.jpg
Questa funzionalità era disponibile in precedenza nella pagina Amministrazione della Nuova esperienza utente. Per ulteriori informazioni sulla creazione dei team, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Configurazione dei team della pagina Risorse.
Personalizzazione dei modelli di notifica di Clarity PPM
L'intestazione e il piè di pagina hardcoded associati ai modelli di notifica sono stati rimossi. Molti clienti rinominano Clarity PPM in fase di implementazione; ora possono inviare notifiche solo con i messaggi del brand per offrire un'esperienza più personalizzata. Per ulteriori informazioni sulla personalizzazione dei modelli di notifica, consultare la sezione Configurazione delle notifiche e dei modelli di notifica.
Nuova esperienza utente di Clarity PPM: gestione domanda migliorata (idee)
Conversione di un'idea in un progetto
Dopo aver valutato un'idea, determinatone il valore e approvatala, è possibile convertirla in un progetto utilizzando un modello di progetto. Quando si converte un'idea in un progetto, sono disponibili le seguenti opzioni:
  • Copia dati finanziari: consente di includere i dati finanziari dell'idea nella conversione in progetto.
  • Copia team: consente di includere nel progetto i dati relativi all'assegnazione di risorse o ruoli dell'idea.
Group By.jpg
  • Dopo la conversione di un'idea in un progetto, lo stato dell'idea nei layout Griglia e Bacheca viene aggiornato in Convertito.
  • Dopo la conversione di un'idea in un progetto, è possibile configurare la griglia e la bacheca del progetto in modo da includere la colonna "Idea di origine" per un'ulteriore visibilità.
  • Se si copia il team dell'idea durante la conversione in un progetto, il progetto risultante avrà i ruoli associati sia all'idea che al modello di progetto scelto durante il processo di conversione.
  • Per ulteriori informazioni sulle idee, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Acquisizione, sviluppo e approvazione di nuove idee.
Creazione di piani di costi per le idee
È possibile creare piani di costi per le idee utilizzando il layout di griglia standard nella Nuova esperienza utente di Clarity PPM. Se sono presenti risorse associate a un'idea, è possibile creare un piano di costi manuale o compilarlo dalle allocazioni. È inoltre possibile impostare un piano di costi come piano di record e inviarlo per l'approvazione.
Group By.jpg
Le pagine Elenco piano di costi e Dettagli piano di costi supportano l'inclusione di attributi personalizzati nella griglia e nel riquadro Dettagli. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei piani di costi con le idee, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Gestione dei dati finanziari dell'idea.
Creazione di oggetti secondari personalizzati per le idee
Ora è possibile associare un ID di attributo API agli oggetti secondari dell'idea creati nella versione classica di PPM. Questi oggetti secondari saranno disponibili come moduli nel blueprint dell'idea. È possibile aggiungere questi moduli al blueprint di un'idea e associare le idee appropriate. In questo modo, è possibile configurare layout personalizzati per le idee in base alle diverse esigenze aziendali.
Group By.jpg
  • Assicurarsi di aver abilitato l'API per gli oggetti secondari personalizzati rilevanti in modo che siano disponibili nella Nuova esperienza utente.
  • I diritti di accesso a livello di istanza non funzionano con gli oggetti secondari personalizzati nella Nuova esperienza utente. La Nuova esperienza utente attualmente supporta i diritti di accesso a livello globale.
  • Per ulteriori informazioni sulle idee, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Acquisizione, sviluppo e approvazione di nuove idee.
Trascinamento e rilascio delle schede nel layout Bacheca per idee
È possibile visualizzare le idee sotto forma di schede che si possono trascinare, rilasciare e disporre in modo preciso nel layout di bacheca con corsie a colonne. Di seguito sono elencate alcune delle caratteristiche principali del layout Bacheca:
  • Possibilità di personalizzare la visualizzazione della bacheca mediante la configurazione delle opzioni della bacheca/scheda e la definizione di elenchi a discesa.
  • Possibilità di modificare un progetto selezionando una scheda e utilizzando il riquadro DETTAGLI.
  • Possibilità di salvare le configurazioni come una visualizzazione che può essere condivisa con altri utenti.
  • Per ulteriori informazioni sulle idee, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Acquisizione, sviluppo e approvazione di nuove idee.
Group By.jpg
Nuova esperienza utente di Clarity PPM: investimenti personalizzati migliorati
Creazione di oggetti secondari personalizzati per investimenti personalizzati
Ora è possibile creare oggetti secondari personalizzati per gli investimenti personalizzati e aggiungere attributi all'oggetto secondario. L'ID di attributo API per i nuovi oggetti secondari verrà assegnato automaticamente. Ora è possibile associare un ID di attributo API con oggetti secondari per investimenti personalizzati creati nella versione classica di PPM. Questi oggetti secondari saranno disponibili come moduli nel blueprint dell'investimento personalizzato. È possibile aggiungere moduli al blueprint di un investimento personalizzato e associare gli investimenti appropriati. In questo modo, è possibile configurare i layout per gli investimenti personalizzati in base alle diverse esigenze aziendali.Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Configurazione dei tipi di investimento personalizzato.
