Requisiti e pianificazione della Release

ccppmop158
HID_using_req_plan
La pianificazione completa del rilascio, dei requisiti e dei piani di rilascio consente di gestire la consegna di progetti, servizi, prodotti, programmi, applicazioni e funzionalità. Il modulo Pianificazione requisiti di
Clarity PPM
offre all'utente uno schema per la definizione e la registrazione dei requisiti finali di business. In quanto proprietario del prodotto o azionista, utilizzare la pianificazione dei requisiti per raggiungere gli obiettivi seguenti:
  • Fornire requisiti intelligenti ai membri del team.
  • Semplificare il processo di innovazione.
  • Acquisire idee e il valore di business sotto forma di requisiti.
  • Associare i requisiti ad altri investimenti e iniziative da includere nei cicli di pianificazione del rilascio.
  • Raccogliere informazioni sulle modalità di integrazione dei requisiti nei processi e negli obiettivi di business globali.
Verificare che ogni utente disponga di diritti di accesso appropriati per creare, modificare, visualizzare o eliminare i requisiti, i rilasci e i piani di rilascio.
2
Flusso di lavoro di pianificazione dei requisiti
In genere la pianificazione dei requisiti si attiene al seguente flusso di lavoro:
  1. Creazione dei requisiti.
  2. Creazione di uno o più rilasci.
  3. Creazione di uno o più piani di rilascio.
  4. Aggiunta dei rilasci ai piani di rilascio.
  5. Aggiunta dei requisiti a un rilascio o a un piano di rilascio.
  6. Approvazione del rilascio.
Il diagramma seguente mostra un flusso di lavoro di pianificazione dei requisiti tipico:
L'immagine mostra un tipico flusso di lavoro di pianificazione dei requisiti
L'immagine mostra un tipico flusso di lavoro di pianificazione dei requisiti
Le descrizioni fornite nella documentazione potrebbero non corrispondere esattamente a quanto visualizzato nell'interfaccia utente del prodotto. Questa differenza può verificarsi in quanto l'accesso a funzionalità, menu, pagine, pulsanti e oggetti dipende dai diritti di accesso. Inoltre, ciascuna organizzazione può configurare le pagine di applicazioni, oggetti, ricerche, partizioni, processi e l'interfaccia utente. Se non è possibile completare uno dei passaggi nella documentazione, contattare l'amministratore.
Requisiti
I manager di prodotto e gli analisti di business possiedono una visibilità e un controllo completi sui requisiti a partire da qualsiasi origine.
Clarity PPM
consente di organizzare automaticamente i requisiti per offrire una visione completa delle esigenze dei clienti. È possibile produrre mappe visive, dashboard e piani di prodotto. Definire i requisiti e collegarli ai progetti e alle loro attività.
Migliorare l'efficacia del prodotto o del servizio fornito associando il lavoro di progetto dei diversi team ai requisiti definiti dai proprietari di prodotto, dagli azionisti o dai clienti.
Con l'evoluzione dei progetti e dei requisiti, è importante verificare che le richieste modificate non perdano il proprio scopo originale. È possibile applicare il controllo delle versioni e tenere traccia delle modifiche. Per eseguire il ripristino da versioni precedenti, utilizzare la cronologia di approvazione. È inoltre possibile limitare i cambiamenti dei requisiti agli autori delle modifiche e ai responsabili dell'approvazione autorizzati.
I requisiti seguono solitamente il seguente flusso di lavoro:
  1. Creazione dei requisiti e definizione della priorità della propria azienda.
  2. Definizione del budget e delle stime del lavoro che comporta il requisito.
  3. Creazione del piano di rilascio e del rilascio.
  4. Aggiunta dei requisiti al rilascio o al piano di rilascio.
  5. Approvazione del rilascio.
  6. Collegamento di ciascun requisito a un'attività di progetto.
  7. Distribuzione del requisito e modifica dello stato del requisito in
    Implementato
    .
Creazione di requisiti
Il primo passo nella pianificazione dei requisiti consiste nel creare i requisiti stessi. Le informazioni definite consentono di tenere traccia di ciascun requisito dalla fase di pianificazione a quella di implementazione. È inoltre possibile creare nuovi requisiti dalla gerarchia dei requisiti.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire la pagina iniziale, selezionare Pianificazione requisiti e fare clic su Requisiti.
