Clarity
: Configurazione dei blueprint per i progetti

ccppmop1591
HID_newux_admin_blueprints
L'amministratore dell'applicazione o il responsabile della progettazione PMO può utilizzare i blueprint per configurare i layout dei diversi tipi di progetto. È possibile copiare e configurare i blueprint corrispondenti agli obiettivi di ciascuna unità di business della propria organizzazione.
È possibile associare i modelli di progetto ai blueprint di progetto. Quando gli utenti creano progetti a partire dai blueprint, vengono visualizzati i dettagli di progetto dal blueprint. Gli azionisti di un'unità di business visualizzano soltanto le sezioni, i campi, gli elementi visivi e i moduli rilevanti per i propri progetti.
In base ai diritti di accesso, l'utente proprietario dell'applicazione può modificare le funzionalità dei blueprint in
Clarity
. Verificare di disporre dei diritti appropriati per la configurazione dei blueprint. Consultare la sezione dedicata ai diritti di accesso
Clarity
Access Rights nella sezione Reference.
2
Esempio: Utilizzo dei blueprint di progetto
In qualità di proprietario dell'applicazione, Ian è un nuovo membro dell'unità di business Marketing. La nuova unità di business è incaricata di acquisire dati specifici durante la pianificazione e l'esecuzione di progetti. Per facilitare l'integrazione della nuova unità di business, Ian copia il blueprint Progetto standard per creare il blueprint di marketing. In base alle opzioni disponibili, Ian soddisfa le esigenze di diversi azionisti per il completamento dei dettagli. e personalizza i dettagli del progetto di marketing in modo da visualizzare soltanto i campi rilevanti. Ad esempio, Ian include i campi Segmenti di destinazione e Data di avvio del progetto pilota
e configura il blueprint in base ai risultati delle riunioni giornaliere. Dopo una settimana, Ian ritiene che sia giunto il momento di pubblicare il blueprint, in modo da potervi associare i modelli. Theresa, un Manager di progetto senior, ha creato diversi modelli per diversi tipi di progetto in
Classic PPM
. Ian associa il modello Fiera marketing al nuovo blueprint di marketing. Nicole, il manager di progetto per Marketing, crea un nuovo progetto dal modello Fiera marketing. Quando Nicole visualizza il nuovo progetto, i dettagli del progetto mostrano i campi configurati da Ian relativi al tipo di progetti gestiti da lei.
Elementi in primo piano: Blueprint di progetto
Feature Blueprints.jpg
c1.png
Navigazione
: dal menu principale, fare clic su
Amministrazione
, quindi selezionare
Blueprint
.
c2.png
Copia di un blueprint
: è possibile visualizzare, ma non configurare, il blueprint Progetto standard predefinito. Tuttavia, è possibile creare una copia e modificarla successivamente. Fare clic sul menu Opzioni per copiare, rinominare o eliminare un blueprint (il blueprint predefinito non può essere eliminato). È inoltre possibile rendere un altro blueprint il blueprint predefinito. Quando gli utenti creano nuovi progetti, devono selezionare un modello. Il blueprint predefinito determina le sezioni, i campi, gli elementi visivi e i moduli visualizzati.
c3.png
Modelli di spostamento
: è possibile utilizzare la funzionalità di trascinamento e rilascio dei modelli da un blueprint ad un altro.
c4.png
Modifica e pubblicazione
: aprire un blueprint copiato e fare clic su Modifica. È possibile definire i dettagli di layout, gli elementi visivi e i moduli. Facendo clic su Pubblica, le modifiche vengono visualizzate nei modelli che determinano le funzionalità e l'aspetto dei progetti correnti e futuri.
c5.png
Sezioni e campi
: è possibile aggiungere e rimuovere le sezioni del layout di progetto. Nel presente esempio, l'utente trascina un campo in una sezione e lo rilascia nel campo adiacente. È possibile modificare la posizione e ridimensionare i campi per ottenere le dimensioni desiderate.
c6.png
Elementi visivi
: è possibile trascinare e rilasciare un massimo di tre indicatori visivi visualizzati nei riquadri di progetto.
c7.png
Moduli
: consente di stabilire un almeno un modulo o più moduli visualizzati all'apertura di un progetto. I primi quattro moduli vengono visualizzati nei riquadri di progetto.
Visualizzazione di blueprint in un elenco
Per impostazione predefinita, il blueprint Progetto standard è disponibile con il prodotto. Ian può configurare blueprint extra copiando il blueprint Progetto standard o qualsiasi altro blueprint personalizzato configurato precedentemente. I blueprint disponibili e configurati vengono elencati con i dettagli seguenti:
  • Ultimo utilizzo
    : indica la data dell'ultima creazione di un progetto da un modello associato al blueprint.
  • Numero di progetti:
    indica il numero di progetti attualmente associati al blueprint.
  • Autore modifica:
    specifica l'utente autore dell'ultima configurazione del blueprint.