I diritti di accesso a livello di istanza non funzionano per gli oggetti secondari personalizzati nella Nuova esperienza utente. La Nuova esperienza utente attualmente supporta i diritti di accesso a livello globale.
Group By.jpg
Creazione di piani di costi per investimenti personalizzati
È possibile creare piani di costi per gli investimenti personalizzati utilizzando il layout di griglia standard nella Nuova esperienza utente di Clarity PPM. È possibile creare un piano di costi manuale utilizzando l'opzione di modifica in linea e impostarlo come piano di record. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Gestione dei dati finanziari degli investimenti personalizzati.
Il modulo Collegamenti è stato introdotto nel blueprint Investimento personalizzato e consente di aggiungere categorie di collegamenti e collegamenti agli investimenti personalizzati. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Creazione e modifica degli investimenti personalizzati.
Group By.jpg
Nuova esperienza utente di Clarity PPM: mappe migliorate
Sincronizzazione degli attributi di capacità del progetto nelle mappe
Quando si sincronizzano le mappe con i progetti, è possibile selezionare se sincronizzare le allocazioni o le assegnazioni. Se si selezionano le assegnazioni, Clarity PPM utilizzerà la somma dell'ETC e dei valori effettivi del progetto per calcolare le assegnazioni e sincronizzare il progetto con la mappa. Quando si importa un progetto come mappa, tutti i dati pertinenti associati al progetto vengono importati come attributi della mappa. Quando si sincronizza una mappa, vengono aggiornati solo gli attributi selezionati nella finestra Sincronizza elementi collegati.
Group By.jpg
Per ulteriori informazioni sulla sincronizzazione degli attributi di progetto nelle mappe, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Pianificazione top-down con le mappe.
Miglioramento della cronologia mappa
La visualizzazione Cronologia mappa è stata migliorata con nuove opzioni per visualizzare il testo all'interno dell'elemento della mappa. L'opzione Mostra testo eccedente consente di controllare la porzione di nome visualizzata per l'elemento della mappa e di interagire meglio con le mappe. Se si deseleziona questa opzione, il nome dell'elemento della mappa verrà troncato in base ai limiti di lunghezza dell'elemento della mappa. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Nuova esperienza utente: Pianificazione top-down con le mappe.
Group By.jpg
Supporto delle API REST di Clarity PPM
Annuncio del supporto delle API REST
Clarity PPM supporta ora la nuova infrastruttura dinamica API REST con il set delle funzionalità estese della Nuova esperienza utente. I servizi Web API REST di Clarity PPM offrono dati e funzionalità in linea in un sistema di URI (Uniform Resource Identifier), in genere tramite una serie di collegamenti Web.
Supporto di CORS
In genere, gli amministratori di rete applicano restrizioni alle richieste di rete in caso di origine identica. Queste restrizioni impediscono alle applicazioni Web lato client di ottenere i dati recuperati da un'altra origine. Inoltre limitano le richieste HTTP non sicure che potrebbero essere avviate automaticamente verso destinazioni diverse dall'applicazione originale in esecuzione. Con CORS, la risposta delle API REST può includere un'intestazione Access-Control-Allow-Origin contenente il valore originale della richiesta che funge da chiave per consentire l'accesso al contenuto della risorsa. Gli utenti amministratori o sviluppatori possono convalidare il valore chiave e l'origine affinché corrispondano alla richiesta. Questa funzionalità è stata rilasciata come versione BETA in Clarity PPM 15.6.1.
Supporto delle chiavi API REST
È possibile configurare le funzionalità di autenticazione con chiavi API REST per consentire l'integrazione dei dati tra la Nuova esperienza utente di Clarity PPM e altre applicazioni client. Le architetture di integrazione consentono agli utenti di eseguire l'autenticazione attraverso l'API REST e di eseguire specifiche azioni di Clarity PPM senza usare l'interfaccia utente. Tramite le chiavi API, le credenziali SSO, i diritti di accesso e le impostazioni di stato dell'utente corrispondono al relativo token API. Questa funzionalità è stata rilasciata come BETA in Clarity PPM 15.6.1.
Data warehouse e reporting migliorati
Miglioramenti del data warehouse
Group By.jpg
Il data warehouse è stato modificato in modo da includere due nuove tabelle per l'oggetto di definizione del team:
  • DWH_INV_TEAM_DEF: una riga per team
  • DWH_INV_TEAM_MEMBER: una riga per ciascun membro del team
Il data warehouse è stato modificato inoltre per includere due nuove colonne nella tabella dimensioni della risorsa DWH_RES_RESOURCE:
  • TEAM_DEF_KEY
  • IS_TEAM
La tabella contiene una riga per ogni risorsa o team.