  2. Fare clic su Nuovo e compilare almeno i campi obbligatori.
  3. Per classificare il requisito, completare i campi di Tipo, Tema e Stato.
  4. Per specificare che è necessario eseguire la distribuzione del requisito per soddisfare l'impegno organizzativo con un gruppo o individuo, selezionare Impegnati.
  5. Per definire il rischio del requisito, selezionare uno dei seguenti valori nel campo Rischio:
    • Bassa: gli obiettivi, l'ambito e i benefit del requisito sono ragionevoli, chiaramente definiti, misurabili e verificabili.
    • Media: gli obiettivi, l'ambito e i benefit del requisito sono sufficientemente ragionevoli, chiaramente definiti, misurabili e verificabili.
    • Alta: gli obiettivi, l'ambito e i benefit del requisito non sono sufficientemente ragionevoli, definiti, misurabili e verificabili.
  6. Per collegare il requisito a un investimento, completare il campo Investimento. Indicare il prodotto, l'applicazione, il bene, il servizio, il progetto o il programma che fornisce il requisito. La relazione offre un meccanismo per raggruppare i requisiti correlati per un investimento specifico. Ad esempio, l'utente dispone di un elenco di requisiti che descrivono le nuove funzionalità di un prodotto. Definire l'investimento come proprietario del requisito.
  7. Fare clic su Salva.
  8. Nella sezione Lavoro, definire il lavoro a budget e il lavoro stimato per il requisito.
    • La quantità di lavoro a budget visualizzato corrisponde al lavoro a budget del requisito. Il lavoro non viene aggregato nella parte superiore o inferiore della gerarchia dei requisiti, ma viene utilizzato nei cicli di pianificazione verticali. Il lavoro corrisponde alla quantità allocata per il completamento del requisito.
    • Il lavoro stimato corrisponde al lavoro aggregato nella gerarchia dei requisiti. Le stime di lavoro vengono utilizzate nei cicli di creazione ambito dal livello inferiore a quello superiore e rappresentano il lavoro pianificato dall'organizzazione per fornire un requisito. La stima di lavoro totale include il lavoro di requisito stimato più le stime di lavoro dei requisiti discendenti. L'unità di visualizzazione del lavoro predefinita è registrata in ore. L'amministratore definisce l'unità di visualizzazione del lavoro.
    • La stima di lavoro aggregato include il lavoro di requisito figlio stimato per la distribuzione del requisito:
      Aggregate Effort (Estimate) = Effort (Estimate) + Child Requirement Effort (Estimate)
  9. Nella sezione Costo, definire le spese operative stimate e a budget e il capitale.
    • L'importo del costo a budget corrisponde al costo allocato per il completamento del requisito. Il costo a budget non viene aggregato nella parte superiore o inferiore della gerarchia dei requisiti, ma viene utilizzato nei cicli di pianificazione verticali. L'importo del costo stimato viene aggregato ai costi della gerarchia dei requisiti. Le stime di costo sono utilizzate nei cicli di creazione dell'ambito dal livello inferiore a quello superiore e rappresentano il costo pianificato dall'organizzazione per fornire un requisito. L'importo aggregato include le stime di costo dei requisiti discendenti.
    • Spese operative (budget)
      . Definisce la frazione a budget del costo totale per le spese operative relative al requisito.
    • Capitale (Budget)
      . Definisce la frazione a budget del costo totale per spese in conto capitale relative al requisito.
    • Totale (Budget)
      . Mostra il costo a budget totale del requisito:
      Costo totale (budget) = spese operative (budget) + capitale (budget)
    • Spese operative (stima)
      . Definisce la frazione stimata del costo totale per le spese operative relative al requisito.
    • Capitale (Stima)
      . Definisce la frazione stimata del costo totale per le spese operative relative al requisito.
    • Totale (Stima)
      . Visualizza il costo stimato totale del requisito:
      Totale (stima) = spese operative (stima) + capitale (stima)
    • Spese operative aggregate (Stima)
      . Il requisito aggregato include la stima del requisito figlio del costo totale per le spese operative:
      Spese operative aggregate (stima) = spese operative (stima) + spese operative dei requisiti figlio (stima)
    • Capitale aggregato (Stima)
      . La stima del requisito aggregato del costo totale per le spese capitale si basa sulla seguente formula:
      Capitale aggregato (Stima) = Capitale (Stima) + Capitale requisito figlio (Stima)
    • Totale aggregato (Stima)
      . Il costo aggregato del requisito totale contenente requisiti figlio si basa sulla seguente formula:
      Totale aggregato (Stima) = Spese operative aggregate (Stima) + Capitale aggregato (Stima)
  10. Nella sezione OBS, definire l'OBS che si desidera associare alla risorsa. Le impostazioni facoltative OBS sono a scopo di protezione, di organizzazione o di reporting.
