Protezione dalle alterazioni

Protegge i processi di Symantec dai processi non Symantec quali i worm, i Trojan horse e i virus. La protezione dalle alterazioni può bloccare o registrare i tentativi di modifica dei processi di Symantec o degli oggetti interni del software che sincronizzano i thread e i processi Symantec.
I rilevatori di rischi per la sicurezza di terze parti, che rilevano e proteggono da adware e spyware, di norma hanno effetti sulle risorse Symantec. Se si imposta Protezione dalle alterazioni in modo che registri gli eventi di manomissione quando si eseguono tali programmi di scansione, la funzione genera numerose voci di registro. Se si decide di registrare gli eventi di Protezione dalle alterazioni, utilizzare il filtro del registro per gestire il numero degli eventi.
La funzione Protezione dalle alterazioni viene eseguita solo nei client Windows. Non funziona sui client Linux o Mac.
Opzioni di configurazione della protezione dalle alterazioni
Opzione
Descrizione
Proteggi il software di protezione Symantec da alterazioni o arresti
Tamper Protection è attivata per impostazione predefinita.
Azioni da intraprendere se un'applicazione tenta di alterare o arrestare il software di security Symantec
  • Solo registrazione
    Questa azione registra le attività non autorizzate che attaccano i processi Symantec.
  • Blocca e non registrare
    Questa azione blocca le attività non autorizzate che attaccano i processi Symantec, ma non registra l'occorrenza dell'attività non autorizzata.
  • Blocca e registra
    Questa azione blocca le attività non autorizzate che attaccano i processi Symantec e registra l'occorrenza dell'attività non autorizzata.
È possibile cambiare l'impostazione su
Solo registrazione
o
Blocca e registra
se si desidera monitorare la presenza di falsi positivi nei rilevamenti. Protezione dalle alterazioni può generare un ampio volume di messaggi di registro, pertanto è consigliabile non registrare gli eventi.