  • Pubblicato
    : indica la data di pubblicazione dei dettagli del blueprint per essere utilizzati dai modelli di progetto.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Fare clic su
    Amministrazione
    .
  2. Fare clic su
    Blueprint
    per visualizzare tutti i blueprint disponibili.
  3. Espandere un blueprint per visualizzare tutti i modelli di progetto associati.
    1. Fare clic sulle doppie frecce nella parte superiore per espandere o comprimere tutti i blueprint elencati.
    2. Fare clic sulla freccia accanto a un blueprint per espandere o comprimere il singolo blueprint.
  4. Fare clic sul menu
    ⋮ Azioni
    a destra della data di ultima pubblicazione del blueprint da copiare, rinominare, eliminare o impostare come predefinito.
    Non è possibile rinominare o eliminare il blueprint Progetto standard, mentre è possibile creare una copia e modificarla.
Indicatori visivi per i componenti del blueprint
I seguenti elementi riguardano i componenti del blueprint (campi, elementi visivi e moduli):
  • Uno sfondo bianco con caratteri neri indica un componente attivo
    non
    utilizzato nel blueprint.
  • Uno sfondo bianco con caratteri grigi indica un componente attivo utilizzato nel blueprint.
  • Uno sfondo grigio con caratteri neri indica un componente non attivo
    non
    utilizzato nel blueprint.
  • Uno sfondo grigio con caratteri grigi indica componenti non attivi utilizzati nel blueprint. I componenti non attivi non sono visibili agli utenti nei dettagli del progetto.
  • Gli asterischi (*) indicano i campi obbligatori.
Filtro e ricerca dei blueprint
È possibile filtrare l'elenco dei blueprint in base ai criteri seguenti:
  • Blueprint
    : selezionare uno o più blueprint da visualizzare nell'elenco.
  • Modello
    : selezionare uno o più modelli attivi associati ai blueprint elencati. Vengono visualizzati soltanto i modelli selezionati per i blueprint. L'applicazione del filtro a modelli specifici consente di selezionare soltanto nomi di modelli attivi. Non è possibile filtrare i modelli non attivi in base al nome. È possibile filtrare soltanto i modelli non attivi in base allo stato.
  • Stato
    attivo
    modello
    : selezionare Attivo, Non attivo o entrambi i tipi di modelli per visualizzare l'elenco dei blueprint. Per impostazione predefinita, vengono visualizzati solo i modelli attivi.
  • Tipo di blueprint
    : selezionare uno o più blueprint da visualizzare nell'elenco.
È inoltre possibile usare il campo Ricerca per cercare i blueprint per nome. L'applicazione mantiene i filtri selezionati in tutte le sessioni di accesso individuali.
Blueprint Progetto standard
Il blueprint
Progetto standard
corrisponde al blueprint predefinito non configurabile o eliminabile. Tutti i modelli esistenti vengono associati al blueprint Progetto standard. Inizialmente, il blueprint Progetto standard viene contrassegnato come blueprint
predefinito
. Se si dispone dei diritti di modifica del blueprint, è possibile associare modelli di progetto al blueprint Progetto standard. Non sono necessari diritti di modifica degli investimenti per spostare o associare un modello di progetto in un blueprint.
Dettagli Progetto standard
Il blueprint Progetto standard include i seguenti dettagli: Gli stessi dettagli vengono visualizzati nella pagina Proprietà del progetto associato al blueprint Progetto standard.
  • Dettagli di riepilogo del progetto:
    • Nome progetto
      Definisce il nome del progetto.
    • ID progetto
      Definisce l'identificatore univoco per il progetto. L'ID viene generato automaticamente utilizzando la numerazione automatica.
    • Tipo di progetto
      Definisce il tipo di progetto basato sul modello utilizzato per la distribuzione dell'infrastruttura.
    • Stato lavoro
      Definisce lo stato del progetto.
    • Inizio-Fine
      Definisce le date di inizio e di fine del progetto.
    • Obiettivo
      Definisce l'obiettivo di business per il progetto.
  • Dettagli azionisti:
    • Manager
      Definisce l'azionista incaricato della gestione del ciclo di vita del progetto.
    • Sponsor
      Definisce l'azionista che esegue la valutazione dei benefit funzionali e tecnici ed analizza i benefit di costo del progetto.
    • Project Management Office
      Definisce l'azionista incaricato della revisione e dell'approvazione del progetto.
    • Finanza e governance
      Definisce gli azionisti che revisionano le visualizzazioni aggregate di tutti i progetti nell'unità e prendono decisioni di budget.
  • Dettagli impostazioni:
    • Modalità di registrazione
      Definisce la modalità di registrazione delle ore per il progetto. Le risorse utilizzano il metodo definito per l'immissione del tempo dedicato alle attività di progetto.
    • Aperto per immissione ore
      Specifica se le risorse possono registrare il tempo dedicato al progetto tramite le schede attività.
