Configurazione dell'accesso OData al data warehouse (solo On Demand)

ccppmop1581
I clienti SaaS possono accedere al data warehouse e sviluppare dashboard e report di analisi mediante gli endpoint REST (OData). Un server Hybrid Data Pipeline (HDP) nell'ambiente
Classic PPM
stabilisce la connessione al data warehouse ed espone gli endpoint OData alle entità del data warehouse. L'utente di business o lo sviluppatore dei report può utilizzare uno strumento di Business Intelligence (ad esempio, Microsoft Power BI o Tableau) per accedere agli endpoint OData. L'utilizzo degli endpoint OData come origini dati consente di creare le proprie dashboard e i propri report.
2
2
L'immagine seguente mostra il flusso di dati dal data warehouse a uno strumento BI esterno tramite HDP OData:
L'immagine seguente mostra il flusso di dati dal data warehouse a uno strumento BI esterno tramite HDP OData.
Procedura per consentire l'accesso al servizio OData data warehouse
Come amministratore di sistema, aprire la pagina Servizio OData per visualizzare gli URL dell'endpoint OData v2 o v4. Fornire l'URL e la stringa di autenticazione OData agli utenti dei report. Utilizzando le credenziali di
Classic PPM
, gli utenti dei report possono configurare gli strumenti di BI per la connessione al servizio OData.
Il seguente suggerimento si applica solo se si utilizza l'account di utente singolo per il servizio OData disponibile in CA PPM 15.3. Dopo l'aggiornamento alla versione 15.4 o successiva, per tutti i report progettati in precedenza, aggiornare le impostazioni di connessione per utilizzare le nuove credenziali utente di CA PPM. Nella release 15.4 o in quelle più recenti, gli endpoint OData non sono più accessibili tramite il singolo account utente del servizio OData.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Per accedere al data warehouse tramite OData, accertarsi di disporre dell'edizione SaaS di CA PPM 15.4 (o versioni successive).
  2. Accedere a
    Classic PPM
    .
  3. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Organizzazione ed accesso
    ,
    Risorse
    .
    1. Concedere il diritto di accesso
      Servizio OData data warehouse - Navigazione
      agli amministratori incaricati di gestire l'accesso per la connessione OData. Con questo diritto, gli amministratori possono aprire la pagina Servizio OData data warehouse nel passaggio successivo.
    2. Concedere il diritto OData - Accesso per accedere al servizio OData di PPM e agire per conto di altri utenti in una connessione trusted.
  4. Fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Impostazioni generali
    ,
    Servizio OData data warehouse
    .
    Vengono visualizzate le seguenti informazioni:
    • URL endpoint OData v2 del data warehouse
      Definisce l'URL OData per l'istanza di
      Classic PPM
      15.4 (o versione successiva) che espone il data warehouse al cliente. Utilizzare questo URL per l'autenticazione esterna con OData v2.
      Esempio
      : http://
      <host:port>
      /api/odata/ppm_hdp_datasource_v2
    • URL endpoint OData v4 del data warehouse
      Definisce l'URL OData per l'istanza di
      Classic PPM
      15.4 (o versione successiva) che espone il data warehouse al cliente. Utilizzare questo URL per l'autenticazione esterna con OData v4.
      Esempio
      : http://
      <host:port>
      /api/odata4/ppm_hdp_datasource_v4
    • Autenticatore OData
      Definisce il qualificatore da utilizzare per l'accesso agli endpoint OData con credenziali utente di
      Classic PPM
      .
  5. Condividere l'URL (v2 o v4) e la stringa di autenticazione OData con gli sviluppatori e gli utenti dei report in modo che possano accedere agli endpoint OData.
Accesso agli endpoint OData utilizzando le credenziali di
Clarity
Se in possesso del diritto di accesso e delle credenziali
Classic PPM
necessarie, gli utenti di report possono accedere al servizio OData.
Procedere come descritto di seguito:
  1. L'amministratore di
    Classic PPM
    può autorizzare gli utenti di report ad accedere agli endpoint OData come indicato di seguito:
    1. Per gli utenti esistenti, assegnare il diritto di accesso
      Servizio OData data warehouse - Navigazione
      .