    • Dipartimento
      . Definisce il dipartimento finanziario e l'entità associati al requisito. Il dipartimento deve appartenere alla stessa entità dell'ubicazione.
    • Ubicazione
      . Definisce l'ubicazione del dipartimento finanziario associato al requisito. L'ubicazione deve appartenere alla stessa entità del dipartimento.
  11. Fare clic su Salva e Indietro.
È stato creato un requisito e viene visualizzato nell'elenco dei requisiti.
È possibile aggiungere un allegato a un requisito, ad esempio un documento di requisiti o un documento di progetto dettagliato. Aprire il requisito, aprire il menu Proprietà e fare clic su Allegati. Definire il percorso del documento che si desidera allegare al requisito e fare clic su Salva e Indietro.
Impostazione delle priorità di business del requisito
In genere, la revisione dei requisiti per il rilascio viene eseguita da un gruppo di azionisti principali. Gli azionisti analizzano i requisiti e li classificano in base alle priorità stabilite. Le classificazioni vengono modificate e la priorità globale viene calcolata immediatamente. Questo passaggio è fondamentale per valutare l'impatto di business del requisito.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il requisito, aprire il menu Proprietà e fare clic su Priorità di business.
  2. Completare i campi. Per ogni campo, specificare un valore basso (1 - 33), medio (34 - 67) oppure alto (68-100).
    • Innovazione ed esperienza utente
      . Definisce la priorità di business del requisito per quanto riguarda innovazione ed esperienza utente.
    • Impatto ricavi.
      Definisce la priorità di business del requisito per quanto riguarda l'impatto sui ricavi.
    • Produttività sviluppatore
      . Definisce la priorità di business del requisito per quanto riguarda la produttività dei sviluppatori.
    • Costo operazioni e supporto
      . Definisce la priorità di business del requisito per quanto riguarda il costo di operazioni e supporto.
  3. Salvare le modifiche.
Collegamento dei requisiti alle attività di progetto
È possibile collegare un requisito all'attività di progetto. L'attività rappresenta il lavoro per fornire il requisito come parte di un progetto di implementazione. L'attività di progetto collegata costituisce una relazione distinta dall'investimento proprietario del requisito. È possibile collegare un requisito a un'attività già collegata ad altri requisiti. Tuttavia, è possibile collegare soltanto un requisito a una singola attività. Quando si collega un requisito a un'attività di progetto, il requisito viene
assegnato
e
associato
all'attività. È possibile avviare questa relazione solo dal requisito. Se necessario, è inoltre possibile eliminare il collegamento al requisito dall'attività di progetto.
Se si elimina l'attività associata, il requisito non è più associato all'attività di progetto. Il requisito non viene eliminato.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il requisito.
  2. Fare clic su Collegamento.
  3. Selezionare un'opzione per un'attività esistente o nuova e fare clic su Avanti.
  4. Seguire le istruzioni per il collegamento a un'attività.
    Il requisito viene collegato all'attività di progetto. Il nome del progetto e dell'attività viene visualizzato nel campo Attività associata della pagina Generale.
Per eliminare il collegamento a un requisito, aprire il requisito e fare clic su
Rimuovi collegamento
. Il nome del progetto e dell'attività non verrà più visualizzato nel campo Attività associata nella pagina delle proprietà.
Gerarchia requisito
È possibile raggruppare i requisiti in gerarchie di requisiti. Ad esempio, un requisito creato per la distribuzione di un nuovo telefono comprende i requisiti che descrivono le caratteristiche del telefono. Ciascun requisito viene suddiviso in requisiti secondari. Insieme, i requisiti formano una gerarchia corrispondente al nuovo telefono.
Aggiunta di un requisito a una gerarchia
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il requisito.
  2. Fare clic su Gerarchia.
  3. Fare clic su Aggiungi.
  4. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito, quindi fare clic su Aggiungi.