    • Attivo
      Specifica se il progetto è disponibile per essere utilizzato nel sistema. Un progetto attivo consente soltanto di assegnare le risorse e di eseguire elaborazioni finanziarie.
    • Colore banner
      Definisce il colore visualizzato nella parte superiore dei riquadri di progetto.
Elementi visivi del progetto standard
Il blueprint Progetto standard include i seguenti elementi visivi:
  • Lavoro dedicato
  • Spesa budget
  • Cardine successivo
Moduli del progetto standard
Il blueprint Progetto standard include i seguenti moduli. Gli stessi moduli vengono visualizzati come icone selezionabili nel riquadro di un progetto associato al blueprint Progetto standard.
  • Conversazioni
  • Attività
  • Collegamenti
  • Stato
  • Dati finanziari
  • Rischi
  • Problemi
  • Modifiche
  • Documenti
  • Proprietà
  • Personale
  • Elenco Attività
Impostazione del blueprint predefinito
Scegliere un blueprint predefinito per la propria organizzazione. Tutti i progetti esistenti non associati a un blueprint sono associati al blueprint predefinito corrente. Se dopo l'aggiornamento un progetto è contrassegnato come modello e non è associato a un blueprint, verrà associato al blueprint predefinito corrente.
È possibile designare il blueprint Progetto standard o qualsiasi altro blueprint come blueprint predefinito. Dalla pagina di elenco dei blueprint, fare clic sul menu
⋮Azioni
e selezionare Imposta come valore predefinito. Il banner predefinito viene visualizzato accanto al nome del blueprint. È possibile contrassegnare come predefinito soltanto un blueprint.
Quando si contrassegna un altro blueprint come predefinito, il blueprint esistente non sarà più il blueprint predefinito.
Associazione di modelli ai blueprint
Un modello viene utilizzato per la creazione di progetti. I dettagli del progetto vengono visualizzati dagli utenti finali in base al blueprint associato. È possibile associare un modello a un solo blueprint.
Inizialmente, tutti i modelli esistenti vengono associati per impostazione predefinita al blueprint Progetto standard. In base alle proprie esigenze aziendali, è possibile modificare l'associazione di un modello da un blueprint ad un altro. I progetti esistenti associati a un blueprint non vengono modificati. La visualizzazione dei dettagli della nuova associazione al blueprint è disponibile soltanto per i nuovi progetti.
Utilizzare la funzionalità di trascinamento della selezione per spostare un modello da un blueprint ad un altro.
Copia di un blueprint
Creare un blueprint copiando il blueprint
Progetto standard
o qualsiasi altro blueprint definito dall'utente. Dal menu
Azioni
del blueprint, fare clic su
Copia
. Viene creato il nuovo blueprint contrassegnato da un ID univoco tramite numerazione automatica. La copia include inoltre i dettagli, gli elementi visivi e i moduli del blueprint esistente. È possibile modificare la copia e associare uno o più modelli di progetto invece di utilizzare sempre il blueprint standard.
Modifica di un blueprint
È possibile rinominare o modificare la configurazione di un blueprint definito dall'utente. Non è possibile modificare o eliminare il blueprint standard dei progetti. È
possibile
rinominare il blueprint standard dei progetti.
Aggiunta di campi di progetto a un blueprint
In
Classic PPM
, è possibile aggiungere attributi all'oggetto Progetto. Gli attributi sono disponibili per la configurazione nei blueprint di progetto.
  • Per configurare un blueprint, verificare che siano disponibili tutti i campi obbligatori per il blueprint. Ad esempio, per configurare un blueprint per progetti di marketing, verificare che tutti i campi correlati a marketing siano stati aggiunti al progetto in
    Classic PPM
    .
  • Abilitare i campi per l'accesso API specificando un ID di attributo API nei dettagli dell'attributo. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione relativa agli oggetti e gli attributi
    Classic PPM
    Studio Objects and Attributes
    nell'edizione in lingua inglese della presente documentazione.
  • È inoltre possibile aggiungere i campi OBS ai blueprint e abilitarli per l'accesso API. Consultare la sezione Configurazione e organizzazione di una struttura OBS per ulteriori dettagli sulla creazione di un'OBS e l'associazione all'oggetto di progetto.
L'aggiunta dell'ID dell'attributo API ai seguenti tipi di attributo non è supportata in
Classic PPM
Studio. Non è possibile configurare questi tipi di dati di attributo affinché siano visualizzati nell'elenco dei campi dei blueprint:
  • Valore personalizzato in scala cronologica (TSV)
  • Allegato
I seguenti attributi di progetto non vengono visualizzati nei campi Blueprint:
  • Metodo di calcolo della % di completamento
  • Costo effettivo
  • Approvato
  • ID blueprint attivo
  • Costo di capitale a budget
  • Fine costi a budget (data)
  • Inizio costo a budget (Data)
  • Totale costo a budget
  • Costo operativo a budget
  • Codice valuta
  • Somma EAC per risorse di lavoro
  • Somma ETC per risorse di lavoro
  • Numero di investimenti
  • Ultimo utilizzo
  • Layout di pagina
  • Costo pianificato totale
  • Priorità
  • Avanzamento
  • Categoria progetto
  • Stato
  • Modello
Rimozione degli attributi di campo dai blueprint di progetto
Per rimuovere un attributo personalizzato in modo che non sia più visibile nel Pannello colonna della griglia o nei blueprint, disattivarlo in Studio.