    2. Per i nuovi utenti dei report, crearli come risorse in
      Classic PPM
      e assegnare loro il diritto di accesso
      Servizio OData data warehouse - Navigazione
      .
  2. Gli utenti in possesso dei diritti necessari possono accedere al servizio OData utilizzando le credenziali di
    Classic PPM
    come indicato di seguito:
    • Immettere il nome utente preceduto da una barra verticale (|) seguita dall'autenticatore OData come indicato di seguito: <CA PPM_USER>| <ODATA_AUTHENTICATOR>.
      Ad esempio, se il nome utente di
      Classic PPM
      è
      PPMODataUser
      e l'autenticatore è
      PPMOData
      , immettere il nome utente seguente:
      PPMODataUser|PPMOData
      .
    • Immettere la password di
      Classic PPM
      .
Gli utenti non possono accedere agli endpoint OData del data warehouse utilizzando le credenziali di accesso al portale CA On Demand o le credenziali di dominio in un ambiente SSO confederato. Per consentire l'accesso all'URL endpoint OData del data warehouse in questi ambienti, procedere come indicato di seguito:
  1. Creare utenti di report specifici in
    Classic PPM
    .
    È possibile riutilizzare utenti di prodotto esistenti, purché l'opzione Autenticazione esterna nelle proprietà della risorsa in Amministrazione sia selezionata per questi utenti. Se l'opzione è selezionata, creare nuovi utenti di report.
  2. Impostare una password per tali utenti in
    Classic PPM
    , da utilizzare per l'accesso agli endpoint OData del data warehouse.
Attivazione del contenuto personalizzato per il data warehouse
Per poter rendere disponibili determinati dati nel data warehouse, è necessario aggiungerli al prodotto. Inoltre, è necessario abilitare in modo specifico i dati del data warehouse. Ad esempio, per visualizzare gli attributi di progetto personalizzati nei report, aggiungere gli attributi all'oggetto Progetto in
Classic PPM
Studio. Inoltre, abilitare gli attributi del data warehouse selezionando la casella di controllo
Includi nel data warehouse
. Consultare la sezione
Attivazione degli oggetti e degli attributi personalizzati per il data warehouse
nell'articolo principale di cui sopra (
Configurazione del data warehouse e dei domini di reporting avanzato
).
Aggiornamento degli endpoint OData
Man mano che vengono aggiunte nuove tabelle e nuove colonne al data warehouse, gli endpoint OData risultano obsoleti. Eseguire o pianificare i processi seguenti nell'ordine elencato per aggiornare gli endpoint OData con le modifiche più recenti dal data warehouse. Questa procedura garantisce che i report contengano i dati più recenti disponibili. Per ulteriori informazioni sui processi, consultare la sezione
Riferimento ai processi
.
  1. Carica data warehouse
    : eseguire questo processo immediatamente dopo la configurazione di
    Classic PPM
    per OData. Il processo copia i dati dalle tabelle e dalle visualizzazioni di
    Classic PPM
    nello schema del data warehouse.
  2. Diritti di accesso di caricamento del data warehouse:
    il processo consente di estrarre i diritti di accesso per gli investimenti e le risorse dal database di
    Classic PPM
    e di caricarli nel data warehouse. Eseguire il processo ogni volta che vengono modificati i diritti di accesso dell'utente. Eseguire questo processo in seguito all'esecuzione del processo Carica data warehouse con l'opzione di caricamento completo.
  3. Aggiorna modello OData del data warehouse
    : eseguire questo processo se vengono apportate modifiche allo schema del data warehouse, come ad esempio un nuovo oggetto o nuovi attributi. Il processo crea endpoint OData per entrambe le versioni v2 e v4 in base allo schema del data warehouse. Il connettore OData può utilizzare gli endpoint per la generazione di report. Eseguire il processo di aggiornamento almeno una volta dopo la configurazione di
    Classic PPM
    per OData.
