Personalizzazione di
Classic PPM
: Modifica della password, Impostazioni account, Notifiche, Esportazione in Excel

ccppmop159
HID_getting_started_personalize
È possibile personalizzare le impostazioni dell'account, modificare la password, esportare in Excel o CSV e configurare l'aspetto delle pagine dell'applicazione. Le modifiche sono visibili solo all'utente che le ha apportate. Per personalizzare l'interfaccia utente, contattare l'amministratore per ottenere i diritti di accesso necessari. Se si dispone dei diritti necessari, i menu e le icone necessari verranno visualizzati nelle pagine e nelle portlet.
2
Le descrizioni fornite nella documentazione potrebbero non corrispondere esattamente a quanto visualizzato nell'interfaccia utente del prodotto. Questa differenza può verificarsi in quanto l'accesso a funzionalità, menu, pagine, pulsanti e oggetti dipende dai diritti di accesso. Inoltre, ciascuna organizzazione può personalizzare le pagine di applicazioni, oggetti, ricerche, partizioni, processi e l'interfaccia utente. Se non è possibile completare uno dei passaggi nella documentazione, contattare l'amministratore.
Personalizzazione delle impostazioni dell'account
Le impostazioni personali dell'account includono le informazioni di contatto, la password e il delegato per le azioni dell'utente. È inoltre possibile configurare il metodo preferito di ricezione delle notifiche e scaricare gli strumenti di software client da utilizzare con
Classic PPM
.
Gestione delle impostazioni relative alla lingua e alla posizione
È possibile definire il fuso orario, le impostazioni locali e la lingua.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Impostazioni account
    .
  2. Completare i seguenti campi:
    • Fuso orario
      : definisce il fuso orario dell'area di lavoro principale.
    • Impostazioni locali
      : definisce le impostazioni locali di lavoro. Le impostazioni locali consentono di specificare il formato numerico e di data per il prodotto.
      Impostazione predefinita
      : Inglese (Stati Uniti)
    • Lingua
      : definisce la lingua da utilizzare per l'interfaccia utente.
      Impostazione predefinita
      : Inglese
  3. Salvare le modifiche.
Modifica della password
Il criterio di protezione configurato dall'amministratore potrebbe consentire di modificare la password di accesso.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Impostazioni account
    .
  2. Inserire le informazioni richieste nella sezione
    Modifica password
    .
  3. Salvare le modifiche.
La sezione Modifica Password potrebbe non essere visualizzata per i seguenti motivi:
  • L'amministratore non ha concesso all'utente il diritto di accesso
    Impostazioni account - Navigazione
    . Questo diritto è necessario per accedere alla pagina Impostazioni account.
  • L'amministratore ha abilitato l'autenticazione esterna, ad esempio LDAP o SSO. In queste configurazioni, contattare l'amministratore per avere informazioni su come modificare le credenziali di accesso esterne.
Designazione di delegati
È possibile designare temporaneamente un'altra risorsa come delegato per le proprie azioni. La risorsa assegnata riceve le azioni pianificate e urgenti durante il periodo di delega. Il delegato designato visualizza l'azione nella portlet
Azioni
della pagina
Panoramica
.
Verificare che la risorsa designata come delegato disponga dei diritti di accesso appropriati per le azioni da eseguire. Ad esempio, se il delegato riceve un'azione per completare un'attività in un progetto, egli deve disporre dei diritti appropriati per visualizzare il progetto.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Impostazioni account
    .
  2. Fare clic su
    Delega
    .
  3. Nella sezione
    Impostazioni
    , immettere le informazioni richieste.
  4. (Facoltativo) L'utente può essere designato come delegato delle azioni da altre risorse. I nomi di tali risorse vengono visualizzati nel campo
    Risorse
    .
  5. Salvare le modifiche.
Impostazione di notifiche
L'occorrenza di determinati eventi in altre parti del software può attivare le notifiche automatiche. È possibile gestire la ricezione di diversi tipi di notifiche. Ad esempio, è possibile scegliere di ricevere una notifica di posta elettronica quando un utente risponde a un'azione.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Impostazioni account
    .
  2. Fare clic su
    Notifiche
    .
  3. Selezionare le aree funzionali e i metodi per ricevere le notifiche. Per impostazione predefinita, sono selezionate tutte le caselle di controllo corrispondenti a ciascuna area funzionale.
  4. (Facoltativo) Fare clic su
    Ripristina valori predefiniti
    per impostare le ultime impostazioni di notifica pubblicate o salvate dall'amministratore.
  5. Salvare le modifiche.
Il seguente elenco descrive esempi di situazioni che attivano l'invio di notifiche per ciascuna area funzionale:
  • Azioni
    Viene inviata una notifica quando viene assegnata una nuova azione a un utente o quando un'azione è prossima alla scadenza.
  • Richiesta di modifica
    L'utente riceve una notifica quando viene assegnato a una richiesta di modifica.
  • Escalation
    L'utente riceve una notifica nel caso in cui un processo per il quale l'utente è stato indicato come risorsa da notificare in caso di escalation non viene completato o viene bloccato.
  • Problemi
    L'utente riceve una notifica nel caso in cui sia stato assegnato al problema.
  • Processi
    L'utente riceve una notifica se è stato indicato da una risorsa come la persona da contattare quando il processo raggiunge una determinata operazione.
  • Progetti
    La notifica viene inviata solo quando un utente viene aggiunto o rimosso dall'elenco dei partecipanti. L'aggiunta di un utente all'elenco dei partecipanti non significa che tale utente venga aggiunto al progetto. Per impostazione predefinita, Clarity aggiunge automaticamente le risorse di progetto di tipo Dipendente come partecipanti al progetto quando vengono aggiunte come personale del team. L'amministratore di Clarity può modificare l'impostazione di gestione del progetto
    Aggiungi automaticamente membri del personale come partecipanti all'investimento
    per modificare questo comportamento. in questo caso, quando una risorsa viene rimossa da un progetto, la risorsa rimarrà come partecipante ma non come parte del personale. Pertanto, le notifiche non verranno inviate nuovamente, a meno che la risorsa non venga rimossa manualmente dall'elenco Partecipanti.
  • Report e processi
    L'utente riceve una notifica in caso di completamento o errore di un report o un processo assegnato all'utente o avviato o pianificato dall'utente stesso.
  • Rischi
    L'utente riceve una notifica quando viene assegnato a un rischio.
  • Schede attività
    L'utente riceve una notifica in caso di invio di una scheda attività. È possibile ricevere una notifica che comunica che la scheda attività è scaduta o è stata restituita.
Download del software client
L'amministratore imposta i file di installazione sul server di
Classic PPM
. È possibile scaricare il software seguente sul computer client:
  • Open Workbench
    : utilizzare Open Workbench come applicazione software di pianificazione e gestione dei progetti desktop stand-alone o integrarla con
    Classic PPM
    .