Aggiunta di moduli ai blueprint
Se è stato creato un oggetto secondario personalizzato per l'oggetto Progetto, aggiungerlo come modulo nel blueprint Progetto per renderlo disponibile in
Clarity
. Per ulteriori informazioni sugli oggetti secondari personalizzati, consultare la sezioneOggetti e attributi di Clarity Studio.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Accedere a
    Amministrazione
    ,
    Blueprint
    .
  2. Fare clic sul nome del blueprint che si desidera modificare, quindi fare clic su
    Modifica
    .
  3. Selezionare la scheda
    Moduli
    .
  4. Trascinare i moduli rilevanti nelle caselle vuote per aggiungerli al blueprint.
    • Vengono visualizzati solo gli oggetti secondari personalizzati abilitati per le API come moduli.
    • Gli oggetti secondari personalizzati di primo livello vengono visualizzati come moduli. Gli oggetti secondari di secondo livello abilitati per le API vengono aggiunti automaticamente al riquadro Dettagli dell'oggetto secondario di primo livello.
    • Il blueprint di un oggetto può includere un massimo di 50 moduli, inclusi i moduli predefiniti, gli oggetti secondari personalizzati e i canali. Una volta raggiunto il limite di 50, non sarà possibile aggiungere altri moduli al blueprint. In tal caso, eliminare o combinare i moduli usati con meno frequenza.
  5. Fare clic su
    Pubblica
    per salvare le modifiche e renderle disponibili per gli utenti.
  6. Aprire un progetto che utilizza il blueprint appena modificato. Per ulteriori informazioni su come individuare il blueprint associato a un progetto, consultare la sezione Identificazione di un blueprint per un progetto.
    Gli oggetti personalizzati vengono visualizzati come moduli.
Modifica dei dettagli del blueprint
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dall'elenco dei blueprint, fare clic sul nome del blueprint che si desidera modificare.
  2. Dalla pagina Dettagli, contenente il layout del blueprint attualmente pubblicato, fare clic su
    Modifica
    .
  3. Modificare i dettagli del blueprint:
    • Trascinare e rilasciare i campi disponibili dall'elenco Campi in una sezione esistente del blueprint. Utilizzare il campo di ricerca per individuare campi specifici in base al nome dell'etichetta. Ridimensionare qualsiasi campo nel layout utilizzando il triangolo ombreggiato visualizzato nella parte inferiore destra del campo.
    • Trascinare e rilasciare i campi da una sezione di layout del blueprint ad un'altra sezione.
    • Trascinare e rilasciare i campi dalle sezioni di layout del blueprint nell'elenco dei campi. È inoltre possibile fare clic sull'icona X di un campo di una sezione per rimuovere il campo in questione. Il campo tornerà ad essere disponibile.
    • Eliminare una sezione con o senza campi. Tutti i campi all'interno della sezione vengono rimossi dal layout e sono nuovamente disponibili per la selezione dal pannello Campi.
    • Trascinare una sezione esistente in alto o in basso all'interno del blueprint per riordinare le sezioni. Tutti i campi contenuti nella sezione vengono spostati nella nuova posizione.
    • Aggiungere una sezione facendo clic su Aggiungi sezione oppure trascinare e rilasciare il pulsante Aggiungi sezione nella posizione in cui si desidera aggiungere una sezione.
  4. Se non si è certi delle modifiche apportate, annullare le modifiche. Le modifiche vengono eliminate e la visualizzazione dei dettagli del blueprint torna alla versione attualmente pubblicata.
  5. Fare clic su
    Pubblica
    per salvare le modifiche e rendere disponibile il nuovo layout per i progetti. Tutti i progetti associati al blueprint in questione contengono il nuovo layout.
Modifica degli elementi visivi del blueprint
I riquadri di progetto conterranno gli elementi visivi sotto forma di grafici ad anello, widget di data o icone. Ciascun blueprint consente di visualizzare, nascondere, modificare o riordinare gli elementi visivi contenuti nei riquadri di progetto.
Configurare gli elementi visivi in linea con gli obiettivi di progetto per un'unità o un tema di business specifici.
Esempio
: un dipartimento IT gestisce progetti complessi e in genere desidera visualizzare indicatori relativi alle metriche tradizionali di costo (spesa a budget) e pianificazione (lavoro dedicato). Un dipartimento di marketing gestisce i lanci di prodotti e le fiere e preferisce elementi visivi orientati all'avanzamento, ad esempio i giorni restanti.
