Informazioni sulle impostazioni di configurazione di SQL Server

Quando si installa
Symantec Endpoint Protection Manager
con un database SQL Server, è necessario attenersi a requisiti di configurazione specifici per SQL Server.
Prima della creazione del database, Symantec consiglia di installare una nuova istanza di SQL Server che soddisfi i requisiti di installazione e di configurazione di Symantec. È possibile installare un database in un'istanza esistente, ma l'istanza deve essere configurata correttamente, altrimenti l'installazione del database non andrà a buon fine. Ad esempio, se si seleziona un confronto SQL con distinzione di maiuscole e minuscole l'installazione non viene eseguita.
Per massimizzare la posizione di sicurezza delle comunicazioni remote di SQL Server, disporre entrambi i server nella stessa subnet sicura.
Impostazioni di configurazione di SQL Server necessarie
Impostazione di configurazione
Requisito di installazione
Nome istanza
Non utilizzare il nome predefinito. Creare un nome come SEPM.
Per impostazione predefinita, quando si esegue l'installazione di
Symantec Endpoint Protection Manager
, viene creato un database denominato Sem5 nell'istanza di SQL Server. Il nome predefinito è supportato ma può causare confusione se si installano più istanze in un computer.
Configurazione di autenticazione
Autenticazione in modalità mista o autenticazione di Windows
Password sa
Impostare questa password quando si imposta l'autenticazione in modalità mista.
Protocollo attivato
TCP/IP
Indirizzi IP per TCP/IP
Attivare IP1 e IP2
Numeri di porta TCP/IP per IP1, IP2 e IPALL
Lasciare vuoto il campo relativo alle porte dinamiche TCP e specificare un numero di porta TCP. La porta predefinita è normalmente 1433. Specificare questo numero di porta quando si crea il database.
Il database di
Symantec Endpoint Protection Manager
non supporta le porte dinamiche.
Connessioni remote
Devono essere attivate. È necessario specificare anche il protocollo TCP/IP.
Se il database si trova in un server remoto, è inoltre necessario installare i componenti client SQL Server nel computer che esegue
Symantec Endpoint Protection Manager
. I componenti del client SQL Server includono
BCP.EXE
. Il numero di versione dei componenti del client SQL Server deve essere lo stesso del numero di versione del SQL Server in uso. Per le istruzioni di installazione, consultare la documentazione di SQL Server.
Durante la fase di configurazione del database di
Symantec Endpoint Protection Manager
, selezionare ed immettere diversi valori del database. Considerare le decisioni da prendere per configurare correttamente il database.
Nella seguente tabella vengono visualizzate le impostazioni che è necessario conoscere prima di avviare il processo di installazione.
Impostazioni del database SQL Server
Impostazione
Predefinita
Descrizione
Nome server
nome host locale
Nome del computer in cui è in esecuzione
Symantec Endpoint Protection Manager
.
Cartella dati server
SEPM_Install
\data
Cartella in cui
Symantec Endpoint Protection Manager
colloca i file di dati, fra cui backup, replica e altri file di
Symantec Endpoint Protection Manager
. Il programma di installazione crea questa cartella se non esiste.
Il valore predefinito per
SEPM_Install
è C:\Programmi (x86)\Symantec\
Symantec Endpoint Protection Manager
.
Per i sistemi a 32 bit (solo 12.1.x), è C:\Programmi\Symantec\
Symantec Endpoint Protection Manager
.
Password di crittografia
Nessuna
La password che crittografa la comunicazione tra
Symantec Endpoint Protection Manager
e i client. La password può essere composta da un minimo di 6 a un massimo di 32 caratteri alfanumerici ed è obbligatoria.
Annotare questa password e collocarla in una posizione sicura. Non è possibile cambiare o recuperare la password dopo che è stato creato il database. È necessario fornire questa password anche in caso di recupero di emergenza, se non si dispone del backup di un database da ripristinare.
Server di database
nome host locale
Nome del computer in cui SQL Server è installato e il nome di istanza facoltativo. Se il server di database è stato installato con l'istanza predefinita, che non è un nome, digitare
nome host
o l'indirizzo IP
dell'host
. Se il server di database è stato installato con un'istanza denominata, digitare
nome host
\
instance_name
o
dell'host
\
instance_name
. L'utilizzo di
nome host
funziona solo se DNS è configurato correttamente.
Se l'installazione viene eseguita in un server di database remoto, in primo luogo è necessario installare i componenti client SQL Server nel computer che esegue
Symantec Endpoint Protection Manager
.
Porta server SQL
1433
La porta utilizzata per l'invio e la ricezione del traffico in SQL Server.