L'accesso utente in modalità di sola lettura al data warehouse aggiornato può variare a causa della sequenza dei processi di caricamento e aggiornamento richiesti. La sequenza completa degli aggiornamenti può richiedere alcuni minuti fino a un massimo di due ore. Ad esempio, i nuovi oggetti personalizzati vengono caricati nel Passaggio 1 quando viene eseguito il processo di caricamento del data warehouse. Un processo separato completamente automatizzato di aggiornamento del database crea e aggiorna le autorizzazioni e i sinonimi per i nuovi oggetti di database, ora contenuti nel data warehouse. Il processo di aggiornamento del database è pianificato per essere eseguito ogni 2 ore. I nuovi oggetti personalizzati non sono visibili come endpoint OData per gli strumenti di reporting fino al completamento del processo di aggiornamento e alla nuova esecuzione del processo di aggiornamento del modello OData del data warehouse.
Verifica della connessione OData
Completare i passaggi seguenti per verificare la connessione al servizio OData.
  1. Aprire un browser Web.
  2. A seconda della versione di OData (v2 o v4), copiare e incollare l'URL dell'endpoint OData annotato da
    Classic PPM
    .
  3. Immettere il nome utente e la password per l'accesso al servizio OData ed effettuare l'accesso.
    • Se la connessione viene stabilita correttamente, verrà visualizzato un formato di output OData XML formattato.
    • Se non viene visualizzato l'output, contattare il Supporto tecnico di CA.
Connessione allo strumento BI al servizio OData del data warehouse
Lo sviluppatore dei report può connettore lo strumento BI esistente all'origine dati OData. Vengono visualizzati gli oggetti OData ed è possibile avviare la creazione di report per gli utenti finali.
Le procedure descritte in questa sezione sono solo suggerimenti. Consultare la documentazione per lo strumento di BI specifico per le istruzioni di configurazione sulle attività seguenti:
  • Stabilire la connessione e generare report tramite i feed OData.
  • Recuperare solo i dati di esempio per stabilire una connessione OData.
  • Ai fini di migliorare le prestazioni, recuperare un numero limitato di dati durante la generazione di report.
Contattare l'amministratore dello strumento BI per risolvere eventuali problemi di connessione che potrebbero verificarsi.
Suggerimento del Supporto tecnico di CA
: se viene riportato il seguente errore nei registri, significa che un cliente ha tentato di recuperare un numero elevato di record alla volta:
ForbiddenException: The top request exceeds the maximum entities per page limit of 10000
Ad esempio, in questo esempio, la richiesta di recuperare 50.000 righe non è riuscita:
"GET /api/odata/test_DataSource/DWH?$top=50000 HTTP/1.1"
Il limite del servizio ODATA è di 10.000 entità per pagina. Con SSIS, se un'implementazione non trasmette il parametro $top, potrebbe verificarsi lo stesso errore. Pertanto, si consiglia di utilizzare l'impaginazione per rimanere entro il limite di 10.000 record. Il Supporto tecnico di CA ha riscontrato questo problema con SSIS; comunque, il limite di impaginazione a 10.000 entità è valido anche per l'automazione con altri strumenti di BI.
Connessione a OData mediante Microsoft Power BI Desktop
Se si utilizza Power BI, fare riferimento alle seguenti operazioni di alto livello per stabilire la connessione a OData.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dal menu principale di Power BI, selezionare
    Scarica i dati
    ,
    Feed OData
    .
  2. Nella finestra
    Feed OData
    , inserire l'URL dell'endpoint OData (v2 o v4) del data warehouse annotato da
    Classic PPM
    .
  3. Fare clic su
    OK
    .
  4. Selezionare
    Base
    .
  5. Immettere il nome utente e la password annotati da
    Classic PPM
    per accedere al servizio OData.
  6. Fare clic su
    Connetti
    .
    Se la connessione ha esito positivo, verrà visualizzato un elenco di tabelle del data warehouse che è possibile utilizzare per la generazione di report.
Connessione a OData tramite Microsoft Excel
Clarity PPM espone OData ed è possibile utilizzare strumenti di terze parti come Microsoft Excel per utilizzare OData. Tuttavia, Clarity PPM non supporta ufficialmente il consumo di OData con strumenti di terze parti. È possibile utilizzare le informazioni fornite in questo articolo della Knowledge Base per la connessione di OData con Microsoft Excel.