  • Microsoft Project Interface
    : utilizzare Microsoft Project Interface per integrare le funzionalità di pianificazione di Microsoft Project.
Per scaricare il software è necessario:
  • Disporre dei diritti di accesso per scaricare il software.
  • Disporre dei diritti di amministratore per installare il software.
Anche se si dispone dei diritti di accesso appropriati, il software potrebbe non essere disponibile.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Impostazioni account
    .
  2. Fare clic su
    Download software
    .
  3. Fare clic sul collegamento di
    Download
    .
  4. Seguire le istruzioni per il download e l'installazione. Annotare l'ubicazione della cartella di installazione del software.
Qualora non fosse possibile scaricare, installare o eseguire il software client richiesto, contattare l'amministratore per ricevere assistenza.
Impostazione di una partizione predefinita
Se la scheda
Partizioni predefinite
è disponibile, gli utenti possono selezionare un valore predefinito.
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Impostazioni account
    .
  2. Fare clic sulla scheda
    Partizioni predefinite
    . Questa scheda viene visualizzata solo se l'amministratore ha aggiunto l'utente come un membro di almeno un'unità della partizione. In genere, gli utenti vengono assegnati a una sola partizione. Tuttavia, è possibile essere assegnati a più partizioni. Gli amministratori possono impostare le partizioni. Consultare la documentazione di Studio nella sezione
    Reference
    .
  3. Selezionare una partizione e fare clic su
    Salva
    . Poiché i modelli di partizione possono includere un tema dell'interfaccia utente di Studio facoltativo, i colori del tema dell'interfaccia utente potrebbero cambiare in seguito al salvataggio della partizione selezionata.
Se l'utente appartiene a una o più partizioni, è necessario impostare la partizione predefinita. Senza questa impostazione predefinita non verranno visualizzati tutti i dati rilevanti per una o più partizioni in alcune aree dell'applicazione.
Pagina Imposta come pagina iniziale
La pagina iniziale predefinita è Panoramica: Generale. È possibile impostare qualsiasi pagina come pagina iniziale.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Accedere alla pagina che si desidera impostare come pagina iniziale.
  2. Nel menu principale, fare clic su
    Pagina iniziale
    .
  3. Nella parte inferiore del menu, fare clic su
    Imposta come pagina iniziale
    .
  4. Per accedere alla pagina impostata come pagina iniziale:
    1. Accedere a un'altra pagina come test.
    2. Fare clic sull'icona della pagina iniziale nella barra del menu principale.
  5. (Facoltativo) È possibile reimpostare la pagina iniziale sulla pagina di panoramica predefinita. Fare clic sul menu
    Pagina iniziale
    e selezionare
    Ripristina pagina iniziale
    .
Informazioni importanti di personalizzazione
Per visualizzare le informazioni personali, aprire una delle pagine seguenti:
  • Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Generale
    .
    La pagina iniziale predefinita è
    Panoramica
    . In questa pagina sono disponibili le portlet contenenti le azioni e le notifiche dell'utente e altre portlet alle quali è possibile aggiungere gli elementi seguenti:
    • Collegamenti di progetto per un facile accesso ai progetti
    • Collegamenti preferiti ad altre pagine dell'applicazione o indirizzi Internet esterni. Gli amministratori possono aggiungere collegamenti alla portlet Collegamenti a siti per l'utilizzo tra più utenti.
    • Foto preferite
  • Selezionare
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Agenda
    .
Creazione di un'azione
Le
azioni
sono non-attività assegnate all'utente da altri utenti o dall'utente stesso. È possibile utilizzare le azioni per tenere traccia dell'avanzamento dei progetti e garantire che un progetto venga completato nei tempi previsti.
È possibile creare sia azioni personali che azioni correlate al progetto. È possibile creare le azioni personali dalla pagina
Agenda
e le azioni relative al progetto dall'interno del progetto stesso. La scheda
Azioni
della pagina
Agenda
elenca tutte le azioni personali e specifiche del progetto create dall'utente. La scheda
Azioni
elenca inoltre le azioni create da altri utenti e assegnate all'utente corrente.
L'utente è il proprietario delle azioni create. Come proprietario, è in grado di modificare o eliminare un'azione. Per modificare le proprietà di un'azione personale creata, utilizzare la pagina Proprietà azione. In caso di un'azione assegnata all'utente corrente da un altro utente, sarà possibile aggiornare solamente lo stato.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Agenda
    .
  2. Fare clic su
    Nuovo
    .
  3. Completare la sezione
    Generale
    :
    • Ricorrente
      Indica se l'azione si verifica ad intervalli regolari.
    • Frequenza
      Consente di specificare la frequenza con cui si verifica l'azione.
      Esempio:
      Immettere 1 per creare un report di stato settimanale.
    • Fino al
      Consente di specificare l'ultima data in cui l'azione deve essere ripetuta.
  4. Compilare la sezione
    Notifica
    :
    • Notifica assegnatari
      Indica se è necessario inviare una notifica.
    • Invia promemoria
      Indica se inviare una notifica di posta elettronica di promemoria alle risorse assegnate quando l'azione sta per scadere.
    • Periodo di tempo precedente al promemoria
      Definisce l'intervallo di tempo precedente alla scadenza dell'elemento per l'invio del promemoria. Ad esempio, immettere 15 e selezionare Minuti nel campo
      Unità.
    • Unità
      Specifica
      l'unità di tempo per il promemoria se la casella di controllo Invia Promemoria è selezionata.
  5. Immettere il nome della risorsa da assegnare all'azione nella sezione
    Assegnatari
    e salvare le modifiche.
Apertura di un'azione dalle notifiche
Una notifica può essere un avviso, un messaggio di posta elettronica o un messaggio SMS. Le notifiche consentono di informare l'utente circa nuove attività o modifiche apportate ai dati in qualsiasi pagina. Le notifiche di avviso vengono visualizzate nelle pagine Panoramica (portlet Notifiche) e Agenda (scheda Notifiche). È possibile visualizzare gli avvisi per le azioni assegnate all'utente o per le schede attività scadute.
È possibile aprire un'azione dall'elenco delle notifiche.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Accedere alla
    pagina iniziale
    , quindi fare clic su
    Personale
    ,
    Agenda
    .
  2. Fare clic su
    Notifiche
    .
  3. Fare clic sul collegamento della colonna
    Messaggio
    o sull'icona
    Proprietà
    visualizzata accanto alla notifica di avviso.
Gestione dei processi
Un processo consiste in una serie di azioni o fasi correlate per ottenere un obiettivo di business. È possibile visualizzare i seguenti processi tramite l'opzione
Agenda
:
  • Avviato
    Include istanze di processo avviate direttamente dall'utente o per le quali l'utente dispone di un diritto di visualizzazione. È possibile visualizzare lo stato oppure fare clic sul collegamento del processo per visualizzare i dettagli dell'operazione.