Miglioramenti del reporting
Group By.jpg
In Jaspersoft è disponibile un nuovo report di panoramica delle personalizzazioni. Consente di visualizzare:
  • l'elenco degli oggetti e degli attributi personalizzati
  • l'elenco degli oggetti DB personalizzati
  • l'elenco degli script GEL personalizzati
  • l'elenco degli oggetti NSQL personalizzati (query e portlet)
  • l'elenco dei report personalizzati
Miglioramenti a livello dell'amministrazione
Abilitazione dell'ordinamento manuale per le ricerche statiche limitate dal sistema
Gli amministratori possono utilizzare la nuova scheda
Riordina valori
per ordinare manualmente i valori di ricerca e poterli utilizzare in modo efficace nella Nuova esperienza utente.
Esempio
: è possibile utilizzare la scheda Riordina valori per riordinare i valori della ricerca Stato attività in modo da usarla insieme al layout di bacheca nel modulo Attività per i progetti.
Group By.jpg
Le seguenti ricerche di sistema sono state aggiornate per includere la scheda Riordina valori:
  • Stato attività
  • Stato attività di Microsoft Project
  • Stato progetto (finanziario)
  • Stato oggetto Investimento
  • Modalità di registrazione
  • Tipo di CPM
  • Avanzamento oggetto Investimento
Specifiche di compatibilità hardware e software
Precedentemente note come requisiti dello stack di architettura del prodotto (PAS - Product Architecture Stack)
.
Questa release supporta le versioni minime specificate in questa pagina. La presenza di una determinata release seguita dalle diciture "o versioni successive" oppure "e aggiornamenti più recenti" indica un'elevata probabilità di compatibilità. Tuttavia, non è possibile garantire la compatibilità dei nuovi software di terze parti. Gli aggiornamenti a release future potrebbero non essere compatibili. Ad esempio, la versione supportata di un componente al momento del rilascio della release GA è 12.1. Tre settimane dopo, l'utente potrebbe essere in grado di applicare la release 12.1.0.1 o 12.1.1 senza alcun problema; tuttavia, le release 12.2 e 13.0 potrebbero restituire un errore e richiedere il rollback alla versione 12.1 oppure l'applicazione di una soluzione alternativa in attesa di una patch di terze parti.
Specifiche: Requisiti hardware (solo On-premise)
Consultare la sezione relativa alle
raccomandazioni di ridimensionamento e architettura di
Clarity PPM
disponibile nell'articolo
Installing and Upgrading
della documentazione in lingua inglese.
Specifiche: Sistema operativo del server applicazioni di
Clarity PPM
(solo On-premise)
La tabella seguente specifica le versioni minime del sistema operativo a 64 bit supportato per i server applicazioni e in background di
Clarity PPM
.
Clarity PPM
è supportato in tutte le versioni localizzate dei sistemi operativi supportati. Sono inoltre supportati i service pack, le patch e gli aggiornamenti per le versioni specificate.
  • Le piattaforme indicate come
    certificate
    sono completamente testate e supportate.
  • Le piattaforme indicate come
    compatibili
    sono parzialmente testate, testate nelle release precedenti, oppure riportate per la distribuzione compatibile downstream.
Sistema operativo
Versione minima
Tipo di supporto
Microsoft Windows Server
Windows Server 2019
Compatibile
2016 Standard o Datacenter
Certificato
2012 e 2012 R2 Standard o Datacenter
Compatibile
Red Hat Enterprise Linux
a 64 bit
7u6
Certificato
6u10
Compatibile
Oracle Enterprise Linux (OEL)
7u6
Compatibile
CentOS
7u6
Compatibile
SUSE Linux Enterprise Server
a 64 bit
(SLES)
12 SP1 o 15.0
Compatibile
*Sono supportati entrambi. La nuova versione ufficiale di SUSE Linux Enterprise Server è passata dalla 12.0 alla 15.0 nel 2018.
Specifiche: componenti di Clarity PPM (solo on-premise)
La tabella seguente specifica i componenti supportati in questa release di
Clarity PPM
.
Componente
Versione
Virtualizzazione
(1)
Consultare le istruzioni del Supporto tecnico per la virtualizzazione.
Database
(1)
  • Oracle Standard/Enterprise Edition 12.2.0.1.x o livello di patch superiore
  • Oracle Standard/Enterprise Edition12.1.0.2.x o livello di patch superiore
  • Oracle 12c multi-tenant
Linux
: Database RUR 12.2.0.1.171017 patch 26518812 (sostituisce la patch 22502456 PSU 12.2.0.1) o versione successiva
Windows
: 32 bit e x86-64 BP 12.2.0.1.171017 patch 26758841 (sostituisce la patch 22839608 Windows DB Bundle 12.2.0.1) o versione successiva
  • Oracle 12c R1: Oracle Standard ed Enterprise Edition 12.1.0.2.x
Linux
: patch 22291127 PSU: 12.1.0.2.170117 o livello di patch superiore
Windows
: patch 22809813 versione 12.1.0.2.170117 o livello di patch superiore
  • Microsoft SQL Server 2016 Enterprise Edition: Service Pack 2 o successivo
  • Microsoft SQL Server 2014 Enterprise Edition: Service Pack 2 o successivo (prevista interruzione del supporto alla prossima release)
È inoltre possibile che venga richiesto di effettuare l'aggiornamento a una release intermedia di
Clarity PPM
prima
di aggiornare il database. Consultare gli scenari di esempio nella sezione relativa ai
miglioramenti dell'aggiornamento
della Guida di aggiornamento e impatto delle modifiche.