Si consiglia di non utilizzare Excel per la generazione dei report. Per la generazione di report, si consiglia di utilizzare uno strumento di reporting come Power BI. Power BI facilita la raccolta di dati tramite cache e offre prestazioni migliorate di protezione e controllo. Excel non rappresenta un metodo adatto per il mapping degli utenti di report sugli utenti
Classic PPM
.
Connessione a OData tramite Tableau Desktop
Se la connessione a OData viene stabilita mediante Tableau, è necessario specificare singole entità OData (tabelle).
  1. In
    Connect
    ,
    To a Server
    , selezionare
    OData
    come origine dati.
  2. Nella finestra OData, campo Server, immettere l'URL dell'endpoint OData (v2 o v4) del data warehouse annotato da
    Classic PPM
    . Utilizzare il formato seguente:
    http://<host>:<port>/api/odata/datasource/
    <entity>
    Dove
    <entity>
    specifica il nome della tabella del data warehouse.
  3. Selezionare l'
    utilizzo di un nome utente e una password specifici
    . Specificare il nome utente e la password per l'accesso al servizio OData.
  4. Fare clic su
    Accedi
    .
  5. Ripetere i passaggi della procedura per connettersi alle tabelle del data warehouse aggiuntive.
OData v4 non è supportato da Tableau, che supporta solo v2. Microsoft Power BI supporta entrambi.
Implementazione della protezione a livello di riga per i report BI
Utilizzare l'organizzazione di protezione delle informazioni per verificare le informazioni di accesso ai dati e di archiviazione. Verificare la compatibilità delle informazioni con gli standard di protezione dei dati. HDP non utilizza gli utenti, i gruppi o i modelli di protezione OBS disponibili in
Classic PPM
. Lo sviluppatore di report BI può utilizzare le tabelle di protezione del data warehouse per ridurre il numero di dati visibili agli utenti di report.
Prima che gli utenti possano generare i report, implementare la protezione a livello di riga per proteggere i dati. Abilitare la protezione a livello di riga per gli investimenti e le risorse nei report BI. In base ai diritti di accesso, soltanto le risorse e gli investimenti rilevanti verranno visualizzati dagli utenti finali.
Esempio
: l'utente A dispone dell'accesso all'Investimento 1 e all'Investimento 2. L'utente B dispone dell'accesso all'Investimento 1 e all'Investimento 4. Se l'utente A accede al proprio ambiente di reporting, i report dell'investimento mostrano soltanto le righe per gli Investimenti 1 e 2. L'utente B visualizza soltanto le righe per gli Investimenti 1 e 4.
Per abilitare la protezione a livello di riga per i report, utilizzare l'attributo ID utente BI per eseguire il mapping degli utenti
Classic PPM
sugli utenti di report nello strumento BI. L'attributo ID utente BI è incluso nell'oggetto Risorse e viene installato da PMO Accelerator. Consultare la sezione Installazione del componente aggiuntivo PMO Accelerator. Per impostazione predefinita, l'attributo non è configurato per essere visualizzato nelle visualizzazioni della risorsa. Inoltre, l'attributo è abilitato per impostazione predefinita per il data warehouse. Tuttavia, l'opzione
Includi nel data warehouse
non è selezionata ed è in modalità di sola lettura per l'attributo di protezione.
Configurazione della protezione a livello di riga in
Completare i passaggi seguenti in
Classic PPM
effettuando l'accesso come amministratore:
  1. Configurare le visualizzazioni delle risorse per aggiungere l'attributo ID utente BI. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Oggetti e attributi di CA PPM Studio.
  2. Compilare il valore di attributo dell'ID utente BI per tutti gli utenti di report con il valore di accesso di protezione BI. Ad esempio, eseguire il mapping dell'utente
    Classic PPM
    (utente A) sul valore dell'ID utente BI, [email protected]<company_name>.org.
Configurazione della protezione a livello di riga nello strumento BI
  1. Gli sviluppatori dei report che utilizzano uno strumento BI possono usare la protezione del data warehouse per implementare la protezione a livello di riga, in base a quanto indicato dai propri fornitori. La procedura seguente descrive le operazioni generiche di alto livello utilizzando Power BI come esempio. Fare riferimento alla documentazione dello strumento BI per informazioni sull'implementazione della protezione a livello di riga dello strumento BI. Ad esempio, consultare la documentazione di Microsoft Power BI per istruzioni sull'implementazione della protezione a livello di riga in Power BI per limitare l'accesso ai dati di reporting.