    Un requisito figlio viene aggiunto alla gerarchia. Per visualizzare la gerarchia dei requisiti, aprire il requisito e fare clic su Gerarchia. Per espandere e comprimere l'elenco, utilizzare le icone di segno più e meno.
Spostamento di un requisito in una gerarchia
È possibile spostare un requisito da una posizione in una gerarchia in un'altra posizione in una gerarchia. Quando si sposta un requisito dopo un altro, esso diventa l'elemento figlio di tale requisito. Quando si sposta un requisito prima di un altro, esso diventa l'elemento padre di tale requisito.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il requisito.
  2. Fare clic su Gerarchia.
  3. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito, quindi fare clic su Sposta.
  4. Selezionare una nuova posizione per il requisito. Fare clic su
    Inserisci prima
    o
    Inserisci dopo
    .
Aumento e riduzione del rientro di un requisito in una gerarchia
È possibile creare strutture gerarchiche tra i requisiti. È possibile aumentare il rientro di un requisito per renderlo figlio del requisito sovrastante. È possibile designare requisiti individuali come padre o figlio. I requisiti padre sono requisiti di livello superiore che possiedono i requisiti figlio associati. I requisiti figlio sono posizionati sotto i requisiti padre. Nella gerarchia, il requisito posizionato sopra può essere il requisito più elevato, oppure un requisito di secondo, terzo o quarto livello rispetto al requisito situato sopra. È possibile creare un numero illimitato di livelli gerarchici.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il requisito.
  2. Fare clic su Gerarchia.
  3. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito per cui si desidera aumentare o ridurre il rientro e selezionare una delle seguenti opzioni:
    • Aumenta rientro
      . Il requisito selezionato si è abbassato di un livello al di sotto del requisito con il livello maggiore più vicino. Davanti al requisito di livello più alto viene visualizzata un'icona con segno più (+).
    • Riduci rientro
      . Il requisito selezionato verrà visualizzato con un rientro minore rispetto al requisito soprastante.
Rimozione di un requisito da una gerarchia
È possibile ridurre i totali aggregati per il budget, nonché il costo e il lavoro stimato per tutti i requisiti padre (predecessore) della gerarchia. Per realizzare questo obiettivo, rimuovere un requisito dalla gerarchia. Durante la rimozione dei requisiti dalla gerarchia è opportuno considerare quanto segue:
  • La rimozione di un requisito figlio include tutti i requisiti di livello inferiore corrispondenti.
  • Il requisito non viene eliminato, viene soltanto rimosso.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il requisito.
  2. Fare clic su Gerarchia.
  3. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito, quindi fare clic su Rimuovi.
Dipendenze del requisito
È possibile indicare le dipendenze esistenti tra requisiti. Una dipendenza può sussistere quando un requisito deve essere completato prima di poter avviare un altro requisito.
Aggiunta di una dipendenza di requisito
È possibile creare dipendenze da altri requisiti, o una dipendenza reciproca tra i requisiti.
Ad esempio, si dispone di una funzionalità per creare un nuovo telefono, il requisito WOW Phone (RA). Il requisito ha una dipendenza da due requisiti: Security Requirement (R1) e Bluetooth Requirement (R2). La funzionalità richiede il requisito R1 (
richiesto da
). Tuttavia, R2 dipende dalla funzionalità (
dipende da
).
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il requisito per creare una relazione di dipendenza.
  2. Fare clic su Dipendenze.
  3. Fare clic su Aggiungi.
  4. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito da aggiungere come dipendenza, quindi fare clic su Aggiungi.
  5. Selezionare una delle opzioni seguenti:
    • Dipendenza reciproca
      . definisce una dipendenza reciproca tra il requisito selezionato e il requisito previsto.
    • Richiesto da
      . il requisito selezionato dipende dal requisito previsto.
    • Dipende da
      . Definisce il requisito selezionato come requisito di destinazione.
    La relazione di dipendenza viene creata.
Per rimuovere una dipendenza del requisito, aprire il requisito, fare clic su Dipendenze, selezionare una dipendenza e fare clic su Rimuovi.
Eliminazione di un requisito
È possibile rimuovere i requisiti in qualsiasi momento, fatta eccezione per i seguenti casi:
  • Non è possibile eliminare un requisito assegnato a un rilascio.
  • Non è possibile eliminare requisiti con stato
    Approvato
    o
    Rifiutato
    .