  • Disponibile
    Indica i processi che si possono avviare e modificare. È possibile inoltre creare nuovi processi.
    I processi non vengono contrassegnati esplicitamente come completati. La completezza di un'istanza di processo dipende dallo stato delle operazioni in essa contenute. Quando la fase finale di un'operazione viene completata, termina anche l'istanza di processo. Per visualizzare l'elenco completo di tutti i processi disponibili, è necessario disporre del ruolo di un amministratore del processo.
È possibile avviare, modificare o annullare un processo. Ad ogni avvio di processo (manuale o automatico), viene creata un'istanza di processo. È possibile modificare soltanto i processi con
Modalità
impostata su
Bozza
o
In attesa
. È necessario disporre dei diritti di accesso appropriati per modificare un processo. È possibile annullare solo processi attivi e incompleti. Le istanze di processo annullate non vengono eliminate automaticamente e vengono mantenute a scopo di riferimento.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Agenda
    .
  2. Fare clic su
    Processi
    .
  3. Aprire il menu
    Processi
    e completare una delle seguenti azioni.
  4. Avviare un processo.
    1. Fare clic su
      Disponibile
      .
    2. Selezionare la casella di controllo accanto al processo che si desidera avviare, quindi fare clic su
      Inizio
      .
  5. Modificare un processo.
    1. Fare clic su
      Disponibile
      .
    2. Fare clic sul nome del processo che si desidera modificare.
    3. Completare i seguenti passaggi:
      • Modifica degli attributi generici di un processo.
      • Aggiornare le operazioni del processo nel modo desiderato mediante l'aggiunta, la ridenominazione, l'eliminazione, l'aggiunta di condizioni o la modifica delle azioni.
      • Aggiornare i gruppi mediante la relativa aggiunta, rimozione, riorganizzazione o ridenominazione.
      • Aggiornare le proprietà di escalation modificando il tipo, il livello, il periodo di prova o le notifiche correlate all'escalation.
      • Fare clic sul collegamento Convalida per convalidare le modifiche apportate al processo. Se vengono rilevati errori, correggerli e riconvalidare il processo. Se non sono presenti errori, fare clic su Esci.
  6. Annullare un processo.
    1. Fare clic su
      Avviato
      .
    2. Selezionare l'istanza del processo, quindi fare clic su
      Annulla processo
      .
    3. Fare clic su
      per confermare.
Aggiornamento delle attività
Un'attività personale è un elemento di lavoro. È possibile registrare il lavoro nella scheda attività, nonché tenere traccia dell'avanzamento delle attività. È possibile visualizzare la attività personali create dall'utente e le attività assegnate all'utente da altri utenti. Una voce di attività viene visualizzata nell'elenco delle attività per ciascuna attività assegnata. Le attività consentono inoltre di eseguire le seguenti operazioni:
  • Aprire e visualizzare l'attività
  • Modificare le proprietà di attività visualizzate
  • Contrassegnare un'attività come completa o non completa
È possibile aggiornare un'attività personale o assegnata per far sì che le informazioni sulle attività vengano aggiornate.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Pagina iniziale
    ,
    Personale
    ,
    Agenda
    .
  2. Fare clic su
    Attività
    .
  3. Aprire un'attività e aggiornare le relative proprietà:
    • Attività
      Definisce il nome dell'attività. Il valore del campo è ottenuto dal campo Nome della pagina Proprietà attività. Le pagine di elenco o le portlet mostrano il nome dell'attività.
      Limite:
      64 caratteri
    • Investimento
      Indica il nome dell'investimento. Il valore di questo campo è determinato dal campo Nome progetto della pagina Proprietà progetto.
    • Inizio
      Definisce la data di inizio dell'assegnazione attività per una risorsa. La data di inizio viene visualizzata nelle pagine di elenco o nelle portlet.
      Impostazione predefinita:
      Data di inizio attività
      Stabilire se si desidera che la data di inizio dell'assegnazione coincida con la data di inizio dell'attività. Se un'assegnazione contiene valori effettivi, il campo è disponibile in sola lettura.
    • Fine
      Definisce la data di completamento dell'assegnazione attività per una risorsa. Stabilire se si desidera che la data di fine dell'assegnazione coincida con la data di completamento dell'attività. La data di completamento viene visualizzata nelle pagine di elenco e nelle portlet.
      Impostazione predefinita:
      Data di completamento dell'attività.
    • Valori effettivi
      Mostra il numero totale delle unità di lavoro utilizzate e contabilizzate da una risorsa per l'assegnazione di attività.
    • Valori effettivi in sospeso
      Mostra il numero di ore inserito da una risorsa in una scheda attività. Lo stato dei valori effettivi in sospeso presenti in una scheda attività può essere Aperto, Saved (by Resource) (Salvato da risorsa), Inviato o Approvato.
    • ETC
      Indica le ore stimate per il completamento dell'attività. Fare clic sulla cella per modificare il valore.
    • Stato assegnazione
      Indica lo stato dell'attività. Il valore di questo campo dipende dal campo Stato della pagina Proprietà attività.
      Valori:
      • Non avviato: non è stata contabilizzata nessuna ora per l'attività.
      • Avviato: lo stato viene modificato automaticamente in
        Avviato
        alla prima contabilizzazione delle ore per l'attività.
      • Completato:
        Lo stato viene modificato automaticamente in
        Completato
        quando l'ETC dell'attività presenta zero ore e lo stato dell'attività corrisponde a
        Completato
        .
  4. Salvare le modifiche.
Personalizzazione dell'immagine avatar
Per consentire agli utenti di identificarsi facilmente, in
Clarity
è possibile visualizzare la foto utente come icona. Questa immagine circolare viene inoltre visualizzata nell'angolo in alto a destra delle pagine dell'applicazione di
Classic PPM
, in modo da consentire all'utente di essere identificato. Per impostazione predefinita, l'immagine avatar mostra le iniziali del nome e del cognome della risorsa. È possibile caricare un'immagine o una foto personale per identificare il proprio account utente.
Per distinguere più facilmente le diverse sessioni utente utilizzare, ad esempio, le iniziali per i lavoratori esterni, una foto per gli account del personale e immagini di colori diversi per gli account di reparto o di team speciali. L'amministratore può disporre di diversi account utente. In questo caso, ad esempio, l'amministratore può utilizzare una foto avatar per l'account personale. Per gli account di prova può invece utilizzare una serie di avatar multicolore.
  1. Scattare la foto utilizzando uno smartphone, un PC o una webcam oppure acquisire l'immagine con uno scanner o una fotocamera digitale.
  2. Inviare la foto tramite posta elettronica o copiarla sul computer o su un file server per il quale si dispone dell'accesso.
