Guida introduttiva all'agente Linux

È possibile che l'amministratore di
Symantec Endpoint Protection Manager
abbia abilitato l'utente per configurare le impostazioni sull'agente Linux.
Operazioni introduttive per l'agente Linux (a partire dalla versione 14.3 RU1)
Passaggio
Attività
Descrizione
Passaggio 1
Installare l'agente Symantec per Linux.
L'amministratore di
Symantec Endpoint Protection Manager
fornisce il pacchetto di installazione per un client gestito o invia un collegamento tramite posta elettronica per scaricarlo.
Passaggio 2
Verificare che l'agente Linux comunichi con
Symantec Endpoint Protection Manager
.
Per confermare la connessione a
Symantec Endpoint Protection Manager
, è possibile eseguire il comando seguente:
/usr/usr/lib/Symantec/status.sh
Passaggio 3
Verificare l'esecuzione di Auto-Protect.
Per verificare lo stato di Auto-Protect, eseguire il comando seguente:
sav info -a
Passaggio 4
Verificare che le definizioni siano aggiornate.
Le definizioni di LiveUpdate sono disponibili al seguente percorso:
/opt/Symantec/sdcssagent/AMD/sef/definitions/
Operazioni introduttive per il client Linux (versione 14.3 MP1 e versioni precedenti)
Passaggio
Attività
Descrizione
Passaggio 1
Installare il client Linux.
L'amministratore di
Symantec Endpoint Protection Manager
fornisce il pacchetto di installazione per un client gestito o invia un collegamento tramite posta elettronica per scaricarlo.
È inoltre possibile disinstallare un client non gestito, il quale non comunica con
Symantec Endpoint Protection Manager
in alcun modo. L'utente del computer principale deve amministrare il computer client, aggiornare il software e aggiornare le definizioni. È possibile convertire un client non gestito in un client gestito.
Passaggio 2
Verificare che il client Linux comunichi con
Symantec Endpoint Protection Manager
.
Fare doppio clic sullo scudo
Symantec Endpoint Protection
. Se il client comunica correttamente con
Symantec Endpoint Protection Manager
, le informazioni sul server vengono visualizzate in
Gestione
, accanto al
server
. Se viene visualizzata la
Modalità non in linea
, contattare l'amministratore di
Symantec Endpoint Protection Manager
.
Se si visualizza la
gestione automatica
, il client non è gestito.
L'icona dello scudo indica anche lo stato di gestione e di comunicazione.
Passaggio 3
Verificare l'esecuzione di Auto-Protect.
Fare doppio clic sullo scudo
Symantec Endpoint Protection
. Lo stato di Auto-Protect viene visualizzato in
Stato
, accanto ad
Auto-Protect
.
È inoltre possibile verificare lo stato di Auto-Protect tramite l'interfaccia della riga di comando:
sav info -a
Passaggio 4
Verificare che le definizioni siano aggiornate.
LiveUpdate viene avviato automaticamente al termine dell'installazione. È possibile verificare che le definizioni vengano aggiornate quando si fa doppio clic sullo scudo
Symantec Endpoint Protection
. La data delle definizioni viene visualizzata in
Definizioni
. Per impostazione predefinita, LiveUpdate per il client Linux viene eseguito ogni quattro ore.
Se le definizioni vengono visualizzate come obsolete, è possibile fare clic su
LiveUpdate
per eseguire LiveUpdate manualmente. È inoltre possibile utilizzare l'interfaccia della riga di comando per eseguire LiveUpdate:
sav liveupdate -u
Passaggio 5
Eseguire una scansione.
Per impostazione predefinita, il client Linux gestito analizza tutti i file e le cartelle ogni giorno alle 12:30. Tuttavia, è possibile avviare una scansione manuale utilizzando l'interfaccia della riga di comando:
sav manualscan -s
nomepercorso
Il comando per avviare una scansione manuale richiede privilegi di utente avanzato.