  2. Per compilare l'ID utente BI in DWH_INV_SECURITY_V e DWH_RES_SECURITY_V, eseguire il processo Carica diritti di accesso data warehouse.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Caricare le tabelle seguenti in Power BI Desktop per compilare i dati di report:
    • DWH_INV_INVESTMENT: se si sta eseguendo il reporting degli investimenti, la tabella verrà compilata con i dati degli investimenti. Questa tabella viene comunemente utilizzata con la protezione dell'investimento. A seconda del caso di utilizzo, è possibile utilizzare anche altre tabelle contenenti la chiave di investimento.
    • DWH_RES_RESOURCE: se si sta eseguendo il reporting delle risorse, la tabella verrà compilata con i dati delle risorse. Questa tabella viene comunemente utilizzata con la protezione delle risorse. A seconda del caso di utilizzo, è possibile utilizzare anche altre tabelle contenenti la chiave della risorsa.
    • DWH_INV_SECURITY_V: la visualizzazione viene compilata con le informazioni dei diritti di accesso per gli investimenti. La visualizzazione include la colonna BI_User_ID, corrispondente all'ID utente dello strumento BI e contenente il valore compilato in
      Classic PPM
      .
    • DWH_RES_SECURITY_V: la visualizzazione viene compilata con le informazioni dei diritti di accesso per le risorse. La visualizzazione include la colonna BI_User_ID, corrispondente all'ID utente dello strumento BI e contenente il valore compilato in
      Classic PPM
      .
  2. Creare relazioni tra le tabelle e le visualizzazioni.
  3. Definire una condizione where per limitare i dati a un utente specifico.
    Ad esempio, in Power BI, accedere a Modellazione, Gestisci ruoli, Crea ruolo e Crea espressione DAX per l'attributo dell'ID BI_User, come illustrato di seguito:
    [BI_USER_ID] = USERNAME()
  4. Salvare e pubblicare il report.
Funzioni supportate del data warehouse PPM
Le seguenti funzioni del data warehouse sono supportate in Odata v4:
DWH_CAL_CURRENT_DATE_FCT DWH_CAL_DATE_ADD_FCT DWH_CAL_DATEDIFF_FCT DWH_CAL_DATEFORMAT_FCT DWH_CAL_DATELABEL_FCT DWH_CAL_DIFF_IN_SECONDS_FCT DWH_CAL_END_OF_MONTH_FCT DWH_CAL_PERIOD_START_FCT DWH_CAL_STARTDATE_FCT DWH_CAL_TRUNC_DATE_FCT DWH_CHART_COLOR_MAP_FCT DWH_CONVERT_CURRENCY_FCT DWH_DAYS_LATE_PCT_FCT DWH_DISPLAY_MAPPING_FCT DWH_GET_RETAIN_PRECISION_FCT DWH_INV_REMAINING_ALLOC_FCT DWH_NULL_DATE_FCT DWH_NULL_NUMBER_FCT DWH_NULL_VARCHAR_FCT DWH_START_DAYS_LATE_FCT DWH_START_DAYS_LATE_PCT_FCT DWH_TO_CHAR_FCT
Le funzioni v4 di OData sono supportate. Tuttavia, non sono supportate le seguenti eccezioni:
  • funzioni di importazione
  • funzioni che restituiscono tipi primitivi
  • funzioni che restituiscono tipi o entità complessi
  • funzioni associate alle entità
  • funzioni con i parametri OUT o INOUT
  • funzioni con alias di parametro
  • funzioni richiamate dalle opzioni $filter, $select o $orderby di OData
  • funzioni richiamate dai valori di parametro, compresi i parametri di query URL
  • funzioni integrate
  • funzioni di overload
  • funzioni non associate (operazioni statiche)
Le visualizzazioni RU come DWH_INV_TEAM_RU_PER_FACTS_M_V non vengono visualizzate come OData.
OData v2 non supporta alcuna funzione. Nemmeno le funzioni del data warehouse sono supportate da v2.