  3. Utilizzare un'applicazione esterna per modificare e salvare il file di immagine da utilizzare come avatar. Ad esempio, l'organizzazione potrebbe aver impostato una combinazione di colori o un logo per identificare gli utenti dei diversi team. È inoltre possibile aggiungere agli avatar degli identificatori di testo, ad esempio DEV, PMO, RM o BLUE TEAM. Attenersi ai seguenti requisiti:
    1. Ridurre le dimensioni del file di immagine a 250 KB o a una grandezza inferiore. Anche se il valore massimo è di 2 MB, si avranno prestazioni migliori con immagini di dimensioni più piccole.
    2. Ritagliare l'immagine in modo che sia quadrata e con dimensioni non inferiori a 40 x 40 pixel. Il diametro delle immagini circolari deve essere pari a 40 pixel. Le immagini di dimensioni superiori saranno ridotte in scala e adattate. La riduzione delle dimensioni di immagini molto grandi (500 x 500 pixel) potrebbe comportare risultati imprevisti. Gli altri utenti potrebbero inoltre ingrandire una pagina o copiare l'immagine in un blog, una pagina Web o un report. Per ottenere risultati ottimali, impostare l'immagine avatar su dimensioni non inferiori a 80 x 80 pixel, 72 dpi.
    3. I formati supportati per i file di immagine sono .png, .jpg, .gif e .ico. Altri formati, ad esempio .tif, non sono supportati.
  4. Accedere a
    Classic PPM
    con le credenziali della risorsa specifica che si desidera identificare con un avatar personale.
  5. Fare clic sull'immagine avatar corrente o sulle iniziali nella parte superiore della pagina.
  6. Fare clic su
    Choose File
    (Scegli file).
  7. Selezionare il file di immagine.
    Viene visualizzata un'anteprima dell'immagine.
  8. Fare clic su
    Indietro
    .
  9. (Facoltativo) Per ripristinare l'avatar predefinito, fare clic sull'avatar, selezionare
    Rimuovi immagine
    e fare clic su
    Indietro
    .
Nella release 15.3 e nelle versioni più recenti, è possibile modificare l'immagine avatar in
Clarity
. Consultare la sezione Introduzione a
Clarity
. Nella risoluzione standard a 72 dpi, gli avatar nell'intestazione di
Classic PPM
presentano dimensioni pari a 32 x 32 pixel. In
Clarity
, gli avatar presentano dimensioni pari a 30 x 30 pixel nell'elenco delle attività e a 40 x 40 pixel nella scheda Team.
L'amministratore può specificare i tipi di file consentiti per il file di immagine avatar. Fare clic sul menu
Amministrazione
e selezionare
Opzioni di sistema
. Ad esempio, se vengono immessi i formati
doc,docx,pdf,xls,jpg,gif
, gli altri tipi di file non elencati verranno esclusi. In tal caso, i formati di immagine .png e .ico verranno bloccati. Le estensioni di file elencate vengono applicate al sistema di gestione dei documenti. Il sistema di gestione dei documenti controlla diverse funzionalità, tra cui avatar o allegati. La funzionalità avatar supporta solo i tipi di file elencati nei passaggi descritti in questa sezione. L'elenco facoltativo delle estensioni autorizzate blocca tutte le estensioni non incluse nell'elenco.
Personalizzazione di una pagina
È possibile personalizzare le pagine in modo che mostrino le informazioni desiderate. Se personalizzate, le pagine consentono di visualizzare soltanto i contenuti pertinenti all'attività svolta. È possibile mostrare i contenuti nelle pagine nel modo più adatto alle proprie esigenze.
  • È necessario disporre di diritti di accesso sufficienti. Se si dispone dei diritti di personalizzazione, le icone o i menu necessari vengono visualizzati nella barra degli strumenti di una pagina o di una portlet.
  • Le modifiche sono visibili solo all'utente che le ha apportate.
  • Tutte le pagine sono composte da portlet e il loro contenuto può essere organizzato in schede.
  • Se il proprietario modifica e pubblica l'elemento originale, le modifiche personali andranno perse.
  • La pagina deve consentire le modifiche. L'amministratore deve abilitare le caselle di controllo
    Consenti agli utenti finali di aggiungere schede
    o
    Personalizzabile
    per le pagine in Studio.
È possibile personalizzare il contenuto delle pagine mediante l'aggiunta o la rimozione di portlet o il ripristino di portlet predefinite.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic sull'icona
    Personalizza
    nell'angolo superiore destro della pagina.
    Viene visualizzata la pagina Contenuto con l'elenco delle portlet già presenti nella pagina.
  2. Fare clic su
    Aggiungi
    e, nella finestra di dialogo Seleziona contenuto, selezionare le portlet che si desidera aggiungere alla pagina.
  3. Eseguire una delle operazioni seguenti:
    • Fare clic su
      Aggiungi
      o
      Aggiungi e seleziona altro
      .
    • Fare clic su
      Indietro
      per salvare le modifiche e tornare alla pagina.
    • Fare clic su
      Continua
      per implementare ulteriori impostazioni di configurazione.
  4. Per rimuovere portlet dalla pagina o ripristinare il contenuto predefinito, utilizzare i pulsanti
    Rimuovi
    o
    Ripristina valori predefiniti
    .
Aggiunta di un filtro di pagina
È possibile aggiungere una portlet filtro a una pagina per filtrare il contenuto della pagina.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic sull'icona
    Personalizza
    nell'angolo superiore destro della pagina.
  2. Selezionare la scheda
    Filtri di pagina
    .
  3. Fare clic su
    Aggiungi
    e selezionare un filtro dall'elenco.
  4. Fare clic su
    Aggiungi
    .
  5. (Facoltativo) Impostare le opzioni
    Mantieni
    e
    Valore predefinito
    .
    • Mantieni
      Consente di mantenere i valori nel filtro per mantenere quando si passa da una pagina all'altra. I valori del filtro vengono conservati solo per le pagine che utilizzano la stessa portlet di filtro.
    • Valore predefinito
      Consente di impostare il valore predefinito per il filtro della pagina. Il primo filtro pubblicato nella pagina viene impostato come filtro di pagina predefinito, a meno che non sia stata effettuata una selezione diversa.
  6. Salvare le modifiche.
Personalizzazione dei layout della pagina
Per modificare il layout della pagina riordinando il suo contenuto.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic sull'icona
    Personalizza
    nell'angolo superiore destro della pagina.
  2. Selezionare la scheda
    Layout
    .
  3. Selezionare il modello di layout per le portlet nel campo
    Layout
    .
    Ciascuna opzione indica il numero di colonne e la percentuale di pagina assegnata ad ogni colonna. Nell'opzione
    Layout righe
    , il numero di portlet collocate in una riga determina la percentuale di spazio assegnato a una portlet.