Sono disponibili i seguenti elementi visivi:
  • % di completamento
    Definisce la percentuale di lavoro completato per il progetto. Il diagramma si basa sul campo % di completamento configurato per la pagina dei dettagli del progetto.
  • Budget restante
    Definisce l'importo del budget restante per il progetto, calcolato come Costo totale restante/Costo a budget totale.
  • Budget speso
    Definisce l'importo del budget speso per il progetto, calcolato come Costo totale effettivo/Costo a budget totale.
  • Giorni restanti
    Definisce il numero di giorni restanti per il progetto. Se la data corrente è precedente alla data di inizio del progetto, i giorni restanti corrisponderanno alla data di fine del progetto meno la data di inizio del progetto. Se la data corrente è successiva alla data di inizio del progetto ma precedente alla data di fine del progetto, i giorni restanti corrisponderanno alla data di fine del progetto meno la data corrente. In tutti gli altri casi, il valore corrisponde a zero.
  • Giorni precedenti all'inizio
    Definisce il numero di giorni restanti prima dell'inzio del progetto (data di inizio del progetto - data corrente, a condizione che la data di inizio del progetto sia successiva alla data corrente. Se la data corrente è successiva alla data di inizio o se la data di inizio non è stata definita, il valore corrisponde a zero.
  • Lavoro restante
    Definisce il numero di ore restanti per il progetto, calcolato come Unità totali restanti/Unità a budget totali o (EAC - Valori effettivi)/EAC. Se la stima al completamento (EAC) è pari a zero o null, il valore del lavoro restante è pari a zero. Se il Valore effettivo è superiore al valore EAC, il valore del lavoro restante sarà negativo.
  • Lavoro dedicato
    Definisce il numero di ore calcolato come Valori effettivi di lavoro/Lavoro totale. I valori effettivi di lavoro corrispondono alla somma dei valori effettivi contabilizzati per le risorse di lavoro. Il lavoro totale corrisponde al totale di EAC per il progetto.
  • Data di fine
    Definisce la data di fine del progetto.
  • Cardine successivo
    Visualizza la data dell'attività cardine successiva alla data odierna. Se non sono presenti attività cardine o se tutte le attività cardine sono scadute, il prodotto utilizza la data di fine del progetto.
  • Data di inizio
    Definisce la data di fine del progetto.
Procedere come descritto di seguito:
  1. Dall'elenco dei blueprint, fare clic sul nome di un blueprint.
  2. Nella pagina Dettagli, fare clic su
    Elementi visivi
    .
  3. Fare clic su
    Modifica
    per configurare gli elementi visivi per il layout del riquadro del progetto:
    • Selezionare almeno un elemento visivo per un massimo di tre.
    • Per sostituire un elemento visivo, trascinarne uno dall'elenco Elementi visivi e rilasciarlo nel riquadro del progetto.
    • Utilizzare la casella di ricerca per cercare gli elementi visivi specifici in base al nome dell'etichetta.
    • Trascinare e rilasciare gli elementi visivi dal riquadro di progetto nuovamente nell'elenco degli elementi visivi. È inoltre possibile fare clic sull'icona X di un elemento visivo di un riquadro di progetto per rimuoverlo dal riquadro. L'elemento visivo tornerà ad essere disponibile.
    • Ridisporre gli elementi visivi all'interno del riquadro di progetto trascinandoli e rilasciandoli.
  4. Ignorare le modifiche oppure salvarle pubblicandole.
Modifica di moduli del blueprint
È possibile configurare un massimo di quattro (4) moduli blueprint visualizzabili come icone nella parte inferiore di ciascun riquadro di progetto. Le icone consentono agli utenti di accedere direttamente a un modulo, ad esempio Conversazioni o Attività senza dover accedere a un modulo per poter accedere al successivo.
Quando un utente seleziona un'area del riquadro di progetto il cui collegamento al modulo non è disponibile (ad esempio, il colore del banner o uno degli indicatori), il prodotto ricondurrà l'utente al primo modulo configurato per il blueprint. Ad esempio, se vengono configurati i seguenti moduli per un blueprint in ordine da sinistra verso destra, l'utente verrà condotto al modulo Report di stato del progetto:
  • Report di stato
  • Proprietà
  • Dati finanziari
  • Conversazioni
Allo stesso modo, quando un utente crea un progetto in
Clarity
, dopo aver immesso il nome del progetto, l'utente viene reindirizzato al primo modulo specificato nella configurazione del blueprint.
Per poter visualizzare il riquadro di progetto è necessario disporre di almeno un modulo. Nei riquadri di progetto viene visualizzato un massimo di quattro moduli in base all'ordine di configurazione corrispondente. I moduli restanti vengono visualizzati sotto forma di schede all'interno del progetto.
Pubblicazione di un blueprint
Tutte le modifiche in corso relative ai dettagli, agli elementi visivi e ai moduli verranno rese disponibili nella stessa pubblicazione. Tutti i progetti associati al blueprint mostrano il layout più recente configurato per il blueprint.
