Importazione delle impostazioni di comunicazione client-server nel client Linux

(Per 14.3 MP1 e versioni precedenti)
Dopo aver installato un
Symantec Endpoint Protection
non gestito per il client Linux, è possibile convertirlo in un client gestito per gestire centralmente le politiche e lo stato del client con
Symantec Endpoint Protection Manager
. Un client gestito comunica e riporta informazioni sullo stato e altre informazioni a
Symantec Endpoint Protection Manager
.
È possibile anche seguire questa procedura per ricollegare un client precedentemente orfano con
Symantec Endpoint Protection Manager
.
È necessario avere privilegi di super utente per eseguire questa procedura. La procedura utilizza
sudo
per dimostrare questa elevazione del privilegio come richiesto.
Il testo
path-to-sav
rappresenta il percorso al comando SAV. Il percorso predefinito è /opt/Symantec/symantec_antivirus/.
Per importare il file delle impostazioni di comunicazione del server client nel client Linux:
  1. L'utente o l'amministratore
    Symantec Endpoint Protection Manager
    deve in primo luogo esportare il file delle impostazioni di comunicazione da
    Symantec Endpoint Protection Manager
    e copiarlo nel computer di Linux. Assicurarsi che il nome del file sia
    sylink.xml
    .
  2. Sul computer Linux, aprire una finestra terminale e immettere il seguente comando:
    sudo
    path-to-sav
    /sav manage -i
    path-to-sylink
    /sylink.xml
    Dove
    path-to-sylink
    rappresenta il percorso in cui è stato copiato il file
    sylink.xml
    .
    Ad esempio, se si copia sul desktop del profilo utente, immettere:
    sudo
    path-to-sav
    /sav manage -i ~/Desktop/sylink.xml
  3. Se l'importazione è stata eseguita, la notifica restituisce il valore OK. Per verificare ulteriormente lo stato gestito, immettere il comando seguente che consente di visualizzare il numero di serie della politica per un'importazione corretta:
    path-to-sav
    /sav manage -p