  4. Utilizzare i tasti di direzione per posizionare le portlet nell'ordine desiderato all'interno della pagina.
  5. Salvare le modifiche.
Aggiunta di una nuova scheda alla pagina
Creare la propria area di lavoro personalizzata. Aggiungere una scheda a una pagina, quindi aggiungere le portlet scelte. La nuova scheda aggiunta viene visualizzata come ultima scheda da sinistra a destra nella pagina.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Nella pagina visualizzata correntemente, fare clic sull'icona
    Gestisci schede personali
    .
  2. Fare clic su
    Nuovo
    .
  3. Completare i campi
    Nome scheda
    e
    Descrizione
    e fare clic su
    Salva e continua
    .
  4. Aggiungere e gestire il contenuto di pagina desiderato per la nuova scheda, quindi fare clic su
    Continua
    .
  5. Aggiungere un filtro di pagina e fare clic su
    Continua
    .
  6. Configurare il layout e fare clic su
    Salva e Indietro
    .
Modifica di una scheda
Per modificare le proprietà e il contenuto delle schede esistenti. È possibile configurare le schede visualizzate nella pagina e le portlet visualizzate in ciascuna scheda.
Non è possibile modificare le proprietà di tutte le schede. Le schede modificabili mostrano un collegamento quando si posiziona il puntatore del mouse sull'elenco. È possibile modificare le proprietà delle schede personalizzate create dall'utente.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic sull'icona
    Gestisci schede
    nella pagina corrente.
  2. Nella pagina
    Gestisci schede
    , fare clic sul nome della scheda che si desidera modificare.
  3. È possibile modificare le proprietà della pagina, il contenuto, il layout e i filtri. Consultare gli altri argomenti trattati in questo articolo.
  4. Salvare le modifiche.
La pagina
Gestisci schede
consente inoltre di eliminare o riordinare le schede. È possibile rimuovere le schede create dall'utente all'interno della pagina Non è possibile rimuovere le schede predefinite di sistema, né quelle installate con il componente aggiuntivo PMO Accelerator.
Quando si apporta una modifica a un progetto specifico nell'area Gestisci schede personali, questa modifica viene applicata solo al progetto corrente e verrà visualizzata da tutti gli utenti che hanno accesso a tale progetto. Questa modifica non è quindi specifica dell'utente, bensì specifica del progetto. Se si desidera apportare le modifiche a un layout di pagina specifico applicato a tutti i progetti, apportare le modifiche in Studio e pubblicarle.
Visualizzazione di una pagina sotto forma di popup
Alcuni elenchi presentano un'icona Configurazione nella barra degli strumenti Opzioni. Per tali elenchi, è possibile selezionare alcuni elementi e visualizzarli in un popup separato al di sopra dell'area di lavoro. I popup forniscono all'utente un promemoria visivo della sua posizione all'interno dell'applicazione. Il popup presenta le stesse funzionalità delle pagine contenute nell'area di lavoro.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire la pagina di elenco che si desidera configurare.
    Ad esempio, aprire la
    Pagina iniziale
    e da
    Gestione portfolio
    , fare clic su
    Progetti
    .
  2. Fare clic sull'icona Opzioni per aprire il menu, quindi fare clic su Configura.
  3. Aprire il menu
    Sezione Colonna dell'elenco
    e fare clic su
    Campi
    .
  4. Nella colonna Attributo, individuare l'attributo Nome e fare clic sull'icona Proprietà associata.
  5. Selezionare la casella di controllo Apri come popup e fare clic su
    Salva e Indietro
    .
    Se si imposta la visualizzazione come popup per un elemento della pagina di elenco, tutti gli elementi elencati di tale pagina verranno visualizzati in una finestra popup.
  6. Fare clic su
    Indietro
    .
Personalizzazione di un elenco
È possibile utilizzare gli elenchi dei dati di progetto per raggiungere i seguenti obiettivi:
  • Filtrare l'elenco per visualizzare solo le informazioni desiderate
  • Ordinare l'elenco per visualizzare gli articoli in un ordine specifico
  • Modificare gli elenchi per aggiornare e correggere le informazioni
  • Esportare gli elenchi per visualizzarli e utilizzarli in Excel.
Barra degli strumenti Opzioni elenco
Per gestire le informazioni, utilizzare la barra degli strumenti Opzioni presente sopra gli elenchi.
  • Filtro
    Consente di filtrare l'elenco in base ai criteri selezionati. Fare doppio clic sulla barra degli strumenti oppure fare clic sulle icone (+ o -) per espandere o comprimere il filtro. Il filtro utilizzato viene mostrato nel campo Filtro. Per visualizzare un elenco dei filtri salvati, fare clic sulla freccia verso il basso.
  • Menu Opzioni
    Consente di accedere alle opzioni applicabili alla portlet visualizzata. Le opzioni visualizzate possono variare in base alla portlet. L'elenco riportato di seguito mostra alcune delle opzioni disponibili nel menu Opzioni.
    • Configurazione
      È possibile configurare l'elenco nei seguenti modi:
      • Modificare i campi di elenco e di filtro
      • Modificare il layout dell'elenco e del filtro
      • Raggruppare le informazioni in colonne.
      • Impostare le opzioni di visualizzazione dell'elenco.
      • Definire le impostazioni di visualizzazione per un diagramma di Gantt.
      • Definire le impostazioni del periodo di tempo per un valore in scala cronologica.
    • Ordinamento multiplo
      Consente di ordinare le informazioni in un elenco utilizzando colonne multiple.
    • Esporta in Excel (solo dati)
      Esporta l'elenco in Microsoft Excel. L'esportazione non include alcun diagramma.
Alcuni elenchi presentano un'icona Configurazione nella barra degli strumenti Opzioni. Per tali elenchi, è possibile selezionare alcuni elementi e visualizzarli in un popup separato al di sopra dell'area di lavoro. Il popup presenta le stesse funzionalità delle pagine contenute nell'area di lavoro.
Per filtrare un elenco:
Gli elenchi contenenti un numero elevato di elementi possono occupare più pagine. Utilizzare i campi di filtro per filtrare l'elenco e visualizzare solamente gli elementi desiderati. Utilizzare l'icona
Espandi/Comprimi filtro
della barra degli strumenti Opzioni per nascondere o visualizzare il filtro. Quando un elenco viene filtrato, è possibile tornare ai risultati predefiniti e visualizzare tutti gli elementi nella pagina di elenco. Fare clic su
Mostra tutto
oppure selezionare
Valori predefiniti di sistema
dall'elenco a discesa Filtro.
È possibile attribuire un nome a un filtro e salvare i criteri per un utilizzo futuro. Accedere ai filtri salvati dal menu a discesa Filtro.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire la pagina di elenco.
  2. Fare clic sull'icona
    Espandi filtro
    se il filtro non è aperto.
  3. Immettere i criteri di filtro, quindi fare clic su
    Salva filtro
    . I campi Filtro non rispettano la distinzione tra maiuscole e minuscole.