L'eliminazione di un requisito collegato a un'attività di progetto non elimina l'attività. Al contrario, viene rimossa l'associazione all'attività collegata.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire la pagina iniziale, selezionare Pianificazione requisiti e fare clic su Requisiti.
  2. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito, quindi fare clic su Elimina.
Rilascio
Un rilascio rappresenta un risultato finale futuro ed include requisiti, priorità, processi, un audit trail e un dashboard.
I rilasci seguono generalmente il seguente flusso di lavoro:
  1. Definire gli investimenti associati al rilascio.
  2. Creare il rilascio.
  3. Definire i progetti o i programmi che implementano il rilascio.
  4. Definire budget e stime di lavoro del rilascio.
  5. Definire budget e stime del costo che comporta il rilascio.
  6. Dopo aver creato il piano di rilascio, aggiungere il rilascio al piano di rilascio.
  7. Dopo aver aggiunto i requisiti al piano di rilascio, approvare il rilascio.
  8. Associare il rilascio a un progetto o a un programma.
Creazione di un rilascio
La prima operazione da eseguire con l'utilizzo dei rilasci consiste nella creazione delle informazioni di base per il rilascio stesso.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire la pagina iniziale, selezionare Pianificazione requisiti e fare clic su Rilasci.
  2. Fare clic su Nuovo.
  3. Creare il rilascio. Di seguito si riporta la descrizione di alcuni campi:
    • Investimento
      . Indicare il prodotto, l'applicazione, il bene, il servizio, il progetto o il programma che costituisce il lavoro per la distribuzione di un rilascio. A differenza del progetto o del programma che controlla il lavoro di implementazione del rilascio, l'investimento definito in questa pagina funge da proprietario del rilascio.
    • Progetto/Programma associato
      . Visualizza il nome del progetto o del programma associato al rilascio. Il rilascio può essere associato solo a un progetto o programma.
    • Codice valuta
      . Definisce la valuta per il calcolo del budget del rilascio e i valori di stima.
    • Lavoro (Budget).
      Definisce il lavoro a budget per la distribuzione del rilascio.
    • Lavoro (Stima)
      . Visualizza la quantità di lavoro stimato dell'organizzazione per la distribuzione del rilascio.
  4. Fare clic su Salva.
  5. Nella sezione Costo, definire il capitale a budget e stimato nonché le spese operative del rilascio.
    • Spese operative (budget)
      . Definisce la spesa operativa dal costo totale del rilascio.
    • Capitale (Budget)
      . Definisce le spese capitalizzate a budget dal costo totale per un rilascio.
    • Costo totale (Budget)
      . Visualizza il costo totale a budget per il rilascio basato sulla seguente formula:
      Costo totale (Budget) = Spese operative (Budget) + Capitale (Budget)
    • Spese operative (stima)
      . Visualizza la frazione stimata del costo totale attribuita alle spese operative del rilascio.
    • Capitale (Stima)
      . Visualizza la frazione stimata del costo totale attribuita alle spese in conto capitale del rilascio.
    • Costo totale (Stima)
      . Visualizza il costo stimato totale del rilascio basato sulla seguente formula:
      Costo totale (Stima) = Spese operative (Stima) + Capitale (Stima)
  6. Nella sezione OBS, definire l'OBS che si desidera associare alla risorsa a scopo organizzativo, di reporting o di protezione.
  7. Fare clic su Salva e Indietro.
Il rilascio è stato creato e viene visualizzato nell'elenco dei rilasci. Se necessario, è possibile approvare un rilascio aggiornando lo stato del rilascio su
Approvato
.
È possibile aggiungere un allegato a un rilascio. Aprire il rilascio, quindi il menu Proprietà e fare clic su Allegati. Definire il percorso del documento che si desidera allegare al rilascio e fare clic su Salva e Indietro.
Associazione di un rilascio a un progetto o a un programma
Collegare il rilascio a un progetto o programma per tenere traccia del processo di implementazione del rilascio. Dopo aver stabilito il collegamento, il rilascio viene assegnato al progetto. Il progetto o il programma collegato costituiscono una relazione distinta dall'investimento proprietario del rilascio. È possibile collegare un numero illimitato di rilasci a un progetto o a un programma. Tuttavia, è possibile collegare soltanto un rilascio a un progetto o programma. È possibile stabilire tale relazione dal rilascio o dal progetto o programma. Se necessario, è inoltre possibile eliminare il collegamento a un rilascio dal progetto o dal programma.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il rilascio.