Interfaccia database
Driver DataDirect Type 5 (v5.1.4 con aggiornamento per il supporto di JDK 11) di
Clarity PPM
per Oracle e SQL Server (incluso nel supporto di distribuzione di
Clarity PPM
).
Java
AdoptOpenJDK 11.0.3+7 con JVM HotSpot
Server applicazioni
(2)
Apache Tomcat 8.5.38 o livello di patch superiore (a 64 bit)
Server di report
(3)
JasperReports Server 7.1 disponibile esclusivamente come
CA Business Intelligence Jaspersoft Reports Server 7.1 per
Clarity PPM
Server di posta:
è possibile utilizzare tutti i server di posta SMTP/IMAPI/POP3.
Clarity PPM
non supporta fornitori specifici.
Note alla tabella:
i database possono essere eseguiti su qualsiasi piattaforma supportata dal fornitore.I database di produzione sono supportati solo su architetture virtualizzate supportate a loro volta da stack dell'architettura di prodotto Oracle e Microsoft. I clienti che utilizzano piattaforme di architettura non specificate da Oracle o Microsoft dispongono di supporto limitato. Il Supporto di Clarity PPM stabilisce se un problema relativo a una piattaforma non supportata può essere ricreato su una piattaforma supportata e quali problemi sono già stati definiti come problemi noti.
    1. Sono supportati Oracle Real Application Cluster (RAC), la crittografia Oracle e la multi-tenancy.
    2. x rappresenta il livello di patch supportato. Ad esempio, il prodotto supporta la versione 12.1.0.2.x. Anche la nuova versione 12.1.0.2.3 è supportata, tuttavia, la versione 12.1.0.3 corrisponde a una nuova release e pertanto
      non
      è supportata implicitamente.
    3. Le istanze denominate del server SQL sono supportate. SQL Server Clustering è supportato mediante intervento manuale dopo un errore del database durante il riavvio dei processi in background non riusciti. La modalità
      Sempre attivata
      di Microsoft SQL Server non è supportata.
    4. Qualsiasi distribuzione di Microsoft SQL Server che supera i 10.000 utenti dovrà essere approvata. A causa delle limitazioni di prodotto come
      Clarity PPM
      prodotte dall'elaborazione di transazioni online di Microsoft SQL Server, si consiglia di utilizzare Oracle.
    5. Potrebbero verificarsi problemi di prestazioni per i clienti in ambienti a velocità effettiva elevata con architetture virtualizzate. Per ottenere prestazioni ottimali negli ambienti virtuali, utilizzare RHEL o OEL.
    6. A partire dal database 12.2.0.1, Oracle ha modificato il proprio modello di patch da Patch Set Updates (PSU) e Proactive Bundle Patches (BP) a Release Updates (RU) e Release Update Revisions (RUR).
2.
Clarity PPM
è supportato su tutte le versioni localizzate dei server applicazioni supportati.
3.
Clarity PPM
non supporta i grafici Flash di Jaspersoft.Jaspersoft Enterprise include il server OLAP. Tuttavia,
Clarity PPM
non supporta il server OLAP.
Specifiche: prodotti inclusi con Clarity PPM (solo on-premise)
La seguente tabella include i software di terze parti concessi in licenza e forniti con
Clarity PPM
. I software seguenti sono inclusi nei supporti di installazione e nel DVD principale di
Clarity PPM
, disponibili nel Download Center del Supporto.
Componente
Note
Java
AdoptOpenJDK per tutti i sistemi operativi supportati.
Server applicazioni
Apache Tomcat per tutti i sistemi operativi supportati.
Server di report
JasperReports Server 7.1
Specifiche: sistema operativo di JasperReports Server (solo on-premise)
La seguente tabella mostra il sistema operativo minimo supportato per i server applicazioni e in background su cui è in esecuzione il software del server di report Jaspersoft.
  • Le piattaforme indicate come
    certificate
    sono completamente testate e supportate.
  • Le piattaforme indicate come
    compatibili
    sono parzialmente testate, testate nelle release precedenti, oppure riportate per la distribuzione compatibile downstream.
Sistema operativo
Versione
Tipo di supporto
Windows Server 2008 R2 (a 64 bit)
Windows Server 2019
Compatibile
2016 Standard o Datacenter
Certificato
2012 Standard o Datacenter
Certificato
2012 R2 Standard o Datacenter
Compatibile
Red Hat (RHEL) a 64 bit
7u6
Certificato
6u10
Compatibile
Oracle Enterprise Linux (OEL) a 64 bit
7u6
Compatibile
CentOS a 64 bit
7u6
Compatibile
SUSE Linux Enterprise Server a 64 bit
12 SP1 o 15.0*
Compatibile
*Sono supportati entrambi. La nuova versione ufficiale di SUSE Linux Enterprise Server è passata dalla 12.0 alla 15.0 nel 2018. Sono supportate solo le versioni elencate e le configurazioni di Jaspersoft integrate con
Clarity PPM
.