  4. Immettere un nome per il filtro.
  5. Per impostare il filtro come predefinito per questa pagina di elenco, selezionare Valore predefinito.
  6. Salvare le modifiche.
Nota:
quando si applica un filtro a un elenco gerarchico, gli elementi espansi vengono compressi. Gli elementi filtrati risultanti includono i relativi elementi padre e di livello superiore. Tutte le righe vengono compresse.
Generazione di un filtro avanzato
Un filtro avanzato è un filtro personalizzato che esegue la ricerca in una pagina di elenco in base ai criteri specificati. È possibile utilizzare il filtro avanzato individualmente o insieme ad altri campi di filtro disponibili nella pagina di elenco. È possibile creare un solo filtro avanzato per ciascuna pagina di elenco.
Si progetta e si costruisce un filtro avanzato mediante un'espressione. L'espressione viene suddivisa in due parti, a sinistra e a destra, e separata da un operatore come =. Ad esempio, la seguente espressione ricerca tutti i progetti attivi nella pagina Elenco Progetti:
project.is_active == 1
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una pagina di elenco ed espandere il filtro.
  2. Fare clic sul collegamento
    Genera filtro avanzato
    nella sezione di filtro.
  3. Compilare i campi per creare la parte sinistra dell'espressione: I campi disponibili variano per pagina.
  4. Selezionare un operatore. Gli operatori disponibili dipendono dai valori di oggetto e di campo utilizzati nella parte sinistra dell'espressione.
  5. Compilare i campi per creare la parte destra dell'espressione: I campi disponibili variano per pagina.
  6. Fare clic su
    Aggiungi
    .
    L'espressione verrà visualizzata nel campo Espressione.
  7. Selezionare un valore dal seguente campo per creare un'equazione con più clausole. Ad esempio, è possibile creare un filtro avanzato con più clausole per visualizzare tutti i progetti attivi che vengono assegnati anche ad un dipartimento specifico. Se si seleziona un valore da questo campo, creare una clausola aggiuntiva per l'espressione e fare clic su Aggiungi. Questa azione aggiunge la clausola al valore del campo Espressione.
    • E/O
      Specifica il tipo di equazione per la seconda metà dell'espressione.
    • E
      Definisce un'equazione con più clausole.
    • O
      Definisce un'equazione e/o.
  8. Eseguire una delle operazioni seguenti:
    • Fare clic su
      Valuta
      per valutare la sintassi dell'espressione. Se la sintassi non è valida, verrà visualizzato il messaggio NON VALIDA al di sopra della casella di testo
      Espressione
      .
    • Fare clic su
      Aggiungi parentesi
      per delimitare l'espressione con parentesi.
    • Fare clic su
      Nega espressione
      per negare l'espressione delimitandola con parentesi e facendola precedere da un punto esclamativo.
    • Fare clic su
      Cancella
      per cancellare il contenuto della casella di testo di
      Espressione
      .
  9. Salvare le modifiche.
    Il filtro avanzato viene salvato. Il nome viene visualizzato nel campo Filtro avanzato del filtro di pagina.
Ordinamento di un elenco
Per visualizzare gli elementi nell'ordine desiderato, è possibile ordinarli per riga o per colonna. Dopo aver ordinato l'elenco, è possibile ripristinare i valori di ordinamento predefiniti. È possibile ordinare gli elementi padre negli elenchi. Dopo aver ordinato l'elenco, gli elementi figlio ereditano i criteri di ordinamento degli elementi padre.
Per ordinare una colonna, è sufficiente fare clic sull'intestazione. Una volta ordinato l'elenco, verrà visualizzata una freccia nell'intestazione della colonna. Per invertire il criterio di ordinamento, è sufficiente fare di nuovo clic sulla stessa intestazione. Ripetere l'operazione per ordinare ogni altra intestazione di colonna.
Utilizzare l'opzione Ordinamento multiplo per modificare l'ordinamento delle colonne o per eseguire l'ordinamento per più colonne allo scopo di modificare il layout di pagina.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una pagina di elenco.
  2. Fare clic sull'icona Opzioni e selezionare Ordinamento multiplo.
  3. Compilare il seguente campo:
    • Primo campo
      Indica la colonna che determina l'ordinamento.
    • Tipo: Testo
      Visualizza le informazioni in ordine alfabetico.
    • Tipo: Numeri
      Visualizza le informazioni in ordine numerico.
  4. Inserire le informazioni per il secondo, il terzo e il quarto campo.
  5. Indicare il senso dell'ordinamento per ogni selezione effettuata nel campo Colonna (crescente o decrescente).
  6. Fare clic su Salva.
Modifica di un elenco
Quando si seleziona un campo, l'intero elenco viene visualizzato in modalità di modifica. Utilizzare la funzionalità di modifica per aggiornare e correggere i campi in un elenco. La modalità di modifica consente di selezionare collegamenti e icone di altri campi.
Quando si modifica un elenco, si applicano le regole seguenti:
  • Verrà visualizzato un flag nel campo per indicare la presenza di un aggiornamento non salvato. Premere il tasto Esc per tornare alla modalità di visualizzazione ed eliminare le modifiche non salvate.
  • Se il campo può essere modificato, verrà visualizzato in modalità di modifica. Se non viene visualizzata alcuna modifica significa che non è possibile modificare il campo.
  • Durante la modifica di un elenco, è inoltre possibile inserire un elemento.
  • Se l'elenco include una colonna di valori in scala cronologica e si desidera modificarne le informazioni, sarà necessario salvare le modifiche.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire una pagina di elenco.
  2. Per inserire una nuova riga nell'elenco, selezionare la casella di controllo o fare clic su un punto qualsiasi della riga dell'elemento.
  3. Fare clic su
    Nuovo
    .
  4. Modificare i campi e salvare le modifiche. I campi visualizzati sono obbligatori.
    La nuova riga viene inserita con i campi aggiornati.
Esportazione di un elenco in Excel o CSV
È possibile esportare le informazioni da qualsiasi portlet di elenco contenente l'icona Esporta in Excel nella barra degli strumenti Opzioni. L'esportazione in Excel è particolarmente utile se gli elenchi si estendono a più pagine. Per utilizzare operazioni statistiche quali SOMMA e MEDIA, esportare e visualizzare un elenco in formato Excel.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Verificare se vengono esportati i risultati restituiti e se non è stata applicata alcuna suddivisione in pagine.
  2. Aprire la pagina di elenco contenente le informazioni che si desidera esportare, quindi fare clic sull'icona
    Esporta in Excel
    .
  3. Aprire l'elenco come foglio di calcolo Excel oppure salvarlo sul computer locale.
La visualizzazione dei dati esportati in Excel potrebbe variare.