  2. Fare clic su Collegamento.
  3. Fare clic sull'opzione Scegli esistente, quindi su Avanti.
  4. Selezionare l'opzione accanto al progetto e fare clic su Salva e Indietro. Il rilascio viene collegato al progetto o al programma.
    Il nome del progetto o del programma viene visualizzato nel campo Progetto/Programma associato della pagina Generale.
  5. Per eliminare il collegamento a un rilascio, aprire il rilascio e fare clic su Rimuovi collegamento.
    Il nome del progetto o del programma non viene più visualizzato nel campo Progetto/Programma associato della pagina Proprietà.
Definizione della pianificazione del rilascio
Specificare la pianificazione del rilascio per definire le date di inizio e di fine del rilascio, le date di inizio alfa e beta e la data pianificata di rilascio sul mercato.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il rilascio.
  2. Fare clic su Proprietà, Pianificazione.
  3. Definire la pianificazione del rilascio:
    • Inizio
      : Definisce la data di inizio pianificata del rilascio.
    • Fine
      . Definisce la data di fine pianificata del rilascio.
    • Alfa
      . Definisce la data di inizio alfa del report.
    • Beta.
      Definisce la data di inizio beta del report.
    • Rilascio sul mercato.
      Definisce la data pianificata per il rilascio sul mercato.
  4. Fare clic su Salva e Indietro.
Aggiunta dei requisiti a un rilascio
Dopo aver associato i requisiti agli investimenti, è possibile raggrupparli in rilasci. Per aggiungere un requisito a un solo rilascio utilizzare la pagina Piano di rilascio.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il rilascio.
  2. Fare clic su Requisiti.
  3. Fare clic su Aggiungi.
  4. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito e fare clic su Aggiungi.
    Il requisito aggiunto viene visualizzato nella pagina dei requisiti di rilascio.
  5. Modificare lo stato del requisito in Assegnato a un rilascio.
Per rimuovere un requisito da un rilascio, aprire il rilascio, fare clic su Requisiti, selezionare la casella di controllo accanto al nome del requisito da rimuovere e fare clic su Rimuovi.
Monitoraggio delle priorità di business dei requisiti
È possibile monitorare le priorità di business del requisito assegnate al rilascio. È possibile visualizzare tutti i requisiti per cui l'utente è assegnato al rilascio. Inoltre, è possibile visualizzare la priorità di business globale, l'innovazione e l'esperienza dell'utente, l'impatto sui ricavi, la produttività dello sviluppatore, il costo delle operazioni e del supporto per il requisito.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il rilascio.
  2. Fare clic su Priorità.
Monitoraggio delle prestazioni del rilascio
È possibile monitorare le prestazioni del rilascio per visualizzare le seguenti informazioni:
  • Scheda punteggi
    . Visualizza i requisiti aggiunti al rilascio in base alla scheda punteggi. I requisiti sono collegati alle attività di progetto. Lo stato si basa sullo stato dell'attività associata.
  • Requisiti per tema
    . Visualizza un grafico contenente i requisiti per tema.
  • Requisiti per priorità
    . Visualizza un grafico contenente i requisiti per priorità.
  • Priorità di business
    . Visualizza una griglia contenente i requisiti per priorità di business.
  • Requisiti per rischio
    . Visualizza un grafico contenente i requisiti per rischio.
È possibile personalizzare la pagina mediante
Clarity PPM
Studio. Aprire la pagina di portlet Layout rilascio in Studio e modificare il contenuto della scheda Dashboard.
Questa pagina consente di configurare le portlet. Ad esempio, nella scheda Punteggi, è possibile riordinare le colonne. Da Requisiti per tema è possibile modificare il tipo di grafico da torta a imbuto, barre e così via. Selezionare Configura dal menu Opzioni.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il rilascio.
  2. Fare clic su Dashboard.
Eliminazione di una release
È possibile eliminare un rilascio in qualsiasi momento. Se si elimina un rilascio a cui sono stati aggiunti requisiti, l'assegnazione di tali requisiti rilascio viene annullata.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire la pagina iniziale, selezionare Pianificazione requisiti e fare clic su Rilasci.