  • Nessun'altra configurazione è supportata, incluse le versioni Jaspersoft e le configurazioni supportate direttamente da TIBCO.
  • Jaspersoft è supportato sulle versioni localizzate dei sistemi operativi supportati.
  • Jaspersoft su OEL, RHEL, CentOS o SUSE con connessione al database Microsoft SQL Server non è attualmente supportato.
  • Sono supportate le patch, i service pack e gli aggiornamenti futuri delle versioni elencate. Tuttavia, alcuni aggiornamenti potrebbero non essere più compatibili. La compatibilità con gli aggiornamenti di prodotti di terze parti non è garantita.
Specifiche: componenti Jaspersoft (solo on-premise)
La tabella seguente mostra il database supportato, l'ambiente di esecuzione Java, il server applicazioni, il server di report e il server di posta elettronica per Jaspersoft.
Componente
Versione
Database
(1)
  • Oracle Standard/Enterprise Edition 12.2.0.1.x o livello di patch superiore
  • Oracle Standard/Enterprise Edition12.1.0.2.x o livello di patch superiore
  • Oracle 12c multi-tenant
  • Microsoft SQL Server 2014 Enterprise Edition: Service Pack 2 o versioni successive
  • Microsoft SQL Server 2016 Enterprise Edition: Service Pack 2 o versioni successive
Java Runtime
(2)
  • Oracle Java 8 con JDK 1.8.201
Server applicazioni
(3)
  • Apache Tomcat 8.5.30 (a 64 bit)
Server di report
(4)
  • JasperReports Server 7.1
Server di posta:
  • È possibile utilizzare tutti i server di posta SMTP. Jaspersoft non supporta fornitori specifici in modo esplicito.
Note alla tabella:
  1. I database possono essere eseguiti su qualsiasi piattaforma supportata dal fornitore.I database di produzione sono supportati solo su architetture virtualizzate supportate a loro volta da stack dell'architettura di prodotto Oracle e Microsoft. I clienti che utilizzano piattaforme di architettura non specificate da Oracle o Microsoft disporranno di supporto limitato.Il team del supporto stabilisce se un problema relativo a una piattaforma non supportata può essere ricreato su una piattaforma supportata oppure se può già essere catalogato come problema noto.
    1. I livelli di patch successivi potrebbero funzionare ma
      non
      sono supportati automaticamente.
    2. Le
      istanze denominate
      del server SQL sono supportate. SQL Server
      Clustering
      è supportato mediante intervento manuale dopo un errore del database durante il riavvio dei processi in background non riusciti.
    3. Qualsiasi distribuzione di Microsoft SQL Server che superi i 5.000 utenti per il reporting deve essere approvata. In genere, Oracle è richiesto per via dei limiti di scalabilità associati a Microsoft SQL Server e della sua gestione dei prodotti OLTP (Online Transaction Processing) come
      Clarity PPM
      .
    4. Potrebbero verificarsi problemi di prestazioni per i clienti in ambienti a velocità effettiva elevata con architetture virtualizzate. Per ottenere prestazioni ottimali negli ambienti virtuali, utilizzare RHEL o OEL.
  2. Si consiglia di eseguire il livello di patch più recente.
  3. Jaspersoft è supportato sulle versioni localizzate dei server applicazioni supportati. A causa di un problema di prestazioni con Apache Tomcat 8.5.31 (è stato rilevato un utilizzo elevato della CPU e della memoria in test indipendenti), si consiglia di tornare a utilizzare la versione 8.5.30, la quale consente tempi di risposta migliori.
  4. Clarity PPM
    non supporta i grafici Flash di Jaspersoft.Jaspersoft Enterprise include il server OLAP. Tuttavia,
    Clarity PPM
    non supporta il server OLAP.
Specifiche: Server integrati
La seguente tabella mostra il software supportato per i server integrati con
Clarity PPM
.
Software
Versione
Server Single Sign-On
CA Single Sign-On 12.52 SP01 CR01
CA Single Sign-On 12.51 CR05
Server LDAP
Supporta qualsiasi directory server conforme a LDAP v3 (quali CA Directory, Microsoft Active Directory, NetIQ eDirectory, Oracle Internet Directory e Oracle Directory Server).
(LDAP Active Directory con domini multipli non supportata.)
Applicazioni Agile
CA Agile Central
SaaS Enterprise o Unlimited
L'edizione Enterprise è supportata solo quando si acquista Manager di portfolio e solo con WSAPI 3.0 o successive. Le integrazioni con le edizioni on-premise di
CA Agile Central
non sono più supportate.