Clarity
supporta attualmente 25 moduli, 25 elementi visivi e 200 attributi per il blueprint di progetto.
Eliminazione di un blueprint
Se si dispone dei diritti di accesso appropriati, è possibile eliminare qualsiasi blueprint definito dall'utente. Se viene eliminato un blueprint non predefinito, tutti i modelli e i progetti associati verranno riassociati al blueprint predefinito corrente. Se il blueprint Progetto standard corrisponde al blueprint predefinito, tutti i modelli e i progetti verranno associati al blueprint in questione. Se si elimina un blueprint predefinito definito dall'utente, tutti i modelli e i progetti associati verranno anch'essi riassociati al blueprint Progetto standard. Il blueprint Progetto standard diviene il nuovo blueprint predefinito. Il blueprint Progetto standard non può essere eliminato.
Identificazione di un blueprint per un progetto
I blueprint, i modelli e i progetti potrebbero richiedere un metodo rapido di identificazione e modifica del blueprint associato a un progetto.
Procedere come descritto di seguito
:
  1. Nel menu principale di
    Clarity
    , fare clic su Progetti.
  2. Passare al layout Griglia e fare clic sul pannello colonne.
  3. Cercare e selezionare l'attributo Blueprint.
    L'attributo Blueprint viene aggiunto come colonna nella griglia. È ora possibile visualizzare i blueprint associati a ciascun progetto
I progetti privi di valore nel campo Blueprint non dispongono di un blueprint associato. Se si apre uno di questi progetti in
Clarity
, vengono ereditati i dettagli, gli elementi visivi e i moduli definiti nel blueprint
predefinito
. In seguito all'aggiornamento da
Clarity
15.2 (e release precedenti),
Clarity
utilizza automaticamente il blueprint
predefinito
all'apertura dei progetti.
Opzioni
: è possibile utilizzare l'associazione flessibile predefinita oppure impostare il progetto per la sottoscrizione a un modello o a un blueprint diverso. Se si crea un blueprint e lo si contrassegna come predefinito, si consiglia di spostare i modelli in quel blueprint predefinito prima che gli utenti creino nuovi progetti. Se i modelli non sono visualizzati in un blueprint, i nuovi progetti non disporranno di un'associazione ai blueprint e il layout verrà ripristinato sul blueprint predefinito attualmente definito.
Esempio
: tutti e quattro (4) i progetti riportati di seguito della release 15.2 sono stati aggiornati alla release 15.3 (o release successive). Il campo
ID blueprint attivo
* è impostato sul blueprint
predefinito
corrente. In seguito all'aggiornamento era stato denominato
Progetto standard
ma successivamente è stato modificato in
(Copia di) Progetto standard
in
Clarity
. Ogni volta che si modifica il blueprint predefinito o si crea un nuovo blueprint e lo si contrassegna come predefinito, tali progetti continuano ad avere l'aspetto del blueprint predefinito. Per terminare questa associazione flessibile con il piano predefinito, impostare il blueprint per il primo progetto (Potenziamento protezione automatizzata) in un progetto standard. L'applicazione aggiorna immediatamente l'ID attivo del blueprint in modo che corrisponda. Se si modifica il modello di progetto (ad esempio, si modifica un valore vuoto in un modello di progetto principale), l'associazione flessibile al blueprint predefinito prevale ancora, anche se il blueprint predefinito non include il modello di progetto principale.
image2019-5-22_14-11-54.png
image2019-5-22_14-38-26.png
*L'attributo ID blueprint attivo è un attributo virtuale facoltativo disponibile in
Classic PPM
Utilizzo dei canali per l'integrazione di contenuto esterno
I canali consentono di visualizzare in Clarity il contenuto di una risorsa esterna, ad esempio un sito, un'applicazione o i report dell'investimento sensibili al contesto di Classic PPM. È possibile interagire con tale contenuto e utilizzarlo per prendere decisioni ponderate senza dover uscire dall'investimento di Clarity.
L'amministratore può aggiungere un canale al blueprint e configurare fino a un massimo di quindici canali. Una volta creato il canale, questo viene visualizzato nel riquadro Moduli. Dopo aver pubblicato il blueprint, il canale appena creato viene visualizzato come pagina a schede all'interno dell'investimento (Progetto, Investimento personalizzato, Idee) e degli oggetti personalizzati.
Dopo aver aggiunto un canale,
non
è necessario trascinare il nuovo canale nella sezione del layout del blueprint in quanto viene aggiunto automaticamente.
Dopo aver creato 15 canali, il pulsante Nuovo canale non viene più visualizzato.
Questa pagine contiene i seguenti argomenti:
Configurazione di un canale
Di seguito si descrive come aggiungere un canale e integrare in Clarity i contenuti appartenenti a un'altra origine.
  1. Accedere a
    Blueprint
    e fare clic su
    Modifica
    .
  2. Nella scheda
    Moduli
    , fare clic su
    Nuovo canale
    .