  2. Selezionare la casella di controllo accanto al rilascio e fare clic su Elimina.
  3. Confermare l'eliminazione.
Piani di rilascio
i piani di rilascio costituiscono uno strumento intuitivo e rapido per assegnare i requisiti ai rilasci futuri in base agli investimenti. Utilizzare i piani di rilascio per eseguire il mapping di uno o più requisiti su un rilascio.
I piani di rilascio seguono generalmente il seguente flusso di lavoro:
  1. Creazione degli investimenti che faranno parte del piano di rilascio.
  2. Creare il rilascio.
  3. Creazione dei requisiti.
  4. Creazione del piano di rilascio.
  5. Aggiunta degli investimenti al piano di rilascio contenente i rilasci appartenenti al piano di rilascio.
  6. Aggiunta del rilascio al piano di rilascio.
  7. Aggiungere il requisito al piano di rilascio.
Applicare le procedure consigliate seguenti durante l'utilizzo dei piani di rilascio:
  • Collegare i piani di rilascio a un piano di progetto, quindi implementarli.
  • Collegare i requisiti a un'attività di progetto che rappresenti il lavoro svolto per l'ottenimento del requisito.
  • Utilizzare il Dashboard rilascio per monitorare le prestazioni di un rilascio. Il dashboard mostra lo stato delle attività e fornisce informazioni sull'esecuzione dei risultati finali.
  • L'implementazione di un piano di rilascio consente la tracciabilità dei requisiti.
Creazione di un piano di rilascio
La prima operazione da eseguire con l'utilizzo dei piani di rilascio consiste nella creazione delle informazioni di base per il piano.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire la pagina iniziale, selezionare Pianificazione requisiti e fare clic su Pianificazione rilascio.
  2. Fare clic su Nuovo.
  3. Immettere le informazioni per il piano di rilascio e fare clic su Salva. Di seguito si riporta una descrizione del seguente campo:
    • Codice valuta
      . Definisce la valuta per il calcolo del budget del piano di rilascio e dei valori di stima.
  4. Fare clic su Salva e Indietro.
Il nuovo piano di rilascio viene visualizzato nella pagina Piani di rilascio.
Dopo aver creato un piano di rilascio, è possibile visualizzare ed eventualmente modificarne i dettagli aprendo il piano di rilascio e facendo clic su Proprietà nella pagina Pianificazione rilascio. In questa pagina, il campo Costo totale (Budget) mostra il costo a budget totale per il rilascio in base alla seguente formula:
Costo totale (budget) = spese operative (budget) + capitale (budget)
Aggiunta di un investimento a un piano di rilascio
È possibile aggiungere un investimento a un piano di rilascio e la parte dei moduli di investimento del piano di rilascio.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il piano di rilascio fare clic su Contenuti.
  2. Fare clic su Aggiungi.
  3. Selezionare l'investimento da aggiungere al piano di rilascio e fare clic su Aggiungi.
    L'investimento viene visualizzato nell'elenco dei contenuti.
È possibile rimuovere un investimento dal piano di rilascio. Aprire il piano di rilascio e fare clic su Contenuti nella pagina Pianificazione rilascio. Selezionare la casella di controllo accanto all'investimento, quindi fare clic su Rimuovi.
Aggiornamento della pianificazione del rilascio
Le portlet Rilasci e Requisiti nella pagina Pianificazione rilascio consentono di eseguire la pianificazione dei rilasci.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il piano di rilascio.
  2. Per i rilasci, modificare i seguenti campi:
    • Spese operative (budget)
      . Definisce la spesa operativa dal costo totale del rilascio.
    • Capitale (Budget)
      . Definisce le spese capitalizzate a budget dal costo totale per un rilascio.
    • Lavoro (Budget).
      Definisce il lavoro a budget per la distribuzione del rilascio.
    • Data di inizio.
      Definisce la data di inizio pianificata del rilascio.
    • Fine
      . Definisce la data di fine pianificata del rilascio.
    • Alfa
      . Definisce la data di inizio alfa del report.
    • Beta.
      Definisce la data di inizio beta del report.
    • Rilascio sul mercato.
      Definisce la data pianificata per il rilascio sul mercato.
  3. Per i requisiti, modificare i seguenti campi:
    • Spese operative (budget)
      . Definisce la frazione a budget del costo totale per le spese operative relative al requisito.
    • Capitale (Budget)
      . Definisce la frazione a budget del costo totale per spese in conto capitale relative al requisito.