Specifiche: Componenti lato client
La tabella seguente mostra i requisiti minimi del software supportato per i computer client con accesso a
Clarity PPM
. Tutto il software supporta architetture a 32 bit o 64 bit, salvo diversamente specificato.
Software
Microsoft Windows
Apple Mac OS
Desktop Linux
Sistema operativo
  • Windows 7 SP1 8.1 e 10, tutte le edizioni
  • Mac OS X; Release 10.11.2
  • Qualsiasi fornitore o versione con supporto dei browser elencati nella sezione Browser Web.
Browser Web
  • Microsoft Edge 41 (Windows 10)
  • Internet Explorer 11.0.9600.19431 (unica eccezione: versione classica di PPM quando è applicato il tema di interfaccia utente Phoenix; IE 11 non è supportato con la Nuova esperienza utente o il tema Phoenix) (11)
  • Firefox 68 (2)
  • Google Chrome 76 (2)
  • Safari 12.1 (7)
  • Google Chrome 76 (2)
  • Firefox 68 (2)
  • Google Chrome 76 (2)
Applicazioni client
(1, 3)
  • Microsoft Office 365 ProPlus(9)
  • Microsoft Excel 2016, tutte le edizioni (6)
  • Microsoft PowerPoint 2016, tutte le edizioni (6)
  • Microsoft Project 2016 e 2019, tutte le edizioni (5)
  • Adobe Acrobat Reader 10 (8)
  • CA Open Workbench 2.1.2(10)
  • Adobe Acrobat Reader 10 (8)
  • Microsoft Excel 2016 per Mac
  • Microsoft PowerPoint 2016 per Mac
  • Nessun supporto di Microsoft Project
  • Nessun supporto di Open Workbench
  • Adobe Acrobat Reader 10 (8)
  • Nessun supporto di Excel Export
  • Nessun supporto di Microsoft Project
  • Nessun supporto di Open Workbench
Strumenti di reporting client
  • Jaspersoft Studio Professional 7.1, con CA JDBC Adapter(4)
Jaspersoft Studio Professional 7.1, con CA JDBC Adapter(4)
Jaspersoft Studio Professional 7.1 è compatibile con Linux ma non è fornito o supportato da CA
Toolkit di integrazione SOAP di terze parti
  • Microsoft Visual Studio 2013 (.NET Framework 4.5.1) o Microsoft Visual Studio 2017 (.NET Framework 4.6)
  • Non applicabile
  • Non applicabile
Note alla tabella
:
  1. L'uso di più versioni di software di terze parti non è correntemente supportato poiché potrebbe causare problemi di compatibilità e di sincronizzazione. Sono supportate unicamente le versioni software di terze parti supportate dal fornitore.
  2. Le nuove release di Firefox, Chrome e Microsoft Edge
    possono
    essere supportate eseguendo un testing minimo dopo il rilascio.
  3. Java Runtime Environment (JRE) non è più incluso in Java 11. In
    Clarity PPM
    15.5.1 e versioni successive, JRE non è più richiesto. Nelle release precedenti, JRE era richiesto solo per gli utenti client di workstation o laptop che prevedevano l'esecuzione di CA Open Workbench, il connettore di Microsoft Project per
    Clarity PPM
    , CA Schedule Connect o il client XML Open Gateway (XOG).
  4. CA JDBC Adapter è richiesto per consentire agli sviluppatori dei report di connettersi al database transazionale o del data warehouse di
    Clarity PPM
    senza una connessione VPN.
  5. L'interfaccia Microsoft Project (MSP) richiede .NET Framework 4.5.1 o versioni successive. Il supporto MSP include ora le edizioni C2R/client Project Online Client Desktop 2016 e 2019, a 32 bit o 64 bit. Tuttavia, l'edizione del browser online MSP non è supportata. Tenere presente le seguenti altre limitazioni:
    1. Microsoft Project 2013 era supportato unicamente con il driver MSP legacy di
      Clarity PPM
      . A partire dalla release 15.6.1, Microsoft Project 2013, 2013 SP1 e il driver MSP legacy non sono più supportati.
    2. Microsoft Project 2016 MSI è supportato solo con le patch Microsoft necessarie.L'edizione C2R non richiede patch. MSP 2016 MSI richiede le patch Microsoft.Informazioni aggiornate sulle patch supportate sono disponibili anche dal sito del Supporto tecnico di CA.Si consiglia di utilizzare l'ultimo aggiornamento di Microsoft Project disponibile all'indirizzo https://support.microsoft.com.
    3. Per esportare completamente i dati di dipendenza del progetto di
      Clarity PPM
      nella colonna Predecessori in MSP con il nuovo driver, verificare che sia selezionata la stessa lingua (ad esempio, spagnolo) per il sistema operativo, l'applicazione MSP e il formato della lingua nel pannello di controllo di Windows.
  6. Microsoft Office 365 (2016 o versioni successive) e il client desktop di Project Online sono supportati, inclusa l'opzione di virtualizzazione C2R (click to Run). Microsoft Project Online, ovvero la versione basata su browser di Microsoft Project, non è supportato.