Quando si esportano i dati in Microsoft Excel, l'applicazione esporta anche le impostazioni di formato relative a ciascuna colonna. In tali impostazioni sono incluse le formule utilizzate per l'aggregazione o il confronto dei valori di colonna. Poiché si tratta di applicazioni e formati di file distinti, è possibile che vengano apportate modifiche alla visualizzazione dei dati esportati da
Classic PPM
in Excel o CSV. Utilizzare la seguente immagine e le spiegazioni di esempio come indicazione:
This image shows examples of data exported from Clarity to CSV as seen in Microsoft Excel.
Nell'elenco seguente sono riepilogate le modalità di visualizzazione dei tipi di dati in Excel:
  • Stringa
    Stringa
  • URL
    Stringa con collegamento ipertestuale
  • Griglia di colonne con collegamenti
    Se il collegamento è un'immagine, le informazioni della colonna in Excel corrispondono alla relativa descrizione (testo alternativo).
  • Immagine o valore booleano
    Sì/No
  • Colonna Numero, Formula o Icona virtuale (immagine, semaforo, valore o descrizione intervallo)
    Massimo tre colonne: una per il valore (numero), una per la descrizione dell'intervallo e una colonna di dimensioni ristrette e colore di sfondo in caso di visualizzazione di semafori. Le formule esportano i valori effettivi, non le formule stesse.
  • Data
    Nei file esportati in Excel, le date vengono visualizzate nel formato GG-MM-AAAA. Le impostazioni locali non vengono applicate. Nei file esportati in CSV, la formattazione della data rimane invariata. Le date esportate vengono visualizzate nel formato locale selezionato corrente.
  • Denaro
    Due colonne: valore numerico e codice valuta. Viene mantenuto il numero corretto di cifre decimali.
  • Dati virtuali della barra principale del diagramma di Gantt
    Tre colonne: Nome elemento, Data di inizio, Data di fine, oltre al prefisso dell'intestazione della colonna diagramma Gantt indicante che le tre colonne sono associate.
  • Dati barra secondaria Gantt virtuale
    Tre colonne: Nome elemento, Data di inizio, Data di fine, oltre al prefisso dell'intestazione della colonna Gantt indicante che le tre colonne sono associate. Il prefisso dell'intestazione indica inoltre che le colonne si differenziano dalla barra principale.
  • Barra di avanzamento virtuale
    Tre colonne: Nome fase corrente, Numero fase corrente e Numero di fasi, oltre al prefisso dell'intestazione colonna Avanzamento o Fase indicante che le tre colonne sono associate.
  • Intestazione della colonna
    Questo valore viene visualizzato come nell'applicazione.
  • Valore secondario
    Viene visualizzato in una colonna diversa; l'intestazione di colonna ha come titolo il nome dell'attributo.
  • Valori in scala cronologica
    Una colonna per ciascun intervallo di tempo (anni, mesi, trimestri, settimane o giorni). Inoltre, il prefisso di intestazione della colonna Gantt mostra gli intervalli di tempo associati.
  • Righe di aggregazione, confronto e varianza
    I valori o i risultati vengono visualizzati in righe. Tali valori sono grigi e non mostrano l'intestazione della riga corrispondente. Selezionare un valore di aggregazione o confronto per visualizzare la formula utilizzata per il calcolo del valore nella barra della formula di Excel.
  • Righe evidenziate per attributo
    Le due righe evidenziate nell'applicazione non sono evidenziate in Excel.
Esportazione di regole per i file Excel
  • Se l'icona Esporta in Excel non viene visualizzata, l'elenco è limitato.
  • È possibile eseguire solamente un'esportazione attiva alla volta.
  • Se vengono applicati i criteri di filtro, verranno esportati solo i risultati filtrati.
  • Vengono esportati solo gli elementi di primo livello.
  • Vengono esportati solo i campi visualizzati nell'elenco.
  • Vengono esportati solo gli elementi elencati nella pagina. Se è presente più di una pagina, è necessario esportare ciascuna pagina singolarmente.
  • Per gli elementi contenenti diagrammi (inclusi i diagrammi di Gantt), è possibile esportare un massimo di 300 elementi.
  • Le informazioni esportate vengono visualizzate in Excel o in PowerPoint nella stessa modalità di visualizzazione di
    Classic PPM
    .
  • È possibile esportare alcune pagine contenenti portlet, come ad esempio la pagina Panoramica. Se è possibile esportare una pagina di portlet, l'opzione di esportazione è disponibile.
Esportazione di regole per i file Excel (solo dati) e CSV
  • È possibile eseguire solamente un'esportazione attiva alla volta.
  • Se vengono applicati i criteri di filtro, verranno esportati solo i risultati filtrati.
  • Vengono esportati solo gli elementi di primo livello.
  • Vengono esportati solo i campi visualizzati nell'elenco.
  • È possibile esportare fino a 25.000 righe di dati senza diagrammi. Lasciare vuoto il campo Numero massimo di righe per l'esportazione in Excel.
  • I campi con collegamenti ipertestuali vengono formattati utilizzando la formula di Excel =HYPERLINK(). Il seguente esempio mostra la visualizzazione di un campo del progetto con un collegamento ipertestuale nel file CSV esportato:
"=HYPERLINK("http://localhost/niku/nu#action:projmgr.projectProperties&id=5001023","Project_Name")
Risoluzione dei problemi di esportazione in Excel e CSV
Nelle portlet che supportano queste opzioni di esportazione, è possibile esportare fino a 25.000 righe di dati. Tuttavia, per evitare rallentamenti del sistema, l'applicazione verifica che l'esportazione possa essere completata in un intervallo di tempo ragionevole. Quando l'esportazione richiede più tempo rispetto alla soglia allocata, verrà visualizzato un messaggio di timeout nel file Excel esportato. Provare a ridurre il volume e la complessità dell'elenco. Ad esempio, applicare un filtro ed eseguire nuovamente l'esportazione. Per gli elenchi più lunghi, utilizzare invece un report personalizzato.
Consultare
Modalità di funzionamento del limite di tempo per l'esportazione in Excel
.
Gli utenti di Excel potrebbero visualizzare il seguente messaggio di Microsoft all'apertura di un file XLS esportato da
Classic PPM
:
Il formato di file e l'estensione di My_File.xls non corrispondono. Il file potrebbe essere danneggiato o non protetto. A meno che provenga da una fonte attendibile, non aprirlo. Aprirlo comunque?
Poiché il file proviene da
Classic PPM
, gli utenti possono fare clic su
.
Dopo il caricamento del file .xls, gli utenti di Excel Online potrebbero segnalare la visualizzazione del seguente messaggio da Microsoft nel caso in cui si tenti di aprire il file:
Contenuto sconosciuto nella cartella di lavoro. Aprire e salvare la cartella di lavoro in una versione più recente di Excel.