  3. Immettere le informazioni pertinenti nei campi seguenti:
    1. Nome canale
      : immettere il nome del canale.
    2. URL canale
      : immettere l'URL del canale.
    3. URL di riferimento
      : immettere uno o più URL di riferimento separati da virgola. Gli URL di riferimento vengono utilizzati quando l'URL del canale viene reindirizza l'utente a un altro collegamento di autenticazione.
      Ad esempio, se l'URL del canale richiede l'accesso SSO, specificare l'URL di autenticazione nell'URL di riferimento.
  4. Fare clic su
    Anteprima
    per verificare il canale.
    È possibile visualizzare in anteprima solo collegamenti concreti.
  5. Fare clic su
    Pubblica
    per pubblicare il blueprint.
    Il canale è stato creato. Gli utenti dovranno aggiornare la sessione del browser per visualizzare il nuovo canale come una pagina a schede all'interno dell'investimento.
Parametri dinamici per i canali
  • È possibile utilizzare i seguenti parametri per creare collegamenti dinamici all'interno dei canali:
    • project id = ${_interalId}
    • projectCode = ${code}
    • project name =${name}
    • project manager =${manager}
    • logged in user =${_userId}
  • I canali supportano anche gli attributi personalizzati come parametri di input, utilizzando il valore Alias API attributo per i seguenti tipi di attributo:
    • Numero
    • Stringa
    • Ricerca a valore singolo (statica e NSQL)
I canali supportano anche i contenuti sensibili al contesto con parametri dinamici. I contenuti con parametri dinamici non vengono visualizzati in modalità di anteprima per i canali nel blueprint, ma è possibile visualizzarli nell'investimento.
Uso dei percorsi relativi in un URL di canale generico
Quando si aggiunge un canale da collegare a Classic PPM, sostituire l'URL del server con la sintassi HTML punto-punto-barra dei percorsi relativi invece dei riferimenti di percorso assoluto fisso. Se i dati vengono ripristinati su un altro server, il canale continua a funzionare.
URL originale
URL di canale generico
http://my_clarity.ca.com/niku/nu
../../../../../niku/nu
Esempio 1
: in questo esempio, l'utente definisce un collegamento in un canale alla pagina dei processi di progetto in
Classic PPM
:
../../../../../niku/nu#action:projmgr.projectProcessInstances&id=${internalID}&object_type =project&object_id=${internalID}&ui.page.space=mainnav.work&ui.page.template=union.appPage
image2019-3-19_19-57-36.png
Esempio 2:
il collegamento agli investimenti di Rally viene visualizzato come segue:
https://rally1.rallydev.com/#/investments
Esempio 3:
l'esempio seguente mostra il collegamento a un report Jaspersoft:
https://clarityserver.ca.com/reportservice/flow.html?_flowId=viewReportFlow&reportUnit= %2Fca_ppm%2Freports%2Fproject_management%2FCSK_PRJ_ProjectStatusSummary &standAlone=true&ParentFolderUri=/ca_ppm/reports/project_management &populateProject=1&projectKey_1=${internalID}
Collegamento di canali a
Classic PPM
con il tema dell'interfaccia utente di Phoenix
Se si crea un canale collegato all'interfaccia utente di
Classic PPM
e viene applicato il tema di interfaccia utente Phoenix facoltativo, vengono visualizzati due menu principali sul bordo sinistro della pagina. Per mostrare solo un menu principale, procedere come segue:
  1. Modificare il blueprint.
  2. Aprire il modulo del canale.
  3. Aggiungere il seguente parametro al campo
    URL canale
    :
    &puiFullscreen=on
  4. Per nascondere le voci di menu specifiche del progetto, aggiungere il seguente parametro:
    &puiHidePPMTabs=on
  5. Salvare e pubblicare il blueprint.
image2019-3-19_19-26-6.png
Video: Come nascondere i comandi di spostamento e la barra degli strumenti nei canali con l'interfaccia utente Phoenix

Suggerimenti per la risoluzione dei problemi durante la configurazione dei canali (Amministratori)
  • Prima di visualizzare l'anteprima di un canale, aggiornare la pagina del browser.
  • Consigliare agli utenti di aggiornare il proprio browser dopo la pubblicazione di un blueprint con canali nuovi o modificati.
  • Negli URL di riferimento evitare spazi, punti e virgola e caratteri speciali.
  • Gli URL di riferimento devono essere separati da virgole.
Problemi noti dei canali
Refused to Frame
: è possibile visualizzare un errore Refused to Frame quando si seleziona Anteprima per un determinato URL del canale perché viola la seguente direttiva del criterio di sicurezza del contenuto: frame-src app.pendo.io cdn.pendo.iodocops.ca.com 'self' data:
Risoluzione
: per risolvere questa condizione, aggiornare il browser. L'aggiornamento forza Clarity a inserire il dominio nella white list (elementi consentiti), in conformità con la direttiva del criterio di protezione del contenuto. La nuova funzionalità del canale del blueprint ha una capacità integrata di inserire nella white list un dominio dopo averlo definito nel canale. Aggiornare il browser per inserire nella white list un dominio prima di poterlo visualizzare in anteprima. L'inserimento nella white list consente a Clarity di visualizzare le applicazioni esterne nel framework di Clarity, purché l'applicazione non presenti restrizioni CORS integrate. Clarity non può infatti sovrascrivere un criterio di protezione esterno.