  7. Tipo di supporto
    compatibile
    .
  8. Per visualizzare i report esportati in formato PDF.
  9. Le seguenti limitazioni si applicano agli utenti di Excel Online. Non è possibile utilizzare l'opzione Esporta in Excel (solo dati) in un elenco o in una portlet di
    Clarity PPM
    . Office365 ed Excel Online non sono in grado di leggere il file di output XLS. Gli utenti potrebbero visualizzare il seguente errore di Excel Online:
    Contenuto sconosciuto nella cartella di lavoro
    . Utilizzare l'opzione Esporta in Excel invece di Esporta in Excel (solo dati). Se si desidera utilizzare l'opzione Esporta in Excel (solo dati), utilizzare l'applicazione client di Excel Salva come comando per salvare il file in formato XLS, XLSX o CSV, quindi applicarla a OneDrive o SharePoint. Excel Online ora è in grado di aprire il file.
  10. Open Workbench è supportato su Windows 10. Tuttavia, i dispositivi mobili, i tablet e i dispositivi ibridi come Surface Pro non sono supportati a causa di vincoli di risoluzione dello schermo.
  11. A partire dalla release 15.4, la
    Nuova esperienza utente
    non supporta più Microsoft Internet Explorer 11 (IE 11). La versione classica di Clarity PPM supporta ancora Internet Explorer 11 per la compatibilità retroattiva; tuttavia, se è applicato il tema di interfaccia utente Phoenix, Internet Explorer 11 non è supportato.Microsoft sta effettuando solo alcuni aggiornamenti di protezione per IE 11. Per ottenere prestazioni ottimali, si consiglia l'aggiornamento a un nuovo browser come Firefox, Chrome o Edge. Microsoft Windows 10 include Microsoft Edge, un browser Web più veloce, più recente e più produttivo. Microsoft consiglia di utilizzare Microsoft Edge come browser predefinito e supporta solo IE11 per la compatibilità retroattiva. Con la modalità Enterprise facoltativa, i clienti PPM delle organizzazioni che ancora richiedono IE 11 possono utilizzare Microsoft Edge come browser predefinito, mentre le applicazioni legacy continueranno a funzionare su IE 11. Per ulteriori informazioni, consultare il dipartimento IT e le informazioni sul ciclo di vita del browser fornite in linea da Microsoft.
A partire da
Clarity PPM
15.4.1, le applicazioni Web, le integrazioni, i browser, il sistema operativo e le impostazioni di rete per l'accesso a
Clarity PPM
SaaS devono supportare TLS 1.2. Tutti i requisiti browser per
Clarity PPM
soddisfano questi standard minimi. Chrome 30, Firefox 27, Safari 7, Edge e anche IE 11 supportano già TLS 1.2 da molti anni.
Specifiche: app mobili di
Clarity PPM
La tabella seguente mostra le piattaforme del sistema operativo mobile supportate
esclusivamente
per le seguenti applicazioni mobili (1).
Apple iOS
Google Android OS
Clarity PPM
Mobile App 3.0
(2)
10.0 o successive
6.0 o successive
Clarity Mobile Time Manager App 2.0
(2)
10.3.3 o successive
8.1 o successive
JasperMobile App
(3)
Impostato da TIBCO
Impostato da TIBCO
(1) Il supporto del sistema operativo mobile vale solo per le applicazioni mobili indicate.Il set di funzionalità Enterprise di
Clarity PPM
, che comprende la
Nuova esperienza utente
, non supporta completamente i sistemi operativi mobili. Tuttavia, siamo a conoscenza del fatto che alcuni clienti utilizzano alcune delle nuove funzionalità sui dispositivi mobili con supporto limitato o non disponibile.(2) Aggiornare il proprio dispositivo mobile alla versione più recente del sistema operativo supportato. Ad esempio, il tablet potrebbe supportare il sistema operativo Android 6.0.1, mentre il telefono il sistema operativo Android 8.1. Se per il dispositivo è disponibile un nuovo aggiornamento del sistema operativo iOS o Android, installarlo per proteggere il dispositivo con le ultime correzioni di protezione.(3) è compatibile per l'utilizzo con
Clarity PPM
ma non è certificato o supportato da CA (Broadcom); questa applicazione è fornita da TIBCO, azienda produttrice di Jaspersoft.