    • Lavoro (Budget).
      Definisce la quantità necessaria di lavoro a budget dell'organizzazione per la distribuzione del rilascio.
    • Rilascio
      . Specifica il nome del rilascio assegnato al requisito. Selezionare un rilascio da assegnare al requisito.
Aggiunta di un rilascio a un piano di rilascio
Aggiungere i rilasci esistenti al piano di rilascio. È possibile aggiungere al piano di rilascio i rilasci proprietari di investimenti associati al piano di rilascio. Quando si aggiunge un rilascio associato a un requisito al piano di rilascio, il requisito associato viene aggiunto automaticamente al piano di rilascio. I requisiti aggiunti vengono visualizzati nell'elenco della portlet Requisiti della pagina Pianificazione rilascio del piano di rilascio.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire un piano di rilascio.
  2. Nella portlet Rilasci, fare clic su Aggiungi rilascio.
  3. Selezionare la casella di controllo accanto al rilascio e fare clic su Aggiungi.
    Il rilascio viene aggiunto alla portlet Rilasci nella pagina Pianificazione rilascio del piano di rilascio.
Approvazione di un rilascio in un piano di rilascio
Se necessario, approvare un rilascio nei piani di rilascio.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire un piano di rilascio.
  2. Nella portlet Rilasci, selezionare la casella di controllo accanto al rilascio e fare clic su Approva rilascio.
    Lo stato del rilascio viene modificato in Approvato e viene visualizzato un segno di spunta giallo nella colonna Approvato.
È possibile approvare i rilasci anche nella pagina di elenco dei rilasci e nella pagina delle proprietà dei rilasci.
Rimozione di un rilascio da un piano di rilascio
Se necessario, rimuovere un rilascio dai piani di rilascio.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire un piano di rilascio.
  2. Nella portlet Rilasci, selezionare la casella di controllo accanto al rilascio e fare clic su Rimuovi rilascio.
    Il rilascio viene rimosso dalla portlet Rilasci. Quando si rimuove un rilascio associato a un requisito dal piano di rilascio, i requisiti vengono rimossi dal piano di rilascio.
Aggiunta di un requisito a un piano di rilascio
Se necessario, aggiungere un requisito ai piani di rilascio.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire un piano di rilascio.
  2. Nella portlet Requisiti, fare clic su Aggiungi requisito.
  3. Selezionare la casella di controllo accanto al requisito e fare clic su Aggiungi.
    Il requisito viene aggiunto al piano di rilascio e viene visualizzato nella portlet Requisiti. Se un piano di rilascio contiene un rilascio associato a un requisito, tale requisito viene aggiunto automaticamente al piano di rilascio.
Visualizzazione di una gerarchia dei requisiti per un piano di rilascio
È possibile visualizzare una gerarchia dei requisiti aprendo un piano di rilascio ed effettuando la ricerca nel portale Requisiti. Questa pagina mostra unicamente la gerarchia dei requisiti.
Utilizzare le icone di segno più e meno a sinistra del nome del requisito per espandere e comprimere l'elenco.
Visualizzazione delle dipendenze di un requisito in un piano di rilascio
Il piano di rilascio consente il collegamento diretto all'elenco delle dipendenze di un requisito.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire un piano di rilascio.
  2. Nella portlet Requisiti, fare clic sull'icona Dipendenze accanto al requisito.
    Verrà visualizzata la pagina Dipendenze requisito.
Rimozione di un requisito da un piano di rilascio
Se necessario, è possibile rimuovere un requisito dai piani di rilascio. Quando viene rimosso un requisito, tale requisito non viene rimosso dal rilascio corrispondente.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il piano di rilascio.
  2. Nella portlet Requisiti, selezionare la casella di controllo accanto al requisito e fare clic su Rimuovi requisito.
    Il requisito viene rimosso dalla portlet Requisiti nella pagina Pianificazione rilascio del piano di rilascio.
Visualizzazione della mappa del piano di rilascio
Le mappe del piano di rilascio sono rappresentazioni grafiche, su scala temporale, dei rilasci in programma per un prodotto, un servizio o un investimento di altro tipo. La mappa del piano di rilascio rappresenta il piano strategico di cui l'organizzazione dispone per il rilascio del nuovo prodotto, servizio o altro investimento.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire il piano di rilascio.
  2. Fare clic su Mappa.