Contenuto misto
: questo errore potrebbe essere visualizzato se si configura un collegamento con HTTP all'interno di un dominio che richiede una connessione HTTPS protetta:
Mixed Content: The page at 'https://MY-PPM-SERVER.ondemand.ca.com/pm/#/admin/blueprints/blueprint/edit/5000043' was loaded over HTTPS, but requested an insecure resource 'http://OTHER-SITE.domain.org'. This request has been blocked; the content must be served over HTTPS.
Il browser potrebbe visualizzare un avviso che richiede la conferma prima del caricamento degli script non sicuri. In Chrome, viene visualizzata un'icona a forma di scudo di protezione e un prompt che chiede la conferma dell'apertura di un canale non protetto.
Soluzione:
per risolvere questa condizione, modificare il canale nel blueprint per utilizzare HTTPS, quindi pubblicare il blueprint oppure, se il contenuto HTTP è sicuro, visualizzare in anteprima il contenuto HTTP in un altro browser.
Gli amministratori on-premise possono inoltre inserire un dominio nella white list, attraverso le opzioni di sistema per l'amministrazione. Consultare la sezione CSA: Utilità della riga di comando Service e Admin (nella parte inferiore della pagina in questione).
Configurazione degli oggetti secondari di progetto personalizzato come moduli
È possibile aggiungere un nuovo modulo da visualizzare come una pagina con schede insieme alle altre pagine di progetto.
Per configurare le pagine del progetto in modo da riflettere esattamente i processi aziendali dell'organizzazione, definire oggetti secondari di progetto personalizzati. Abilitare l'API degli oggetti secondari personalizzati da utilizzare con i blueprint. Quando un utente finale crea un progetto mediante il blueprint, viene visualizzata una nuova scheda corrispondente al nome dell'oggetto secondario per il progetto.
Esempio
: Ian, l'amministratore di sistema, riceve una richiesta per definire un oggetto secondario di progetto denominato Conformità e configura l'oggetto secondario per la visualizzazione in
Clarity
. In
Classic PPM
Studio, Ian crea l'oggetto secondario e lo abilita per le API. Nella scheda Attributi dell'oggetto secondario, Ian specifica un ID dell'attributo API in modo che gli attributi siano disponibili per la selezione in
Clarity
. In
Clarity
, Ian seleziona un blueprint di progetto e aggiunge il nuovo oggetto secondario come modulo. Quindi crea un nuovo progetto utilizzando questo blueprint e verifica che l'oggetto secondario sia visualizzato come scheda e che la griglia contenga gli attributi selezionati.
È possibile abilitare l'API per gli oggetti secondari di progetto nuovi ed esistenti. Dopo aver abilitato l'API di un oggetto secondario, non è possibile disattivarla.
Procedere come descritto di seguito:
  1. In
    Classic PPM
    , fare clic su
    Amministrazione
    ,
    Studio
    ,
    Oggetti
    .
  2. Creare un oggetto secondario (ad esempio,
    Conformità
    o
    Opportunità
    ) per l'oggetto master Progetto.
    image2018-11-19_14-1-59.png
  3. Selezionare la casella di controllo
    Abilitato per le API
    per l'oggetto secondario. Quando si abilita l'API di un oggetto secondario di progetto nuovo o esistente, viene generato un ID dell'attributo API utilizzando l'ID dell'oggetto secondario e aggiungendo il prefisso "cust" (ad esempio "custoOpportunities"). È possibile visualizzare l'ID nella pagina di elenco degli oggetti.
  4. Creare gli attributi per l'oggetto secondario. Specificare un valore per
    ID attributo API
    per tutti gli attributi.
    L'oggetto secondario crea dinamicamente il modulo e le visualizzazioni Conformità nei blueprint di progetto di
    Clarity
    .
  5. In
    Clarity
    , fare clic su un blueprint di progetto e accedere a
    Moduli
    .
  6. Fare clic su
    Modifica
    . Trascinare e rilasciare il modulo Conformità nella sezione dei moduli del blueprint.
    image2018-11-19_14-4-39.png
  7. Fare clic su
    Pubblica
    .
  8. Creare un nuovo progetto basato su un modello che utilizza il blueprint appena modificato e pubblicato.
  9. Verificare che il nuovo modulo di oggetto secondario personalizzato sia visualizzato come una scheda. Fare clic su
    Conformità
    per aprire il nuovo layout di griglia nella pagina dedicata per l'utilizzo con le istanze e gli attributi dell'oggetto secondario Conformità personalizzato.
    image2018-11-19_14-7-46.png