Specifiche: Componenti aggiuntivi compatibili
Le seguenti versioni dei componenti aggiuntivi, accelerator e connettori sono compatibili con la presente release:
Componente aggiuntivo, accelerator o connettore
Versione
PMO Accelerator
15.7
Componente aggiuntivo Gestione portfolio applicazioni
15.7
Componente aggiuntivo Agile
15.7
Earned Value Manager
2.0.3
Accelerator per PRINCE2
2.0.3
Accelerator per PMBOK
2.0.7
Accelerator per lo sviluppo di nuovi prodotti
2.0.5
Scheda di integrazione di
Clarity PPM
SaaS
14.1
Specifiche: riepilogo delle modifiche nella release 15.7
Nessuna modifica
Componente
Descrizione
Server Java
  • Supporto aggiornato per AdoptOpenJDK 11.0.3+7
Sistema operativo
  • Aggiunta del supporto per Windows Server 2019
Prodotti inclusi
  • AdoptOpenJDK 11.0.3+7
Server integrati
  • Nessuna modifica
Sistema operativo mobile per CA Clarity Mobile Time Manager
  • Nessuna modifica
Server di database
  • Nessuna modifica
Server applicazioni
  • Nessuna modifica
Server di report
  • Nessuna modifica
Browser del client
  • Supporto aggiornato per le nuove release dei browser Firefox, Edge e Chrome
Applicazioni client
  • Nessuna modifica
CA Agile Central
(precedentemente noto come Rally)
  • Nessuna modifica
Supporto internazionale
Un prodotto
internazionalizzato
è un prodotto in lingua inglese la cui architettura supporta l'esecuzione nelle versioni in lingua locale del sistema operativo e dei prodotti di terze parti richiesti e che supporta i dati di input e di output in lingua locale. I prodotti internazionalizzati sono inoltre in grado di specificare le convenzioni della lingua locale per quanto riguarda i formati di data, ora, valuta e numeri. Un prodotto
tradotto
(a cui si fa riferimento anche come prodotto
localizzato
) è un prodotto internazionalizzato che include il supporto della lingua locale per l'interfaccia utente del prodotto e le impostazioni predefinite in lingua locale per quanto riguarda i formati di data, ora, valuta e numeri. L'edizione in lingua inglese di Clarity PPM 15.6 era localizzata in 20 lingue e supportava oltre 100 impostazioni regionali per data, ora e formato numerico.La versione in lingua inglese di Clarity PPM 15.7 è localizzata nelle seguenti sei (6) lingue principali supportate da Broadcom. Oltre all'inglese, sono disponibili le seguenti lingue:
  • Francese
  • Tedesco
  • Spagnolo
  • Portoghese brasiliano
  • Italiano
  • Giapponese
Il minor numero di lingue supportate potrebbe influire sull'esperienza dei clienti. Ad esempio, un utente potrebbe selezionare una lingua di visualizzazione dell'interfaccia utente che non è più supportata. Nella release 15.7, le nuove pagine dell'applicazione o gli elementi della schermata non verranno visualizzati nella lingua non supportata. Gli utenti potrebbero visualizzare stringhe o etichette di campo non tradotte. Come rimedio provvisorio, passare a una delle lingue supportate. Questa modifica non influisce sulle funzioni di Reporting avanzato di JasperSoft, che continuano a mantenere tutte le lingue supportate da TIBCO. Sono incluse l'inglese e le altre 6 lingue principali sopra elencate per PPM, oltre al cinese semplificato. Jaspersoft Studio è disponibile solo in inglese o italiano. Per la release 15.7, la
Nuova esperienza utente
, l'interfaccia utente classica e la documentazione della Guida in linea sono disponibili nelle seguenti lingue:
Lingua
Versione classica di PPM
Nuova UX
Guida in linea
1
Portoghese brasiliano
2
Catalano
no
no
no
3
Ceco
no
no
no
4
Danese
no
no
no
5
Olandese
no
no
no
6
Inglese
7
Finlandese
no
no
no
8
Francese
9
Tedesco
10
Ungherese
no
no
no
11
Italiano
12
Giapponese
13
Coreano
no
no
no
14
Norvegese
no
no
no
15
Polacco
no
no
no
16
Russo
no
no
no
17
Cinese semplificato
no
no
no
18
Spagnolo
19
Svedese
no
no
no
20
Cinese tradizionale
no
no
no
21
Turco
no
no
no
La Guida in linea localizzata è un sottoinsieme della documentazione completa in lingua inglese. Per visualizzare la parte pubblica della Guida in linea gli utenti di business non devono effettuare l'accesso. Il set della documentazione completa è disponibile soltanto in lingua inglese e richiede l'accesso da parte dell'utente per la visualizzazione completa dell'intero contenuto (pubblico e privato).
Accessibilità
Broadcom garantisce a tutti i clienti la possibilità di utilizzare i propri prodotti e documentazione per l'esecuzione delle attività aziendali.
Clarity PPM
fornisce funzionalità di assistenza per gli utenti standard. Il software acquisisce inoltre in maniera selettiva le funzionalità di accessibilità del sistema operativo, del browser e del dispositivo utilizzati. Quando si utilizza un software per la lettura dello schermo e l'ingrandimento del testo con il browser Mozilla Firefox, l'interfaccia utente PPM classica nella release 15.5.1 e successive è generalmente considerata conforme al rispetto della maggior parte delle linee guida di Clarity PPM VPAT ai sensi della sezione 508. Al momento, in base al feedback della community di utenti, il browser Microsoft Edge non è consigliato a causa dei problemi di compatibilità con le tecnologie di assistenza di terze parti come ZoomText e JAWS.