L'uso della porta 0 non è supportato. La porta 0 specifica una porta casuale e negoziata.
Nome database
sem5
Nome del database creato.
Nome utente database
sem5
Nome dell'account utente del database creato. L'account utente dispone di un ruolo standard con accesso in lettura e scrittura. Il nome può essere una combinazione di valori alfanumerici e di caratteri speciali
~ # % _ + = | : .
. Non sono consentiti i seguenti caratteri speciali:
` ! @ ' $ ^ & * ( ) - { } [ ] " \ / < ; > , ?
. Anche i seguenti nomi non sono consentiti: sysadmin, server admin, setupadmin, securityadmin, processadmin, dbcreator, diskadmin, bulkadmin.
Password di database
Nessuna
La password associata all'account utente del database. Il nome può essere una combinazione di valori alfanumerici e caratteri speciali quali
~ # % _ + = | : . /
. Non sono consentiti i seguenti caratteri speciali:
! @ * ( ) { } [ ] ; , ?
.
Cartella di SQL Server Native Client
SQL Server 2005 (12.1.x):
Install directory
\90\Tools\Binn
SQL Server 2008:
Install directory
\100\Tools\Binn
SQL Server 2012:
Install directory
\110\Tools\Binn
SQL Server 2014 / 2016 / 2017 / 2019:
Install directory
\Client SDK\ODBC\110\Tools\Binn
Posizione della directory di SQL Native Client che contiene il file bcp.exe.
I percorsi di installazione che indicati rappresentano i percorsi predefiniti per Microsoft SQL Server.
Directory di installazione
rappresenta l'unità e la directory dell'installazione per Microsoft SQL Server.
Per installare SQL Server Native Client, vedere la pagina di Microsoft TechNet relativa alla propria versione di SQL Server:
Nome utente del server
Nessuna
Nome dell'account di amministratore del server di database, che in genere corrisponde a sa.
Password del server
Nessuna
In genere, la password associata all'account di amministratore del server di database è sa.
Cartella dati del database
Rilevata automaticamente dopo aver fatto clic su
Predefinito
.
SQL Server 2005 (12.1.x):
Install directory
\MSSQL.1\MSSQL\Data
SQL Server 2008:
Install directory
\MSSQL10.MSSQLSERVER\MSSQL\Data
SQL Server 2008 R2:
Install directory
\MSSQL10_50.MSSQLSERVER\MSSQL\Data
SQL Server 2012:
Install directory
\MSSQL11.MSSQLSERVER\MSSQL\Data
SQL Server 2014:
Install directory
\MSSQL12.MSSQLSERVER\MSSQL\Data
SQL Server 2016:
Install directory
\MSSQL13.MSSQLSERVER\MSSQL\Data
SQL Server 2017:
Install directory
\MSSQL14.MSSQLSERVER\MSSQL\Data
SQL Server 2019:
Install directory
\MSSQL15.MSSQLSERVER\MSSQL\Data
Posizione della cartella dati di SQL Server. Se l'installazione viene eseguita in un server remoto, l'identificativo del volume deve corrispondere all'identificativo del server remoto.
I percorsi di installazione indicati rappresentano i percorsi predefiniti per Microsoft SQL Server.
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza denominata su SQL Server 2005, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL con un identificativo numerico puntato. Ad esempio, \MSSQL.
    n
    \MSSQL\Data
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza con nome su SQL Server 2008, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL10. Ad esempio, \MSSQL10.
    Nome istanza
    \MSSQL\Data
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza con nome su SQL Server 2008 R2, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL10_50. Ad esempio, \MSSQL10_50.
    Nome istanza
    \MSSQL\Data
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza con nome su SQL Server 2012, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL11. Ad esempio, \MSSQL11.
    Nome istanza
    \MSSQL\Data
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza denominata su SQL Server 2014, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL12. Ad esempio, \MSSQL12.
    Nome istanza
    \MSSQL\Data
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza denominata su SQL Server 2016, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL13. Ad esempio, \MSSQL13.
    Nome istanza
    \MSSQL\Data
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza denominata su SQL Server 2017, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL14. Ad esempio, \MSSQL12.
    Nome istanza
    \MSSQL\Data
  • Se l'installazione viene eseguita in un'istanza denominata su SQL Server 2019, il nome dell'istanza viene aggiunto a MSSQL15. Ad esempio, \MSSQL13.
    Nome istanza
    \MSSQL\Data
Se si fa clic su
Predefinito
, viene visualizzata la cartella di installazione corretta, se il nome del server di database e dell'istanza sono stati immessi correttamente. Se si fa clic su
Predefinito
e la cartella di installazione corretta non viene visualizzata, la creazione del database non riesce.