Utilizzare le seguenti soluzioni alternative per risolvere i problemi relativi alla protezione con i file .xls:
  • Aprire il file nell'applicazione client Excel e salvarlo come .xls o .xlsx. (Per aprire il file in Excel Online, caricarlo prima in OneDrive o SharePoint. Dopo aver caricato il file, Excel Online potrà rilevarlo e aprirlo).
  • Provare a utilizzare l'opzione
    Esporta in Excel
    invece di
    Esporta in Excel (solo dati)
    .
  • Copiare i dati direttamente dalla pagina del browser e incollarli in un'altra applicazione.
  • Esportare i dati con XML Open Gateway (XOG).
  • Progettare un report e salvarlo come Excel, CSV o XLSX.
  • Utilizzare la nuova opzione
    Esporta in CSV
    . Nelle portlet di griglia che supportano questa opzione, è possibile esportare un massimo di 25000 righe di dati in formato di valori separati da virgole (CSV). Il formato CSV viene riconosciuto da Microsoft Excel e da una vasta gamma di database e di software di analisi, reporting e produttività.
Modalità di funzionamento del limite di tempo per l'esportazione in Excel
L'esportazione di un massimo di 25.000 righe di dati con condizioni di visualizzazione potenzialmente eccessive può comportare richieste con una lunga elaborazione. Ad esempio, anche quando si elaborano tre righe al secondo, l'esportazione di oltre 20.000 righe può richiedere più di due ore. Per ridurre il peggioramento delle prestazioni, il sistema tenta di interrompere le lente operazioni di esportazione.
I passaggi seguenti illustrano il funzionamento dell'esportazione in Excel:
  1. Nel file
    governors.properties
    (on-premise) o nelle impostazioni di ambiente di
    Clarity
    (SaaS), l'impostazione E2E_TIMER predefinita corrisponde a 600 secondi (10 minuti).
  2. L'utente avvia un'esportazione dei dati di
    Clarity
    in Excel facendo clic su
    Esporta in Excel (solo dati)
    .
  3. Dopo circa un minuto di elaborazione della query delle righe, il sistema valuta gli esempi di riga e prende una decisione.
    1. Se il sistema è in grado di completare l'esportazione entro il limite di tempo (600 secondi con un margine di flessibilità del 10%), l'elaborazione continua.
      Classic PPM
      genera un file di foglio di calcolo Excel valido.
    2. Se il tempo di esportazione stimato supera il limite di tempo,
      Classic PPM
      arresta l'operazione per evitare un calo delle prestazioni.
      • Classic PPM
        elimina l'operazione di esportazione e genera un foglio di calcolo vuoto con il seguente messaggio di timeout nella parte superiore:
        Il sistema ha stabilito che il completamento dell'esportazione in Excel richiederà 90 minuti. Questo valore supera la quantità di tempo consentita. L'operazione è stata interrotta dal sistema.
      • Nell'interfaccia utente non viene visualizzato alcun messaggio di errore.
      • Classic PPM
        genera un messaggio di avviso nel file
        app-ca.log
        :
        Aborted the e2e operation as this operation cannot be completed within stipulated E2E MAX TIME Limit value
        (Operazione e2e interrotta: questa operazione non può essere completata entro il valore limite E2E MAX TIME stabilito)
Utilizzare il menu Preferiti per memorizzare i collegamenti utilizzati quotidianamente. È possibile salvare qualsiasi pagina di prodotto come preferito. Questi preferiti corrispondono a pagine specifiche di
Classic PPM
e sono diversi dai preferiti del browser. È inoltre possibile organizzare i preferiti aggiungendo collegamenti di pagina, collegamenti di azione e sezioni di menu.
Per salvare una pagina come preferita, aprire la pagina, selezionare il menu
Preferiti
e fare clic su
Aggiungi elemento corrente
.
È possibile aggiungere un collegamento di pagina personalizzato al menu Preferiti.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire
    Preferiti
    e fare clic su
    Configura
    .
  2. Fare clic su
    Aggiungi
    .
  3. Selezionare Collegamento pagina e fare clic su Avanti.
  4. Inserire le informazioni richieste:
    • Nome collegamento
      Definisce l'etichetta che si desidera utilizzare per identificare il collegamento di pagina. Il nome viene visualizzato nel menu Preferiti, ad esempio
      MyFavoritePage
      o
      MyProjectList
      .
    • Descrizione
      Definisce lo scopo del collegamento alla sezione o alla pagina.
    • Nome pagina
      Specifica la pagina visualizzata quando si fa clic sul collegamento nel menu Preferiti.
    • Voce del menu padre
      Specifica il menu secondario del menu Preferiti in cui viene visualizzato il collegamento.
  5. Salvare le modifiche.
È possibile aggiungere un collegamento al menu Preferiti. Facendo clic su un collegamento azione, si verifica un'azione specificata.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire
    Preferiti
    e fare clic su
    Configura
    .
  2. Fare clic su
    Aggiungi
    .
  3. Selezionare
    Collegamento azione
    e fare clic su
    Avanti
    .
  4. Inserire le informazioni richieste. Di seguito si riporta una breve descrizione dei campi seguenti:
    • Nome collegamento
      Definisce il nome del collegamento per l'azione. Il nome del collegamento è l'etichetta visualizzata nel menu.
    • Nome azione
      Specifica l'azione eseguita quando il collegamento nel menu viene selezionato.
    • Voce del menu padre
      Specifica la sezione dove verrà visualizzato il collegamento.
  5. Salvare le modifiche.
Aggiunta di una sezione Menu Preferiti
È possibile aggiungere una sezione al menu Preferiti in modo che sia possibile organizzare le proprie pagine preferite salvate.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire
    Preferiti
    e fare clic su
    Configura
    .
  2. Fare clic su
    Aggiungi
    .
  3. Selezionare
    Sezione
    e fare clic su
    Avanti
    .
  4. Inserire le informazioni richieste.
  5. Salvare le modifiche.
Sezioni del menu Riordina
È possibile riordinare le sezioni e i collegamenti nel menu
Preferiti
.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Aprire
    Preferiti
    e fare clic su
    Configura
    .
  2. Fare clic su
    Riordina
    .
  3. Selezionare una sezione nell'elenco Opzioni di menu e fare clic sulle frecce per spostare la sezione in una nuova posizione.
  4. Salvare le modifiche.
Se le modifiche apportate non vengono visualizzate nel menu, fare clic sul pulsante
Aggiorna
.
È possibile rimuovere una sezione di menu, un collegamento di pagina, o un collegamento di azione. L'utente può rimuovere solo le sezioni o i collegamenti creati dall'utente stesso. Non è possibile rimuovere le sezioni o i collegamenti predefiniti di
Classic PPM
.
Per rimuovere una sezione o collegamento, aprire Preferiti, fare clic su Configura, quindi selezionare e rimuovere una sezione o un collegamento.